Bilancio Socio ambientale 2009
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

Bilancio Socio ambientale 2009

  • 1,605 views
Uploaded on

Con lo stesso e rinnovato impegno che ci ha visto coinvolti negli anni precedenti, eccoci giunti alla terza edizione del Bilancio Socio-Ambientale di Altea. ...

Con lo stesso e rinnovato impegno che ci ha visto coinvolti negli anni precedenti, eccoci giunti alla terza edizione del Bilancio Socio-Ambientale di Altea.
Il desiderio e la volontà di rendere maggiormente espliciti comportamenti e strutturazione della nostra organizzazione, che hanno caratterizzato le precedenti pubblicazioni, trovano ancor maggior e compiuto valore in questo nostro ultimo documento.
Il Bilancio Sociale ha significato per Altea non solo una svolta strategica nel proprio modo di porsi verso l’interno e l’esterno della propria organizzazione ma un progetto che ha visto in questi anni impegnate risorse differenziate, tutte concentrate ad un obiettivo comune, ossia quello di rendere trasparente e visibile l’operato della società e comunicare ciò che siamo e rappresentiamo, per le nostre risorse interne, per i nostri stakeholder.

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,605
On Slideshare
1,498
From Embeds
107
Number of Embeds
3

Actions

Shares
Downloads
9
Comments
0
Likes
0

Embeds 107

http://www.alteanet.it 93
http://www.slideshare.net 13
url_unknown 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Bilancio Socio Ambientale 2009
  • 2. Bilancio Sociale 2009
  • 3. Indicepag 7 Lettera deL PreSIdentepag 9 nOta MetOdOLOGICapag 11 IdentItà dI aLtea S.P.a.pag 23 reLaZIOne eCOnOMICapag 33 reLaZIOne SOCIaLepag 70 OBIettIVI dI MIGLIOraMentOpag 73 GLOSSarIO 3
  • 4. Villa Erica, sede legale di Altea S.p.A. èuna splendida villa storica risalenteai primi anni dell’800. In stato diabbandono per lungo tempo,l’edificio è stato completamenteristrutturato e dato a nuova vita,divenendo esso stesso simbolodella mentalità vincente Altea.
  • 5. Scheda anagrafica Ragione Sociale altea S.p.a.Sede legale e operativa Strada Cavalli n. 42, Feriolo di Baveno (Verbania) Telefono (+39) 0323 280811 Telefax (+39) 0323 2808110/125 E-mail altea@alteanet.it Sito web www.alteanet.it Presidente Andrea Ruscica Amministratore Del. Franco Vercelli Settori di attività K 72.20 Codici NACE: “Realizzazione di software e consulenza informatica” K 74.14 “Consulenza amministrativo-gestionale” K 74.30 “Collaudi ed analisi tecniche” K 74.50 “Servizi di ricerca, selezione e fornitura di personale” K 74.87 “Altri servizi alle imprese” K 80.42 “Istruzione per adulti, corsi di formazione ed altri servizi di istruzione” Organico 169 risorse interne così ripartite: Gestione e organizzazione aziendale 132 Sistemi informativi 11 Qualità 1 Sicurezza e ambiente 5 Unità di staff 11 Commerciale 9 Fatturato 2009 € 18.175.242,00 Certificazioni Qualità UNI EN ISO 9001:2000 ambiente UNI EN ISO 14001:2004 Registrazione Emas n. I-v000288 5
  • 6. Bilancio Sociale 2009
  • 7. Lettera del Presidente Con lo stesso e rinnovato impegno che ci ha visto coinvolti negli anni precedenti, eccoci giunti alla terza edizione del Bilancio Socio-ambientale di altea. Il desiderio e la volontà di rendere maggiormente espliciti comportamenti e strutturazione della nostra organizzazione, che hanno caratterizzato le precedenti pubblicazioni, trovano ancor maggior e compiuto valore in questo nostro ultimo documento. Il Bilancio Sociale ha significato per Altea non solo una svolta strategica nel proprio modo di porsi verso l’interno e l’esterno della propria organizzazione ma un progetto che ha visto in questi anni impegnate risorse differenziate, tutte concentrate ad un obiettivocomune, ossia quello di rendere trasparente e visibile l’operato della società ecomunicare ciò che siamo e rappresentiamo, per le nostre risorse interne, per inostri stakeholder.Il codice etico interno che da anni accompagna il nostro operato è stato ed è un orientamentostrategico volto a sensibilizzare le nostre professionalità nei comportamenti e confrontiverso la Clientela.Elemento distintivo per il consolidamento e lo sviluppo di qualunque attività economica, chein modo forte ed inscindibile è legato alla qualità e correttezza delle risorse che partecipanoalla vita della propria organizzazione, contribuendone così alla costante crescita, nonché alconsolidamento loro e delle loro famiglie.Il nostro terzo Bilancio Sociale è importante nel riconfermare i principi base espressinelle precedenti edizioni, aggiorna ed integra informazioni e cambiamenti organizzativiintervenuti nel corso del 2009.Ciò che ho anche avuto modo di valutare con soddisfazione, in riferimento alle precedentiedizioni, è l’apprezzamento che ci è stato rivolto sia dalle nostre stesse risorse interne chedai portatori di interesse esterni.Bilancio Sociale percepito quindi come elemento di qualificazione di una realtà che nelcorso del tempo si è andata trasformando in un’organizzazione progressivamente più forte,complessa e delocalizzata.Infine, un sincero ringraziamento ed apprezzamento per il prezioso lavoro svolto da tutto ilGruppo di lavoro. Il Presidente Andrea Ruscica 7
  • 8. nota metodologicaIl bilancio Socio-Ambientale di Altea, giunto Il bilancio Socio-Ambientale è quindialla terza edizione, rafforza l’obiettivo della per Altea espressione viva e in progresssocietà nel voler essere considerata attore di un processo di miglioramentoeconomico e sociale del territorio ove continuo, di condivisione interna,opera, nonché organizzazione responsabile di visione maggiormente puntualevolta a valorizzare le relazioni con i diversi ed equilibrata dell’universo deglistakeholder (azionisti, clienti, dipendenti, stakeholder e delle risorse sociali, etichefornitori, istituzioni, comunità locale, ed ambientali coinvolte nell’attivitàambiente, etc..) della propria organizzazione.Obiettivo quello di creare e distribuire Grazie al lavoro svolto in questi tre annivalore sostenibile nel tempo, in modo sul Bilancio Socio-Ambientale, completato“responsabile”, ove innovazione e attraverso le varie fasi di auditing interno esviluppo siano connessi a relazioni, di raccolta delle informazioni, ci risulta conbasate su fiducia e reputazione, variabili maggior facilità ed obiettività individuareessenziali per il consolidamento di e focalizzare l’attenzione sugli indicatori diun’impresa di servizi quale è Altea. performance più adeguati a rappresentare sia gli effetti sociali, che ambientali di Altea.Anche nel corso del 2009 la societàha maturato la consapevolezza del Nel redigere il presente bilancio socialecambiamento e del miglioramento abbiamo tenuto conto di elementicontinuo, individuando i punti critici su cui caratterizzanti e qualificanti, tra i qualiintervenire per apportare il miglioramento puntualità e precisione dei dati forniti,stesso, il tutto peraltro in una situazione di sintesi e completezza degli stessi,mercato non facile e che necessariamente specifico riferimento all’esercizio 2009,ha generato tensioni organizzative volte a accessibilità e semplicità nella lettura edfronteggiare la competizione in atto. analisi dei dati riportati, condivisione dei dati, valorizzazione di elementi/iniziativePer l’anno 2010 Altea si impegna a dare usualmente non esplicitate.visibilità sullo stato di avanzamento ditali interventi aggiornando e migliorando Il Bilancio Sociale di Altea prende comele fasi di auditing presso gli stakeholder principale riferimento i “Principi di redazionecoinvolti, aumentando al contempo il del Bilancio Sociale” elaborati dal GBSgrado di trasparenza e comprensibilità della (Gruppo di Studio per il Bilancio Sociale).comunicazione sociale, dapprima al propriointerno e contestualmente verso l’esternodella società stessa. 9
  • 9. Identità di altea S.p.a. Storia Altea nasce a Gravellona Toce (VB) nel gennaio del 1993, da 4 soci di cui uno, andrea ruscica, dapprima Amm. Unico della società, riveste oggi il ruolo di Presidente di Altea S.p.A. Nel novembre 2004, a fronte della crescita e sviluppo della società in termini di fatturato, partecipazioni e risorse occupate, si trasforma in Società per azioni. Una realtà che si è sviluppata e consolidata negli anni nel settore della consulenza e gestione d’Impresa, dalle iniziali 5 alle oltre 200 risorse del 2009, risorse presenti come Gruppo, nella sede principale di Baveno, così come nelle altre sedi presenti a livello nazionale. Supportare concretamente la competitività delle imprese e delle organizzazioni, di qualunque settore e dimensione, attraverso azioni di Knowledge Transfer ed interventi operativi congiunti, in diverse aree di competenza, quali “Consulenza e Sistemi informativi aziendali, tecnologie, Qualità, Sicurezza & ambiente, Formazione”, questo l’obiettivo di Altea. La varietà e qualità dell’offering, unito ad un approccio interdisciplinare, fondato su un’attenta gestione del patrimonio di competenze e risorse umane, a livello aziendale, da sempre rappresenta un elemento di forza e qualificazione di Altea nei confronti di tutti i propri stakeholder. Componente aggiuntiva e funzionale all’offerta Altea, è inoltre la possibilità di ricercare, analizzare ed ottenere contributi nazionali e comunitari, in favore di imprese ed enti, a supporto dei diversi piani di sviluppo e promozione. Infine, il desiderio di rendere trasparente e condiviso l’operato della nostra organizzazione sotto il profilo economico, sociale ed ambientale, ci ha portato, all’interno di un più ampio percorso di Corporate Responsability, ad avviare il primo progetto di Bilancio Sociale nel 2007, che viene ora proposto e pubblicato per l’annualità 2009.Principalitappe del ► Gennaio 1993 - Viene costituita e apre la propria sede a Gravellona Toce (VB) nostro ► 1996 - Ottiene la prima Certificazione UNI EN ISO 9001 percorso ► 1997 - Prima partnership con un vendor straniero (BAAN) ► Settembre 1998 - Acquisisce, si trasferisce ed inaugura la nuova sede di Feriolo di Baveno ► 1999 - Apre a Milano la prima sede esterna ► Novembre 2004 - Si trasforma in S.p.A. ► 2004, 2005, 2006 - Si aggiudica il riconoscimento Europe’s 500, rivolto alle 500 imprese europee a maggior tasso di crescita ► 2007 - Ottiene gli accreditamenti della Regione Piemonte relativamente alle attività in ambito formazione e sicurezza e presenta il primo Bilancio Socio-Ambientale. ► Dicembre 2008 - Viene deciso e comunicato il nuovo assetto di governance, istituendo la figura del Presidente e dell’Amm. Delegato ► 2009 - Negli ultimi 5 anni sviluppa e consolida la propria attività di internazionalizzazione, seguendo clienti e progetti in aree geografiche differenziate (Europa, USA, China, West Africa) 11
  • 10. Bilancio Sociale 2009 Missione La mission di altea è quella di trasformare la strategia dei propri Clienti in piani operativi e renderla concreta ed esecutiva all’interno della propria organizzazione, apportando il valore che il cliente si attende. Ma missione è anche quella di mantenere e consolidare nel tempo le partnership con Clienti e Fornitori avviate nel corso degli anni, così come quella di costruire e rafforzare un team ed una forza lavoro interna che faccia della professionalità, coesione e della seniority di appartenenza un punto di forza costante e perdurante nel tempo. Contestodi riferimento Sotto il profilo della contestualizzazione del proprio business, Altea si posiziona in un’arena altamente competitiva, rappresentata dalle innumerevoli società che a livello locale, regionale e nazionale operano nel settore della consulenza e dei servizi per imprese ed enti (in particolare nel settore gestionale/It), private e/o pubbliche. Avendo sviluppato significative competenze nel campo dei sistemi informativi gestionali e delle soluzioni per il controllo e l’analisi dei dati, sono state create e si sono sviluppate al proprio interno delle specifiche Aree di competenza (Practice). Tali Practice oggi identificano il core business della società, ove sistemi gestionali ERP e sistemi per l’enterprise business analysis rappresentano un’elevata quota percentuale del fatturato di Altea. Il contesto è dominato dai principali vendor internazionali di software ERP (SAP, Microsoft, Oracle, Infor), che si muovono direttamente e insieme con partner sia locali sia internazionali. I vendor ERP hanno inoltre allargato la propria area di competenza all’”Extended Enterprise”, inserendo nella propria offerta soluzioni di Business Intelligence, Supply Chain, CRM e portali, al fine di coprire l’intero spettro delle necessità dei propri clienti. Altea si caratterizza quindi: ► da un lato per la propria capacità di ideare e realizzare soluzioni ed architetture anche complesse in grado di integrare i sistemi transazionali con quelli analitici e di collaborazione; ► dall’altro per l’erogazione di attività consulenziali e servizi che affrontano in modo trasversale la realtà organizzativa di aziende ed enti.Localizzazione La sede principale e legale di altea è ubicata in Piemonte, a Baveno, in provincia di Verbania, in un edificio di proprietà ristrutturato nel 1998 (di circa 800 mq), che sorge su un terrazzamento prospiciente il lago Maggiore, a soli 500 mt. dall’uscita autostradale di Baveno, sulla A26. Oltre alla sede legale, altre sedi operative sono presenti e localizzate sul territorio nazionale: Baveno Strada Cavalli, 42 28831, Baveno (VB) Tel. +39 0323 280811 Fax. +39 0323 2808110 torino Lainate (Milano) ancona Via Perugia, 24 Via Lepetit 8, Via Esino 72 10152, Torino 20020 Lainate 60131 Ancona Tel. +39 011 4242118 Tel +39 02 57506490 Tel. +39 071 2181266 Fax +39 011 4560577 Fax. +39 02 93796610
  • 11. dimensione etica e strategicaPrincipi e valori Il Codice etico adottato da Altea è il principale strumento di implementazione della cultura etica all’interno dell’azienda: può essere definito come una sorta di “Carta Costituzionale” dell’impresa, una carta dei diritti e dei doveri morali volta a rendere comuni e diffusi i valori in cui Altea si riconosce, in modo da creare fiducia verso l’esterno. Per assicurare ai nostri Clienti le condizioni culturali ed operative che garantiscono il miglior servizio possibile, tutti i consulenti Altea condividono le seguenti norma etiche: norme Generali Ciascun Consulente segue le norme etiche e professionali stabilite in questo codice; nei casi non espressamente previsti deve comunque tenere una linea di comportamento tale da salvaguardare la buona immagine della Professione e della Società. Segreto Professionale Tutte le informazioni riguardanti l’attività e l’interesse dei Clienti acquisite nel corso degli interventi sono coperte dal segreto professionale; non saranno quindi divulgate senza specifica autorizzazione scritta da parte del committente e comunque non potranno essere utilizzate a vantaggio proprio e di terzi. espletamento degli incarichi Ciascun consulente si adopera in modo da assicurare al Cliente il conseguimento di benefici permanenti, nonché la pratica introduzione dei principi e delle tecniche suggerite, nell’ottica di un fattivo spirito di collaborazione. tutela del Cliente Le offerte dirette di impegno al personale del Cliente da parte dei consulenti sono vietate. Eventuali candidature non sollecitate (come ad esempio risposte spontanee ad annunci pubblicitari) saranno valutate in relazione alle circostanze concrete e all’osservanza delle norme generali di correttezza. I consulenti non accettano e non permettono che i propri collaboratori accettino provvigioni o compensi di qualsiasi natura dai fornitori di beni o servizi, il cui uso essi stessi abbiano raccomandato o possano raccomandare al Cliente. Ottenimento degli incarichi I Consulenti non influiscono nei confronti di terzi né tanto meno nei confronti dei responsabili di Clienti potenziali, con provvigioni o compensi di qualsiasi natura, nell’intento di ottenere l’assegnazione degli incarichi. 13
