legge 180 proposte di modifiche
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

legge 180 proposte di modifiche

on

  • 1,705 views

proposte giacenti in parlamento di modifica legge 180

proposte giacenti in parlamento di modifica legge 180

Statistics

Views

Total Views
1,705
Views on SlideShare
1,705
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
6
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

legge 180 proposte di modifiche Presentation Transcript

  • 1. Proposte e Disegni di Legge di modifica della 180: quali orizzonti?
    • Dove andrà la psichiatria domani?
    • se poi andrà …o non sarà solo
    • vuota retorica…
    • Cosa vogliono dalla psichiatria i cittadini italiani e i politici italiani?
    • Dott. Alessandro Gioeli
    • C.S.M ASL Bi
  • 2. Programma di Governo
    • Sono giacenti nove proposte o disegni di modifica della legge 180: sette alla camera e due al senato
    • Il programma del PDL prevede la “ riforma della legge 180 del 1978 in particolare per ciò che concerne il trattamento sanitario obbligatorio dei disturbati mentali ”
    • Quanto costa modificare la 180…?
  • 3. Proposte di Legge
    • Camera dei deputati:
    • Marinello et al. n°919(08/05/08)
    • Guzzanti et al. n°1423(01/07/08)
    • Barbieri n°1984(04/12/08)
    • Ciccioli et al. n°2065(15/01/09)
    • Jannone n°2831(19/10/09)
    • Picchi,Carlucci n°2927(12/11/09)
    • Garagnani et al. n°3038(14/12/09)
  • 4. Disegni di Legge
    • Senato della Repubblica
    • Carrara et al. n° 348 (06/05/08)
    • Rizzi, Boldi n° 1423 (04/03/09)
  • 5. Tratti comuni delle proposte di modifica
    • Il DSM (DP) accresce le sue funzioni: a) ingloba la NPI, il SERT, la Psicogeriatria ; b) prevede l’obbligatorietà delle visite domiciliari(1 ogni 2 mesi); c) effettua opera di prevenzione nelle scuole, nei campi rom, nelle carceri.
    • Il TSO viene profondamente modificato: a) aumenta la durata , da 30 giorni, a 3 mesi, a 6 mesi, prorogabili; b) TSO è di diverso tipo : urgente, ambulatoriale, domiciliare, prolungato; c) il TSO può essere motivato anche da pericolosità sociale presumibile e da sospetto di malattia mentale; d) il TSO può essere eseguito anche in strutture accreditate ; e) i pazienti in TSO sono separati dagli altri .
    • Aumentano i posti letto , anche in strutture accreditate: cliniche umanizzate, cliniche private, comunità terapeutiche.
    • Sono previste forme di garanzia per i pazienti : garante del paz, commissione di vigilanza ministeriale, relazioni trimestrali sui TSOP.
    • È previsto che almeno il 5 o 6 % del fondo sanitario nazionale vada alla psichiatria.
    • Sono previsti fondi regionali per le famiglie che vivono con un paziente grave.
  • 6. Proposta di Legge Barbieri
    • Il TSO è possibile solo per chi è già stato internato in OPG o qualora il paziente “ possa uccidere o ferire qualcuno o comunque commettere un qualsiasi reato penale ”
    • Dura 30 giorni e non può essere prorogato per più di 90 giorni.
    • Propone la gestione in circuiti separati dei pazienti giudicati socialmente pericolosi.
  • 7. Proposta di Legge Marinello et al.
    • Il DSM , a guida medica, è il titolare della cura, insieme al medico di famiglia
    • Va sviluppato, a livello nazionale, il sistema delle cooperative e del lavoro tramite collocamento obbligatorio per i pazienti
    • Sono da istituire programmi di prevenzione nelle scuole
    • Viene istituito il garante del paziente psichiatrico,nominato dal sindaco su richiesta del pz, dei familiari, dell’equipe curante o del medico di base
    • Viene istituito il TSO d’urgenza, valido 72 ore , da eseguire in SPDC, accanto al TSO ordinario, valido 30 giorni, rinnovabili per 3 volte, la convalida del TSO è a cura di uno psichiatra del DSM.
