‘‘E DITTE ANTICHIE DITTE ANTICHINU FFALLISCENONU FFALLISCENOMAJE!MAJE!RACCOLTA DI PROVERBI NAPOLETANI DEDICATI ALLAMAMMAAl...
AMMORE ‘EMAMMA NUN TE‘NGANNAAmore di Mamma non può ingannarti
CHI NON ASCOLTA LA MAMMA E IL PAPA’, PERDE LARETTA VIA“CHI NUN SENTE MAMMA EPATEVA’ A’ CADE’ ADDO’ NUNSAPE”
La mamma comprende i figli senza che questi parlinoFIGLIO MUTO, ‘AMAMMA ‘O‘NTENNE
La moglie è come la mamma, o cura l’ammalato e lo faLa moglie è come la mamma, o cura l’ammalato e lo famoriremorire‘A MU...
Il giovedi’ grasso le mamme impegnerebbero persino iIl giovedi’ grasso le mamme impegnerebbero persino ifigli per fare la ...
La mamma va a messa e la figlia la segueLa mamma va a messa e la figlia la segue(si dice di persona che segue un’altra pas...
La mamma e la gioventù si apprezzano quando non si hannopiùMAMMA EGIUVENTU’S’APPREZZANOQUANNO NUN SETENENO CCHIU’
Una mamma è capace di aiutare cento figli, ma centofigli non sono in grado di aiutare una mamma‘NA MAMMA E’ BONAPE’ CIENT...
Il figlio maschio è più affezionato alla mamma che alpadre‘O FIGLIO TIRAP’ ‘A MAMMA
Anche il figlio più brutto è bello per la sua mammaOGNI SCARRAFONEE’ BELLO A MAMMASOJA
Uno scarafaggetto alla sua mamma sembra belloSCARRAFUNCIELLO A MAMMAPENTILLO LE PARE
Chi ha la madre non piangeCHI TENE MAMMANUN CHIAGNE
La mamma degli stupidi è sempre incinta‘A MAMMA D’ ‘ESCIEME E’ SEMPEPRENA
‘E CONSIGLI‘EMAMMA’
“Chi fraveca e sfravecanun perde majetiempo”Chi monta e smonta non perde maitempo
“Fattella cu cchi èmeglio ‘e te e facci ‘espese!”Stai insieme a chi è migliore di tee fagli regali
“Quando ‘o Signore‘nzerra na porta,arape nu purtone”Dio chiude una porta ma apre unportone
“Chi bella vo’ parè,Tanta pene adda patè”Chi vuole essere bella deve esseredisposta a soffrire
“Fatt’ ‘o lietto ca nunsaje chi aspiette,Arricietta ‘a casa canun saje chi trase!”Rifai il letto perché non sai chi aspett...
“ ‘O purpo s’addacocere cu’ l’acquasoja”Una persona per rendersi conto cheha sbagliato, deve meditare
“Vesti sciccone ca’pari barone”Vesti elegante che sembri nobile
“ Nun t’a piglia’ cu chiè cchiù forte e te”Non scontrarti con chi è più forte dite
“ ‘O supierchio rompe‘o cupierchio”Ciò che è superfluo fuoriesce dalloscatolo, rompendo il coperchio
“ ‘Mpàrate l’arte emiettela a pparte”Impara a fare tante cose e quandooccorre tiri fuori le tue competenze
MENU’PER LA FESTADELLAMAMMA
Antipasto fuja fujaIngredienti gradina gr. 100 un pacchetto di 10sottilette acciughe gr. 200 olive di Gaeta gr. 100cappe...
 TIMBALLINI ALLA NAPOLETANAIngredienti per 4 persone:450 g. di farina bianca4 uova60 g. di burro1/4 di litro di latte200 ...
CALAMARI RIPIENIIngredienti800 gr di calamari1 cucchiaio di capperi350 gr di pomodori pelatioriganoolio3 cucchiai di pang...
Fantasia AntennaIngredienti 3 melanzane 2 uova 2 o 3cucchiai di farina olio formaggio parmigianoPreparazione sbattere le...
O BABBAIngredienti350gr.di farina, 250gr.di burro, 2 cucchiai di zucchero, 5 uova, 1lievito di birra,sale, panna. zuccher...
UNA POESIAPER TE,MAMMA
MAMMA NAPULITANASo tutte belle e mamme ncoppo ‘o munnoCa nù ‘nce stanno mamme malamentePe’ figlie ognuno e lloro jesse ‘nf...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

E ditte antichi nun fallisceno maje!

648 views

Published on

Proverbi trovati da alunni di Scuola Primaria

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
648
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

E ditte antichi nun fallisceno maje!

