Prima di iniziareun Business Plan  ALESSIO BERARDINO  commercialista, aziendalista, pubblicistaLe presenti slides integran...
Prima di iniziareLo sviluppo di un business plan è un lavoro progressivo, cui dedicare una continua attenzione eraffinamen...
Prima di iniziare    Verificare che vi sia                                    Che sia chiaro, espresso e    un obiettivo d...
Prima di iniziare                          Tratto da Guida al Piano industriale , Borsa Italiana 2003www.directio.it/busin...
Prima di iniziare Definire la tipologia concreta                                    Definito qual è l’obiettivo di attivit...
Prima di iniziare                                   Definizione dei centri economici                                      ...
Prima di iniziare                                Ogni fatto (processo, attività, …)                                che coi...
Prima di iniziare                                      L’abbinamento                                dei dati inseriti per ...
Prima di iniziare         Coordina e correla                                Si possono sintetizzare in almeno 4,       le ...
Prima di iniziare                                 Famiglia                                di prodotti                     ...
Prima di iniziarewww.directio.it/businessplan
Prima di iniziare                                        Famiglia                                   di prodotti e ciclo   ...
Prima di iniziarewww.directio.it/businessplan
Prima di iniziare                                         numero                                       tipologia di       ...
Prima di iniziarewww.directio.it/businessplan
Prima di iniziare                                    numero                                   tipologia                   ...
Prima di iniziare         Il Business plan – CCIAA di Torino, 11 novembre 2004www.directio.it/businessplan
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

slides prima di iniziare la redazione di un business plan (19 febbraio 2013)

651
-1

Published on

Alcune scelte preliminare relative al contesto dis viluppo aziendale la cui dinamica si vuole simulare possono aiutare l'efficienza e l'efficacia nella valutazione e rappresentazione del business plan.
A supporto del video e degli altri approfondimenti su www.directio.it/businessplan

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
651
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
7
Actions
Shares
0
Downloads
10
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

slides prima di iniziare la redazione di un business plan (19 febbraio 2013)

  1. 1. Prima di iniziareun Business Plan ALESSIO BERARDINO commercialista, aziendalista, pubblicistaLe presenti slides integrano il video tutorial disponibile sul web www.directio.it/businessplan non possono pertanto essere considerateesaustive senza le informazioni ed i commenti che le accompagnano.www.directio.it/businessplan Febbraio 2013
  2. 2. Prima di iniziareLo sviluppo di un business plan è un lavoro progressivo, cui dedicare una continua attenzione eraffinamento dei dati, fino al raggiungimento di un equilibrio tra le ipotesi ed il loro sviluppo che porti ad unavalutazione di fattibilità accettata (dai redattori).Da quel momento lo si aggiorna:• o periodicamente (ma non certo a intervelli brevi), ad esempio semestralmente• o quando succedano accadimenti tali da alterare la sostenibilità di ipotesi qualificanti il piano di medio lungo termine• o quando si ritiene di avere spunti ulteriori propositivi con i quali si desidera riallineare la valutazione di impatto e fattibilitàMa prima di iniziare bisogna mettere alcuni punti in chiaro.Almeno per essere efficienti dopo, durante il suo sviluppo ed il suo aggiornamento.Vediamo insieme qualiwww.directio.it/businessplan
  3. 3. Prima di iniziare Verificare che vi sia Che sia chiaro, espresso e un obiettivo di lungo condiviso (tra tutti i promotori) periodo di creazione l’obiettivo industriale, (o difesa) di valore su cui fondano le attese nell’impresa di successo/sopravvivenzaProvate a scriverlo, in sintesi, iniziando ad articolarlo in:• Oggetto dell’attività• Mercato di riferimento• Presupposti di successoÈ il primo passo per chiarire a se stessi e agli altri lo scenario di riferimentowww.directio.it/businessplan
  4. 4. Prima di iniziare Tratto da Guida al Piano industriale , Borsa Italiana 2003www.directio.it/businessplan
  5. 5. Prima di iniziare Definire la tipologia concreta Definito qual è l’obiettivo di attività da svolgere e il suo qualificante del progetto conseguente (teorico, al (che genererà valore) momento) fabbisogno di Definire il dove, il quando, tipologia di risorse il comeProviamo a rispondere a queste domande1. L’organizzazione operativa simulata suggerisce l’articolazione dell’impresa in centri economici?2. Quali utilità e vantaggi nell’articolare in tal modo la raccolta dei dati?Ogni articolazione e dettaglio è certamente una ricchezza informativa e spuntovalutativo, ma facciamolo se certi di poter acquisire e articolare in modo affidabilele informazioni nella griglia desideratawww.directio.it/businessplan
  6. 6. Prima di iniziare Definizione dei centri economici (o Strategic Business Unit) e del loro rapporto gerarchico Qui si definiscono i centri di aggregazione qualificata dei dati economici, ed il rapporto gerarchico tra loro. Ovviamente estrarre i dati di un centro che aggrega altri, renderà i dati complessivi di tutti i centri aggregati per quel livellowww.directio.it/businessplan
  7. 7. Prima di iniziare Ogni fatto (processo, attività, …) che coinvolga la manifestazione economica richiede l’abbinamento ad un centro economico L’imputazione ai centri economici dei fatti avente rilevanza economica avviene sin dall’inizio, inserendo nelle informazioni del fatto a quali Centri si riferisce (ripartendo al max tra 3)www.directio.it/businessplan
  8. 8. Prima di iniziare L’abbinamento dei dati inseriti per centri economici consente il report dei dati per centro o per aggregati (gerarchici) degli stessiwww.directio.it/businessplan
  9. 9. Prima di iniziare Coordina e correla Si possono sintetizzare in almeno 4, le variabili qualitative produzione pianificata, commercio, e quantitative servizi, commesseIncidenza pianificabile Attività commerciale, Attività finalizzata alla Attività continuativa,delle risorse per unità con o senza attività di produzione di beni o utilizzo di risorsedi prodotto/servizio, lavorazione, rilevanza servizi unici, ciclo di interne o esterne,pianificazione per della gestione degli lavorazionevolumi di prodotto stock differenziato in fasiservizio, rilevanzadella gestione gli stockwww.directio.it/businessplan
  10. 10. Prima di iniziare Famiglia di prodotti e ciclo finanziario approvvigion Modalità amento stock determinazione materie prezzo Modello della produzione pianificata Pianificazione stock prodotti Prodotto finiti Pianificazion e venditewww.directio.it/businessplan
  11. 11. Prima di iniziarewww.directio.it/businessplan
  12. 12. Prima di iniziare Famiglia di prodotti e ciclo finanziario delle vendite Politiche di canali distributivi e approvvigionamento loro caratteristiche Modello delle imprese commerciali Pianificazione Merce degli stock di (costo , lavorazioni, merci trasporti) Pianificazione delle venditewww.directio.it/businessplan
  13. 13. Prima di iniziarewww.directio.it/businessplan
  14. 14. Prima di iniziare numero tipologia di commesse Modello della produzione su commessa Pianificazione Fasi di risorse per le commessa fasi produttivewww.directio.it/businessplan
  15. 15. Prima di iniziarewww.directio.it/businessplan
  16. 16. Prima di iniziare numero tipologia contratti Modello imprese di servizi Pianificazione Elementi del risorse contrattowww.directio.it/businessplan
  17. 17. Prima di iniziare Il Business plan – CCIAA di Torino, 11 novembre 2004www.directio.it/businessplan
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×