    • Almeno il 5% del fondo sanitario nazionale va destinato alla psichiatria
  • 8. Proposta di Legge Guzzanti et al.
    • Il DSM viene sostituito dal DP , che comprende la NPI, il SERT e la psicogeriatria ed è sede dell’amministrazione di sostegno
    • Il CSM ha obbligo di almeno 1 controllo domiciliare del paziente ogni 2 mesi
    • L’SPDC ha un posto ogni 10.000 abitanti e deve disporre di aree verdi
    • Sono istituite le “cliniche psichiatriche umanizzate” , gestite anche da soggetti accreditati e ricavate anche nelle aree degli ex O.P. e articolate in: a)comunità protette fino a 15 p.l.; b)comunità protette x doppia diagnosi; c)appartamenti autogestiti con controllo bisettimanale; d) centri diurni o day hospital
    • Il TSO può essere di 3 tipi: 1) domicilare o presso il CSM per visite o somministrazione terapie; 2) urgente (tsou), fino a 72 ore da effettuare in SPDC; 3) ospedaliero , in SPDC, nelle cliniche psichiatriche umanizzate e nelle strutture residenziali protette. Il TSO dura fino a 30 giorni, prorogabile per 3 volte, và convalidato dal “gruppo di lavoro del CSM” , entro 72 ore. Alla convalida è nominato un tutore, che poi decade.
    • In ogni SPDC i paz in TSO vanno tenuti in sezioni separate dai volontari.
    • È previsto, su proposta del responsabile SPDC, dimettere un pz, mantenendo il TSO ed affidarlo ad un soggetto affidatario accreditato, con compiti di custodia e cura.
    • La cessazione del TSO è dichiarata dal responsabile del CSM .
    • Le regioni prevedono forme di sostegno economico per le famiglie che mantengono in famiglia il malato.
    • Il 6% del fondo sanitario nazionale è destinato alla psichiatria, di cui il 10% alla ricerca.
  • 9. Proposta di Legge Ciccioli et al.
    • Il DSM è responsabile della prevenzione, cura e riabilitazione di tutti coloro che soffrono di disturbi psichici di qualsiasi gravità e per l’intero ciclo di vita .
    • Il DSM svolge ruolo di prevenzione della salute mentale in “ogni situazione socio-ambientale di rischio psicopatologico”, es carceri,campi rom, cpt.
    • Il TSO può avere sede in SPDC o in “altri centri accreditati” , cioè cliniche private o comunità terapeutiche.
    • È previsto un ricovero coatto presso il DEA , in osservazione e della durata di 48 ore .
    • È previsto il TSOP (tso prolungato), della durata di 6 mesi prorogabili , in strutture di lungodegenza accreditate. Il TSOP è proposto dallo psichiatra del DSM, il ricovero è disposto dal sindaco, dopo approvazione del Giudice Tutelare. Le limitazioni della libertà di agire sono disposte dal G.T. , sono previste relazioni trimestrali sull’evoluzione del paz. Il TSOP può essere sostituito dal contratto terapeutico vincolante o contratto di Ulisse .
  • 10. Proposta di Legge Jannone
    • Segnala l’urgenza di dare una risposta al problema dei malati “non collaborativi” , in aiuto alle famiglie.
    • È necessario predisporre strutture per la prevenzione , la cura e la riabilitazione delle malattie mentali.
    • Il Ministero della Salute deve elaborare e condurre attività di educazione sanitaria, prevenzione e diagnosi precoce dei disturbi mentali nelle scuole .
    • È obbligatorio creare attività riabilitative e attività lavorative protette , da destinare ai pazienti psichiatrici.
    • È istituita una Commissione di Vigilanza , ministeriale, con poteri sanzionatori nei confronti degli inadempienti.
  • 11. Proposta di Legge Picchi,Carlucci
    • Inserisce la questione dell’assistenza psichiatrica nel dibattito sulla sicurezza sociale, reintroducendo i termini di “ incapacità di intendere e volere ” e di “ pericolosità sociale ”.
    • Il TSO dura 20 giorni e può/deve avere il consenso del tutore o dell’amministratore di sostegno.
    • Il TSO deve essere eseguito anche per persone incapaci di intendere e volere per abuso di alcool o sostanze stupefacenti .