  • 12. Bilancio Sociale 2009 disegno Altea intende consolidare nel medio termine quanto ottenuto negli anni trascorsi in terministrategico e Piano di visibilità, credibilità professionale, professionalità, pur in una situazione di mercato che Programmatico permane complessa e ancora incerta nella sua effettiva ripresa, anche per quanto riguarda il settore IT in genere. Gli assi sui quali si intende basare tale consolidamento, possono essere essenzialmente rappresentati da: ► crescita sostenibile e funzionale ad una gestione responsabile del proprio business, anche sotto l’aspetto sia sociale che ambientale; ► sviluppo delle attività di core business, anche attraverso sinergie operative con altri player; ► ampliamento dei propri servizi in aree geografiche differenziate, sia in Italia che all’estero; ► veicolazione e valorizzazione del brand e della Corporate Image, mediante miglioramento degli strumenti di comunicazione ed in particolare di quelli on line; La strategia a medio termine prevedeva altresì anche una maggiore focalizzazione sulle attività caratteristiche della Company Altea, diminuendo il proprio apporto e partecipazione in attività non direttamente correlate al proprio ambito di servizi e/o integrabili all’interno delle Practice esistenti. Ciò si è iniziato a realizzare mettendo in liquidazione società quali My Factory srl e Hype Consulting, non in linea con tale strategia. Lo sviluppo in termini geografici (Italia ed estero), già presente per le aree di core business, dovrà essere incentivato anche per le altre aree di attività, senza escludere la possibilità di analizzare opportunità e scenari in paesi esteri a fronte di progetti a carattere internazionale. assetto organizzativo assetti societari Il Gruppo ALTEA S.p.A. è costituito: società dalla società controllante ALTEA S.p.A., nonché dalle società direttamente controllate: controllate e collegate ► Electronic Business S.r.L. a socio unico, (quota partecipazione 100%) ► PLM Systems S.r.L., (67%) ► Hype Consulting S.r.L. (in liquidazione), (80%) e dalle società indirettamente controllate: ► My Factory S.r.L. (in liquidazione), a socio unico (100%) ► Risworth Limited Ltd (100%)
  • 13. La composizione Gli organi istituzionali di Altea S.p.A. sono: Assemblea dei soci Consiglio di Amministrazione Andrea Ruscica Presidente: Andrea Ruscica Franco Vercelli amministratore delegato: Franco Vercelli Marco Magaraggia Consigliere e Financial advisor: Alberto Temporelli Fabio Paracchini Alessandro Castiglioni Collegio Sindacale Angelo Colombo 3 Sindaci effettivi + 2 Sindaci supplenti designati per vigilare sull’osservanza della legge e dello statuto di Altea. La struttura organizzativa Il Presidente di Altea con il seguente organigramma definisce le responsabilità e le autorità: StaFF SerVICeS PRES -Presidente Ad - Amministratore Delegato C - Area Consulenza T - Area Tecnologie SE - Area Servizi e Sistema Sicurezza Ambiente PR -Practice SL - Service Line di Practice RICT - vvResponsabile Information Communication Technology RGQ - Responsabile Gestione Qualità Accreditamento Regionale RS - Responsabile Sicurezza RA - Responsabile Ambientale RSD - Responsabile Sicurezza Dipendenti CC - Call Center GeneraL SerVICeS A&F - Amministrazione e Finanza UA - Ufficio Acquisti RU - Risorse Umane – Ufficio personale MeC - Marketing e Comunicazione PR - Pianificazione e Risorse SaLeS SALES - Commerciali SEGN - Segnalatori rUOLI e reSPOnSaBILItà PRES - Presidente / Direzione e Responsabile di Sede A&F - Amministrazione e Finanza / Respopnsabile Amministrazione per attività corsuali delegata a risorsa interna con adeguata esperienza (min. 2 anni) PRACTICE MANAGER - responsabile delle attività di Practice, coordina le risorse e le attività / Analisi dei fabbisogni, Progettazione, Valutazione e Coordinamento La scelta di rappresentare la Società con la struttura a rete consente di evidenziarne le caratteristiche e le peculiarità, ossia: ► l’importanza di soddisfare il Cliente, ► di condividere le informazioni a tutti i livelli, ► di cooperare e stimolare tutti i collaboratori indipendentemente dalla posizione gerarchica, ► di responsabilizzare le persone nel perseguire gli obiettivi della Società. 15
  • 14. Bilancio Sociale 2009 assetto Istituzionale I servizi Altea, come sopra anticipato, caratterizza i propri servizi in un’organizzazione definita per Practice, in cui è presente un elemento di uniformità di competenze professionali e ambiti di intervento. Rappresenta altresì un valore per Altea quello dato dalla capacità di unire e miscelare le proprie competenze nella creazione di team interdisciplinari in grado di apportare soluzioni innovative ed originali ai propri clienti. La ripartizione delle singole Practice è indicata qui nel seguito: Consulenza direzionale EPM - Enterprise Process Management ► Supply Chain Management ► Project Management ► Product Lifecycle Management Organizzazione Aziendale EOC – Enterprise Organization Control Corporate Performance Management (CPM)Consulenza ICt EBA - Enterprise Business Applications ► SAP ► Microsoft Dynamics ► Infor Baan ► CODA (Accounting and Financial Management) ► Customer Relationship Management CRM EII - Enterprise Information Integration ► Business Analytics (BI) ETI ► Infrastrutture e piattaforme Consulenza gestione Audit e implementazione di sistemi di gestione conformi alle norme ISO 9001,Sistemi Qualità, ISO 14001, SA 8000, OHSAS 18001, EMAS ambiente e Sicurezza Rilievi, analisi, Valutazioni Iso 14000, EMAS Ingegneria ambientale Marcatura CE, Etichettatura ecologica
  • 15. Consulenza per Formazione e Analisi fabbisogni formativi delle imprese Clienti Finanziamenti Predisposizione ed erogazione di progetti formativi Gestione domande di finanziamento per attività formative Gestione domande di finanziamento a carattere locale, regionale, nazionale e/o comunitario volte all’ottenimento di contributi per attività infrastrutturali, immateriali, di ricerca e sviluppo Gestione domande di finanziamento per Consorzi all’export Project Financing Governance: La crescita e lo sviluppo di Altea, soprattutto negli ultimi 10 anni, hanno creato le premesse il modello per un modello di management distribuito, concepito anche per condividere responsabilità di governo di risultato e di performance, successi e/o insuccessi. Tutto questo ha portato al riconoscimento organizzativo delle c.d. Practice, assegnandone la guida a Manager (Practice Manager o PM) e a Service Owner (SO) secondo compiti e funzioni ben definite. Ciò significa anche creare in progress un modello organizzativo in cui delivery e funzioni commerciali siano tra loro meglio integrate ed in grado di condividere, in modo costante e puntuale, le sfide di mercato, sia in termini di share che di revenue. Il compito di indirizzo e coordinamento è delegato al Presidente, che nella gestione delle attività di controllo e di sviluppo, oltre che dall’Amm. Delegato e dai soci, è affiancato da un board, il Management Team (MT), di cui fanno parte l’AD, gli stessi soci, nonché i professionisti responsabili delle varie Practice di Altea. Nello specifico e sinteticamente, i principali ruoli e e funzioni all’interno di Altea sono rappresentati da: Controller (CO) Il Controller ha il compito di monitorare e salvaguardare i risultati econometrici delle attività operative di commessa oltre che il miglior utilizzo delle risorse umane aziendali. Practice Manager (PM) Il PM presidia la practice e si interfaccia con la struttura commerciale al fine di configurarne i servizi e le soluzioni da offrire al mercato.Definisce inoltre la composizione dei team di commessa interfacciandosi con il Responsabile dello “staffing”. Service Owner (SO) Il Service Owner “presidia”, affiancando e supportando il PM, la Service Line di competenza. Insieme al PM compongono il nucleo "stabile" della Service Line. Project Leader (PL) Il Project Leader garantisce la delivery di progetto in termini di tempi, costi ed adeguatezza della soluzione ai requisiti del cliente e agli standard di gestione di Altea. 17
  • 16. Bilancio Sociale 2009 Business developer Manager (BdM) Il BDM ha l’obiettivo di contribuire allo sviluppo delle attività commerciali della società generando lead qualificati da inoltrare ai SM delle Service Line di Altea, nell’ambito dei mercati e dei servizi coperti dalla società. account (aC) L’Account viene individuato all’interno della struttura commerciale ed “assegnato” a uno o più clienti. Il ruolo dell’Account è quello di garantire la relazione con il cliente - gestendo il rapporto economico, operativo e sociale, nelle fasi di sale, delivery e post-vendita - assicurando comportamenti coerenti sul cliente. Sales Manager (SM) Il Sales Manager presidia i mercati agendo in ottica di sviluppo commerciale, prioritariamente per la propria Service Line di riferimento in coordinamento con il Sales Director e i Business Line Manager, non trascurando ogni possibile opportunità su altre Service Line. Sales executive (Se) Il Sales Executive gestisce opportunità di business in ottica di sviluppo commerciale, prioritariamente per la propria Service Line di riferimento in coordinamento con il proprio Sales Manager, non trascurando ogni possibile opportunità su altre Service Line. nell’ottica sia di Governance che di condivisione di obiettivi, strategie e risultati sono poi istituzionalizzati all’interno di altea dei team composti dalle varie figure responsabili. nello specifico: Management team (Mt) Vi partecipano tutti i Practice Manager (Consulenza e Tecnologie) e i Manager dei General Services. Con frequenza mensile, è l’occasione per discutere dei risultati maturati da Altea e condividere o condeterminare scelte strategiche, organizzative e gestionali. Principali contenuti-argomenti: ► Analisi risultati ultimo periodo a cura del Presidente e dell’ AD ► Relazioni strutturate dalle Practice ► Partecipazione alla formulazione di strategie e condivisione iniziative rilevanti ► Analisi della Pipe Line ► Analisi indici di realization/utilization e risoluzione criticità tra practice/r.u. della practice ► Formulazione pareri consultivi al Presidente ► Condivisione news ► Decisione di apertura Commesse interne di Ricerca
  • 17. Positioning Meeting Vi partecipano tutti i PM, i SO, i PL, i TL, i R&DL, i HDC, i PS, i BDM e la struttura commerciale. Con frequenza semestrale, è l’occasione per favorire l’aggregazione e migliorare le sinergie tra Delivery e Commerciale. Principali contenuti-argomenti: ► Analisi risultati: scostamenti, trend, posizionamento, SWOT a cura del Presidente e dell’AD ► News dalle Practice ► News dal Mercato e Business Idea a cura della struttura commerciale ► Presentazione da parte di un SO di un Case History di successo Service Meeting Vi partecipano i SM, PM, SD. Ha la finalità verificare, su base mensile, l’andamento econometrico e commerciale della Practice e il processo Sales to Cash. Principali contenuti- argomenti: ► Organizzazione interna (distribuzione responsabilità) ► Analisi e discussione dell’offering ► News di Prodotti/Tecnologie ► Analisi commerciale e opportunità ► Target, Margini e Finanza ► Discussione Alleanze Sales Meeting Vi partecipano i SD, SM, SE e BDM. Su base mensile, ha la finalità di guardare avanti analizzando il presente. Principali contenuti-argomenti: ► Forecast e Pipeline ► Analisi “vinte” e “perse” ► Definizione fabbisogni formativi delle linee commerciali ► Alleanze e Hub di relazioni ► Organizzazione Eventi e Campagne ► Formalizzazione Case Study Tutti i membri dell’Organizzazione Altea sono tenuti al pieno rispetto delle norme di Sistema Qualità, del Codice di Etica, della politica Ambientale e della Sicurezza. Organi e Altea, con un capitale sociale di 1.000.000,00 di euro ha un organo collegiale di controllo meccanismi rappresentato dal collegio dei sindaci, rappresentato da 3 sindaci effettivi e da 2 supplenti.di governo e controllo A parte le funzioni di controllo previste per legge, in Altea una funzione essenziale è rappresentata dal Controller interno, oggi identificato nell’amm. delegato, che come sopra accennato, ha il compito di monitorare e salvaguardare i risultati econometrici delle attività operative di commessa, oltre che gestire/valutare il miglior utilizzo delle risorse umane aziendali. Tra i principali compiti a lui assegnati: Attivare e mantenere un reale presidio del processo di controllo margini di commessa, ovvero di tutto il processo di engagement, dallacquisizione ordine- apertura commessa-gestione operativa – alle rendicontazioni econometriche intermedie e finali, garantendo altresì un efficiente processo di rendicontazione delle “travel expenses”; 19
  • 18. Bilancio Sociale 2009 Monitorare e approvare lacquisizione di fattori produttivi esterni per consulenze e servizi, controllando il rispetto degli standard di marginalità Altea e il miglior utilizzo delle risorse interne (indici di realization); Supportare i Practice Manager e Service Owner negli hiring plan per le loro Service Line, sulla base di tutte le varie professionalità presenti in Altea. Sistemi digestione qualità Altea ha stabilito e documentato il Sistema di Gestione Qualità in accordo con i requisiti della Norma UNI EN ISO 9001:2000. Sistemi di gestione ambientale Per soddisfare al massimo livello possibile i dettati della Politica Ambientale è stato strutturato e viene mantenuto attivo un sistema capace di supportare lo sviluppo, la definizione, l’implementazione e l’attuazione delle azioni necessarie alla conduzione aziendale, improntata al miglioramento progressivo, alla salvaguardia ed al rispetto delle condizioni ambientali e della salute delle persone. Tali contenuti sono implementati in modo da ottenere la necessaria comprensione e attuazione da parte di tutti gli appartenenti all’organizzazione e, quando necessario, degli operatori esterni che agiscono coordinati dalle strutture funzionali di Altea.