  1. 1. ‘‘E DITTE ANTICHIE DITTE ANTICHINU FFALLISCENONU FFALLISCENOMAJE!MAJE!RACCOLTA DI PROVERBI NAPOLETANI DEDICATI ALLAMAMMAAlunni delle classi quinte A/B2° C.D. DI MARANO DI NAPOLI “RANUCCI”http://www.irevan.com/lyrics/a.html
  2. 2. AMMORE ‘EMAMMA NUN TE‘NGANNAAmore di Mamma non può ingannarti
  3. 3. CHI NON ASCOLTA LA MAMMA E IL PAPA’, PERDE LARETTA VIA“CHI NUN SENTE MAMMA EPATEVA’ A’ CADE’ ADDO’ NUNSAPE”
  4. 4. La mamma comprende i figli senza che questi parlinoFIGLIO MUTO, ‘AMAMMA ‘O‘NTENNE
  5. 5. La moglie è come la mamma, o cura l’ammalato e lo faLa moglie è come la mamma, o cura l’ammalato e lo famoriremorire‘A MUGLIERA E’COMME ‘A MAMMA,O SANA ‘O MALATOO N’’O MANNA
  6. 6. Il giovedi’ grasso le mamme impegnerebbero persino iIl giovedi’ grasso le mamme impegnerebbero persino ifigli per fare la spesa per la lasagnafigli per fare la spesa per la lasagna‘O GIOVEDI’MMORZILLO‘A MAMMA SE‘MPEGNA ‘E FIGLIE
  7. 7. La mamma va a messa e la figlia la segueLa mamma va a messa e la figlia la segue(si dice di persona che segue un’altra passivamente)si dice di persona che segue un’altra passivamente)MAMMA A MESSAE ’O CANEAPPRIESSO
  8. 8. La mamma e la gioventù si apprezzano quando non si hannopiùMAMMA EGIUVENTU’S’APPREZZANOQUANNO NUN SETENENO CCHIU’
  9. 9. Una mamma è capace di aiutare cento figli, ma centofigli non sono in grado di aiutare una mamma‘NA MAMMA E’ BONAPE’ CIENTO FIGLIE,MA CIENTO FIGLIENUN SO’ BBUONE PE’‘NA MAMMA
  10. 10. Il figlio maschio è più affezionato alla mamma che alpadre‘O FIGLIO TIRAP’ ‘A MAMMA
  11. 11. Anche il figlio più brutto è bello per la sua mammaOGNI SCARRAFONEE’ BELLO A MAMMASOJA
  12. 12. Uno scarafaggetto alla sua mamma sembra belloSCARRAFUNCIELLO A MAMMAPENTILLO LE PARE
  13. 13. Chi ha la madre non piangeCHI TENE MAMMANUN CHIAGNE
  14. 14. La mamma degli stupidi è sempre incinta‘A MAMMA D’ ‘ESCIEME E’ SEMPEPRENA
  15. 15. ‘E CONSIGLI‘EMAMMA’
  16. 16. “Chi fraveca e sfravecanun perde majetiempo”Chi monta e smonta non perde maitempo
  17. 17. “Fattella cu cchi èmeglio ‘e te e facci ‘espese!”Stai insieme a chi è migliore di tee fagli regali
  18. 18. “Quando ‘o Signore‘nzerra na porta,arape nu purtone”Dio chiude una porta ma apre unportone
  19. 19. “Chi bella vo’ parè,Tanta pene adda patè”Chi vuole essere bella deve esseredisposta a soffrire
  20. 20. “Fatt’ ‘o lietto ca nunsaje chi aspiette,Arricietta ‘a casa canun saje chi trase!”Rifai il letto perché non sai chi aspetti,pulisci la casa perché non sai chi puòarrivare.
  21. 21. “ ‘O purpo s’addacocere cu’ l’acquasoja”Una persona per rendersi conto cheha sbagliato, deve meditare
  22. 22. “Vesti sciccone ca’pari barone”Vesti elegante che sembri nobile
  23. 23. “ Nun t’a piglia’ cu chiè cchiù forte e te”Non scontrarti con chi è più forte dite
  24. 24. “ ‘O supierchio rompe‘o cupierchio”Ciò che è superfluo fuoriesce dalloscatolo, rompendo il coperchio
  25. 25. “ ‘Mpàrate l’arte emiettela a pparte”Impara a fare tante cose e quandooccorre tiri fuori le tue competenze
  26. 26. MENU’PER LA FESTADELLAMAMMA
  27. 27. Antipasto fuja fujaIngredienti gradina gr. 100 un pacchetto di 10sottilette acciughe gr. 200 olive di Gaeta gr. 100capperi gr. 30 pasta per le pizze gr. 500Preparazione dopo avere disteso per bene lapasta in una sfoglia non troppo sottile, ritagliarnetanti rettangolinisu ciascun rettangolino di sfoglia mettere unfiletto di acciuga ripulito e lavato, un pezzetto disottiletta, una oliva snocciolata, due o tre capperiarrotolare i rettangolini curandone bene lachiusura e friggere nella margarinasu ciascun rettangolino di sfoglia mettere unfiletto di acciuga ripulito e lavato, un pezzetto disottiletta, una oliva snocciolata, due o tre capperi
