• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Openstreetmap va in bicicletta
 

Openstreetmap va in bicicletta

on

  • 890 views

Come raccogliere i dati, classificarli ed inserirli in Openstreetmap; incontro con la Federazione Amici della Bicicletta di Genova tenuta il 5-5-2012 al Porto Antico.

Come raccogliere i dati, classificarli ed inserirli in Openstreetmap; incontro con la Federazione Amici della Bicicletta di Genova tenuta il 5-5-2012 al Porto Antico.

Statistics

Views

Total Views
890
Views on SlideShare
890
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
3
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as OpenOffice

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Openstreetmap va in bicicletta Openstreetmap va in bicicletta Presentation Transcript

    • OpenStreetMap va in bicicletta Alessandro Palmas – Genova, 5 maggio 2012 – Porto Antico
    • Introduzione ai Tag 2/39 Per descrivere territorio ed oggetti si usano I tag, costituiti dalla coppia <chiave>=<valore>, ad esempio: highway=tertiary Pagina wiki con la descrizione dei tag ufficialmente riconosciuti: http://wiki.openstreetmap.org/wiki/IT:Map_Features Ogni caratteristica avrà almeno un tag ma si potranno aggiungere nomi e attributi per aumentare il livello di dettaglio. Sapere che la tale strada è una strada asfaltata tertiary mi da una certa informazione,sapere che: ha anche una pista ciclabile ai lati ( cycleway=lane ), o che la strada è larga solo 2,2 metri ( width=2,2 ), migliora decisamente linformazione fornita.
    • Introduzione ai tag per il ciclismo - 1 3/39 Questa è la pagina wiki dedicata ai ciclisti dove viene descritto come taggare (etichettare) le corsie e piste ciclabili secondo lo standard OSM http://wiki.openstreetmap.org/wiki/IT:Bicycle Ecco alcuni esempi:
    • Introduzione ai tag per il ciclismo - 2 4/39
    • Introduzione ai tag per il ciclismo - 3 5/39
    • Introduzione ai tag per il ciclismo - 4 6/39
    • Introduzione ai tag per il ciclismo - 5 7/39
    • Introduzione ai tag per il ciclismo – 6 8/39
    • Introduzione ai tag per il ciclismo - 7 9/39
    • Introduzione ai tag per il ciclismo - 8 10/39
    • Mappa OSM con rendering per ciclismo ed escursionismo 11/39
    • Mountainbike 1 12/39 Pagina wiki coi tag per mountainbike http://wiki.openstreetmap.org/wiki/IT:Mountainbike
    • Mountainbike 2 13/39
    • Altri tag utili 14/39 amenity=drinking_water fontanella natural=spring sorgente place=hamlet Nuclei indipendenti di poche case. place=isolated_dwelling Insediamenti rurali isolati. Più piccoli di place=hamlet, spesso costituiti da ununica abitazione (cascine e simili). historic=boundary_stone Pietra di confine storica.
    • Sentieristica 15/39 I percorsi sono classificati sotto la chiave highway http://wiki.openstreetmap.org/wiki/IT:Map_Features#Highway_.28strade.29 qui ne descriveremo solo alcuni: highway=track Carrabili ad uso prevalentemente agricolo o forestale, solitamente non pavimentate. highway=footway Percorsi costruiti appositamente per i pedoni: passaggi pedonali urbani, percorsi nei parchi pubblici, anche sentieri se fortemente mantenuti e non allo stato naturale. highway=path percorsi generici solitamente solo pedonabili, sentieri.
    • Usare al meglio il GPS 16/39 Per una buona qualità del rilevamento occorre un buon segnale GPS, solitamente lo strumento indica con quale precisione sta registrando i segnali, o con lindicazione approssimativa della precisione in metri o con alcuni parametri PDOP (position dilution of precision) , HDOP e VDOP; anche il numero di satelliti agganciati è un indicatore di qualità del segnale (dovrebbe possibilmente essere sempre maggiore di 4). Alcuni GPS hanno dei software di gestione che permettono di filtrare i punti poco precisi.
    • Fattori di degradazione della precisione del GPS 17/39 Copertura fogliare. Dense nuvole – nebbia – cattive condizioni atmosferiche. Pareti rocciose ad alcune decine di metri (riflessioni degradanti). Palazzi (urban canyon). Scarsa porzione di cielo visibile (pochi satelliti ricevuti). Cattivo posizionamento del GPS (antenna non orientata verso lalto, il corpo ostruisce una porzione importante di cielo).
    • Casi peggiori di ricezione GPS 18/39 Vallone del Prefouns, Alpi Marittime Il ricevitore GPS era letteralmente impazzito dalle riflessioni dei segnali sulle pareti rocciose e la traccia registrava un scostamento di 410 metri!! <sat>5</sat> <vdop>10.04</vdop> <pdop>11.01</pdop>
    • Caso di ottima ricezione GPS 19/39 Sopra a Bardonecchia in posizione aperta con ottime condizioni atmosferiche, misurato uno scarto di 1,3m rispetto ad un punto fiduciale presente sulla vetta della Auguille Rouge. <wpt lat="45.04598402" lon="6.64483854" > <ele>2552.3</ele> <time>2011-0619T11:36:55Z</time> <fix>dgps</fix> <sat>9</ sat> <vdop>0.80</vdop> <pdop>1.20</pdop> </wpt>
