• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Censimento del verde pubblico
 

Censimento del verde pubblico

on

  • 2,852 views

Censimento aree verdi del Comune di Rimini

Censimento aree verdi del Comune di Rimini

Statistics

Views

Total Views
2,852
Views on SlideShare
2,814
Embed Views
38

Actions

Likes
1
Downloads
0
Comments
0

2 Embeds 38

http://lnx.zanzini.it 30
http://www.slideshare.net 8

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Censimento del verde pubblico Censimento del verde pubblico Presentation Transcript

    • I l c ens im ento deg li a lberi e delle a ree verdi del C o m une di R im ini 1
    • Nata nel 2008 con la acquisizione, da parte dei Comuni di Rimini, Santarcangelo di Romagna e Bellaria-Igea Marina , di rami d’azienda della società Hera spa *** E’ una Società “in house” con il compito di gestire alcuni servizi pubblici fra cui quelli relativi alla manutenzione di: -strade -segnaletica -verde pubblico -lotta antiparassitaria 2
    • Censimento delle alberature Che cosa è Un censimento degli alberi, è un elenco, tramite il quale vengono gestiti gli alberi di una città o di una strada. Le funzioni svolte dagli inventari del verde urbano sono diverse e raggruppabili in tre categorie principali: – Patrimoniali – Gestionali – Ambientali Le esigenze legate alla funzione ambientale sono emerse negli ultimi anni con il crescente interesse verso la gestione delle risorse ambientali e della gestione sostenibile. Se le risorse censite sono collegate ad un Sistema Informativo Territoriale (SIT equivalente a GIS Geographic(al) Information System) è evidente la potenzialità dello strumento impiegabile anche per la verifica delle caratteristiche ecologiche e funzionali del territorio. 3
    • Censimento delle alberature Come di può gestire • L'elenco può essere gestito tramite schede su carta oppure sistemi informatici. • Tutti gli alberi contenuti ottengono un numero univoco, tramite il quale possono essere contraddistinti, sul territorio, in specifici ambiti o località. • Quando il catasto alberi informatico è accoppiato ad un SIT è possibile ottenere la visualizzazione della posizione sulla cartografia tecnica digitale e, mediante appositi applicativi, visualizzarlo e consultarlo su pagine WEB 4
    • Funzioni e potenzialità del censimento informatizzato abbinato al SIT • Permette di gestire il catasto dettagliato degli alberi, • Integra un’interfaccia geografica che visualizzi su mappa le informazioni della banca dati e allo stesso tempo consente di consultare le schede delle singole piante interrogando la mappa, • Gestisce attraverso la scheda VTA (Visual Tree Assessment) tutte quelle complesse informazioni relative allo stato fito-sanitario, • Permette una catalogazione/programmazione dei dati delle lavorazioni quali ad es. le potature, le verifiche fitosanitarie, etc… attraverso le scheda lavorazioni, • Consente la storicizzazione dell’elemento nella banca dati a fini statistici o per la realizzazione di mappe tematiche e/o previsionali, • La ricerca attraverso più parametri consente di indagare la banca dati in maniera più mirata ottenendo report dettagliati 5
    • Censimento delle alberature Altre funzioni e potenzialità Minimizzare i rischi grazie al controllo sistematico e documentato delle alberature Pubblicare il dato del verde L’informazione ai cittadini è un elemento strategico sotto molti punti di vista; - Attiva la partecipazione alla gestione pubblica - Il verde è l’ambito di “riposo e svago” nelle città; sono alte le richieste di qualità del servizio - Il verde è vissuto: ciò porta alla necessità degli utenti di interagire con chi lo gestisce (richiesta di informazioni, invio di lamentele, commenti, osservazioni, segnalazione di problemi o disservizi) Potenzialità del SIT del verde • Permette ad utenti differenti e a livelli differenti di accedere alle informazioni del verde con diretto legame alla posizione geografica • Garantisce una organizzazione del dato che corrisponde essa stessa ad alti livelli di qualità • Consente l’esecuzione immediata di analisi, stime, progetti e rendicontazioni 6
    • Il censimento alberi di Rimini Gli elementi rilevati – Filari stradali – Alberi in parchi, giardini e altre aree pubbliche – Aree gioco – Prati, aiuole, siepi e arbusti di alcuni Parchi Non è compreso il censimento degli spazi verdi e delle alberature private. 7
    • Obiettivi Per il 2009 era previsto il completamento delle seguenti fasi: A ttività S ta to a va nza m ento Individuazione e acquisizione SW applicativo  C O M P L E T A T O C O M P L E T A T O per g li a lberi s tra da li e Rilievo dei dati identificativi di base di tutti gli alberi e georeferenziazione in a ree pubblic he. I n via di ultim a zio ne della posizione pe r s c uole e c im iteri Analisi VTA visiva di tutti gli alberi posti in alberate stradali C O M P LE TA TO Rilievo e georeferenziazione di tutti gli elementi che compongono il verde: superfici a verde, aiuole, fioriere, siepi, cespugli di alcuni parchi cittadini (circa 10% della sup. totale). C O M P LE TA TO Elaborazione dei dati per l'attivazione della Piattaforma gestionale WebGis A G G I O R N A T A s ui da ti ra c c o lti Fornitura e applicazione di cartellino numerato per alberi collocati in parchi e giardini C O M P LE TA TO Portale tematico pubblico, con WebGIS sulle alberature, e schede delle singole piante, per dare visibilità al lavoro di censimento e controllo del verde pubblico. C O M P LE TA TO Analisi VTA strumentale per gli alberi valutati a rischio I n c o rs o Rilievo di tutte le aree gioco e dei singoli giochi, con georeferenziazione della posizione C O M P LE TA TO 8
