Open day, "In matematica bravi si nasce o si diventa?"

413 views
287 views

Published on

In occasione della call per le nuove adesioni all'associazione, Alumni Mathematica ha organizzato l'Open Day "Come la mathematica migliora il mondo". L'evento si è svolto il 4 Aprile 2014, nell'Aula X del Dipartimento di Matematica di Bari.
In questo talk Caterina Cuofano, Staff Alumni Mathematica, introduce la discalculia, il disturbo specifico di apprendimento meno conosciuto e più complicato da individuare.

Published in: Science
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
413
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Open day, "In matematica bravi si nasce o si diventa?"

  1. 1. Bari | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA? Caterina Cuofano
  2. 2. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA? LUOGHICOMUNIE CONVINZIONIDIFFUSE La Matematica è difficile Non tutti sono in grado di studiare la Matematica con profitto: ci sono persone «portate» e persone «negate» per la Matematica Essere bravi in Matematica vuol dire saper fare bene i calcoli Chi non è bravo in Matematica è una persona poco intelligente
  3. 3. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA? La MATEMATICA è solo per pochi «eletti» oppure no?
  4. 4. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA? La matematica è difficile da imparare perché il “ragionamento matematico” richiede una logica mentale che, secondo studiosi come Piaget, l’individuo acquisisce solo nella fase adulta. Ricerche recenti di psicologia cognitiva hanno però evidenziato che carenze logico–formali possono presentarsi anche dopo l’adolescenza. […] La matematica fa paura ed è la “bestia nera” di tante persone […] la causa di questa fobia sembra sia il modo sbagliato di insegnare questa disciplina. I professori dovrebbero far scoprire ai ragazzi il “divertimento” della matematica, incoraggiarli a fare domande, a impostare i problemi e a capire le connessioni. E dovrebbero spiegare che questa materia serve a “vedere” e “capire”, non solo a “calcolare”. Una matematica meno formale e più sostanziale. [Fonte: http://www.cnrweb.tv/perche-la-matematica-fa-paura/]
  5. 5. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA?
  6. 6. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA? Le seguenti parole sono attribuite al matematico David Hilbert: «Non posso dire di essere sorpreso. Non ho mai pensato che avesse abbastanza immaginazione per essere un matematico». Egli si riferiva ad un suo studente che decise di non seguire più i suoi corsi di Matematica per diventare poeta.
  7. 7. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA?
  8. 8. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA? Si tratta di un disturbo specifico relativo all’apprendimento del sistema dei numeri e dei calcoli in assenza di lesioni neurologiche e di problemi cognitivi generali. La Discalculia si manifesta nell’infanzia nonostante un’istruzione normale, un’intelligenza adeguata, un ambiente familiare e culturale favorevole. Tale disturbo coinvolge, in particolare, l’acquisizione di abilità quali la scrittura e la lettura dei numeri oppure la memorizzazione ed esecuzione di procedure di calcolo.
  9. 9. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA? PRINCIPALI DIFFICOLTÀ DOVUTE A DISCALCULIA: Identificare, leggere e scrivere i numeri Numerare in senso progressivo ascendente e discendente Esecuzione delle quattro operazioni aritmetiche fondamentali (addizione, sottrazione, moltiplicazione, divisione) Memorizzazione delle tabelline Memorizzazione di procedure di calcolo Organizzazione spazio-temporale e visuo-spaziale
  10. 10. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA? La diagnosi di DISCALCULIA viene eseguita nelle UONPIA (Unità Operative di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza). Il disturbo può essere diagnosticato dopo aver escluso, per mezzo di opportuni test specifici, la presenza di deficit neurologici, cognitivi, emozionali e relazionali. Infatti, per eseguire una diagnosi corretta è fondamentale aver prima appurato che il quoziente intellettivo risulti nella norma e che il bambino non possieda deficit che possano giustificare le difficoltà manifestate. Nello specifico, vengono indagate: -le capacità cognitive (misurate attraverso un test d’intelligenza); -le abilità prassiche (ossia, le abilità di movimento volontario); -le abilità spaziali; -le abilità mnemoniche; -le abilità di linguaggio.
  11. 11. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA?
  12. 12. Open Day | 04.04.2014 IN MATEMATICA BRAVI SI NASCE O SI DIVENTA? ALUMNI MATHEMATICA si propone di organizzare dei laboratori oppure un ciclo di seminari destinati a docenti oppure ad aspiranti docenti che vogliono saperne di più sulla DISCALCULIA. L’obiettivo è quello di invitare figure professionali qualificate quali Neuropsichiatri, Psicologi ed esperti di Didattica della Matematica al fine di informare e formare i docenti circa questa delicata tematica.

×