    • Ausilii per i rilevamenti 20/39 Sia per il dubbio che la ricezione del GPS possa essere scarsa, sia per catturare più elementi utili alla mappatura, ci si può aiutare con altri strumenti: Foto aeree che abbiano una licenza che permetta il ricalco su Openstreetmap (Portale Cartografico Nazionale, Bing). Fotocamere Walking-papers ( http://www.walkingpapers.org/ ) Block notes per schizzi a mano Registrazioni audio con note vocali
    • Ausilii per i rilevamenti - ortofoto 21/39 Le foto aeree, se hanno una buona risoluzione, sono un valido supporto ad integrazione (integrazione e non sostituzione) del rilevamento. Un problema che si può presentare con le ortofoto è lo scostamento, soprattutto in aree ripide, che si può avere rispetto al terreno. Soluzione: avendo una buona traccia (di buona qualità quindi relativamente precisa) in una porzione della foto possiamo confrontarla con limmagine sottostante ed eventualmente capire di quanto dovremo traslare le parti ricalcate tramite ortofoto.
    • Ausilii per i rilevamenti – fotocamera o videocamera 22/39 Uno scatto con la fotocamera in un luogo denso dinformazioni riesca a catturarle in un attimo per poi essere analizzata a tavolino ed estrarre le informazioni. Prima di partire controllate che lora impostata sulla fotocamera sia precisa in modo che la georeferenziazione sia corretta. La geo.... (quella cosa lì) è il processo compiuto da molti software di gestione fotografica (e anche Josm) che, dandogli in pasto la traccia GPS e le foto scattate, usano data e ora della foto per inserire nei dati EXIF delle foto stesse la posizione nella quale è stata scattata. Oggigiorno vi sono videocamere leggere e pratiche (con fasce di fissaggio sul caschetto), ovviamente anchesse possono catturare un numero enorme dinformazioni!
    • Ausilii per i rilevamenti – walkingpapers 23/39 Girando in bicicletta non avrete sempre in mano carta e penna, ma in alcuni luoghi vi potreste fermare e rilevare alcune caratteristiche appuntandole sui fogli dei walking-papers. Se non disponete dei w-p potete annotare alcune cose su un block notes.
    • Ausilii per i rilevamenti – registratore audio 24/39 I diffusi ed economici lettori MP3 dispongono anche della funzione di registrazione audio con autonomie anche di alcune ore; ci sono due metodi per la registrazione di informazioni: Avviare una nuova registrazione ad ogni informazione inserita contemporaneamente allinserimento di un waypoint sul GPS; attenzione a verificare che le registrazioni si avviino e si fermino ad ogni volta! Avviare una registrazione continua alla partenza contemporaneamente allinserimento del primo waypoint; successivamente ad ogni waypoint potrete dettare ciò che volete registrare senza preoccuparvi di avviare e fermare il registratore; arrivati a casa, usando Josm, potrete avere laudio già sincronizzato con la traccia GPS senza dover andare avanti e indietro a cercare le frasi pronunciate; attenzione, verificate lautonomia delle pile e del tempo di registrazione del vostro lettore MP3.
    • Ausilii per i rilevamenti – il walking-papers in dettaglio 25/39 Esiste un servizio, su http://www.walking-papers.org che vi permette di stampare una piccola porzione di mappa
    • Ausilii per i rilevamenti – il walking-papers in dettaglio 26/39
    • Ausilii per i rilevamenti – il walking-papers in dettaglio 27/39
    • Ausilii per i rilevamenti – il walking-papers in dettaglio 28/39 Dopo aver disegnato le nostre note sul foglio, lo si scansisce o fotografa e lo si carica sul server; per mezzo del QR-code in basso a destra il server conosce le coordinate del foglio; voi, tramite il codice alfanumerico posto sul foglio, potrete richiamare su Josm il foglio che vi apparirà sullo sfondo della mappa nellesatta posizione; a quel punto potrete ricalcare I punti precedentemente segnati.
    • Inserimento dati - Josm 29/39 Josm, leditor in Java più usato; scaricabile da http://josm.openstreetmap.de
    • Josm: impostazioni 30/39
    • Josm: preferenze, impostazione dati utente 31/39
    • Josm: preferenze, aggiunta estensioni 32/39
    • Josm: estensioni, aggiunta supporto foto aeree 33/39
    • Josm: usare i Walking Papers 34/39
    • Josm: usare i Walking Papers 35/39
    • Josm: usare i Walking Papers 36/39
    • Josm: usare i Walking Papers 37/39
    • Josm: usare i Walking Papers 38/39
    • Licenza, ringraziamenti e Linkografia 39/39 I dati e le mappe Openstreetmap hanno licenza Open Database License (OdbL) 1.0 http://opendatacommons.org/licenses/odbl/ detta anche “Licenza di archiviazione di dati aperta” Si ringrazia la Comunità mondiale di Openstreetmap Link: Pagina codifica tag http://wiki.openstreetmap.org/wiki/IT:Map_Features Josm (editor Java) http://josm.openstreetmap.de Walking Papers http://www.walling-papers.org Questa presentazione è rilasciata con licenza ed è visibile e scaricabile a http://www.slideshare.net/alezenait