Domande pierro persuasione

1,207 views
1,138 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,207
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
75
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Domande pierro persuasione

  1. 1. DOMANDE PIERRO PERSUASIONE1. La persuasione subliminale al cinema ( aumento del 50% delconsumo di popcorn)Pakard ricerca sui pop corn (aumenta del 50%)2. Limiti dell’analisi del contenutosvantaggi analisi del contenuto (validità)3. Agenda setting (come ma soprattutto cosa)4. definizione di Audience5. Teoria ipodermica(risposte dirette e immediate)6. Teoria della coltivazione (valori)7. Mc Guire le fasi (tutte)8. Flusso a due fasi Lazarsfeld teoria 2 fasi9. Il modello della persuasione di Lazarsfeld(leader verso membri del gruppo)10. Teoria degli effetti limitati(variabi sociodemografiche)11. Esperimento relativo al suicidio con il cambiamento d’umore(umore e fatica cognitiva)12. A cosa serve l’analisi del contenuto sui mass-mediascopo dellanalisi del contenuto (capire le intenzioni della fonte)13. Eron (aggressività si accresce con scene violente in tv)14. Le minoranze di Clark15. Fonte credibile per il mutamento degli atteggiamentiYale credibilità della fonte
  2. 2. 16. MassaPrime ricerche sulle folle (anomia)17. Variabili socio-demografiche modificano l’esposizione e ilricordo18. definizione di campione non probabilistico19. Bambini e livello di scolaritàBambini e apprendimento (bambino e prodotto)20. Bambini che scelgono il programma(fruitori attivi di frequenze tv)21. Dissonanza cognitiva (ridurre la dissonanza)22. Bandura23. Bandura24. Cosa dice la psicologia della comunicazione di massa25. Teoria usi e gratificazioni(cosa spinge allutilizzo)26. Come cambiano gli stereotipi27. Il fine della Segmentazione dell’audience28. Cosa è importante per l’impatto della pubblicità ( pubblicoraggiunto dall’intera campagna)29. I vantaggi dell’analisi del contenuto rispetto la ricercaempiricabenefici analisi del contenuto (tutte)30. Variabili della segmentazione (tutte)Bandura (ricompensa) 2 domandeAgenda setting (come ma soprattutto cosa)
  3. 3. Teoria della coltivazione (valori)ERON (aggressività si accresce con scene violente in tv)suicidi incidono(umore e fatica cognitiva)McGuire le fasi (tutte)Variabili della segmentazione (tutte)definizione di audience...scopo dellanalisi del contenuto (capire le intenzioni della fonte)benefici analisi del contenuto (tutte)svantaggi analisi del contenuto (validità)campione non probabilistico definizione...dissonanza cognitiva(ridurre la dissonanza)Pakard ricerca sui pop corn (aumenta del 50%)Clarck le minoranze...Yale credibilità della fonteLazarsfeld teoria 2 fasi (leader verso membri del gruppo)Lazarsfeld le fasi...Toria degli effetti limitati (variabi sociodemografiche)Bambini (fruitori attivi di frequenze tv)Prime ricerche sulle folle (anomia)usi e gratificazioni (cosa spinge allutilizzo)teori ipodermica (risposte dirette eimmediate)Psic. delle com. di massa...Bambini e apprendimento (bambino e prodotto)1) Obiettivi dell’analisi del contenuto: intenzione della fonte, statiinterni dell’audience, variabili antecedenti e conseguenti2) Negli studi effettuati entro l’analisi del contenuto per lo studiodei ruoli sociali(Clark 1969) emerge come: le minoranze sonostereotipizzate e sotto-rappresentate3) Secondo la teoria dell’agenda setting i mass media: sonopotenti veicoli d’informazione in grado di stabilire le priorità, lequestioni più importanti e i problemi più urgenti4) Secondo recenti ricerche i bambini utilizzano i media: in modoselettivo, operando un controllo sulla scelta delle sequenzetelevisive d’interesse5) I risultati delle ricerche sul rapporto tra apprendimentoscolastico e fruizione dei media indica come gli effetti sianodovuti: da un’interazione tra le caratteristiche del prodotto e del