  • 19. ACT, agisci E’ la fase in cui, in funzione dei risultati della verifica, si decide se mantenere o modificare obiettivi o programmi. PLAN, pianifica E’ la fase in cui, in funzione dei risultati della verifica, si decide se mantenere o modificare obiettivi o programmi. CHECK, controlla E’ la fase in cui si misurano e si analizzano i risultati realmente conseguiti. DO, realizza E’ la fase in cui si presta attenzione agli interventi pianificati nella fase precedente.Certificazioni Altea ha ottenuto e mantiene le seguenti certificazioni: ► Certificazione UNI EN ISO 9001: 2000 ► Certificazione UNI EN ISO 14001:2004 ► Registrazione Emas n. I-000288Certificazioni Altea è accreditata presso la Regione Piemonte per svolgere attività formativa finanziata (MACROSETTORE C, Numero Certificato Formazione 289/001); ciò significa che la Pubblica Amministrazione ha riconosciuto Altea come ente formativo in grado di fornire un servizio adeguato rispetto a standard di tipo organizzativo, strutturale e finanziario (definiti dallo Stato e dalle singole Regioni). Il possesso di tali requisiti è sottoposto a verifiche periodiche da parte della stessa Regione. 21
  • 20. Bilancio Sociale 2009
  • 21. relazione economica dati significativi di gestione (quadro di sintesi dati economici)Situazione Patrimoniale AT TIVITÀ 31.12.2007 % 31.12.2008 % 31.12.2009 % Liquidità immediate 2.207.773 14.22% 2.817.797 19,09% 668.538 4,46% Liquidità di er ite 10.581.904 68,16% 10.619.520 71,95% 10.091.105 67,37% Clienti 8.721.423 56,18% 8.943.921 60,59% 8.266.055 55,18% Crediti diversi 186.947 1,20% 234.832 1,59% 294.129 1,96% Altr i crediti v/erar io 16.933 0,11% 19.656 0,13% 21.287 0,14% Crediti Tr ibutar i 1.011.870 6,52% 747.606 5,07% 1.086.495 7,25% R atei e r isconti attivi 469.731 3,03% 502.594 3,41% 423.139 2,82% Attività n. che non cost. I mmob 174.940 1,13% 170.911 1,16% 3.170.911 21,17% R imanenze Totali 124.505 0,80% 26.077 0,18% 14.172 0,09% AT TIVO CORRENTE 12.914.182 83.18% 13.463.394 91,21% 13.944.726 93,09% I mmobilizzazioni immater iali 864.124 5,57% 400.927 2,72% 167.634 1,12% I mmobilizzazioni mater iali 403.030 2,60% 358.782 2,43% 329.751 2,20% I mmobilizzazioni nanziar ie 1.343.636 8,65% 537.479 3,64% 537.479 3,59% AT TIVO IMMOBILIZZATO 2.610.790 16,82% 1.297.188 8,79% 1.034.864 6,91% C APITALE INVESTITO 15.524.972 100% 14.760.582 100% 14.979.590 100% PASSIVITÀ 31.12.2007 % 31.12.2008 % 31.12.2009 % Passività cor renti 11.234.692 72,37% 10.776.617 73,01% 11.328.432 74,27% Passività Consolidate 676.814 4,36% 362.216 2,45% 157.244 1,03% Capitale Propr io 3.613.466 23,28% 3.621.749 24,54% 3.766.406 24,69% TOTALE PAREGGIO 15.524.972 100% 14.760.582 100% 15.252.082 100%Situazione Economica 31/12/2007 31/12/2008 31/12/2009 Valore della Produzione 20.954.765 20.595.834 18.332.131 Costi della Produzione - 19.110.296 -19.439.249 - 17.310.295 Differenza Valore e Costi 1.844.469 1.156.585 1.021.836 Proventi e Oneri Finanziari -230.457 -75.017 -41.837 Rettifiche Valore Attività Finanziarie -378.939 -156.658 0 Proventi e Oneri Straordinari 71.297 -14.131 33.540 Risultato Prima delle Imposte 1.306.370 910.779 1.013.539 Imposte sul Reddito d’Esercizio -764.186 -602.493 -568.887 UTILE 542.184 308.286 444.652 23
  • 22. Bilancio Sociale 2009Indici di liquidità D E S C RIZIONE 2007 2008 2009 Tot. Rett. Tot. Spostamenti Media Q u oz iente di disponibilità 136,57% 148,91% 145,96% 145,96% 145,96% 143,81% Q u oz iente di tesorer ia 131,57% 144,45% 142,09% 142,09% 142,09% 139,37% Te m p o M edio di giacenza delle scor te 7,75 6,61 6,63 6,63 6,72 7,03 Te m p o M edio di incasso dei crediti commerciali 156,58 157,18 162,36 162,36 162,36 158,71 Te m p o M edio di incasso dei debiti commerciali 68,93 87,16 66,11 66,11 66,11 74,07 I n c i d enza degli oner i nanziar i sulle vendite 1,25 0,88 0,47 0,47 0,47 0,87 I n c i d enza degli oner i nanziar i sulla produzione 1,25 0,88 0,47 0,47 0,47 0,86 D u rata netta del ciclo nanziar io 95,41 76,63 102,87 102,87 102,96 91,67 D e b i ti v/banche su Fatturato 25,58 17,56 26,21 26,21 26,21 23,12Nelle immagini seguenti, invece, la visualizzazione grafica di alcuni significativi indici gestionali aziendali:Andamento della redditività aziendaleROE: indice di redditività del capitale proprioROI: redditività ed efficienza economica della gestione caratteristicaROS: rapporto tra utile operativo e fatturato
  • 23. Andamento della produttività aziendale 25
  • 24. Bilancio Sociale 2009Evoluzione dei giorni clienti/fornitori/magazzino
  • 25. Evoluzione dei principali indici di soliditàMargini di struttura Capitale circolare netto 27
  • 26. Bilancio Sociale 2009Margine di tesoreria
  • 27. Break Even Point Anno 2009Il Valore AggiuntoIl Valore aggiunto ha origine da una riclassificazione del conto economico e fornisce una visione inchiave sociale della contabilità economica.Tale parametro esprime in modo diretto l’effetto economico che l’attività dell’impresa ha prodotto neiconfronti dei propri pubblici di riferimento, ossia i soci, i dipendenti, la collettività, la P.A., nonché neiconfronti dell’organizzazione interna rispetto alla capacità di generare ricchezza da reinvestire nelle attivitàaziendali.In sostanza, il Valore Aggiunto può essere visto come la ricchezza generata dall’impresa in funzione dellapropria attività e della sua capacità di operare con profitto in uno o più territori. 29
  • 28. Bilancio Sociale 2009 Prospetto di determinazione del Valore aggiuntoValore aggiunto globale A) Va lore della pro duzion e 2007 2008 2009 1 . R i cavi delle vendite e de l l e p re s t a z i o n i 19.481.118 20.397.319 18.175.242 2 . Va r iazioni delle r imanen ze d i p ro d o t t i i n co r s o d i l avo ra z i o n e, s e m i l avo rat i e niti 0 3 . Va r iazione dei lavor i in co r s o s u o rd i n a z i o n e 4 . Al tr i r icavi e proventi 1.473.647 198.515 156.889 R i c avi della pro duzione t i p i c a 20.954.765 20.595.834 18.332.131 B ) Costi intermedi della p ro d u z i o n e 2007 2008 2009 5 . Co nsumi di mater i e pr im e 3.176.601 3.994.688 2.043.537 6 . Co sti per ser vizi 3.825.875 2.232.352 3.244.462 7 . Co sti per godimento di b e n i d i te r z i 1.118.720 844.436 451.087 8 . Accontonamenti per r isc h i 9 . Va r iazioni delle r imanen ze -24.677 99.236 11.114 1 0 . O ner i diversi di gestion e 428.333 1.248.631 419.189 To t a le Costi 8.524.913 8.419.343 6.169.389 Prospetto di distribuzione del Valore aggiunto globale lordoValore aggiunto caratteristico lordo C ) Comp onenti accessori e s t ra o rd i n a r i 2007 2008 2009 1 1 . + /-S aldo gestione acce s s o r i a -342.549 -51.188 43.926 R i c av i accessor i 43.941 108.497 43.926 - Co s t i accessor i 386.490 159.685 0 1 2 . + / -S aldo componenti st ra o rd i n a r i 71.297 -14.131 33.540 R i c av i straordinar i 73.333 161.391 40.105 - Co s t i straordinar i 2.036 175.522 6.565 VA LORE AGGIUNTO GLOBA L E LO R D O 12.158.661 12.111.172 12.240.208Per Altea il 2009 come Valore aggiunto globale netto è stato pari a € 12.240.208valore incrementale rispetto all’analogo periodo 2008.Tenendo presente le caratteristiche di Altea, come società di servizi, la quota più rilevante del ValoreAggiunto prodotto risulta ovviamente distribuita alle risorse umane con una significativa incidenzacresciuta all’83,88%, con una variazione del 2,99% rispetto all’anno precedente.Tale dato conferma in modo evidente quanto della ricchezza prodotta ricada direttamente sulle risorseinterne, ossia su coloro che direttamente, da anni, contribuiscono al consolidamento e allo sviluppodell’impresa. D i s t r ibuzione del Valore Aggiunto Anno 2007 Anno 2008 Variazione Icidenza Anno 2009 Variazione Incidenza A) R e munerazione del personale 10.051.945 9.969.281 -0,8% 8.23% 10.267.513 2,99% 83,88% Pe r s onale dipendente 9.552.680 9.330.715 -2,3% 77% 9.669.695 3,63% 79,00% Am m inistrator i e collaborator i 499.265 638.566 27.9% 5.3% 597.818 -6,38% 4,88%
  • 29. B) R em u n e ra z i o n e d e l l a P. A. 764.186 602.493 -21.2% 5% 568.887 -5,58% 4,65% I mpos te co r re nt i 439.433 707.924 ...* ...% 669.464 ...* I mpos te d i e r i te e a nt i c i p ate 324.753 -105.431 ...* ...% -100.577 ...* *G li s co s t a m e nt i p a r z i a l i risultano non signi c ativi. C ) R em u n e ra z i o n e d e l 266.847 180.487 -32.4% 1.5% 84.623 -53,11% 0,69% ca p i t a l e d i c re d i to Oner i p e r c a p i t a l i a b re ve ter mine 230.222 145.858 -36.7% 1.2% 84.623 -41,98% 0,69% Oner i p e r c a p i t a l i a l u n g o ter mine 36.625 34.629 -5.4% 0.3% 0 -100,00% 0% D) R em u n e ra z i o n e 300.000 300.000 0% 2.5% 300.000 0,00% 2,45% de l c a p i t a l e d i r i s c h i o Divide n d i 300.000 300.000 0% 2.5% 300.000 0,00% 2,45% E) R em u n e ra z i o n e d e l l ’a z i enda 714.843 573.722 20% 4.7% 481.508 -16,07% 3,93% Var iaz i o n i r i s e r ve ( r i s u l t ato a nuovo) 242.184 8.286 -96.6% 0% 144.652 1645,74% 1,18% Ammo r t a m e nt i 532.999 565.436 6.1% 4.7% 336.856 -40,43% 2,75% F) R em u n e ra z i o n e d e l l a collettività 500 485.189 970.4% 4% 537.677 10,82% 4,39% VAL. AG G I U N TO G LO BA L E NE T TO 12.158.661 12.111.172 100,00% 12.240.208 100,00%Distribuzione Valore AggiuntoLa “remunerazione” rivolta alla collettività espressa dai dati si concentra su quote associative erogateper il sostenimento di associazioni di natura sociale/culturale ed in particolare a contributi erogati versoassociazioni ed enti sportivi e non, a livello locale di varia natura, settore che da anniAltea sostiene nel territorio del VCO, al quale viene destinato circa il 4% del valore aggiuntocomplessivo, dato in crescita di 0,4 punti % rispetto all’anno 2008.Ulteriori contributi “volontari” donati dalle risorse interne di Altea in favore di eventi e cause particolari(terremoto Abruzzo, associazioni in India, etc..) non sono qui contabilizzati in quanto oggetto di raccoltefondi esterne a dati aziendali. 31
