1Il Business Process Management:metodologie, modelli e strumentiprof. Antonio DI LEVADipartimento di Informatica - Univers...
2 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Ra...
3► BPM: insieme di metodi, tecniche e strumenti per gestire nel modo migliore l’azienda► è il risultato dell’evoluzione, s...
4BPM – Business Process Management: cosa?Catena del Valore (Porter)Balanced ScoreCardFrameworks (COBIT, SCOR,..)Business P...
5BPM - cosa?I punti di vista della qualità, tecnologico e gestionale riflettono gli interessi dei vari ruoli aziendali: v...
6 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Ra...
7► rispondere a quesiti di base come:→ quali passi sono veramente necessari? chi deve eseguirli?→ come devono essere svolt...
8► facilitare il flusso del valore fra i vari partecipanti al processo→ eliminare la frustazione di attendere perchè altri...
9 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Ra...
10 struttura burocratica linee di comando e controllo rigide obiettivo: ottimizzare le singole funzioni suddivisione p...
11BPM - come?un processo aziendale è:► attivato da un evento ■ analisi dei tempi► consuma risorse ■ analisi dei costi► ese...
12BPM - come?Ciclo di vita dei processimodellaremodello del processovalidazionesimulazionecodice “eseguibile”configuraremo...
13 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - R...
14Fondamenti di Progettazione un progetto di analisi e ristrutturazione dei processi di un’azienda è, nei casi reali,un’a...
15Modellare i processi (1) da un punto di vista modellistico consideriamo tre categorie di processi: orchestrazioni (pro...
16Modellare i processi (2) una coreografia descrive il protocollo di interazione (la logica di scambio dei messaggi) fra ...
17Modellare i processi (3)- la specificacompleta del nostrocaso di studiopotrebbe essere- il linguaggio graficoutilizzato ...
18Modello dei Processi la specifica di un modello di processo utilizza un linguaggio standard: BPMN2 (2006-2011) l’obiet...
1919Animazione e Simulazione dei Modelliproblema: Validazione del Modello dei Processi• validazione statica ► verifica (co...
20 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - R...
21Metodologia BP-M* (1) è stata sviluppata nell’ambito di una collaborazioneDipartimento di Informatica - Proxyma è orga...
22Metodologia BP-M* (2)Fase 1: Definizione del Contesto la fase ha l’obiettivo di analizzare e definire il contesto in cu...
23Metodologia BP-M* (3)Fase 3: Diagnostica e Ristrutturazione la fase ha lobiettivo di progettare i nuovi processi, attra...
24Metodologia BP-M* (3)Fase 5: Operazione e Controllo la fase ha lobiettivo di monitorare il processo durante l’esecuzion...
25 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - R...
2626Osserviamo anzitutto che le tecniche Lean-SeiSigma e le tecniche BPM hanno unafocalizzazione diversa sui processi azie...
2727L’integrazione BPM Û LSS è basata sulle caratteristiche comuni dei due approcci, di fatto entrambi sono: basati sui p...
2828BPM – Ciclo di vita BPM ↔ LSSmodellarevalidazionesimulazioneconfiguraremonitorareeseguirerisoluzioneproblemi (LSS)
29 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - R...
3030Processo di produzione di newsletter prevede lutilizzo di 4 tipologie di risorse: 2 manager(Lavoratore A), 2 grafici ...
3131MINITAB pesa gli effetti dei fattori e laloro interazione per quanto riguarda ilconteggio delle newsletter.Il digramma...
3232Il plottaggio dell’iper-cubo completo e di quello filtrato sulle variabili B e C fornito da MINITABpermette di conferm...
33 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - R...
3434In genere parlando di processi ci si riferisce a processi stabili, procedurali e ripetitivi; attualmenteassistiamo ad ...
3535I processi dinamici (ACM) presentano un insieme (non esaustivo) di caratteristiche:1. ACM: il flusso delle attività si...
36grazie per l’attenzionedomande?