  28. 28.  TIMBALLINI ALLA NAPOLETANAIngredienti per 4 persone:450 g. di farina bianca4 uova60 g. di burro1/4 di litro di latte200 g. di mozzarella10 g. di prosciutto cotto100 g. di salamepangrattatonoce moscatasale PREPARAZIONE SFOGLIA e BESCIAMELLASFOGLIA: (Preparare la pasta disponendo la farina a fontana sulla spianatoia eadoperando un uovo per ogni etto di farina, un pizzico di sale e un poco dacqua. Tirare unasfoglia sottile e tagliarla in tante striscioline, lasciandole asciugare un poco).BESCIAMELLA: ( Stemperare la farina in 50 g. di burro fuso, diluite poi con il latte caldo,salate, pepate e fate addensare a fuoco dolce , aromatizzare con un poco di noce moscata)PREPARAZIONE PIATTOQuesto delizioso timballo, presentato in tante porzioni quanti sono i commensali, epreparato con tagliatelle fatte in casa (sfoglia), freschissime e molto fragranti.CONSIGLIO Perché non si attacchino, lessatele subito dopo averle lasciate riposare permezzora sulla spianatoia, aggiungendo eventualmente allacqua di cottura un poco dolio. *Lessare la pasta in abbondante acqua salata e scolarla al dente. Condirla con labesciamella, la mozzarella a pezzetti, ungete degli stampini con il burro fuso rimanente ecospargeteli di pane grattugiato. Distribuite in ogni stampino la pasta pressandola bene,quindi passate i timballini nel forno caldo, fino a quando in superficie si formerà una crostadorata.
  29. 29. CALAMARI RIPIENIIngredienti800 gr di calamari1 cucchiaio di capperi350 gr di pomodori pelatioriganoolio3 cucchiai di pangrattato80 gr di olive di Gaetaprezzemoloagliosale PREPARAZIONEVuotate e lavate i calamari togliendo loro i tentacoli che ridurrete a pezettini efarete insaporire in una padella con lolio. Aggiungetevi il pangrattato e le olivesnocciolate, i capperi dissalati e mezzo spicchio daglio finemente tritati.Mescolate fin quando non sarà tutto ben rosolato e insaporito. Condite poi conlorigano, il prezzemolo tritato, il sale e il pepe e con questo composto riempitei calamari chiudendo lapertura con uno spiedino. Fate soffriggere in un tegameuno spicchio daglio, aggiungetevi il pomodoro a pezzetti e fatelo insaporire,sminuzzandolo per qualche minuto. Dopo aver tolto laglio, sistemate nellasalsa, luno accanto allaltro , i calamari imbottiti, coprite e fate cuocere a fuocolento finchè non siano diventati teneri, salando ancora se necessario.
  30. 30. Fantasia AntennaIngredienti 3 melanzane 2 uova 2 o 3cucchiai di farina olio formaggio parmigianoPreparazione sbattere le uova con ilparmigiano e il salepulire le melanzane, tagliarle a pezzetti(senza togliere la buccia), passarle nellafarina e subito dopo nelluovofriggere le melanzane in olio abbondante afuoco lento rigirandole di tanto in tantotoglierle dalla padella appena dorate,appoggiarle su un foglio di carta assorbenteperché perdano leccesso di olio e cospargerledi sale e pepe
  31. 31. O BABBAIngredienti350gr.di farina, 250gr.di burro, 2 cucchiai di zucchero, 5 uova, 1lievito di birra,sale, panna. zucchero e rhum.PreparazioneDopo aver sciolto il lievito aggiungetevi della farina e lasciatelievitare per circa unora. Una volta che il suo volume eaumentato, unite con il resto della farina aggiungendovi sale, leuova ed il burro sbattendo finche non si stacchera dalcontenitore. Adagiatelo nello stampo che avete precedentementeunto con burro. Lasciate lievitare in un luogo asciutto quindiinseritelo nel forno gia caldo per una ventina di minuti. Intantopreparate il composto per bagnare il baba mescolando zuccheroe rhum in acqua calda che, terminata la cottura, verserete suldolce. Infine guarnite con la panna.
  32. 32. UNA POESIAPER TE,MAMMA
  33. 33. MAMMA NAPULITANASo tutte belle e mamme ncoppo ‘o munnoCa nù ‘nce stanno mamme malamentePe’ figlie ognuno e lloro jesse ‘nfunnoSi e’ guardano sultante so’ cuntenteMa mieze a tutte sti’ tesori e mammeUna si leva e si fa chiù apprezzàMamma, mamma napulitantaSi comme ‘a ‘na maronnaSi chiena e sintimentosi nangelo e buntàE ridi si nu figlio è alleroE suoffri si nu figlio chiagneE senza di’ parole tasciutta tutte lacrimeCu na guardata sola sai cunsulàSo tutte belle e mamma ‘ncoppo o munnoBelle e preziose commé e perle rareSi pure o giro, quanto è largo e tunnoNisciuno può truvà cchiù doce e caraE quanno a pierdi tanno tnadduonaCa’ natu core eguale nun cè stà

×