  • 30. relazione socialeVengono qui nel seguito descritti ed analizzati i principali Stakeholder di riferimento(ossia i soggetti portatori di interessi per Altea SpA), cercando di rappresentare qualisiano i comportamenti che la società adotta e/o intende adottare nei loro confronti.Il Bilancio Socio-Ambientale si pone quindi l’obiettivo di identificare i propri pubblici dandoevidenza del rapporto con essi esistente, nonché degli interventi effettuati e/o dei possibiliambiti e/o aree di miglioramento perseguibili.La definizione sovente utilizzata per definire gli Stakeholders è quella di Freeman, il qualeafferma che:“Gli Stakeholder primari, ovvero gli Stakeholder in senso stretto, sono tutti quegli individuie gruppi ben identificabili da cui l’impresa dipende per la sua sopravvivenza: azionisti,dipendenti, clienti, fornitori, e agenzie governative. In senso più ampio Stakeholder èogni individuo ben identificabile che può influenzare o essere influenzato dall’attivitàdell’organizzazione in termini di prodotti, politiche e processi lavorativi. In questo piùampio significato, gruppi d’interesse pubblico, movimenti di protesta, comunità locali, entidi governo, associazioni imprenditoriali, concorrenti, sindacati e la stampa, sono tutti daconsiderare Stakeholder”.Stakeholders quindi come individui o gruppi che possono influenzare il successo diun’impresa o che nella stessa hanno interessi specifici.Il concetto di Stakeholder è stato peraltro poi esteso anche a tutti quei soggetti portatoridi interessi potenziali per un’azienda, cioè persone o gruppi che hanno pretese, titoli diproprietà, diritti, o interessi, relativi ad un’impresa ed alle sue attività.Nel corso degli anni le sollecitazioni esterne alle imprese hanno modificato l’approccio alleorganizzazioni, influenzando indirettamente anche il ruolo delle aziende , orientate oggia meglio comprendere l’impatto che le performance sociali ed ambientali possano averenell’evoluzione dell’organizzazione, nonché la funzione che le stesse possano avere neiconfronti dei propri Stakeholders di riferimento.Valori, successo e profitti legati quindi anche ai propri interlocutori sociali e alla qualità deirapporti con i diversi gruppi di Stakeholders con i quali l’azienda interagisce.Nello specifico, gli Stakeholder qui nel seguito evidenziati e analizzati sono rappresentati da: ► Il personale ed i collaboratori ► I Soci e/o azionisti ► I Clienti ► I Partner economici ► I Fornitori ► La P.A. e le Amministrazioni pubbliche locali ► La ComunitàUna descrittiva analisi su situazione attuale e possibili ambiti di miglioramento, vienesintetizzata negli schemi inseriti nella parte conclusiva del presente documento. 33
  • 31. Bilancio Sociale 2009 Il Personale e i Collaboratori Per le risorse di Altea S.p.A. il 2009 è stato un anno sostanzialmente di consolidamento sia in termini di consistenza numerica che di professionalità. Il Capitale Umano di Altea è oggi rappresentato da alcuni elementi che caratterizzano il background umano e culturale delle proprie risorse interne: ► Scolarizzazione elevata ► Età media giovane ► Confronto senza gerarchie ► Crescente presenza femminile ► Crescente cultura internazionale ► Conoscenza linguistica in costante fase di aggiornamento e miglioramento ► Attitudine collaborativa L’attività di Altea, orientata al soddisfacimento del cliente attraverso un servizio curato ed erogato da personale qualificato, sia professionalmente che sotto il profilo umano, viene perseguita attraverso un’attenta e costante selezione delle risorse ed il monitoraggio della employee satisfaction. Nel corso del 2009 la consistenza di Altea si è consolidata sul numero di 169 dipendenti, con un incremento del numero di personale a tempo indeterminato. Comp os i z i o n e d e l l e R i s o r s e U m a n e 2008 2009 N° dipen d e nt i a te m p o i n d e te r m i n ato 145 144 N° dipen d e nt i a te m p o d e te r m i n ato 24 25 Totale 169 169 D i cui pa r t t i m e 6 10 Il maggior numero di dipendenti è impiegato presso le sedi di Feriolo di Baveno (VB) e Milano Assago. S edi del l a S o c i e t à N° dipendenti (al 31/12/2009) Fer iolo d i B ave n o ( V B ) 112 Assago (M I ) 40 Tor ino 17
  • 32. Personale per Classi dEtà(Su un totale di 169 dipendenti oltre l’80% ha un’età inferiore ai 40 anni) 35
  • 33. Bilancio Sociale 2009 Personale per Inquadramento Aziendale Suddivis i o n e p e r e t à D i r i g e nt i Quadri 2008 I m p i e g at i 2009 < 30 28 30 - 40 2 42 72 41 - 50 1 10 11 >50 1 1 1 Totale 4 53 112 Personale per Grado di Anzianità allInterno dellOrganizzazione Suddivis i o n e p e r a n z i a n i t à d i s e r v i z i o % risorse < 5 anni 48% 5 - 10 35% > 10 17% Personale per Titolo di Studio Per quanto concerne il livello di istruzione del personale, una significativa parte delle risorse è in possesso di un diploma di laurea, prevalentemente di tipo gestionale (Ingegneria Gestionale), economico (Economia e Commercio), tecnologico e/o scientifico (Ingegneria Informatica, Ingegneria Ambientale). Nel corso del 2009 si sono registrate 10 cessazioni di rapporto di lavoro, di cui 10 per dimissioni e nessuna per termine del contratto lavorativo. Struttura dell’occupazione: lavoratori dipendenti per sesso e tipologia contrattuale L avoratori al 31/12/2009 L avoratori al 31/12/2008 2008 2009 M aschi Femmine M aschi Femmine Tempo I n d e te r m i n ato - Fu l l Ti m e 107 33 104 34 Tempo I n d e te r m i n ato - Pa r t Ti m e 1 9 7 Tempo D e te r m i n ato - Fu l l Ti m e 3 0 1 Tempo D e te r m i n ato - Pa r t Ti m e 0 0 Apprendi s t ato 11 5 17 6 Totale 112 47 122 47
  • 34. Lavoratori dipendenti per sesso e qualifica al 31/12/2009 di cui: 2008 2009 To t a l e Dir igenti Q uadr i I mpiegati M aschi 122 3 42 77 Femmine 47 9 38 Totale 169 3 51 115 Nuove assunzioni nel corso del 2009 di cui: To t a l e A te m p o i n d e te r m i n ato A tempo deter minato Contratto di Fu l l t i m e Pa r t t i me Full time Par t time apprendistato 10 9 0 1 0 0 Stage, tirocini, interinali e non Le principali fonti di reclutamento del personale sono i curricula spontanei archiviati dipendenti all’interno di una banca dati elettronica, il web recruiting, specifici percorsi di selezione individuale oppure stage che vengono attivati grazie ai contatti con i Job Placement Office delle Università e con i Centri di Formazione Personale. La società ha anche avviato un’attività di comunicazione esterna per la ricerca di personale qualificato. Nello specifico, qui di seguito una tabella con le categorie contrattuali non inquadrate come dipendenti: Tip olo gi e co nt rat t u a l i 2009 N° stage 0 N° contrat t i co l l a b o rato r i a p ro g e t to 7 N° collab o rato r i a P. I VA 12Pari opportunità Altea S.p.A. impiega alle proprie dipendenze personale esclusivamente maggiorenne e adegua il proprio operato ai principi di uguaglianza e di reciproca correttezza, nel rispetto della libertà e dignità umana, indipendentemente da differenze di etnia, nazionalità, disabilità, sesso, età, orientamento sessuale e appartenenza sindacale o politica. Personale in base al sesso 37
  • 35. Bilancio Sociale 2009 Formazione, Le risorse di Altea godono di un percorso di formazione continua nel tempo, così comevalorizzazione e l’inserimento di nuove risorse viene attentamente gestito dall’ufficio personale mediantequalità della vita strumenti ad hoc. lavorativa La formazione è assicurata su tutte le aree di competenza di Altea e viene gestita di comune accordo tra Presidente e Practice Manager che individuano, generalmente ad inizio anno, i soggetti ed i percorsi per i quali si renda utile uno specifico addestramento o formazione, ovvero dove tale formazione sia vista come incentivo e premio alle risorse più meritevoli. L’inserimento di nuove risorse in Altea avviene tramite l’accoglienza fornita a cura dell’ufficio del personale, che predispone un apposito welcome kit contenente tutte le indicazioni utili alla nuova risorsa per orientarsi all’interno del gruppo Altea e per individuare le varie figure di riferimento all’interno dei servizi generali. Informazioni, formazione e utilities di varia natura sono poi rese disponibili sui portali di Altea, nella Intranet, attraverso il portale intranet Myaltea2. Circa la qualità della vita lavorativa in Altea, questa può essere rappresentata da alcuni elementi ritenuti a maggior valore, tra i quali: ► Localizzazione geografica e paesaggistica ► Logistica funzionale nelle diverse sedi ► Flessibilità lavorativa ► Possibilità di crescita professionale ► Commitment interno ► Coesione e clima aziendale Nel corso di un importante evento che durante il 2009 ha coinvolto gran parte delle risorse Altea (Altea One Step Beyond), è stata svolta una survey interna a cui potevano liberamente ed anonimamente partecipare colleghi che hanno deciso di rispondere ai quesiti sottoposti. Ne sono emersi alcuni dati interessanti qui rappresentati dai grafici seguenti Opportunità di Crescita Fig. 1 O p p o r t u n i t à d i c re s c i t a punteggi o 1 2 3 4 5 nulli r isposte 3 15 33 30 13 2 voto medio 3,37
  • 36. Sicurezza Altea ha provveduto ad attuare quanto stabilito dal nuovo Testo Unico in materia di Salute e e salute sul Sicurezza sul lavoro (D.lgs 81/08):luogo di lavoro ► ha designato il RSPP; ► ha designato il Medico Competente; ► ha individuato e designato gli addetti alla lotta antincendio, al primo soccorso ed alla gestione delle emergenze; ► i lavoratori hannto provveduto ad eleggere il proprio RLS; ► ha effettuato la valutazione dei rischi ai sensi dell’art. 17 comma 1 lett. a) del D.Lgs 81/08 (Safety Benchmark); ► ha effettuato la valutazione sull’esposizione a rumore ai sensi del D.Lgs 81/08, da cui si evince l’assenza del rischio; ► ha effettuato la valutazione sul rischio incendio che ha classificato la ns. Azienda a rischio basso; ► ha definito la procedura di emergenza comprensiva del piano di emergenza e delle prove di emergenza/ evacuazione, opportunamente registrate; ► ha predisposto specifica analisi per valutare l’incidenza degli infortuni; dal 2004 ad oggi si sono registrati n. 4 infortuni (sedi di Baveno e Milano); ► ha predisposto specifico opuscolo informativo rivolto ai visitatori, relativo ai rischi specifici ed alle norme comportamentali; ► procede a verificare periodicamente i mezzi antincendio e ad annotare tali verifiche nell’apposito registro antincendio; ► ha predisposto specifico mansionario dei dipendenti relativo alla sicurezza. 39
  • 37. Bilancio Sociale 2009 Sicurezza Lavorativa Fig. 2 S i c u re z z a l a vo ra t i va punteggi o 1 2 3 4 5 nulli r isposte 4 3 18 47 23 1 voto medio 3,86Partecipazione e soddisfazione Numerose le attività di carattere ricreativo e sportivo organizzate dalla società e/o dalle dei dipendenti nostre risorse interne: cene aziendali, cene di Practice, bici, calcetto, vela, golf, sono alcune tra queste. Su altro fronte, la soddisfazione dei dipendenti rappresenta un punto di forza ma anche un elemento da monitorare e migliorare costantemente per altea. A tal fine, nel corso del 2009 sono state esaminate situazioni legate alle singole Practice, in particolare a quelle impegnate in tema sui sistemi gestionali in modo da coordinare ed attutire ove possibile situazioni di stress dovute o a picchi lavorativi o a ridotte realization per specifiche competenze professionali. Nel corso del 2010 sono programmate fasi di controllo su tutta la struttura attraverso sottoposizione di nuovi questionari informativi. La satisfaction e la loyalty rappresentano un elemento critico di successo e un potenziale fattore di rischio o debolezza per l’impresa, qualora questa non sia in grado di motivare e gestire il percorso professionale dei propri collaboratori. Il rapporto di tipo diretto e non verticistico, presente in Altea, il livello delle retribuzioni e dei premi, la possibilità di fare esperienze differenziate per settore e clienti, in Italia e all’estero, rappresentano solo alcuni dei fattori per cui il clima aziendale all’interno della società è considerato generalmente positivo, nonché un’opportunità per chi opera all’interno dell’organizzazione.