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Università di Torino - prof. Antonio DI LEVA, Business Process Management: metodologie, modelli e strumenti

140

Published on

Presentazione effettuata in occasione del Meet Minitab 2013

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
140
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Università di Torino - prof. Antonio DI LEVA, Business Process Management: metodologie, modelli e strumenti

  1. 1. 1Il Business Process Management:metodologie, modelli e strumentiprof. Antonio DI LEVADipartimento di Informatica - Università di Torinocorso Svizzera 185, 10149 - TORINOtel. +39.011.6706759 - fax. +39.011.751603e-mail: dileva@di.unito.it
  2. 2. 2 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Rapporto con le tecniche Lean-SeiSigma LSS Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processo BPM - Linee di sviluppo - BPM → ACMContenuti della presentazione
  3. 3. 3► BPM: insieme di metodi, tecniche e strumenti per gestire nel modo migliore l’azienda► è il risultato dell’evoluzione, sviluppatasi negli ultimi 50 anni, di tre tradizioni:gestione aziendale → il BPM è una filosofia (e una metodologia) per gestirel’azienda organizzandola “intorno” ai suoi processi operativi, coinvolgendo conl’azienda (funzioni e risorse), i clienti, i fornitori e i partnercontrollo della qualità → il BPM è un insieme di tecniche (statistiche) finalizzateal miglioramento della qualità di prodotti o servizi attraverso l’analisi della lorovariabilità e di quella dei relativi processi di produzione o erogazionetecnologia ICT → il BPM è un insieme di tecnologie e strumenti per progettare,analizzare, controllare, eseguire e ristrutturare i processi operativi di un’aziendail risultato è un insieme di concetti, definizioni, tecniche, strumenti, metodologie a volte contrastantima, in ogni caso:BPM – Business Process Management: cosa?fondamentale nel BPM è la focalizzazione sui processi
  4. 4. 4BPM – Business Process Management: cosa?Catena del Valore (Porter)Balanced ScoreCardFrameworks (COBIT, SCOR,..)Business Process ArchitecturesTotal Quality ManagementSix SigmaCapability Maturity ModelsLean Lean Six SigmaBusiness Process ReengineeringIT Architectures (Zachman)Strumenti di Modellazione dei Processi (iGrafx,…)Metodologie Software Case toolsEnterprise Architectures (TOGAF)UML BPMNStrumenti di Esecuzione dei Processi (Activiti,…)Sistemi Informativi d’Azienda (ERP, CRM,…)Strumenti di Business IntelligenceStrumenti di Business Process ReengineeringBusiness Rules (Drools,…)BPManni 1980 anni 1990 anni 2000
  5. 5. 5BPM - cosa?I punti di vista della qualità, tecnologico e gestionale riflettono gli interessi dei vari ruoli aziendali: vista di progetto (tecnologica) → per il progettista il BPM è: un modo di utilizzare e gestire le tecnologie ICT al fine di supportare la strategia dell’azienda nelperseguire i propri obiettivi nel modo più efficiente ed efficace possibile (tempi, costi, qualità) → ilprogettista è interessato ai modelli, ai linguaggi e alle metodologie che permettono di descrivere,progettare, simulare e far evolvere l’azienda! vista della qualità → per il responsabile della qualità in azienda il BPM è: il contesto in cui controllare la qualità dei prodotti/servizi forniti al cliente a partire dalla qualità deirelativi processi (analisi degli errori e dei problemi, rilavorazioni, ritardi,…) vista di utente (gestionale) → per l’utente aziendale il BPM è uno strumento per: controllare l’esecuzione dei processi (gestendo in modo diretto l’attivazione di applicazioni e l’accesso adati pre-esistenti → sistemi legacy), ridurre i rischi e garantire la compliance a leggi e regolamenti (es. Basilea 2-3), curare la distribuzione di documenti, dati e compiti per le risorse aziendali ottenendo le giusteinformazioni in tempo utile e nel posto richiestoin ogni casofondamentale è costruire una specifica dei processi aziendaliin un linguaggio facilmente comprensibile, potente (e simulabile)
  6. 6. 6 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Rapporto con le tecniche Lean-SeiSigma LSS Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processo BPM - Linee di sviluppo - BPM → ACMContenuti della presentazione
