• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
La comunicazione politica nel web 2_rev. ottobre 2013
 

La comunicazione politica nel web 2_rev. ottobre 2013

on

  • 582 views

 

Statistics

Views

Total Views
582
Views on SlideShare
582
Embed Views
0

Actions

Likes
2
Downloads
15
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    La comunicazione politica nel web 2_rev. ottobre 2013 La comunicazione politica nel web 2_rev. ottobre 2013 Presentation Transcript

    • I 4 protagonisti alle Primarie Segreteria PD www.civati.it Alberto Vanin per Poli@rchia
    • I 4 protagonisti alle Primarie Segreteria PD www.giannicuperlo.it Alberto Vanin per Poli@rchia
    • I 4 protagonisti alle Primarie Segreteria PD www.matteorenzi.it Alberto Vanin per Poli@rchia
    • I 4 protagonisti alle Primarie Segreteria PD www.giannipittella.it/website Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Il blog Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Cos’è un blog? • Il termine blog è la contrazione di weblog, ovvero «diario in rete». • Un blog oggi non è altro che una pagina web facilmente aggiornabile e il più delle volte interattiva. • La facilità di gestione, la gratuità dello strumento, la possibilità immediata di esprimere liberamente e pubblicamente in rete la propria opinione sono le tre chiavi dell’enorme successo dei blog. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • www.giorgiameloni.com Alberto Vanin per Poli@rchia
    • www.ivanscalfarotto.it Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Cosa differenzia il blog da un sito? BLOG Il blog è una particolare tipologia di sito web (una sorta di diario) che soddisfa i seguenti requisiti: • È un sito web dinamico • È un sito web interattivo • È un sito web aggiornato frequentemente (è possibile modificare spesso anche il layout grafico) Il blog rappresenta uno spazio informale, dove si dialoga con gli utenti e si riceve da questi un feedback (la comunicazione è bidirezionale) SITO Un sito web al contrario: • Può essere sia statico che dinamico • Può essere interattivo (molto spesso non lo è) Il sito è una «vetrina», uno spazio online considerato più istituzionale e strutturato Anche gli strumenti utilizzati per strutturare e gestire i siti si sono evoluti ora è notevolmente più semplice aggiornare un sito e gestirlo grazie all’evoluzione dei CMS (alcuni direttamente importati dal mondo dei blog come ad esempio wordpress). Alberto Vanin per Poli@rchia
    • 8 Regole-chiave • La frequenza con cui postare è soggettiva, può risultare utile programmare i propri post di settimana in settimana. Anche gli orari sono da rispettare: ci sono fasce in cui è più facile raggiungere i lettori (tarda mattinata e alle ore dei pasti). • Aggiornalo di frequente: rispetta le scadenze • Connetti il tuo blog ai social e crea apposite pagine. La multimedialità è apprezzata, ben vengano foto+video+testi. • Usa sempre giusti tag per i post: parole chiave che possano condurre al vostro articolo attraverso Google o altri motori di ricerca. • Utilizza sempre una o più immagini e di buona qualità. Non si ruba: quando si prende da altri siti, nella didascalia citate sempre le fonti. • Scrivi in modo semplice e strutturato: articoli con una buona argomentazione, freschi e con un pizzico di originalità. • Fai pubblicità al tuo blog. • Apri un account Google Analytics, con il quale monitorare il traffico. Controlla anche le statistiche interne al blog Alberto Vanin per Poli@rchia
    • La newsletter Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Cos’è una newsletter? • Una newsletter è un messaggio di posta elettronica (email), contenente aggiornamenti e informazioni varie, che viene inviato periodicamente e in modo gratuito a tutte le persone che vi sono iscritte. • Una newsletter è fondamentale per creare una connessione con la tua audience tenendola aggiornata sulle ultime novità: nel caso di un candidato sindaco o qualsiasi candidato politico, può essere assai utile per l’informazione di coloro che vogliono essere parte della campagna, dando un proprio contributo o seguendo semplicemente la campagna da lontano. • L’abbiamo provato per voi: mailchimp.com Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Facebook e altri social network Alberto Vanin per Poli@rchia