  • 38. Assai contenuti i fenomeni di contenzioso rispetto ai numeri e alla dimensione attuale dellasocietà e ciò si spiega anche grazie al clima aziendale, che favorisce positive relazioni interneo le previene attraverso il dialogo tra le parti, prevenendo il problema laddove possibile.Gratificazione e Benefits Fig. 3 G ra t i ca z i o n i e b e n e t punteggi o 1 2 3 4 5 nulli r isposte 3 12 37 31 9 4 voto medio 3,34Tipo di lavoro Fig. 4 Ti p o d i l a vo ro ( i n te re s s a n te, va r i o ) punteggi o 1 2 3 4 5 nulli r isposte 0 4 11 53 25 3 voto medio 4,06 41
  • 39. Bilancio Sociale 2009 Rapporto con i responsabili e il top managment Fi g. 5 Ra p p o r to co n i re s p o n s a b i l e e i l to p management p u nte g gi o 1 2 3 4 5 nulli r i s p o s te 1 7 16 48 24 0 voto medio 3,91 Strumenti di Gli strumenti di dialogo per le risorse altea sono resi disponibili sia on line che off line. dialogo e Myaltea2 è lo strumento intranet di content, knowledge e di scambio informazioni apertocomunicazione a tutte le risorse inserite in rete. La stessa web mail Altea è spesso utilizzata per dare visibilità immediata su eventi o situazioni di particolare interesse per la società, così come di Win (comunicazione di successi) ottenuti per la chiusura di trattative o la sigla di accordi significativi. Strumenti off-line sono invece rappresentati dalle occasioni di incontro, quali quelle citate del Positioning e del sales meeting, del Management Team e le altre a carattere informale organizzate in azienda. Di rilevante interesse, sia sotto il profilo ludico che organizzativo e comunicativo sono le cene sociali che da sempre Altea organizza in occasione delle festività natalizie e delle ferie estive. Un momento unico per compattare il gruppo ed amici e colleghi provenienti dalle varie sedi italiane, ivi compresi i colleghi delle società appartenenti al network Altea. In tali occasioni peraltro si organizzano anche lotterie benefiche a scopi sociali che possono riguardare situazioni contingenti (vedi ad es. terremoto abruzzo) o con altre finalità (es. fondi donati all’associazione Food for Life Vrindavan, che si occupa della crescita e del sostegno dei bambini di questa sfortunata regione dell’India - maggiori info: www.fflvrindavan.org). Ma oltre agli aspetti ludici anche strumenti e momenti aziendali sono fondamentali per il dialogo e la comunicazione interna. Per quanto concerne i responsabili del MT e del Sales Team, ad esempio, viene mensilmente veicolato a cura del presidente un dettagliato report sui risultati conseguiti nel mese
  • 40. precedente, in termini di fatturato, net revenue, forecast e marginalità suddivisi per Practice.Elemento questo di condivisione e trasparenza essenziale per la migliore gestione ecommitment di tutta l’organizzazione.Ma lo stesso Positioning sopra citato diventa identico strumento di comunicazione ampliatoverso un maggior numero di responsabili, seppur con cadenza quadrimestrale.Comunicazione Interna Aziendale Fig. 6 Co mu n i ca z i o n e i n te r n a a z i e n d a l e punteggi o 1 2 3 4 5 nulli r isposte 4 11 38 30 11 2 voto medio 3,35Relazioni Interpersonali con i colleghi Fig. 7 R e l a z i o n i i n te r p e r s o n a l i co n i co l l e ghi punteggi o 1 2 3 4 5 nulli r isposte 0 0 9 44 43 0 voto medio 4,35 43
  • 41. Bilancio Sociale 2009 Da un’analisi qualitativa delle risposte effettuate sono emerse altre informazioni utili a meglio comprendere dinamiche e problematiche interne. Si segnalano in particolare tra le osservazioni ritenute di maggior rilievo, i seguenti input: ► Affrontare, sulla base della accresciuta dimensione aziendale, la crescente percezione di dispersione interna; ► Aumentare le possibilità formative per il personale (tempo dedicato alla formazione, incremento di certificazioni per il personale, piani formativi per i neoassunti); ► Definire e monitorare on going ed in modo costante i piani di carriera, garantendo maggiori possibilità di crescita professionale a fronte di livelli di responsabilità più elevati; ► Limitare, se e ove possibile, alcuni vincoli burocratici ed amministrativi per rispondere in modo tempestivo alle esigenze del Cliente; ► Migliorare e rendere più snella la rendicontazione mensile delle singole risorse interne; ► Incrementare la comunicazione interna, sia aziendale, sia relativa al singolo progetto (migliorare l’attività di marketing, il sistema di sharing interno per il know how, il sistema centralizzato di condivisione della realtà Altea, creare una community aziendale, ecc... ) ► Curare maggiormente aspetti di carattere organizzativo (ad es. carenza infrastrutturale in alcune sedi di punti rete, postazioni di lavoro, ecc…).
  • 42. Soci e/o azionisti Soci della società sono: Andrea Ruscica (Presidente, con quota di maggioranza); Franco Vercelli (Amm. Delegato); Marco Magaraggia; Fabio Paracchini; Alessandro Castiglioni; Angelo Colombo. Consistenza La trasformazione in SpA, avvenuta nel 2004, ha portato il capitale sociale a 1.000.000,00 del capitale (un milione) di euro, interamente versato, attraverso sottoscrizione ed apporto diretto in sociale percentuale da parte dei singoli soci. Il capitale è suddiviso in numero 100.000 quote, di cui 95.000 sottoscritte dai soci e 5.000 da utilizzare come stock option. Linee politiche Una politica fatta di condivisione, trasparenza e professionalità individuali sta alla base didei rapporti con un’organizzazione eticamente predisposta, efficiente e preparata a rapporti positivi e di gli azionisti lunga durata con i propri azionisti. Vision, condivisione, eticità nei comportamenti, quali elementi competitivi a garanzia del rapporto tra Presidente e soci e tra i soci stessi. La composizione societaria, così come appare oggi, è di fatto la medesima sin dal terzo anno di vita della società, rappresentando il nucleo intorno al quale la società stessa si è sviluppata nel corso degli anni. Ciò rappresenta un fattore competitivo e qualificante del team Altea, nonché generalmente inusuale nel contesto in cui opera la società, settore nel quale scissioni e mutamenti societari rappresentano di sovente la norma. Partecipazione e soddisfazione trovano quindi giustificazione proprio nella seniority del gruppo iniziale, che intorno alla figura del Presidente ha suddiviso compiti e responsabilità funzionali alle competenze ed attitudini individuali.remunerazione Nella maggior parte dei casi, i dividendi provenienti dagli utili aziendali non sono stati del capitale ripartiti tra i soci, ma mantenuti come riserva per essere reinvestiti nelle attività di sviluppo investito del gruppo. Stante comunque i positivi risultati raggiunti con il bilancio 2009, è stato decisa l’assegnazione di dividenti sugli utili conseguiti. 45
  • 43. Bilancio Sociale 2009 Clienti ABC Clienti Fatturato 2009 - Primi Venti Clienti Linee politiche etica, serietà professionale, commitment, skill professionali, customer survey enei rapporti con la satisfaction sono alcuni degli elementi sui quali altea ha basato lo sviluppo delle proprie clientela relazioni con la clientela. La cura ed attenzione che Dirigenza e staff dedicano al cliente sono rimasti inalterati nel tempo, garantendo una fidelizzazione comprovata dalla clientela di Altea. Attenzione che viene rivolta in egual misura sia alla grande impresa che alla piccola azienda industriale, artigiana e/o di servizi, che rappresenta il tessuto imprenditoriale intorno al quale Altea ha saputo e potuto sviluppare nel corso degli anni relazioni e competenze. Caratteristiche La clientela di Altea è alquanto differenziata, sia in termini dimensionali che di mercato, della clientela avendo come riferimento PMI, Grandi Imprese, Enti Pubblici ed Organizzazioni pubbliche e/o private. Le attività preminenti, funzionali ai settori core di Altea, riguardano attività nel settore privato, ma non sono rari interventi in ambiti pubblici, anche a livello di progetti di sviluppo locale. L’ABC della clientela per valori di fatturato vede una ripartizione percentuale dei ricavi distribuita sostanzialmente su più clienti. Al contempo, la crescita aziendale ha portato negli ultimi anni a sviluppare interventi non solo su base nazionale, ma anche in ottica internazionale. Questa la suddivisione dei Clienti per aree geografiche a livello Paese.
  • 44. Clienti Italia attivi 2009 per Nazione Clienti Italia attivi 2009 per RegioneClienti Italia attivi 2009 per Settore MerceologicoDi seguito, infine, il fatturato Italia suddiviso in ricavi percentuali per singola Regione, da dove risultaevidente la maggiore equità dei ricavi rispetto ai valori puramente quantitativi del numero clienti.Fatturato Clienti Italia attivi 2009 per Regione 47
  • 45. Bilancio Sociale 2009 Condizioni La gestione ed attivazione di un progetto è legata all’offerta iniziale ed alla creazione nella negoziali Intranet aziendale di una specifica commessa per singolo Cliente/Fornitore. Tale commessa è volta a determinare data di apertura e chiusura della commessa stessa, effort economici, team di lavoro lato Altea e lato cliente, pianificazione temporale, pianificazione economica, budget, condizioni commerciali e modalità di pagamento, rendicontazione, nonché ogni elemento negoziale riferito all’intervento. Impatto Nel 2009 Altea ha utilizzato alleanze con i principali System Integrator per migliorare laoccupazionale capacità di penetrazione sul mercato globale e ha instaurato alleanze territoriali per la e sviluppo copertura geografica/settoriale delle aree ritenute a maggior interesse; fattori, tra gli altri, in territoriale grado di sostenere e sviluppare gli aspetti occupazionali. La generazione di lead e new business opportunity deriva in primis dalle referenze su cui può contare Altea, nonché dalle attività di marketing operativo e relazionale sulle diverse aree di attività e/o geografiche, supportate da eventi e da campagne di comunicazione specifiche. Altea condivide le opportunità, a qualunque livello, sia all’interno della propria organizzazione, sia nei confronti di aziende e/o pubblici diversi (risorse locali, istituzione, enti locali), con l’obiettivo di creare sistemi a valore aggiunto, in grado di trattenere ed intercettare le eccellenze umane ed imprenditoriali espresse da un determinato territorio. nuovi Le indicazioni provenienti da un panel composto dalle principali imprese italiane, prodotti rappresentano, per una società come la nostra, un’interessante informazione per e sviluppo l’allineamento delle strategie interne. dei servizi Come nuovi prodotti e servizi si segnalano tra gli altri temi quali: ► Gestione Documentale ► Applicazioni Mercati Verticali ► Enterprise Content Management ► Human Resource System ► Gestione dei processi ► Supply chain All’interno di tali contesti, unitamente a quelli dei sistemi ERP, Altea opera in via prioritaria ed intende perseguire i propri obiettivi di consolidamento e sviluppo nei prossimi anni, non tralasciando peraltro settori ed attività che possono positivamente impattare sulle altre Practice aziendali. Soddisfazione Il processo di realizzazione del servizio di ALTEA è altamente personalizzato, per tale ragione del cliente e il monitoraggio della soddisfazione del Cliente è elemento per noi essenziale per manteneresistema qualità e migliorare i requisiti di qualità offerti nel tempo. Le metodologie di controllo del processo comunemente utilizzate, essendo pertinenti alla conformità dei prodotti, sono spesso inadeguate per la comprensione della qualità del servizio.
  • 46. Tale inadeguatezza trae origine dai tre aspetti fondamentali per i quali i servizi differiscono dai beni tangibili in termini di metodo di produzione, consumo e valutazione: ► i servizi sono essenzialmente beni intangibili, poiché consistono in prestazioni ed esperienze; ► i servizi sono eterogenei, poiché le prestazioni e le esperienze variano da produttore a produttore, da cliente a cliente e di giorno in giorno; ► produzione e consumo dei servizi sono inseparabili, poiché la qualità si estrinseca nel corso della fornitura del servizio mediante linterazione tra il cliente ed il produttore. Il controllo del processo di ALTEA è stato quindi strutturato secondo il modello SERVQUAL di Parasuraman che evidenzia cinque tra le principali cause di disservizio. Il modello ha lo scopo di evidenziare gli scostamenti tra il servizio che i Clienti si attendono (servizio atteso) e quello che percepiscono (servizio percepito). Per il servizio di formazione invece, ALTEA utilizza un Questionario allo scopo di conoscere il giudizio dei partecipanti ai corsi su sette caratteristiche dellattività formativa. Lindagine viene realizzata periodicamente per tutte le aziende clienti coinvolte in progetti formativi. Lanalisi dei dati raccolti costituisce inoltre un utile strumento di segnalazione di Non Conformità effettive e potenziali, consentendo lavvio di opportune Azioni Correttive e Preventive. Strumenti di Ogni singolo cliente altea è seguito ed affidato ad uno specifico account che ha il compito dialogo e di gestire il rapporto con il cliente stesso, dalla fase iniziale a tutte quelle successive dicomunicazione implementazione dell’intervento. La relazione tra account ed azienda diventa essenziale per garantire la corretta relazione tra Altea ed i propri clienti. Peraltro la struttura non apicale di Altea sotto il profilo relazionale, favorisce e rende semplice ed immediato il rapporto tra Alta Direzione, responsabili di Practice ed aziende clienti. reclami e Rare le situazioni relative a controversie occorse negli anni in funzione della attività controversie professionali svolte dalla società. con i clienti Non sussistono cause in corso con Clienti, se non per il recupero di crediti spettanti ad Altea. Criticità e reclami sono situazioni possibili e verificabili soprattutto nella gestione di progetti complessi quali quelli relativi all’implementazione di sistemi ERP. Tali criticità possono per lo più derivare da una non corretta rilevazione dei fabbisogni e dei dati espressi dal Cliente in fase di analisi iniziale; problemi di tale natura sono stati rilevati anche all’interno della nostra organizzazione, ma hanno poi trovato risoluzione anche per la volontà e disponibilità espressa da Altea nella gestione delle criticità, anziché nella contrapposizione fine a se stessa con il Cliente. 49
  • 47. Bilancio Sociale 2009 Partner economiciPLM SYSTEMS PLM Systems è specializzata nella realizzazione tecnica e gestionale di progetti di Sviluppo ALTEA Network Group nuovo Prodotto: ► Assessment & Governance di progetti PDM/PLM, Marketing Automation; ► BPR del processo di Sviluppo Prodotto/CRM & Definizione KPI/ balanced score card; ► Valutazione ROI/ROC e "benchmarking" prodotti PDM/PLM; ► PLM/PDM/DEX Execution ed Applications Management; ► Formazione e supporto PDM/PLM e CAD/CAE/CAM. Electronic Business nasce nel 1998 dalla pluriennale esperienza di un gruppo di consulenti presenti nel settore dellinformation technology da più di quindici anni. Lobiettivo perseguito da ELECTRONIC BUSINESS prevede di operare in unottica integrata e interdipendente sui problemi dellinformation technology (I/T) e delle sue connessioni con le strategie business e lorganizzazione aziendale. I servizi di EB consentono di: ► Analizzare le potenzialità di innovazione strategica offerte dall’ICT; ► Incrementare l’efficienza nella gestione dell’ICT (analisi di portafoglio applicativo, di infrastruttura tecnologica, ecc.); ► Supportare le aziende nella definizione dei progetti strategici ICT (ICT governance, outsourcing, cessione rami di azienda, ecc.). Per quanto concerne Hype Consulting, società presente e citata nel precedente bilancio sociale, la stessa è stata posta in liquidazione nel mese di aprile 2008; i servizi da questa erogati sono stati accorpati nell’offering di Altea SpA.