  7. 7. 7► rispondere a quesiti di base come:→ quali passi sono veramente necessari? chi deve eseguirli?→ come devono essere svolti e quali competenze richiedono?→ quali sono i risultati attesi e come valutarli?→ devono essere eseguiti internamente o possono essere dati in “outsourcing”?► ottimizzare i processi “interni”→ facilitare l’allineamento dei processi gestionali e produttivi agli obiettivi strategici dell’azienda(migliorare produttività, gestione delle risorse umane, qualità → “fidelizzazione” dei clienti)→ ottimizzare i processi più importanti dell’azienda, distribuiti lungo la catena del valore (ad es. quelliper la trasformazione da risorse e materie prime a prodotti o servizi) in termini di efficienza (fare“meglio” le cose) e flessibilità (rispondere “rapidamente” ai cambiamenti)→ coordinare l’applicazione di metodologie e strumenti di miglioramento continuo dei processi a passidi miglioramento radicale (innovazione) con un’architettura di sistema e una cultura aziendale ingrado di gestire la complessità di questi problemiBPM - perchè?tempoefficienza miglioramentocontinuoinnovazione
  8. 8. 8► facilitare il flusso del valore fra i vari partecipanti al processo→ eliminare la frustazione di attendere perchè altri partecipanti non rispettano i tempi→ non frustrare i nostri clienti→ garantire la qualità dei nostri prodotti e richiedere la stessa qualità ai nostri fornitori► automatizzare il flusso di controllo e di documenti al proprio interno (workflow) e,possibilmente, fra i vari partecipanti al processo nel suo complesso→ modellare, analizzare e misurare il processo introducendo degli indicatori di efficienza (KPI - KeyPerformance Indicators) per individuare punti critici→ utilizzare il modello per fare delle previsioni (analisi “what if”)► migliorare l’ambiente di lavoro→ i processi a volte disincentivano le buone intenzioni del personale a svolgere nel migliore deimodi il loro lavoro → perdita di valore per l’azienda e demoralizzazione del personale stesso→ eliminare i passi ripetitivi, noiosi, poco utili mediante un’applicazione “intelligente” delletecnologie► eliminare gli sprechi→ ripensare i processi avendo come obiettivo il miglioramento della qualità e dell’efficienzacon un utilizzo minore di risorse e, possibilmente, con tempi e costi inferioriBPM - perchè?
  9. 9. 9 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Rapporto con le tecniche Lean-SeiSigma LSS Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processo BPM - Linee di sviluppo - BPM → ACMContenuti della presentazione
  10. 10. 10 struttura burocratica linee di comando e controllo rigide obiettivo: ottimizzare le singole funzioni suddivisione per competenze barriere inter-funzionaliProcesso → insieme di attività (decisioni e azioni) tra lorointerrelate per realizzare un risultato definito e misurabile(il prodotto/servizio interno o esterno) che trasferisce valoreal fruitore del servizio (il cliente)BPM - come?da organizzazione per funzioni a organizzazione per processifunzioniattivitàDirezioneMarketingProduzione Venditeclientecliente
  11. 11. 11BPM - come?un processo aziendale è:► attivato da un evento ■ analisi dei tempi► consuma risorse ■ analisi dei costi► esegue delle attività ■ analisi dellefficienza► fornisce prodotti/servizi ■ analisi della qualitàcapire come effettivamente opera l’azienda vuol dire analizzare i suoi processie costruire dei modelli che permettano di gestirne l’operativitàI modelli si differenziano in base ad alcune proprietà:statici (il tempo non conta, es. modello di un ponte)dinamici deterministici (l’output è completamente determinato a partire dall’input, es. rete elettrica)stocastici continui (il tempo scorre continuamente, variabili “globali”di stato, es. temperatura)discreti (il tempo è scandito dagli eventi, gli oggetti individuali sono importanti)+ il tempoi processi aziendali, e i relativi modelli, sonodinamici, stocastici e discreti+ il caso+ gli eventi
  12. 12. 12BPM - come?Ciclo di vita dei processimodellaremodello del processovalidazionesimulazionecodice “eseguibile”configuraremonitorareeseguireBPMNvalutazione KPI,tracce di esecuz.,dati storici e inreal-time,process miningrapportianalisimotori diworkflowBPEL,BPEL4People,WebServicesKBase