  4. 4. bambino6) Un campione non probabilistico di audience si basa su:procedure di selezione basate su criteri di convenienza7) Secondo la teoria della dissonanza cognitiva diFestinger(1957) L’EFFICACIA DEL MESSAGGIO: dipende dalgrado in cui riesce a ridurre lo stato di dissonanza nella mente dichi lo percepisce8) Negli studi che analizzano il cambiamento degli stereotipi aseguito di esposizioni a messaggi: la credibilità della fonte èimportante solo in condizioni di basso coinvolgimento dei soggetti9) Secondo Lazarsfeld la ricerca sulla comunicazione deveanalizzare:- quali sono gli effetti del messaggio- chi emette il messaggio e a chi- tutte le altre risposte- cosa…10) Secondo il modello del flusso a 2 fasi di Lazarsfeld(1940)imezzi di comunicazione di massa: prima influenzano i leaderd’opinione e poi, attraverso le discussioni coi loro pari, diffondonogli effetti della comunicazione nella comunità11) Uno dei risultati più eclatanti delle ricerche proposte dallascuola di Yale è che: la credibilità della fonte non ha effettiimmediati sul processo di comprensione mentre influenza ilcambiamento di atteggiamento anche se l’effetto è di brevedurata12) Secondo la Teoria dell’apprendimento sociale di Bandura:l’apprendimento di nuovi comportamenti mediante l’osservazioneè efficace se le persone percepiscono che ricaveranno benefici dalmetterlo in atto13) secondo studi recenti sugli effetti dell’esposizione,l’identificazione dell’audience con i protagonisti delle cronache disuicidio: influenza la prestazione cognitiva e l’umore di chiascolta la cronaca di suicidio
  5. 5. 14) Secondo la Teoria dell’apprendimento sociale di Bandura,aumenta la disponibilità di risposta aggressiva nel fruitore delmessaggio: tutte le altre risposte15) Il modello detto degli “effetti imitati”, dava grande rilevanzaa: caratteristiche socio-demografiche dell’audience16) Secondo le ricerche svolte da Eron e coll.(1972):all’aumentare dell’esposizione dei soggetti ai messaggi televisiviaumenta l’aggressività17) I criteri di segmentazione dell’audience sono basati su: tuttele altre risposte18) Gli esperimenti di Packard del 1957 sulla pubblicitàindicarono come a seguito dell’esposizione subliminale duranteun film dei messaggi come “mangia Pop corn” le vendite deiprodotti nell’intervallo: aumentarono del 50%19) Gli ultimi studi sul rapporto tra variabili socio-demografichee.. di… di comunicazione di massa indicano come : appiattimento(livellamento delle conoscenze)20) Nella valutazione dell’impatto di una campagna pubblicitariaè importante: l’audience che si è esposta nell’insieme degli spotnel corso dell’intera campagna pubblicitaria21) La teoria comportamentista ipodermica riteneva che aseguito dell’esposizione al messaggio: i messaggi venisserorecepiti nello stesso modo dall’audience e che le risposte fosseroimmediate e dirette22) Nell’ottica degli studiosi che utilizzano il metodosperimentale, quali vantaggi offre l’analisi del linguaggio?: tuttele altre risposte23) Col termine audience ci si riferisce a : un insieme di personeche si forma come risposta ad un messaggio o che pre-esiste almessaggio stesso in quanto realtà sociale24) Secondo la teoria degli Usi e gratificazioni lo studio delle