  • 48. Fornitori Linee politiche Nella scelta e nei rapporti con i propri fornitori, Altea ha sempre inteso operare secondonei rapporti con principi di trasparenza, fiducia e onestà, evitando atti e/o comportamenti negativi e/o in i fornitori deroga a qualsiasi norma, che possano arrecare danni diretti o indiretti all’impresa, o che possano soggettivamente ed ingiustamente favorire un fornitore rispetto ad un altro. Nell’attività di ricerca, affidamento, procurement di forniture di beni, prestazione, servizi, Altea antepone la qualità del fornitore, operando nel rispetto delle normative vigenti. Oltre a questo, viene valutata, aldilà del bene o servizio acquisito, anche il tipo di collaborazione e/o proattività fornita. Infine vengono tenuti in considerazione altri aspetti, di tipo ambientale e/o connessi alla sicurezza. Viene svolta un’attività sistematica sui fornitori rispetto a determinati requisiti ambientali, per esempio Altea predilige l’acquisto di prodotti da materiale riciclato (le agende istituzionali con logo Altea, per esempio, sono interamente stampate su carta riciclata e rilegate con materiale analogo). La scelta dei fornitori contempla, infine, anche l’impatto sociale. Altea, per festeggiare il Natale 2009, ha scelto di omaggiare le donne del gruppo con Happy Box, colorata shopping bag realizzata dalla Fondazione Famiglia Palmieri, neonata associazione senza scopo di lucro creata da Marco Palmieri, Presidente di Piquadro, che vuole essere un ponte attivo per l’inserimento dei ragazzi disabili nella società e nel mondo del lavoro. Qualificazione Occorre ovviamente distinguere tra fornitori di HD, SW, servizi professionali e fornitori ed analisi dei di prodotti e/o servizi di uso comune. fornitori Nel primo caso la selezione e/o la partnership è valutata dal CdA con il supporto dei diversi Practice Manager e fa parte di un processo articolato e complesso, considerata la natura e rilevanza di scelte che vanno ad impattare su organizzazione e sistemi di Altea. Nel caso di fornitori di beni o servizi di uso comune, la qualificazione consiste nell’analisi dell’attendibilità del fornitore tramite la verifica di due forniture di prova considerando i seguenti elementi ed assegnando loro un punteggio di riferimento (min. 0 – max 10): ► Puntualità nelle consegne ► Competitività del prezzo ► Supporto tecnico ► Supporto amministrativo ► Rispetto normative sicurezza ed ambientali Il numero di fornitori Altea (escluse le risorse umane) attivi e presenti nelle sole Province del VCO e di Novara, ammonta a 80 imprese, con significative ricadute quindi anche nel territorio ove Altea opera. Il valore complessivo degli acquisti per beni o servizi, non di carattere professionale, effettuati nel 2009 sia in Italia che all’estero è stato pari a circa 2,7 milioni di euro. 51
  • 49. Bilancio Sociale 2009 Condizioni negoziali Dal momento dell’inserimento nella Lista Fornitori Qualificati, ogni fornitura di prodotti viene sottoposta a controlli in accettazione (effettuati dall’Ufficio Acquisti di Altea). L’eventuale esito negativo di tali controlli viene registrato dalla Segreteria nella Lista Fornitori Qualificati, assegnando due Punti di Penalità per ogni Rapporto di Non Conformità aperto. Outsourcing e consulenze Il numero di risorse impiegate in outsourcing è relativamente limitato rispetto al numero delle risorse interne, dato in diminuzione rispetto agli anni passati, che si attesta per l’anno 2009 in circa 1 milione di euro. reclami e controversie con i Non sussistono particolari situazioni di reclamo e/o controversie con fornitori, né vi sono clienti ricorsi in atto. rapporti con istituti di credito / Altea nel corso del 2009 ha principalmente operato con i seguenti Istituti di Credito: compagnie BanCa POPOLare di Intra – InteSa San PaOLO - HYPO BanK assicurative /fondazioni bancarie L’esame delle relazioni tra banche ed imprese è di particolare rilevanza in quanto supporta la valutazione del rischio da parte di Altea nell’avviare rapporti commerciali di nuova natura. Il rating è un giudizio che esprime la capacità di solvibilità da parte di una determinata impresa/organizzazione, ossia una valutazione che sintetizza le informazioni quantitative e qualitative disponibili sullimpresa. Il rating assegnato dagli istituti finanziari nel 2009 ad Altea è tripla A.
  • 50. La P. a. e le amministrazioni Pubbliche Locali Linee politiche Altea si ispira nei rapporti con la P.A. a criteri di etica e trasparenza eguali a quelli espressi di riferimento verso il mondo delle organizzazioni private, curando i rapporti a livello territoriale sia con nei rapporti gli Enti Pubblici locali che con gli Enti di controllo preposti in ambito sicurezza ed ambiente con la P.a. (Arpa, ASL, ..) Imposte, Le imposte correnti sono calcolate sulla base dell’interpretazione della vigente normativa tributi, tasse, fiscale ed esposte nella voce “debiti tributari” al lordo di eventuali acconti d’imposta versati contributi, nell’esercizio, a loro volta esposti nella voce “crediti tributari”.agevolazioni, e/o finanziamenti Le imposte differite ed anticipate sono calcolate all’aliquota d’imposta applicabile nei periodiagevolati ricevuti nei quali si prevede la manifestazione dell’effetto fiscale. La base imponibile è rappresentata e suddivisi per dalle differenze temporanee tra il valore fiscale e quello di bilancio delle attività e passività. aree di Le passività sono esposte nella voce “fondo imposte differite” iscritto nel passivo tra i fondi destinazione per rischi ed oneri, mentre le imposte anticipate sono appostate nell’analoga voce presente nell’attivo patrimoniale. Le imposte correnti sono risultate pari a: ► Euro 365.279,00 per IRES ► Euro 204.185,00 per IRAP Le imposte correnti incidono sul risultato prima delle imposte nella misura del 66,05 %, mentre complessivamente l’incidenza delle imposte è più bassa, pari al 56,13 % in considerazione degli utilizzi di imposte differite precedentemente accantonate (ossia la riduzione della medesima voce per la quota annuale) per euro 98.946,00 e in considerazione delle imposte anticipate dell’anno per euro 1.631,00. rapporti con la I rapporti con la P.A., in particolare quelli con gli enti localizzati nella provincia del Verbano CusioP.a. e le istituzioni Ossola, ove è localizzata la sede principale e legale di Altea, sono attivi e consolidati in modo pubbliche Locali particolare con la Provincia, con la Camera di Commercio, con il Tecnoparco del Lago Maggiore, con il CNR di Verbania, e con le diverse Comunità Montane e/o enti del territorio (Ecomuseo). tali relazioni si sono sviluppate anche grazie ai progetti integrati di sviluppo locale e/o progetti nell’ambito della Programmazione Comunitaria e/o regionale, che hanno visto negli anni altea coinvolta nei diversi team e tavoli di lavoro. In particolare Altea ha partecipato, in collaborazione con lo studio dell’Arch. Ripamonti di Omegna, alla redazione del Programma Territoriale Integrato che ha visto unite Provincia, Comune di Verbania in qualità di soggetto capofila, tutte le Comunità Montane ed i 77 Comuni della Provincia del VCO, nonché le diverse associazioni datoriali ed imprese private coinvolte sulle tematiche di riferimento. Il Programma, finanziato su bando della Regione Piemonte, è stato valutato nella prima fascia di merito, ottenendo così la quota di cofinanziamento maggiore. 53
  • 51. Bilancio Sociale 2009 Oltre a questo, si segnala il rapporto con la CCIAA del VCO con la quale Altea collabora su diversi temi, tra cui, in particolare, la gestione del portale Italo-Svizzero del Lago Maggiore, progetto finanziato dal Programma Comunitario Interreg III, nonché con il Tecnoparco del Lago Maggiore e con il nuovo Polo di Innovazione per le energie rinnovabili, ove Altea partecipa con un proprio delegato al Comitato di Gestione, in rappresentanza delle oltre 30 imprese associate. Azioni no-profit sono state poi svolte in favore di alcune associazioni ed enti locali (Ecomuseo del Cusio, Istituto Idrobiologico ISE) per progetti di sviluppo in ambito territoriale e culturale. rapporti con laP.a. e le Istituzioni Negli ultimi anni la società è stata presente ed attiva anche in progetti avviati da Enti, Pubbliche in Società e Consorzi pubblici, Università di diverse regioni italiane, in particolare per i settore ambito nazionale dell’organizzazione e controllo di gestione, delle infrastrutture ICT, della pianificazione territoriale.
  • 52. La Comunità Persone Altea apporta alla comunità locale un proprio piccolo ma significativo contributo in termini di valore aggiunto, con oltre 10 milioni di euro di retribuzioni che sostengono circa 200 famiglie e decine di imprese fornitrici esterne, citate in precedenza. Numeri significativi ovviamente se rapportati alla dimensione territoriale ed alla popolazione residente nella Provincia del VCO. apporti diretti L’impegno di Altea per il sociale è rappresentato in modo particolare da: al sociale nei ► attività di sostegno ad iniziative a carattere sportivo locale, volte a sostenere diversi ambiti di squadre e team di varie discipline sportive (basket, vela, calcio, pallavolo); intervento ► iniziative di promozione locale e sostegno allo sviluppo turistico a livello provinciale e comunale (sponsorizzazione Associazione Sportiva dilettantistica ViviMottarone e Associazione Sportiva Dilettantistica Canottieri Tritium); ► azioni a favore dell’istruzione (donazione di 54 PC a 8 istituti scolastici del VCO) ► raccolta di fondi al proprio interno volta a supportare iniziative specifiche in paesi terzi (in particolare, a Vrindavan-India, ove Altea contribuisce da anni al sostentamento di una scuola per ragazzi, e in Chiapas-Messico con donazioni destinate ai bambini); ► sostegno ad Associazioni culturali e musicali del territorio (Veruno Musica). Concessione di Attività formative vengono regolarmente svolte da Altea presso la propria sede di Baveno,strutture, assistenza sia per i propri dipendenti sia per clienti e risorse esterne. tecnica ad organiz- zazioni locali, altre Ulteriori iniziative informative e formative vengono svolte a titolo gratuito presso fondazioni, iniziative associazioni ed enti terzi, al fine di rafforzare l’integrazione e la collaborazione con i propri interlocutori, nonchè con l’obiettivo di contribuire in quota parte allo sviluppo di un sistema a rete in grado di veicolare e condividere eccellenze ed opportunità a livello locale. attività Negli anni collaborazioni sono nate con Centri di formazione operanti nel territorio del finalizzata VCO (CFP, Formont, ARS UNI VCO, TSSS etc..), ma anche con Istituti Universitari in Piemonte, al mondo della Lombardia, Liguria, Emilia - Romagna e Toscana. scuola e della ricer- di rilievo la partecipazione di altea, in qualità di sponsor ufficiale, all’Osservatorio di ca universitaria enterprise 2.0 costituito dal MIP (Politecnico di Milano) al fine di studiare le tendenze in atto nelle web technologies. Altra iniziativa significativa è stata svolta in collaborazione con l’Università di Firenze, Facoltà di Agraria, nello studio e predisposizione di un sistema di controllo per il settore vitivinicolo, con un investimento per l’Azienda superiore alle 150 gg/uomo. Altea è inoltre socia della Fondazione Istud, uno tra i principali centri di alta formazione presenti a livello nazionale, nonché promotrice e partner anni orsono della Onlus Italia Argentina (formazione on line), unitamente all’Università di Torino (Divisione Relazioni Internazionali). 55
  • 53. Bilancio Sociale 2009 Strumenti di Altea persegue e comunica una politica di sostegno alla qualità nelle sue diverse forme, dialogo e favorendo lo sviluppo di servizi che rispettino l’impresa, la Pubblica Amministrazione, la comunicazione persona e l’ambito circostante. Conformemente alle certificazioni ottenute e attivamente sostenute, promuove iniziative mirate alla tutela e al rispetto dell’ambiente, da valore ai sistemi di gestione nelle loro diverse declinazioni, puntando alla sostenibilità di ciascuna propria azione.Media e sviluppo Rapporti sono tenuti con i media locali, mentre a livello nazionale la comunicazione viene dei processi di affidata soprattutto a magazine specializzati nel settore organizzazione aziendale e ICT. comunicazione L’ufficio Marketing propone e pianifica le uscite media nel corso dell’anno, così come si occupa e cura gli eventi, che a carattere professionale e non, vengono organizzati periodicamente dalla società, anche in collaborazione con i principali Vendor internazionali. L’attività di comunicazione di Altea, sia interna che esterna, è demandata al Marketing Team interno che si occupa, sia lato contenuti che grafica, della redazione del portale web di Altea, nonché della newsletter inviata a risorse interne e pubblici esterni.