  13. 13. 13 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Rapporto con le tecniche Lean-SeiSigma LSS Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processo BPM - Linee di sviluppo - BPM → ACMContenuti della presentazione
  14. 14. 14Fondamenti di Progettazione un progetto di analisi e ristrutturazione dei processi di un’azienda è, nei casi reali,un’attività articolata e complessa il progetto utilizza tecniche (metodologie), strumenti descrittivi (linguaggi) e disupporto (tool) per costruire dei modelli dell’azienda in esame modellidescrizioni astratte degli elementi del sistema da realizzare (modello dei dati, modello deiprocessi,…) prodotti durante il progetto e relativi all’azienda in esame linguaggistrumenti descrittivi usati per la specifica dei modelli (linguaggio di descrizione emanipolazione dei dati, linguaggio dei processi,…) toolstrumenti automatizzati per aiutare il progettista nella costruzione dei modelli e per verificaree validare i modelli stessi metodologia► è un approccio alla soluzione dei problemi di progetto; nella pratica è una sequenza dipassi elementari costituiti da suggerimenti, criteri e regole utilizzate per la costruzionedei modelli e per la loro verifica secondo criteri definiti (es., correttezza, completezza,adeguatezza ai requisiti...)► è una specifica dei “buoni criteri per” progettare il sistema► è una guida per il progettista nella costruzione di specifiche utente comprensibili,coerenti, corrette e complete e nella traduzione di queste, per passi successivi, in progettiBPM efficienti ed efficaci
  15. 15. 15Modellare i processi (1) da un punto di vista modellistico consideriamo tre categorie di processi: orchestrazioni (processi interni) coreografie (processi pubblici) collaborazioni una collaborazione descrive semplicemente la comunicazione fra due o più partecipanti (pool) espressacome una un insieme di messaggi un partecipante può essere un’azienda, una sua parte (unità organizzativa) o un ruolo, e contiene uninsieme di attività svolte dal (o sotto la responsabilità del) partecipante stesso un partecipante (pool) può essere partizionato al suo interno (lanes) per attribuire meglio le attivitàpartecipantimessaggipool lane
  16. 16. 16Modellare i processi (2) una coreografia descrive il protocollo di interazione (la logica di scambio dei messaggi) fra due o piùpartecipanti una orchestrazione è un processo dettagliato che si svolge all’interno di un partecipante in una coreografia non è necessario che tutti i partecipanti siano dettagliati tramite dei processi interni:in tal caso si parla di processi astrattiorchestrazionecoreografiaprotocolloflusso (dicontrollo)attività evento finalegateway(decisione)
  17. 17. 17Modellare i processi (3)- la specificacompleta del nostrocaso di studiopotrebbe essere- il linguaggio graficoutilizzato è chiamatoBPMN (BusinessProcessManagementNotation):standard “di fatto”evento iniziale
  18. 18. 18Modello dei Processi la specifica di un modello di processo utilizza un linguaggio standard: BPMN2 (2006-2011) l’obiettivo è colmare il “gap” fra il progetto del processo (livello utente di business) e la sua implementazione e favorire lo sviluppo di strumenti di conversione BPMN - ambienti di esecuzione (motori di workflow)elementi del linguaggiodescrizionicontrolliinterazioniattivitàeventinotepartecipanticomponentio ruolidatigruppi
  19. 19. 1919Animazione e Simulazione dei Modelliproblema: Validazione del Modello dei Processi• validazione statica ► verifica (con l’utente) della struttura dei processi• validazione dinamica ► animazione e simulazione dei processi l’animazione si utilizza in fase di costruzione del modello, di debugging e durante lepresentazioni agli utenti la simulazione riguarda uno o più processi concorrenti (usano le stesse risorse) e avviene afronte di uno scenario che comprende:le risorse assegnate al processo (descritte in termini di orari, costi, straordinari, politiche diallocazione,…)specifica delle attività del processo (in termini di temporizzazione, risorse usate, possibilità diinterruzione, straordinari, gestione code in ingresso, specifica di condizioni per lo smistamento deiflussi di controllo,…)un insieme di pianificazioni (scheduling) che definiscono intervalli temporali significativi per ilprocesso (orari di lavoro, di apertura,…)i generatori che descrivono il carico di lavoro (numero e distribuzione di transazioni che"attraversano" il processo)parametri della simulazione come tempo di simulazione, traccia (animazione), specifica deirisultati,…