    • Descrizione Il censimento è stato organizzato e strutturato seguendo anche le specifiche fissate dalle linee guida, per la realizzazione del database topografico del patrimonio verde, elaborate dal gruppo di lavoro coordinato dal Prof. Franco Guzzetti del Politecnico di Milano. 9
    • Dati riassuntivi del censimento degli alberi Sono stati censiti 40.000 alberi . Gli alberi appartengono a circa 190 specie e varietà diverse. Le abbondanze relative delle singole specie portano le prime 20 a comprendere quasi il 77% del totale degli alberi con una netta prevalenza di: Raggruppando le specie per generi, i tassonomi che risultano più diffusi sono i seguenti: tiglio Tilia 12,9%, platano Platanus 12,9%, acero Acer 11,3% con una prevalenza di acero americano, pioppo Populus 10,0 % pino Pinus 9,3%, con una prevalenza di pino domestico quercia Quercus 5,4% in maggioranza Lecci robinia Robinia 5,0%; bagolaro Celtis 3,7%; … e, a seguire, tamerici, ippocastani, prunus, cipressi, ligustri, olivagni, ecc. 10
    • Dati riassuntivi del censimento degli alberi 11
    • Dati riassuntivi del censimento degli alberi L’analisi della biodiversità, effettuata con dati raccolti sugli alberi stradali e misurata con l’Indice di Simpson, restituisce un valore relativamente alto, pari a: HSI = 0,949. L’indice di Simpson prende in considerazione la dominanza di una specie rispetto alle altre ed il suo valore, all’aumentare della biodiversità del popolamento, varia da 0 a 1, fornendo indicazioni sulla diversità biologica. Un indice vicino allo zero oltre ad una bassa presenza di specie indica anche una dominanza di una specie sulle altre . 12
    • Dati riassuntivi del censimento degli alberi 13
    • Dati riassuntivi del censimento degli alberi 14
    • Dati riassuntivi del censimento degli alberi (relativi solo alle alberate stradali) 15
    • Dati riassuntivi del censimento degli alberi Densità delle alberate nelle zone a mare della Ferrovia: alberi/km 2 16
    • Descrizione delle soluzioni adottate Abbiamo scelto di non utilizzare i cartellini numerati per le alberate stradali, riservando questa soluzione solo agli alberi posti nelle aree verdi. La motivazione era basata sulla supposizione che lungo un filare ordinato e con numerosi riferimenti dati dal contesto, come fabbricati, n. civici e incroci, non fosse un problema identificare un albero privo di cartellino. 17
    • Descrizione delle soluzioni adottate I rilievi in campo sono stati eseguiti da tecnici specializzati muniti di: stazioni GPS, palmare, bindella forestale e ipsometro. 18
    • Descrizione delle soluzioni adottate I due applicativi adottati: R3 TREES ed R3 PLAY 19
    • Descrizione delle soluzioni adottate 20
    • Descrizione delle soluzioni adottate 21
    • Descrizione delle soluzioni adottate La possibilità di poter operare su internet non obbliga all’installazione ed all’acquisto dell’applicativo, o di sue licenze d’uso, per ogni postazione si voglia abilitare. E’ sufficiente creare, senza limiti di numero, un profilo ed una password di accesso e la banca dati diventa disponibile con tutte le funzioni autorizzate per quello specifico utente. 22
    • Descrizione delle soluzioni adottate La possibilità di aggiungere layer contenenti tematismi pertinenti o relazionabili al verde pubblico rende ulteriormente amichevoli le prestazioni del programma. Attualmente abbiamo inserito: •la carta tecnica regionale CTR, •l’ortofoto, •la toponomastica comprensiva dei numeri civici, •uno shapefile contenente la perimetrazione delle strade comunali •Le reti tecnologiche dei sottoservizi. Questo ultimo layer, anche se non è estremamente preciso e non contiene, almeno per il momento, informazioni relative alla posizione degli allacci alle utenze, ritengo che possa essere molto utile, per quanto riguarda gli alberi, in sede di valutazione del rischio e di programmazione e progettazione degli interventi. Analoghe considerazioni si possono fare riguardo ad un futuro rilievo dei punti luce della pubblica illuminazione. 23
    • www.antheasit.it Un’ultima importante novità è rappresentata anche dal sito internet pubblico che rende disponibili, per tutti tramite accesso alla rete, molte informazioni sugli alberi della città, quali: specie presenti, loro distribuzione sul territorio, dimensioni alberi, ecc. Queste informazioni, oltre ad altre di carattere generale, contribuiranno ad aumentare il livello di: •conoscenza •consapevolezza •partecipazione dei cittadini in rapporto agli alberi e al verde in generale della zona in cui risiedono o dei parchi che frequentano. 24
    • www.antheasit.it 25
    • www.antheasit.it 26
    • www.antheasit.it 27
    • Attività e obiettivi futuri: - Pubblicazione sul portale pubblico dei dati di allergenicità e dei calendari pollinici. -Estensione di VTA visivo anche su alcuni alberi non stradali. -Impieghi della banca dati come supporto ad attività didattiche e di promozione del patrimonio arboreo -Completamento del censimento di tutti gli elementi “vegetali” e di tutte le aree verdi. -Sperimentazione del “naso” elettronico o analizzatore sensoriale per identificare decadimenti radicali non visibili mediante rilievo dell’impronta olfattiva dell’aria tellurica 28
    • Grazie Per l’attenzione 29