  6. 6. comunicazioni di massa interessa lo studio e l’analisi: interessarsidi ciò che spinge i soggetti ad utilizzare i media25) Lo studio della psicologia delle comunicazioni di massa:interessa lo studio e l’analisi26) Quali sono i rischi più frequenti quando si applica l’analisi delcontenuto ai mass media?: spesso…(abbassamento standardscientifici: validità, affidabilità,etc.)27) Quale delle seguenti fasi sono analizzate nel modelloproposto da McGuire?(6 fasi): tutte le altre risposte28) Secondo le prime teorie sulla massa, l’individuo nella folla è:privato della sua capacità di far riferimento a propri standardnormativi ( condizione di anomia)29) L’analisi del linguaggio dei media consente agli studiosi delcomportamento sociale di; ANALizzare le rappresentazioni socialicondivise attraverso i contenuti prodotti dai media30) Secondo la teoria delle coltivazioni i mass media: non solo cidicono a cosa dobbiamo pensare, ma soprattutto in che mododobbiamo pensarle, plasmando atteggiamenti e valoridell’audience1. Obiettivi dell’analisi del contenuto: capire l’intenzione dellafonte, stati interni dell’audience, variabili antecedenti econseguenti pag 502. Obiettivo principale dell’analisi del contenuto: individuarel’intenzione della fonte attraverso il contenuto manifesto dellacomunicazione scritta o orale3. Negli studi effettuati entro l’analisi del contenuto per lo studiodei ruoli sociali (Clark 1969) emerge come: le minoranze sonostereotipizzate e sotto-rappresentate pag 544. Secondo la teoria dell’agenda setting i mass media: sonopotenti veicoli d’informazione in grado di stabilire le priorità, lequestioni più importanti e i problemi più urgenti pag 71
  7. 7. 5. Secondo recenti ricerche i bambini utilizzano i media: in modoselettivo, operando un controllo sulla scelta delle sequenzetelevisive d’interesse pag 1206. I risultati delle ricerche sul rapporto tra apprendimentoscolastico e fruizione dei media indica come gli effetti sianodovuti: da un’interazione tra le caratteristiche del prodotto e delbambino pag 1327. Un campione non probabilistico di audience si basa su:procedure di selezione basate su criteri di convenienza pag 408. Secondo la teoria della dissonanza cognitiva diFestinger( 1957) l’efficacia del messaggio: dipende dal grado incui riesce a ridurre lo stato di dissonanza nella mente di chi lopercepisce pag 249. Negli studi che analizzano il cambiamento degli stereotipi aseguito di esposizioni a messaggi: la credibilità della fonte èimportante solo in condizioni di basso coinvolgimento dei soggettipag 11110. Secondo Lazarsfeld la ricerca sulla comunicazione deveanalizzare: tutte le altre risposte (quali sono gli effetti delmessaggio; chi emette il messaggio e a chi; cosa…) pag 1811. Secondo il modello del flusso a 2 fasi di Lazarsfeld (1940) imezzi di comunicazione di massa: prima influenzano i leaderd’opinione e poi, attraverso le discussioni coi loro pari, diffondonogli effetti della comunicazione nella comunità pag 2012. Uno dei risultati più eclatanti delle ricerche proposte dallascuola di Yale è che: la credibilità della fonte non ha effettiimmediati sul processo di comprensione mentre influenza ilcambiamento di atteggiamento anche se l’effetto è di brevedurata pag 2113. Limiti dell’analisi del contenuto: svantaggi analisi delcontenuto (validità), poco valido, poco fedele, poco attendibilepag 58