  20. 20. 20 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Rapporto con le tecniche Lean-SeiSigma LSS Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processo BPM - Linee di sviluppo - BPM → ACMContenuti della presentazione
  21. 21. 21Metodologia BP-M* (1) è stata sviluppata nell’ambito di una collaborazioneDipartimento di Informatica - Proxyma è organizzata in Fasi e Passi fa riferimento al ciclo di vita dei progetti BPMmodellareconfiguraremonitorareeseguireDefinizionedel ContestoAnalisi eIngegnerizzazioneDiagnostica eRistrutturazioneImplementazionee TestingOperazione eControlloPasso 1 - Delineare il contesto strategicoPasso 2 - Identificare lambito di interventoPasso 3 - Analisi strutturale e funzionalePasso 4 - Ricostruzione e ingegnerizzazione dei processiPasso 5 - Analisi dello scostamento tra obiettivi strategici e situazione attualePasso 6 - Analisi delle inefficienze e diagnosticaPasso 7 - Ristrutturare i processiPasso 8 - Sperimentare e correggereF1F2F3F4F5Passo 9 - Ingegnerizzare il workflowPasso 10 - Reingegnerizzare il sistema informativoPasso 11 - Specificare i servizi di presentazione, applicativi e di gestione datiPasso 12 - Monitorare il processo e gestire gli indicatori
  22. 22. 22Metodologia BP-M* (2)Fase 1: Definizione del Contesto la fase ha l’obiettivo di analizzare e definire il contesto in cui deve essere applicata l’iniziativa di BPM,e le ragioni che hanno portato a tale scelta in relazione alle opportunità e ai vincoli esistenti strumenti utilizzati:Analisi strategica (BSC, SWOT). Analisi dei problemi (diagramma Cause/Effetto, diagramma diPareto). Determinazione dei Fattori Critici di Successo (FCS) e degli Indicatori (KPI). Selezione deiprocessi interessati dai FCS. Costruzione diagammi SIPOC.Fase 2: Analisi e Ingegnerizzazione la fase ha lobiettivo di individuare, attraverso lanalisi della situazione attuale dellorganizzazione e laricostruzione e modellazione dei processi da reingegnerizzare, le priorità di intervento ed i principaliscostamenti rispetto alle esigenze degli utenti strumenti utilizzati:Analisi organizzativa (organigramma aziendale, analisi delle risorse). Analisi funzionale (diagrammiIDEF0). Determinazione delle attività. Ricostruzione dei processi e Ingegnerizzazione (diagrammi diprocesso BPMN, specifica delle attività - tempi e allocazione delle risorse, analisi del carico di lavoro),validazione dei processi (animazione, simulazione), analisi degli scostamentisi fra le prestazioni delprocesso “as-is” (valutate sul modello ) e la situazione “ipotizzata” dagli indicatori (e relativi traguardi)associati agli obiettivi strategici
  23. 23. 23Metodologia BP-M* (3)Fase 3: Diagnostica e Ristrutturazione la fase ha lobiettivo di progettare i nuovi processi, attraverso lapplicazione di strumenti tipici dellareingegnerizzazione, selezionando lalternativa più efficace, efficiente ed attuabile strumenti utilizzati:Determinare le possibili fonti di inefficienza (euristiche di analisi ed ottimizzazione delle attività e deiprocessi). Determinare, a partire da queste, le possibili soluzioni. Applicare le soluzioni scelteriprogettando l’organizzazione e ristrutturando i processi. Validare i nuovi processi mediantesimulazione e analisi “what-if”.Fase 4: Implementazione e Testing la fase ha lobiettivo di costruire il modulo eseguibile del processo e testarlo su diversi scenari diesecuzione strumenti utilizzati:Ingegnerizzare il workflow (costruire il framework di esecuzione, analizzare le attività - use case).Reingegnerizzare il sistema informativo (individuare la localizzazione dei dati - ERP, CRM,…,integrare la base di dati, specificare le interfaccie di input/output). Specificare i servizi dipresentazione, applicativi e di gestione dati e implementare il workflow. Analizzare gli scenari e testareil workflow.