  • 54. ambiente Altea ha ottenuto nel 2004 la certificazione da parte di Certiquality del Sistema di Gestione per l’Ambiente, in conformità alla Norma UNI EN ISO 14001 e nel mese di marzo 2005 la pubblicazione sul Registro EMAS della Comunità Europea. Sistemi di gestione Il modello organizzativo strutturato da Altea, rispondente ai requisiti del Regolamento ambientale e EMAS n. 761/2001 e della Norma ISO 14001, è finalizzato:gestione dei rischi ► ad individuare, prevenire, minimizzare e gestire, secondo quanto prescrivono le leggi applicabili, le interazioni che si vengono a creare tra l’attività, i prodotti o i servizi dell’Organizzazione e l’ambiente; ► alla riduzione del pericolo residuo dei lavoratori esposti al rischio, all’ implementazione delle migliori tecnologie disponibili per la sicurezza, ad un’adeguata formazione e informazione dei lavoratori. Formazione ambientale L’obiettivo della formazione è quello di sensibilizzare il personale che, per Altea o per conto di essa, svolge attività aventi influenza sul Sistema per l’Ambiente e la Sicurezza, su argomenti quali l’importanza della conformità alla “Politica Ambientale”, gli impatti ambientali significativi, i rischi per la sicurezza.aspetti ambientali Altea ha identificato e analizzato gli aspetti ambientali diretti e indiretti connessi alle proprie attività, al fine di valutarne la significatività e individuare le necessità, le opportunità e le possibilità di miglioramento in campo ambientale. Gli “aspetti ambientali diretti” sono quelli connessi alle attività che rientrano sotto il diretto e totale controllo gestionale di Altea; gli “aspetti ambientali indiretti” sono invece correlati ad attività che non sono direttamente controllate e gestite da Altea, ma sono comunque da essa influenzabili attraverso opportune strategie di relazione con i suoi interlocutori. Servizi di Servizi di progettazione progettazione Gestione Aspetti Diretti della sede Significatività (in sede) (fuori sede) Energia ● ● ALTA Risorse Idriche ● ● BASSA Scarichi Idrici ● ● BASSA Emissioni in Atmosfera ● ● BASSA Sostanze potenzialmente lesive per l’ozono ● ● NULLA Materie prime ● ● ALTA Rifiuti ● ● ALTA Suolo ● BASSA Rumore ● ● BASSA Impatto visivo, paesaggistico e ● NULLA naturalistico Traffico Veicolare ● MEDIA Amianto ● NULLA Campi elettromagnetici ● BASSA 57
  • 55. Bilancio Sociale 2009 Servizi di Servizi di Aspetti Diretti progettazione progettazione Gestione Significatività della sede (in sede) (fuori sede) Gestione del rapporto ● ● ● ALTA con i fornitori di servizi Informazione e sensibilizzazione di specifiche categorie ● ● ● ALTA di soggetti interessati Servizi di consulenza sulla ● ● ● ALTA Gestione Ambientale Politiche degli investimenti ● ● ● ALTA ai fini della sostenibilità aspetti direttiConsumi energetici Le fonti energetiche utilizzate da Altea sono l’energia elettrica e il GPL. L’energia elettrica è utilizzata per l’illuminazione dei locali, per l’alimentazione delle apparecchiature utilizzate per le attività d’ufficio (computer, stampanti, scanner) e per il condizionamento dei locali server e degli uffici. Nel grafico che segue, è rappresentato l’indicatore E1 calcolato rapportando il valore di consumo assoluto (in KWh) alle giornate/uomo di tutta la società, nonché l’andamento dell’indicatore rispetto all’anno precedente in termini percentuali. Consumi di Energia Elettrica
  • 56. Il GPL è utilizzato per il riscaldamento invernale degli ambienti e per la produzione di acqua calda sanitaria. Nel grafico che segue sono riportati i consumi annui totali, espressi in litri, il consumo annuo rapportato al periodo di accensione dell’impianto di riscaldamento, espresso in giorni, nonché il miglioramento dell’indice in termini percentuali. Consumi di GPL approvvigio- La sola fonte di approvvigionamento idrico di Altea è l’acquedotto comunale; l’acqua ènamento idrico impiegata esclusivamente per i servizi igienici, l’impianto di riscaldamento, le attività di pulizia dei locali, nonché per l’irrigazione del parco nella stagione calda. L’aspetto è considerato poco significativo date le esigue quantità di acqua consumate e l’assenza nel territorio di appartenenza di problematiche rilevanti legate all’utilizzo di tale bene. Scarichi idrici Gli effluenti liquidi di Altea sono rappresentati da scarichi civili provenienti dai servizi igienici e acque meteoriche, che recapitano negli strati superficiali del sottosuolo. Nel sito sono presenti due fosse biologiche per il trattamento degli scarichi civili, la cui manutenzione è affidata a una Ditta esterna qualificata, che provvede allo svuotamento delle fosse e allo smaltimento dei rifiuti in conformità alla normativa vigente. Data la tipologia e la destinazione degli scarichi, non sono previste analisi periodiche delle acque scaricate, per la verifica del rispetto dei limiti di inquinanti ai sensi della normativa vigente. 59
  • 57. Bilancio Sociale 2009 emissioni in atmosfera Le emissioni in atmosfera sono rappresentate da: ► scarichi delle caldaie per il riscaldamento dei locali, funzionanti a GPL; ► emissioni diffuse dovute all’utilizzo degli automezzi aziendali per lo svolgimento dell’attività commerciale e per l’erogazione dei servizi ai clienti. Per quanto concerne l’impianto termico, ogni anno, prima dell’inizio del periodo di riscaldamento, le caldaie sono sottoposte a manutenzione e pulizia ad opera di Ditte esterne specializzate, nel rispetto della normativa vigente. In tal modo si persegue il duplice obiettivo di mantenere la funzionalità delle prese d’aria e dei sistemi di scarico dei fumi, l’efficienza dell’impianto nonché il controllo degli inquinanti, determinati analiticamente. Per quanto riguarda invece le emissioni legate alla mobilità dei dipendenti, da tempo Altea considera questo aspetto in fase di acquisto delle autovetture aziendali, orientando la scelta verso veicoli con motore alimentato a diesel, e le stesse sono sottoposte sia a regolare manutenzione per mantenerne l’efficienza, sia alle periodiche verifiche sui gas di scarico previste dalla normativa vigente. Le emissioni in atmosfera sono pertanto considerate poco significative. Sostanze lesiveper l’ozonosfera Nessuno degli impianti di condizionamento utilizzati per garantire le condizioni microclimatiche negli uffici di Villa Erica, nelle aule formazione e nei locali server contiene gas considerati lesivi dell’ozonosfera. Consumi di materie prime La materia prima maggiormente utilizzata da Altea è la carta, necessaria per garantire una comunicazione trasparente, esaustiva e documentabile con i Clienti, che si esplicita attraverso una serie di registrazioni: proposte di intervento, offerte, stati di avanzamento lavori, relazioni tecniche, rapporti finali d’intervento, ecc. Altea persegue l’obiettivo di contenere i consumi della carta, attraverso: ► la sensibilizzazione delle risorse al riutilizzo della carta e alla stampa fronte- retro, per gli usi interni; ► il progressivo utilizzo delle tecnologie informatiche per lo sviluppo, l’archiviazione, la consultazione e la trasmissione (tra i dipendenti e ove possibile anche con i soggetti esterni) dei documenti. Questo progetto di “sviluppo informatico” delle attività di Altea, ha portato la Società a progettare, sperimentare e implementare Si-WEB, un portale realizzato con tecnologie web- based attraverso il quale gli utenti possono agevolmente accedere a oltre 4 mila documenti operativi, manuali, procedure, corsi di formazione in materia di privacy, ambiente, sicurezza sul lavoro, etica, qualità ed energia. Come evidenziato dal grafico che segue, l’insieme di tali azioni ha portato ad una stabilizzazione dei consumi di carta:
  • 58. Consumi di Cartarifiuti Le tipologie di rifiuti usualmente prodotti in Altea dalle attività d’ufficio e raccolti in modo differenziato sono: ► carta e cartone; ► plastica di piccole dimensioni; ► cartucce e contenitori toner esausti; ► attrezzature elettroniche; ► rifiuti misti. Le attività di manutenzione della sede hanno dato origine, fino ad oggi, alle seguenti tipologie di rifiuti: ► cavi e materiale elettrico in genere; ► pile, batterie; ► verde organico da manutenzione parco; ► rifiuti misti provenienti dalle attività di pulizia dei locali; ► fanghi delle fosse settiche. La gestione dei rifiuti viene considerata un aspetto ambientale significativo, a tal fine sono perseguiti i seguenti obiettivi: ► noleggio delle apparecchiature elettroniche, per garantirne il riutilizzo/ r ecupero a fine vita utile; ► sensibilizzazione dei dipendenti alla corretta gestione delle pile e delle batterie esauste. 61
  • 59. Bilancio Sociale 2009 Suolo All’interno dell’area aziendale sono presenti due serbatoi interrati per lo stoccaggio del GPL per il riscaldamento, il cui approvvigionamento avviene mediante autocisterna. L’integrità dei serbatoi interrati è stata verificata nel corso dei citati interventi di ristrutturazione della sede di Altea e attualmente sono condotti in conformità a quanto indicato dal decreto legislativo 11.02.1998, n.32. In particolare, i serbatoi sono sottoposti a verifica visiva ogni volta che l’autista effettua il rifornimento, e a manutenzione ordinaria consistente in un controllo periodico degli stessi e delle apparecchiature di corredo, con l’eventuale sostituzione delle valvole di sicurezza, effettuato dalla Ditta esterna specializzata. Tutti gli interventi sono presidiati da personale Altea incaricato che, al termine dell’attività, conserva copia delle registrazioni effettuate. Dati gli accorgimenti tecnici e gestionali adottati, si ritiene che la possibilità che si verifichi una contaminazione del suolo, anche per eventi accidentali, sia molto remota; pertanto Altea continua a considerare l’aspetto in esame come ‘poco significativo’. traffico Le tipologie di attività svolte da Altea comportano una elevata mobilità delle risorse, che si traduce in una traffico automobilistico. La scelta del mezzo di trasporto è infatti necessariamente influenzata dalla localizzazione dei Clienti (in particolare dalla loro raggiungibilità con mezzi pubblici) e dalla tempistica pianificata per gli incontri (e quindi dall’effettiva possibilità di utilizzare mezzi pubblici per raggiungere i Clienti negli orari prefissati), e nella maggior parte dei casi l’unica opzione adottabile risulta essere proprio l’automobile. Il parco macchine aziendale è gestito attraverso: ► la pianificazione degli spostamenti su registri cartacei; ► la rendicontazione dell’effettivo chilometraggio nella Intranet aziendale; ► la registrazione dei consumi di carburante mediante le apposite schede fiscali. Gli andamenti registrati negli anni dagli indicatori scelti, sono rappresentati dai grafici che seguono: Fatturato generato epr ogni KM percorso
  • 60. KM percorsi per dipendente Si evidenzia inoltre che le auto aziendali sono tutte catalizzate euro 3, 4, 5 e sottoposte a regolare manutenzione, in funzione delle scadenze indicate dalla casa costruttrice e delle eventuali segnalazioni effettuate dalle risorse che utilizzano le auto. Impatto visivo, La sede di Altea è stata sottoposta a interventi di ristrutturazione che hanno permesso dipaesaggistico e ripristinare il pregio storico e architettonico della villa e del suo parco. La ristrutturazione naturalistico è stata effettuata nel rispetto dei vincoli esistenti, l’aspetto considerato è pertanto poco significativo. rumore Nel sito Altea non sono presenti dispositivi che generino emissioni acustiche di rilievo, né sono fonte di emissione sonora le attività d’ufficio; inoltre fino ad oggi non sono state rilevate lamentele da parte del vicinato o da altri soggetti esterni. Pertanto, pur senza effettuare dei rilevamenti in tal senso è possibile affermare che l’aspetto del rumore è da considerarsi poco significativo. 63
  • 61. Bilancio Sociale 2009 aspetti Indiretti Gestione del La gestione del rapporto con i fornitori di servizi rappresenta un aspetto indiretto rapporto con i particolarmente importante sia per l’elevato grado di controllo che Altea può esercitare sufornitori di servizi di esso, sia per le prestazioni che la Società può ottenere attraverso: ► una opportuna politica degli acquisti che privilegi la scelta di fornitori che, a parità di altre condizioni rilevanti per la scelta del fornitore, dimostrino comportamenti ambientalmente accettabili (ad esempio perché propongono tra i loro prodotti anche prodotti eco-compatibili, oppure perché hanno adottato sistemi di gestione ambientale, etc.); ► la verifica della qualità ambientale del servizio erogato; ► la sensibilizzazione e la formazione ambientale, e quindi anche la crescita professionale, dei fornitori che operano nel sito di Altea. In particolare, le seguenti categorie di fornitori: ► imprese che effettuano la manutenzione di impianti e attrezzature; ► imprese che gestiscono i rifiuti; ► laboratori che effettuano analisi ambientali. sono ritenute “critiche” sia per i rischi per l’ambiente e per la sicurezza delle persone direttamente connessi all’esecuzione degli interventi richiesti (ad esempio, il rischio di rilasci accidentali di sostanze pericolose utilizzate o trasportate), sia per gli esiti degli interventi richiesti (ad esempio, le scelte sui progetti di bonifica, che si effettuano anche in funzione degli esiti delle analisi di laboratorio). E’ inoltre proseguita l’attività di valutazione/monitoraggio dei fornitori “critici” al fine di analizzare le prestazioni ambientali, per mantenere in costante aggiornamento l’“Albo dei fornitori eco-compatibili”. In esso sono registrati i fornitori che dimostrano di (o che sono già noti per) possedere determinati requisiti di sostenibilità ambientale, anche al fine di indirizzare verso tali fornitori i Clienti Altea tutte le volte che se ne verificasse l’opportunità. Informazione esensibilizzazione La comunicazione rappresenta un altro importante ambito di relazione all’interno del di specifiche quale Altea può muovere il proprio impegno per accrescere l’interesse verso le tematiche categorie di ambientali presso i suoi interlocutori. soggetti Nel corso degli ultimi anni Altea ha attuato le seguenti azioni di comunicazione ambientale interessati verso i soggetti esterni: ► la pubblicazione sul sito internet di Altea del documento di Politica Ambientale accessibile a chiunque, offrendo inoltre agli utenti la possibilità di comunicare con il Responsabile Ambientale, attraverso e-mail; ► la diffusione della Dichiarazione Ambientale della Società; ► la sensibilizzazione sulle tematiche ambientali del proprio personale delle aree “non ambiente”, in modo che lo stesso sia a sua volta in grado di trasmettere ai propri Clienti informazioni utili in merito. Altea infatti può influire sull’orientamento eco-sostenibile dei propri Clienti anche attraverso le conoscenze in materia ambientale di tutte le proprie risorse ed ha per tale ragione scelto di investire sulla sensibilizzazione e sulla formazione ambientale di tutto il personale.