    • I social: le 10 regole d’oro • • • • Farsi affiancare da professionisti. I social sono di moda, ma se non utilizzati bene possono trasformarsi in un boomerang. Se non li hai mai utilizzati cerca di prendere confidenza con essi. La tua strategia è come un abito realizzato su misura, non è necessario essere presenti su tutte le piattaforme se poi non hai il tempo o il piacere di aggiornarle. Poni in primo piano il monitoraggio della reputazione. Cura il profilo anche graficamente. Non far aggiornare i tuoi account da persone inesperte. Serve umanità per allacciare discussioni. • • • • • Essere sé stessi è il miglior modo per presentarsi agli altri, come nella vita reale. Aggiorna spesso in realtime l’account con foto, video e opinioni, anche non attinenti alla tua vita istituzionale. Un politico è anche un uomo. Offri contenuti spendibili dai sostenitori, se proprio non ci riesci organizza almeno momenti di confronto online. Non perdere occasioni per confrontarti ed esprimere la tua opinione, rispondi alle domande o alle critiche che ti arrivano in modo chiaro e mai aggressivo. Non censurare mai gli argomenti spinosi e le critiche. Cancella solo spam e argomenti non appropriati senza eccedere. Mantieni il tuo spazio di discussione pulito e con toni moderati. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • I primi passi: da dove iniziare? Su Facebook ci sono due tipi di account: il profilo (quello più comunemente utilizzato: nome e cognome di una persona) e la pagina fan. Quest'ultima non è soggetta a un limite di amicizie (il profilo sì, ed è di 5mila), può avere un titolo di qualsiasi tipo e lunghezza e serve per aggregare tutti coloro che apprezzano qualcuno o qualcosa. Vai al link: www.facebook.com/pages/create ed inizia a creare la pagina! Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Alcuni esempi/1 Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Alcuni esempi/2 Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Cosa inserire nella fan page di un politico/candidato politico • Progetti e idee che si hanno del futuro/punti programmatici del programma politico, spunti (magari affiancati a foto evocative, post esplicativi…) • Post dal blog personale/rimandi alle news del nostro sito internet • Messaggi di comunicazione su determinati temi • Comunicati stampa (mediante l’utilizzo delle note) • Eventi che verranno realizzati nel futuro (promuoverli in modo virale anche con l’opzione eventi di FB) • Video su temi specifici della campagna (con il candidato) • Volantini/kit di comunicazione (logo, slogan, picbadges) • Album e foto degli eventi della campagna • Sondaggi su argomenti specifici Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Altri consigli e trucchi 1. 2. Immagine copertina - L’immagine copertina è la prima cosa che l’utente guarda quanto atterrà sulla tua pagina. Cerca, quindi, di scegliere una foto che rispecchi l’immagine e il valore Funzione «Mostra sempre in alto» Questa funzione permette di appuntare in alto un determinato post o contenuto, e che puoi sfruttare per catturare l’attenzione dell’utente attraverso, per esempio, una foto. Per attivare questa funzione clicca sull’icona Modifica o rimuovi a forma di lapis, posta in alto a destra di ogni post, e seleziona la voce Mostra sempre in alto. Riconoscerai il post dal nastro giallo posto in alto a destra. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Altri consigli e trucchi • Pianifica i tuoi post Finalmente Facebook ha introdotto la funzione che permette di programmare un post • Abbrevia l’url della tua pagina - Questa URL potrà essere anche usata su eventuali comunicazioni web o carta in modo molto più efficaci. • Inserisci i link del tuo sito, twitter, youtube nelle informazioni Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Altri consigli e trucchi • • Moderare Linguaggi Scorretti - Per farli tacere e calmare bisogna assegnare il loro nome nelle Lista di Blocco oppure parole chiave, che troviamo su Modifica Pagina > Gestisci Autorizzazioni> Lista di Blocco. Percentuale di Engagement Facebook ha introdotto una percentuale di engagement sotto ogni condivisione in fan page. Questo permetterà di individuare cosa i Fan sono più propensi a condividere e ad apprezzare. I dati sono visibili sono lato amministratore, e saranno molto utili per definire o correggere un piano editoriale. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Altri consigli e trucchi • Promuovi Post Facebook ha introdotto la possibilità di promuovere un proprio post da Fan Page pagando una quota in denaro: Questa funzionalità permetterà di posizionare in bacheca home di tutti i Fan il tuo contenuto. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Twitter Twitter è una rete di informazioni in tempo reale che ti connette alle ultime storie, idee, opinioni e notizie su ciò che trovi interessante. Trova facilmente gli account che ritieni più avvincenti e segui le conversazioni. Nel cuore di Twitter ci sono piccole scintille di informazione chiamate tweet. Ogni tweet è lungo 140 caratteri ma non lasciarti ingannare dalla piccola dimensione – puoi scoprire molto in poco spazio. Puoi vedere foto, video e conversazioni direttamente nei tweet per conoscere tutta la storia in un rapido sguardo, e tutto in un posto solo (Fonte: Twitter.com) Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Twitter oggi • Twitter sta assumendo sempre più peso nella comunicazione politica: negli Stati Uniti è stato protagonista delle elezioni presidenziali con l'election day che è diventato l'evento politico più twittato con ben 20 milioni di tweet. La notte del voto più di mezzo milione di persone ha fatto retweet del "Four more years" di Barack Obama con foto mentre abbraccia la moglie. Twitter è diventato fonte di informazione e di persuasione, anticipando spesso i media tradizionali e superando qualsiasi divieto. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Four more years @BarackObama Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Come e cosa si comunica su twitter? • Twitter è una rete di informazione in tempo reale: immediatezza, rapidità e capacità di connettersi agli eventi • Twitter è adatto a raccontare, commentare, condividere in modo istituzionale e spesso emotivo, eventi di interesse pubblico creando forte adesione e senso di comunità. I politici tendono ad usare twitter per inviare commenti importanti: 1. Aggirando la mediazione dei giornalisti e dei media tradizionali 2. Tutto ciò che succede su twitter ha un’eco vastissima sugli altri mezzi di comunicazione che vi attingono sistematicamente le notizie e i commenti inviati di prima mano dai politici Principio che regola le interazioni tra utenti è semplice: quando iscritto ciascun utente può decidere di seguire degli altri utenti e ricevere gli aggiornamenti nella sua pagina principale i tweet inviati da questi utenti Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Strumenti e convenzioni di Twitter • FOLLOWING= l’utente riceve i loro aggiornamenti, gli utenti seguiti dal politico/candidato • In senso inverso se un utente mi segue riceverà i miei aggiornamenti= FOLLOWER (importanza al nr. di follower che segue il politico/candidato, esprime il prestigio di un utente -> si veda il caso dei «follower comprati») • REPLY= risposta, se si vuole interagire • RETWEET= ripostare ai propri follower un aggiornamento pubblicato da altri • #HASHTAG= per etichettare un contenuto • STELLA= per marcare un tweet come preferito Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Strumenti e convenzioni di Twitter • Vi è la possibilità di organizzare gli account che seguiamo in liste • Esistono delle convenzioni, derivanti dalla tecnologia usata e dalle abitudini consolidate degli utenti • Le menzioni = @ Fin dagli esordi gli utenti utilizzavano l’@ per indirizzare un messaggio, per citarli all’interno di un tweet Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Gli Hashtag • Gli hashtag sono degli strumenti per mettere in evidenza l’argomento di cui si sta scrivendo, per lui il «centro di interesse» del suo tweet. Gli hashtag sono creati dal basso, dagli utenti. Si tratta di una etichettatura collaborativa cd. «folksonomia» • Gli hashtag vengono trattati dal software twitter come parole speciali, possono essere ricercate nel motore di ricerca interno • Gli hashtag hanno «vita breve», durano quanto «l’evento». Alcuni casi virali: 1. #Fantastici5 2. #Csxfactor http://urlin.it/37932 3. #Versoilfuturo http:// urlin.it/37935 4. #Terzopolo http://urlin.it/37936 (Casini abbandona l’idea di un Terzo Polo, dicendolo chiaramente con un tweet) Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Cosa comunicano i politici? Che tipo di messaggi scrivono? • Informazioni e racconti personali: messaggi che riguardano la sfera privata dell’autore, con riferimento ad attività quotidiane (es. Manca l’acqua. La scuola di mio figlio chiusa) • Appuntamenti: informano i follower su appuntamenti quali conferenze stampa, dibattiti TV, incontri pubblici (es. alle 20.30 ospite di #lilligruber a #ottoemezzo su #la7) • Commenti su eventi o su un testo prodotto da altri: su un articolo della stampa, su un altro tweet, su una dichiarazione o su eventi extrapolitici (es. con noi #manovra2012 più equa) • Live tweeting: il racconto e il commento in tempo reale su un fatto, un evento o notizia (es. Affari locali: approvato il decreto sul federalismo fiscal #openpolitica) • Link: link a post, articoli, approfondimenti • Altro: status che danno l’impressione di una «vita» normale del politico Alberto Vanin per Poli@rchia