  24. 24. 24Metodologia BP-M* (3)Fase 5: Operazione e Controllo la fase ha lobiettivo di monitorare il processo durante l’esecuzione (valutazione KPI e specifica dicruscotti aziendali, gestione delle tracce di esecuzione e dei dati storici, process mining e datamining,…) strumenti utilizzati:Tecnologie per la costruzione di cruscotti. Algoritmi di process mining e data mining,… l’implementazione e il controllo dipendono molto dall’architettura del sistema→ passaggio da architetture client server ad architetture SOA e Web oriented
  25. 25. 25 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Rapporto con le tecniche Lean-SeiSigma LSS Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processo BPM - Linee di sviluppo - BPM → ACMContenuti della presentazione
  26. 26. 2626Osserviamo anzitutto che le tecniche Lean-SeiSigma e le tecniche BPM hanno unafocalizzazione diversa sui processi aziendali i sistemi BPMS forniscono funzionalità per gestire i processi automatizzando il flusso di controllo e ilflusso dei documenti, e introducendo delle tecniche di misurazione, simulazione e previsione; sonoinvece carenti nell’analisi dei dati che interessano il processo e che generalmente sono raccolti daimotori di workflow durante l’esecuzione→ il sistema BPMS può essere utilizzato (sia in fase di progetto che in fase di esercizio) perindividuare e circoscrivere i punti critici del processo (code, alta frequenza di errori, ritardi,…) su cui ènecessario intervenire→ il BPM è un approccio globale alla gestione per processi dell’azienda le tecniche Lean-SeiSigma hanno come punto di forza la collezione e l’analisi statistica approfonditadei dati relativi al processo al fine di identificare le opportunità di miglioramento per risolvere iproblemi legati ai punti critici del processo stesso→ il LSS è focalizzato all’eliminazione degli sprechi e al miglioramento della qualità del processo (edei relativi prodotti/servizi)Le tecniche Lean-SeiSigma e BPM sono quindi complementari: ciascuna ha un suocampo di applicazione che conviene utilizzare per condurre nel miglior modo possibile leiniziative aziendali di miglioramento continuo e di innovazione dei processiBPM – Rapporto con con le tecniche Lean-SeiSigma LSS
  27. 27. 2727L’integrazione BPM Û LSS è basata sulle caratteristiche comuni dei due approcci, di fatto entrambi sono: basati sui processi aziendali e hanno come obiettivo il miglioramento dei processi focalizzati sul cliente al fine di migliorare la qualità dei prodotti/servizi erogati (difetti/errori introdottinel prodotto/servizio dipendono da deficienze nei processi) basati su metodi statistici ben consolidati organizzati per progetti, molto ben delimitati nel tempo e mirati ad ottenere dei risultati nel breveperiodo supportati da metodologie “robuste” e affidabili: 5 fasi di analisi, ingegnerizzazione, ristrutturazione, implementazione e monitoraggio per il BPM→ vedi ad esempio la metodologia BP-M* 5 fasi di definizione, misura, analisi, miglioramento e controllo per il LSS → ciclo DMAIC diattacco ad un problema del processo al fine di risolverlo in modo soddisfacenteBPM – Integrazione BPM ↔ LSSl’integrazione BPM ↔ LSS è quindi basata sulla determinazione dei punticritici del processo mediante l’approccio BPM e sull’approccio LSS per larisoluzione dei problemi relativi
  28. 28. 2828BPM – Ciclo di vita BPM ↔ LSSmodellarevalidazionesimulazioneconfiguraremonitorareeseguirerisoluzioneproblemi (LSS)
  29. 29. 29 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Rapporto con le tecniche Lean-SeiSigma LSS Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processo BPM - Linee di sviluppo - BPM → ACMContenuti della presentazione
  30. 30. 3030Processo di produzione di newsletter prevede lutilizzo di 4 tipologie di risorse: 2 manager(Lavoratore A), 2 grafici (B), 2 scrittori (C) e 4 operatoriin produzione (D). La situazione as-is permette diottenere 55 newsletter in 30 giorni. problema: aumentare la produzione di circa un 30%minimizzando laggiunta di nuovo organicoDa iGrafxProcess si passa a MINITAB per costruire il factorialdesign (con 4 fattori, 2 livelli e 4 repliche)Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processoProcess esegue le 64 simulazionirestituendo i risultati a MINITAB perl’analisi DOE
