Your SlideShare is downloading. ×
Touch jeans bic_presentation
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Touch jeans bic_presentation

135
views

Published on


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
135
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. T O U C HJ E A N S Piano di comunicazione 2014/2015Big Ideas Company
  • 2. Big Ideas Company Agenzia di comunicazioneAlexa Pesole Federica Martina Munaron Tallachini Strategic Media Planner Account Planner Executive
  • 3. SWOT scenario Jeans in Italia S W • Made in Italy • Stagionalità • Mercato saturo • Mercato unico • Calo delle vendite europeo • Crisi economica • Vendita online O • Aumento costo delle T • Sviluppo tecnologico, materie prime nuovi media • Contraffazione • Attrattività del settore • Alta competizione • No barriere in entrata
  • 4. SWOT Touch Jeans• Made in Italy S • Brand loyalty W• Notorietà del brand • Appeal di prodotto• Jeans WWW • Bassa affermazione• Apparel + Altro accessori• Alternativa al • Frequenza d’acquisto luxury O T• Nuovi mercati con • Competitors del online lusso• Saldi e ricorrenze • Facile imitazione del prodotto
  • 5. O B I E T T I V Io Incrementare BA e TOMo Incrementare la brand credibility come “casual luxury brand”o Migliorare il traffico instore (on-off)o Target woman (80%) + consolidamento target man (20%)o Migliorare la notorietà del mondo accessorio Raggiungere e reclutare nuovi consumatoriCreare una nuova campagna multisoggetto che abbia un messaggio semplice e un forte impatto creativo
  • 6. T A R G E To Donne e uomini dai 25 ai 50 annio Attivi, dinamici, aperti alle novità, che pongono attenzione all’immagine e ai dettagli e non rinunciano mai all’eleganzao Vogliono realizzarsi professionalmente e allo stesso tempo amano divertirsio Per loro il jeans è immancabile nel guardaroba come capo basic ma di classe
  • 7. A chi ci rivolgiamo?o Target di comunicazione tra i 20-45 annio Media tradizionali come tv e stampa senza tralasciare l’online (siti web e blog lifestyle)o Particolare attenzione al pubblico femminile o più interessato agli accessori o acquistano il jeans non solo per sé stesse ma anche per il partner
  • 8. S T R A T E G I Ao Trasmettere lo stile casual del marchio con messaggi diversi a seconda del canale utilizzatoo Geotargetizzazioneo Potenziamento della comunicazione sugli accessori per aumentarne le venditeo Aumentare le visite al sito web (traffico indotto dai social) attirando i consumatori allo store onlineo Comunicazione nei periodi precedenti a Natale e ai saldi invernali ed estivi
  • 9. S T R A T E G I Ao Integrazione della comunicazione con mezzi online – offline in due fasi: ATL 50% del budget Brand di cui il 30 % Online offline e il 20 % Awareness BTL online Top Engagement con 50% del budget i social di cui il 35% of Campagne adv online e 15% Mind display e search offline
  • 10. C O N T E N U T Io Prodotto di design e modao Jeans casual non “luxury”o Un modello per ogni occasioneo Classico ma contemporaneoo Brand value: metropolitano, openminded, travellero L’utilizzo degli accessori per personalizzare il proprio stile
  • 11. A Z I O N Io Youtube: backstage shooting fotografici, sfilate, creazione modelli e scelta dei tessuti.o Facebook: link a video di youtube, promozione di eventi instore, pubblicazione di contenuti riguardanti argomenti vicini alla filosofia della marca, post su social dell’acquisto fatto dallo store onlineo Pinterest: foto di capi indossati dai testimonial, catalogo jeans e accessori, vetrine/interno in anteprima dei punti venditao Storytelling: “lo stile casual raccontato dal consumatore” veicolato sfruttando le capacità di ogni social (Youtube, Facebook, Pinterest)o Testimonial o Sienna Miller o Matt Bomer
  • 12. #1 #2 (sett-nov) (mag-giu) o OOHo Spot TV o BTL: Temporary shopo Stampa (SP e DPS), magazine con QR Code che rimanda alla pagina Milano, video multimediale di e-commerce del sito all’interno, lancio edizione limitata jeans e possibilità dio Pubblicità online (overlay, personalizzazione masthead)su siti e testate online accessori, feed vicine al target dell’acquisto/check-in su facebooko Open Day dell’azienda a fashion bloggers o Migliorare ricerca organica del sito (SEO) e attivazioneo POS: cataloghi, newsletter, campagna SEM packaging con riferimenti social o Pubblicità online display e richo Video istituzionali che raccontano media la marca sul sito ufficiale con la successiva pubblicazione su Youtube o Eventi nei POS (es. evento lancio di alcuni pezzi solo in determinati negozi)
  • 13. R O Io Incremento della BA e della TOMo Affermazione del brand come “casual”o Incremento del traffico al sito e diminuzione bounce rateo Aumento delle vendite nei POS e nello shop onlineo Consolidamento target donne prefissato e medio incremento del target uomoo Aumento delle vendite degli accessorio Aumento Brand loyaltyo Nel caso non si raggiungesse il risultato stimato a fine prima fase (sett-nov), prevediamo di spendere 1/3 del budget dedicato alla seconda fase (mag-giu) per campagne di guerrilla marketing.
  • 14. T O U C HJ E A N S Grazie per l’attenzione

×