Osmit2010 introduzione editing_modificata

713 views

Published on

Le Slide, leggermente modificate per ovviare alla mancanza dell'audio, dell'intervento a OSMit 2010 'Introduzione all'editing'.
Una guida ai principianti che si avvicinano al progetto Openstreetmap (www.openstreetmap.org)

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
713
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
14
Actions
Shares
0
Downloads
17
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Osmit2010 introduzione editing_modificata

  1. 1. OSMit 2010 <ul>Introduzione all'editing Palmas Alessandro </ul>
  2. 2. <ul>Principali programmi di editing </ul><ul>Josm (Java Openstreetmap Editor) Potlatch (editor in tecnologia flash) Mapzen </ul>
  3. 3. Ottenere Josm: Si scarica da http://josm.openstreetmap.de/download/josm-latest.jar Esempio di riga di comando per lanciare Josm da Windows (assegnandogli 512Mb di RAM): C:WINDOWSsystem32java.exe -jar -Xmx512M &quot;C:Documents and SettingsJohnDoeDesktopjosm-latest.jar&quot; Esempio di comando per lanciare Josm da Linux: <ul>java -Dsun.java2d.opengl=True -jar /home/ale/josm-latest.jar </ul>
  4. 4. Josm: l'editor più usato per Openstreetmap, flessibile e potente ma che a volte disorienta i neofiti per la moltitudine di comandi
  5. 5. Le estensioni di Josm (Plugin)
  6. 6. Estensione (plugin) wmsplugin <ul>Per poter visualizzare come sfondo le ortofoto del Portale Cartografico Nazionale si aggiunge l'estensione wmsplugin e vi si aggiunge l'url (tutto attaccato, senza spazi): </ul>http://wms.pcn.minambiente.it/cgi-bin/mapserv.exe?map=/ms_ogc/service/ortofoto_colore_06.map&LAYERS=ortofoto_colore&REQUEST=GetMap&VERSION=1.1.1&FORMAT=image%2Fpng&
  7. 8. Scaricare un'area da editare: Menù File -> Scarica da OSM
  8. 9. Ecco l'area scaricata come viene visualizzata in Josm
  9. 10. Apriamo la nostra traccia GPS
  10. 11. Anche con un GPS economico si possono ottenere risultati sorprendenti Traccia registrata con datalogger da 50€ sovrapposta alle ortofoto del PCN
  11. 12. Notate l'eccellente sovrapposizione (anche con un GPS economico si può creare un'ottima cartografia)
  12. 13. Iniziamo il ricalco della traccia
  13. 14. Con lo strumento 'disegna' ricalchiamo e poi eventualmente correggiamo con l'aiuto delle ortofoto
  14. 15. http://wiki.openstreetmap.org/wiki/IT:Map_Features Qui trovate come codificare (assegnare i 'tag') gli oggetti sulla mappa
  15. 16. I tag usati per mappare i percorsi minori (ce n'è per tutti i gusti)
  16. 17. Proseguiamo la mappatura aggingendo il sentiero, una sorgente ed una cappelletta
  17. 18. Qui vedete i tag più comuni per il turismo, ce ne sono altri: anche le panchine e i barbeque
  18. 19. <ul>Con l'aiuto di appunti scritti o registrati su un lettore MP3 'taggheremo' i punti, le strade e le altre caratteristiche di cui avremo registrato le coordinate. In alcuni casi è possibile integrare l'informazione standardizzata dal tag con descrizioni aggiuntive o note. Informazioni aggiuntive di un riparo nel Parco del Beigua </ul>
  19. 20. Carichiamo le modifiche sul server (upload dei dati)
  20. 21. Visualizzazione dello storico delle operazioni su di una zona
  21. 22. E' possibile vedere lo storico di un oggetto da Josm, lo si seleziona, poi Menù Strumenti -> Storico dell'oggetto
  22. 23. ... e anche dal sito www.openstreetmap.org
  23. 24. Qui vediamo il sentiero precedentemente editato, bisogna attendere da alcuni minuti a qualche ora per il rendering
  24. 25. Utilizzando il tag osmc:symbol si possono visualizzare i segnavia dei sentieri Sentiero 'A' e 'X rossa' nel Comune di Arenzano
  25. 26. Mappare senza GPS!?? <ul>In zone già mappate è possibile aggiungere punti d'interesse (POI) o brevi strade anche senza avere un GPS ma disponendo solo di scanner e stampante, questo è il servizio offerto da: http://walking-papers.org/ Nelle prossime 6 slide vedrete l'intero processo: Si seleziona l'area, si stampa il foglio, si va sul posto aggiungendo gli oggetti mancanti, si scansisce ed invia il foglio ottenendo un codice, si apre Josm (col plugin walkingpapers) e inserendo il codice del foglio lo vedremo apparire in trasparenza come nuovo layer per poter ricalcare gli oggetti mappati. </ul>
  26. 33. Potlatch, l'editor incorporato in www.openstreetmap.org Cliccando sul tasto 'Modifica' si accede a Potlatch
  27. 34. Da alcuni è deprecato perchè si possono eseguire modifiche 'online'; se ne consiglia l'uso 'offline', dopo le modifiche si controlla il lavoro fatto, poi si esegue il salvataggio.
  28. 35. Molto intuitivo da usare ma molto meno potente di Josm <ul>Per spostare un punto ci si clicca sopra e lo si trascina </ul><ul>Per creare una via si clicca e si aggiungono punti, per terminare pigiare Return </ul>
  29. 36. Mapzen, un programma che punta sulla semplicità d'uso con maschere molto intuitive
  30. 37. Creazione di una strada con Mapzen
  31. 38. Si aggiungono le proprietà alla strada appena creata http://mapzen.cloudmade.com
  32. 39. Per aggiungere un POI (qui un autolavaggio) ho selezionato l'icona ed ho fatto doppio click sulla mappa per posizionarlo; se lo voglio spostare basta trascinarlo sulla mappa

×