    • Vanno accreditate e potenziate le strutture private di ricovero e cura .
  • 12. Proposta di Legge Garagnani et al.
    • La famiglia e la società vanno tutelate , è necessario curare meglio e continuativamente il malato.
    • Nei casi di “malati gravissimi, incapaci di intendere e volere, in grado di danneggiare se stessi e gli altri và istituito un TSO della durata di 6 mesi , rinnovabili, in strutture ospedaliere di lungodegenza. Viene fatta dai sanitari una relazione trimestrale sul caso.
    • La possibile pericolosità sociale può determinare un TSO.
  • 13. Disegno di Legge Carrara et al.
    • Il TSO è disposto dal sindaco su proposta di qualsiasi medico, è convalidato dal medico dell’SPDC, dura 30 giorni prorogabili .
    • Può essere eseguito anche nei casi di persona “ragionevolmente sospetta” di malattia psichica , che “si sottrae attivamente alla valutazione medica”.
    • È ospedaliero o extraospedaliero , con obbligo di seguire programmi ambulatoriali, domicilari, semiresidenziali o residenziali della durata di 6 mesi, prorogabili .
    • Il TSO extraospedaliero è proposto e convalidato da 2 psichiatri del DSM e disposto dal sindaco. I TSO extraosp. Residenziali si svolgono in C.T. accreditate , con numero di posti letto inferiore a 20.
    • Il Giudice Tutelare si avvale di una “ Commissione psichiatrica di garanzia ”, composta da 2 psichiatri dal S.S. regionale, per questo retribuiti, il paziente può nominare uno psichiatra di fiducia, và fatto almeno un sopralluogo annuale.
  • 14. Disegno di Legge Rizzi,Boldi
    • L’assunto di base è che la società non ha colpa della malattia mentale.
    • Sono previste 3 forme di coazione: 1) l’ accertamento psichiatrico obbligatorio , disposto dal sindaco e della durata di 48 ore ; 2) la prescrizione psichiatrica obbligatoria , della durata di 90 giorni , procedura di informazione al paziente dei trattamenti che deve fare per evitare un TSO; 3) il TSO, intra ed extraospedaliero , della durata di 7 giorni , prorogabili
    • Sono da istituire ambulatori ospedalieri presso i DEA , dedicati al trattamento della depressione .
    • Viene creato un Comitato tecnico permanente presso la Conferenza Stato-Regioni, dovrà disporre linee guida e criteri di gestione economica e di valutazione degli esiti.
  • 15. Problemi di oggi e di domani:dove finisce il paziente?
    • Oggi: non applicazione uniforme della 180 , forti squilibri tra regioni e differenze tra territori della stessa regione, fallimento dell’università come ente formatore, la formazione degli operatori avviene sul campo.
    • Il paziente viene dopo il budget , spesso abdicazione della funzione di relazione terapeutica come cura a favore di quella di custodia come posizione di garanzia per gli operatori, aumento dei ricorsi al giudice per misure di tutela, es amministrazioni di sostegno.
    • Domani: quale sarà il ruolo del paziente? che peso avrà il consenso nella cura? l’art 33 delle legge 833 sarà cancellato, il ruolo del paziente diventerà passivo e non attivo.
    • Reintroduzione del concetto di custodia e cura dei pazienti socialmente pericolosi e incapaci di intendere e volere, le comunità terapeutiche diventeranno i nuovi OPG?
    • Sono previsti percorsi e spazi di cura diversi per pazienti buoni e cattivi : ambulatori al DEA per la depressione e spazi diversi per i pazienti ricoverati in TSO.
    • Dopo l’aumento dei posti letto il territorio esisterà ancora?
    • Cosa vogliono dalla psichiatria i cittadini italiani e i politici italiani? Il futuro della 180 è affidato alla scelta politica di voler destinare alla psichiatria risorse economiche adeguate.
    • Il vero pericolo sono i tentativi di riforma mascherati e senza risorse adeguate.