  31. 31. 3131MINITAB pesa gli effetti dei fattori e laloro interazione per quanto riguarda ilconteggio delle newsletter.Il digramma di interazione e il diagrammadi Pareto mostrano che le risorsesignificative sono B e C.Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processo
  32. 32. 3232Il plottaggio dell’iper-cubo completo e di quello filtrato sulle variabili B e C fornito da MINITABpermette di confermare la significatività della coppia (B,C) di variabili e suggerisce di incrementare diuna unità la variabile B per ottenere l’incremento di newsletter richiesto (si passa da 55 a 71 newsletter).Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processoIl risultato ottenuto potrebbe essere sostanzialmente diverso se l’azienda avesse altri processi critici in cuisono impiegate le stesse risorse (ad esempio, bisogna produrre anche delle rassegne stampa giornaliere):poichè il simulatore permette di simulare contemporaneamente i due processi, l’analisi con MINITAB nonsubisce nessuna modifica, quindi l’integrazione BPM - LSS si mostra uno strumento estremamente efficace.Il simulatore permette di confrontare le due situazioni(il tempo di ciclo è espresso in giorni):A B C D conteggio t.cicloas-is 2 2 4 2 55 7,46to-be 2 3 4 2 71 5,11
  33. 33. 33 BPM - Business Process Management: cosa? BPM - perchè? BPM - come? Modellare i processi Metodologia BP-M* BPM - Rapporto con le tecniche Lean-SeiSigma LSS Uso di MINITAB nell’ottimizzazione di processo BPM - Linee di sviluppo - BPM → ACMContenuti della presentazione
  34. 34. 3434In genere parlando di processi ci si riferisce a processi stabili, procedurali e ripetitivi; attualmenteassistiamo ad almeno tre linee di sviluppo1. si stanno ampliando le tipologie di processo che sono affrontate → sono disponibili soluzioni peraffrontare processi complessi e dinamici2. cambiano gli strumenti a disposizione, passando a “suite” che integrano la gestione del workflow,l’integrazione delle applicazioni d’impresa - EAI, i sistemi di gestione delle regole e il mining di dati eprocessi3. cambiano le architetture di supporto ai sistemi, passando da architetture client-server a strumentiofferti come servizi nel “cloud”una tipica applicazione di questi sviluppi riguarda l’approccio ai processi dinamici(chiamati anche Adaptive Case Management (ACM)BPM – Linee di sviluppo
  35. 35. 3535I processi dinamici (ACM) presentano un insieme (non esaustivo) di caratteristiche:1. ACM: il flusso delle attività si può modificare, anche a tempo di esecuzione, su decisione dell’utente2. BPM: il processo è organizzato intorno al flusso delle attività (il flusso è “statico”) ↔ ACM: ilprocesso è organizzato intorno ai dati che rappresentano il caso in esame (i dati e i documenti delcaso e le informazioni sull’evoluzione del processo sono inseriti in un “dossier” che segue il casodurante )3. BPM: le risorse sono allocate (in genere) in modo permanente alle attività del processo ↔ ACM: lerisorse, quando decidono di farlo, “riprendono” il caso ed eseguono un’opportuna attività basandosisui dati del dossier e sugli eventi che si sono verificati4. BPM: l’obiettivo è anzitutto ottimizzare il processo in termini di tempi e costi ↔ ACM: l’obiettivo èanzitutto condurre a buon fine il trattamento del casoi sistemi di gestione per BPM e ACM sono chiamati a conciliare delle esigenze contrastantile architetture attuali si stanno orientando verso il “mondo” SOA e il Cloudle applicazioni “mobili” su smartphone, iPad,… accrescono la complessità del problemaintroducendo la necessità di trattare grandi quantità di datiBPM – Linee di sviluppo - BPM → ACM
  36. 36. 36grazie per l’attenzionedomande?
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×