  • 62. Altea si propone inoltre di diventare propositiva verso i potenziali Clienti anche per quanto concerne i servizi in materia di ambiente, mediante una campagna di sensibilizzazione mirata. Tale attività si aggiunge all’azione di sensibilizzazione rivolta ai clienti che non usufruiscono dei servizi ambientali di Altea, al fine di dare loro visibilità su opportunità e strumenti utili al conseguimento delle certificazioni. Servizi diconsulenza sulla Altea contribuisce a migliorare le prestazioni ambientali della propria Clientela attraverso gestione l’attività di consulenza svolta dalle Aree Qualità, Sicurezza e Ambiente che offrono, tra gli ambientale altri, servizi specializzati in materia di gestione ambientale assistendo in particolare i Clienti: ► nello sviluppo di sistemi di gestione conformi alla norma ISO 14001 e al Regolamento EMAS ed eventualmente integrati con i sistemi di gestione della qualità e della sicurezza; ► nel disbrigo delle pratiche amministrative (richieste di autorizzazioni, stesura di relazioni tecniche, redazione del MUD, etc.) al fine di garantire la conformità dei Clienti alle pertinenti normative vigenti; ► negli audit di rischio e di conformità, al fine di quantificare le passività ambientali, determinare eventuali costi di bonifica, individuare le aree che necessitano di miglioramenti; ► nella formazione e informazione ambientale del personale delle imprese e degli enti Clienti, attraverso la progettazione, l’organizzazione e l’erogazione di corsi di formazione; ► nelle indagini finalizzate alla valutazione dell’impatto acustico e alla valutazione del rischio chimico; ► nella marcatura ecologica dei prodotti. Altea inoltre, per mezzo della Practice Formazione e Finanziamenti, contribuisce a stimolare l’interesse dei Clienti verso azioni di miglioramento ambientale, assistendoli nella ricerca di finanziamenti o n ll’individuazione di progetti formativi che incoraggino interventi in tal senso, accompagnandoli poi nella gestione di tutto l’iter procedurale. Obiettivi di miglioramento Il Bilancio Socio-Ambientale è la rendicontazione di un processo di valutazione e gestione delle attività di responsabilità sociale finalizzato anche alla crescita continua della cultura della sostenibilità d’impresa. Tale processo deve essere alimentato da una puntuale definizione di obiettivi di miglioramento. Si rimanda al documento di Dichiarazione Ambientale 2009-2010, che Altea si impegna a diffondere e rendere pubblico, per quanto concerne: ► il consuntivo del programma ambientale del 2009; ► il programma degli obiettivi di miglioramento pianificato per l’anno 2010. 65
  • 63. Bilancio Sociale 2009Certificazione ambientale Come premesso, Altea il 29.06.2004 ha ottenuto la Certificazione UNI EN ISO 14001 del Sistema di Gestione Ambientale (Certificato n.7885) da parte di Ente Terzo accreditato Sincert e concluso il percorso di registrazione Emas della Sede principale di Baveno, ottenendo la convalida da parte di Verificatore Accreditato della Dichiarazione Ambientale e linserimento nellElenco delle organizzazioni registrate Emas, in data 02/03/2005 con numero di registrazione I-000288.
  • 64. Forme difinanziamenti Nel corso del 2009 sono stati effettuati corsi interni sia per la gestione ambientale, sia per la agevolati sicurezza sul lavoro. 67
  • 65. Bilancio Sociale 2009 analisi Stakeholder Nel seguito una valutazione effettuata per singole categorie: Che cosa chiedono Che cosa danno Valutazione Chi sono Criticità (aspettative) (Benefici) aziendale Rispetto delle Informative ed Problematiche condizioni e puntualità aggiornamento su MEDIA di gestione; nei pagamenti prodotti e servizi Possibilità di Scarsa elasticità personalizzazione rispetto alle BASSAFornitori condizioni standard Disponibilità e Affiancamento tempistiche di operativo attenzione ALTA erogazione del servizio / prodotto Accettazione a Fidelizzazione MEDIA rinegoziare Crescita aziendale, Differenti modalvità Dedizione e BASSA garanzia di sviluppo di relazione interna disponibilità; futuro, riconoscimenti sia a livello personale Attenzione; Minor attenzione aSoci che economico; problematiche MEDIA Presenza costante; operative / Visibilità e Condivisione delle burocratiche riconoscimento del competenze e delle Sovrapposizione ruolo all’interno relazioni. operativa BASSA dell’ organizzazione Stabilità occupazionale, crescita Fedeltà e Disponibilità professionale; fidelizzazione; BASSA alla mobilità Appartenenza, Disponibilità, comunicazione volontà di crescita,dipendenti e informazione, basso turnover; Forme contrattuali ambiente positivo; in ingresso BASSA Sostenibilità Capacità economica; professionali; Formazione, premialità, Scarsa litigiosità, riconoscimenti armonia lavorativa. valutazione Ricerca e selezione di ALTA professionale tramite risorse specializzate. assessment; Attenzione e ascolto
  • 66. Che cosa chiedono Che cosa danno Valutazione Chi sono Criticità (aspettative) (Benefici) aziendale Condivisione, Equità, Stabilità, Identificazione e Professionisti MEDIA Puntualità Referenza costi standard Contenzioso economico; BASSA Attenzione, disponibilità, Passaparola, Riservatezza dei dati; MEDIA elasticità, visibilità territoriale, pragmatismo, visione reale dei Familiarità nella BASSA PMI rapporto prezzo/ processi specifici e del conduzione; qualità, tessuto industriale, Spinta all’innovazione MEDIA affiancamento apprendimento operativo Individualismo BASSA imprenditoriale Attenzione, Importanti e Puntualità nei BASSA professionalità elevate durature commesse; pagamenti e certificate; Riconoscimento e Rispetto tempi e Referenziazione; Difficoltà ad accettare Grandi Imprese condizioni; Maggiore spendibilità variazioni nel team di MEDIAClienti presenza e delle referenze, lavoro esterno; disponibilità a 360°; visibilità Garanzia di stabilità e extraterritoriale e su Complessità nei MEDIA prestazioni nel tempo; più settori; rapporti relazionali; Capacità relazionali Progettualità internazionali; Burocrazia BASSA Apprendimento Prerequisiti Visibilità sul territorio; Tempi di pagamento ALTA professionali ed Visibilità auto economici; referenziata; Pubblica Certificazioni Tempi di trattativa MEDIA Amministrazione specifiche; Certezza pagamento; Capacità finanziarie Valore extraterritoriale per anticipare le economie di progetto; Aggregazione e Esistenza di canali BASSA Capacità relazionali relazioni preferenziali Supporto finanziario Visibilità e relazioni Relazioni ai progetti; multi-direzionali; quantitativamente ALTA elevate; Elasticità, condivisione Apertura verso Consorzi , principi sociali; mercati non Cooperative, Difficoltà di tradizionali; BASSA Associazioni Rapporto prezzo/ aggregazione; qualità; Progettualità internazionali Scarsa propensione MEDIA Trasparenza all’associazionismo 69
  • 67. Bilancio Sociale 2009 Obiettivi di miglioramento
  • 68. 71
  • 69. Glossarioa Aspetto Ambientale: elemento di un’attività, prodotto o servizio di un’organizzazione che può interagire con l’ambiente.C Certificazione Ambientale: attestazione della conformità del Sistema di Gestione Ambientale attuato ai requisiti della norma UNI EN ISO 14001. Cliente: Società che, a fronte di un accordo contrattuale, usufruisce dei servizi di consulenza e formazione forniti da Altea.Il Cliente può coincidere o meno con il destinatario dei servizi. Corporate: letteralmente “impresa”. Con “attività corporate” si indica l’attività di gestione delle relazioni con le imprese. Corporate governance: termine inglese con cui si indicano gli organi societari e le regole che governano i rapporti tra gli stessi (diritti di voto, gerarchie, ecc.). Regole di governance chiare garantiscono una maggiore trasparenza della società e una maggiore democraticità delle rappresentanze.e EMAS: Eco-Management and Audit Scheme è uno strumento volontario creato dalla Comunità Europea (Regolamento 761/2001) al quale possono aderire volontariamente le organizzazioni (aziende, enti pubblici, ecc.) al fine di valutare e migliorare le proprie prestazioni ambientali così da fornire al pubblico e a tutti i soggetti interessati informazioni sulla propria gestione ambientale.F Fornitore: Società o libero professionista che, a fronte di un accordo contrattuale, fornisce servizi di consulenza e formazione in nome e per conto di Altea.n Non conformità: mancato soddisfacimento di un requisito. Tale carenza, comprendendo anche quella relativa alla documentazione o alle procedure, fa sì che il servizio sia di qualità indeterminata o diversa da quella descritta. Norma UNI EN ISO 14001: norma volontaria relativa a “Requisiti e guida per l’uso dei Sistemi di Gestione Ambientali”.P Politica ambientale: dichiarazione, fatta da un’organizzazione, delle sue intenzioni e dei suoi principi in relazione alla sua globale prestazione ambientale, che fornisce uno schema di riferimento per l’attività, e per la definizione degli obiettivi e dei traguardi in campo ambientale. Politica per la Qualità: Obiettivi e indirizzi generali di Altea relativi alla qualità, espressi in modo formale dal PresidenteQ Qualità: Grado in cui un insieme di caratteristiche intrinseche al servizio offerto da Altea soddisfa i requisiti del Cliente.r Requisito: Esigenza o aspettativa del Cliente Altea che può essere espressa, generalmente implicita o cogente.S Sistema di Gestione Ambientale: parte del sistema di gestione che comprende la struttura organizzativa, le attività di pianificazione, le responsabilità, le prassi, le procedure, i processi, le risorse per elaborare, rendere operativa, verificare e correggere la politica ambientale. Soddisfazione del Cliente: percezione del Cliente Altea su quanto i suoi requisiti siano soddisfatti. Stakeholder: soggetti che possono influenzare, essere influenzati o avere un interesse per le attività dell’impresa, come il personale, gli azionisti, i clienti, la comunità locale e quella nazionale, lo Stato, i fornitori e le generazioni future.V Verifica: conferma, sostenuta da evidenze oggettive, del soddisfacimento di requisiti specificati. 73
  • 70. ruoli ed acronimi PRES Presidente HR Human Resource Director SD Sales Director AC D Account Director AD/CO Controller BD Business Development SOP System Operation FA Consigliere / Finance Advisor PM Practice Manager SO Service Owner TL Team Leader R&DL R&D Leader PS Pre Sales PL Project Leader HD C Help Desk Centralizzato SM Sales Manager SE Sales Executive AC Account 75
  • 71. Il Gruppo di lavoroCredits Il secondo Bilancio Sociale di Altea nasce dal lavoro sviluppato nel corso del 2007 e ripreso da un ampliato team di progetto per l’anno 2008, gruppo di lavoro che ha visto impegnate risorse interne, appartenenti alle diverse Practices e Service aziendali. Tra queste, in particolare: Erica Scalabrino Fabiana Saccani Luca Cianci Valentina Bonetto Sara Simone Samantha Filippini Alessandro Castiglioni Giovanni Rota Alberto Temporelli Andrea Cerini (fotografie) Andrea Landi Coordinamento Marco MagaraggiaGrafica Il layout grafico, i diagrammi e le iconografie sono una produzione Altea S.p.A. Strada Cavalli, 42 – 28831 Feriolo di Baveno (VB) altea@alteanet.it www.alteanet.it Questo documento non deve essere riprodotto, né reso disponibile a terzi o alterato in ogni modo This document must not be reproduced, made available to third persons, or misused in any other way Tutti i marchi riprodotti sono proprietà delle rispettive società. 77
  • 72. altea S.p.a.- Sede legale Strada Cavalli 42,28831 Feriolo di Baveno tel. +39-0323-280811Fax. +39-0323-2808110