  8. 8. 14. Secondo la Teoria dell’apprendimento sociale di Bandura:l’apprendimento di nuovi comportamenti mediante l’osservazioneè efficace se le persone percepiscono che ricaveranno benefici dalmetterlo in atto pag 8915. Il modello detto degli “effetti imitati”, dava grande rilevanzaa: caratteristiche socio-demografiche dell’audience pag 1716. Secondo la Teoria dell’apprendimento sociale di Bandura,aumenta la disponibilità di risposta aggressiva nel fruitore delmessaggio: tutte le altre risposte (se i comportamenti violentidescritti vengono ricompensati; se le caratteristiche della personacui si indirizzano gli atti violenti sono tali da farla assomigliare aqualcuno facilmente riconoscibile nell’ambiente di vita delfruitore; se le caratteristiche della persona cui si indirizzano gliatti violenti sono tali da farla assomigliare a qualche gruppofacilmente riconoscibile nell’ambiente di vita del fruitore) pag 9617. Secondo le ricerche svolte da Eron e coll.(1972):all’aumentare dell’esposizione dei soggetti ai messaggi televisiviaumenta l’aggressività pag9118. I criteri di segmentazione dell’audience sono basati su: tuttele altre risposte (cioè caratteristiche psicografiche, aspetticomportamentali relative all’uso dei media, caratteristichedemografiche e geografiche) pag 3819. Gli esperimenti di Packard del 1957 sulla pubblicitàindicarono come a seguito dell’esposizione subliminale duranteun film dei messaggi come “mangia Pop corn” le vendite deiprodotti nell’intervallo: aumentarono del 50%20. Gli ultimi studi sul rapporto tra variabili socio-demografichee.. di… di comunicazione di massa indicano come: appiattimento(livellamento delle conoscenze)21. Nella valutazione dell’impatto di una campagna pubblicitariaè importante: l’audience che si è esposta nell’insieme degli spotnel corso dell’intera campagna pubblicitaria22. La teoria comportamentista ipodermica riteneva che a
  9. 9. seguito dell’esposizione al messaggio: i messaggi venisserorecepiti nello stesso modo dall’audience e che le risposte fosseroimmediate e dirette pag 1723. Col termine audience ci si riferisce a : un insieme di personeche si forma come risposta ad un messaggio o che pre-esiste almessaggio stesso in quanto realtà sociale pag 1324. Lo studio della psicologia delle comunicazioni di massainteressa lo studio e l’analisi: delle relazioni tra gli individui e imezzi di comunicazione25. Nell’ottica degli studiosi che utilizzano il metodosperimentale, quali vantaggi offre l’analisi del linguaggio?: tuttele altre risposte (consente l’analisi del materiale esistente senzaimporre ai soggetti una reazione imposta dalla condizionesperimentale – tecnica non reattiva - ; consente di fare confrontilongitudinali utilizzando il materiale d’archivio; le ricercheprodotte hanno un notevole impatto sociale rendendosignificativa l’analisi de contenuti veicolati dai mass media) pag5726. Secondo la teoria degli Usi e gratificazioni lo studio dellecomunicazioni di massa interessa lo studio e l’analisi: interessarsidi ciò che spinge i soggetti ad utilizzare i media27. Quali delle seguenti fasi sono analizzate nel modello propostoda McGuire? (6 fasi): tutte le altre risposte (e cioè esposizione eattenzione, comprensione e accettazione del messaggio,ritenzione del nuovo atteggiamento e traduzionedell’atteggiamento in comportamento) pag 2528. Secondo le prime teorie sulla massa, l’individuo nella folla è:privato della sua capacità di far riferimento a propri standardnormativi (condizione di anomia)29. L’analisi del linguaggio dei media consente agli studiosi delcomportamento sociale di: analizzare le rappresentazioni socialicondivise attraverso i contenuti prodotti dai media
  10. 10. 30. Secondo la teoria della coltivazione i mass media: non solo cidicono a cosa dobbiamo pensare, ma soprattutto in che mododobbiamo pensarle, plasmando atteggiamenti e valoridell’audience pag 8231. secondo studi recenti sugli effetti dell’esposizione,l’identificazione dell’audience con i protagonisti delle cronache disuicidio: influenza la prestazione cognitiva e l’umore di chiascolta la cronaca di suicidio32. Variabili socio-demografiche modificano l’esposizione e ilricordo

×