    • @AlemannoTW Alberto Vanin per Poli@rchia
    • @mattorenzi Alberto Vanin per Poli@rchia
    • @pbersani Alberto Vanin per Poli@rchia
    • @nichivendola Alberto Vanin per Poli@rchia
    • @Pierferdinando Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Gli spot e i social network • Sempre più rispetto però agli anni passati, si tende a realizzare questi prodotti da veicolare non più solamente sulle televisioni locali (in spazi dedicati ai messaggi di propaganda elettorale) ma anche su canali Youtube appositamente creati ad hoc. • Anche se lo strumento Youtube è ancora debole rispetto alla veicolazione di video nei media tradizionali (televisioni locali), oggi si crede molto nella potenzialità che lo strumento ha in sè, cioè nel progressivoc oinvolgimento nel flusso di comunicazione delle campagne elettorali dei cd. pubblici “nativi digitali” (coloro che sono nati con il web) . In ogni nuova competizione elettorale questo mezzo aumenterà la sua importanza derivante dal fatto che questo pubblico crescerà sempre di più. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Gli spot e i social network_perché? • Costi. I costi per la messa in onda su reti locali, anche se riducendosi, sono comunque ancora elevati. Costi completamente azzerati sui social: si tratta infatti di uno strumento di marketing a costo praticamente zero. • Sviluppo di relazioni e viralità. Intendo la viralità come una funzione relativa alla capacità di creare un’interazione tra gli influencer, una sorta di sensazione di piacevolezza del messaggio che “travolge” coloro che visualizzano il messaggio, dell’energia, della qualità e del coinvolgimento che esso produce. • Target. Un pubblico-target completamente differente rispetto al pubblico TV di piccole reti private locali. • Ampio utilizzo del mezzo. Dopo Google e Facebook, Youtube appare il sito più visto in Italia. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Viralità • Creazione di viralità alcuni sono gli elementi da tenere in considerazione nel momento della predisposizione e nella realizzazione: 1) concisione (video molto brevi, durata media di un minuto, max 1’30) che contribuisca alla visione e non all’abbandono dal video; 2) interesse per l’utente, i messaggi autoreferenziali non hanno molto senso; 3) creatività e idee che sappiano coinvolgere il pubblico nella visualizzazione e successiva condivisione, rendendolo attraente. 4) video incentrati e parlino soprattutto a favore del candidato e non contro l’avversario demonizzandolo. L’intento è quindi quello di rafforzare una propensione, una potenzialità, e realizzare un incentivo alla condivisione e al buzz (passaparola). Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Youtube: il caso Vendola – primarie Centrosinistra 2012 www.youtube.com/user/NichiVendola Alberto Vanin per Poli@rchia
    • SPOT #OPPUREVENDOLA Alberto Vanin per Poli@rchia
    • SPOT2 #OPPUREVENDOLA Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Le videolettere Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Youtube: il caso Grillo www.youtube.com/user/StaffGrillo Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Youtube e le amministrative 2013 – dati relativi alle visualizzazioni ad una settimana dalle elezioni • Giovanni Manildo, candidato Sindaco centrosinistra – Treviso (34”) Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Giovanni Manildo, candidato Sindaco centrosinistra – Treviso (34”) • Un video molto interessante sotto il profilo della comunicazione che integra messaggi di tipo emotivo a messaggi più pratici e programmatici, mostrandosi in più scenari/indirizzandosi a più target (in mezzo alla strada, al mercato, al parco, fuori dalla scuola, al mercato, all’interno di un’azienda, fuori da una PA), trasmettendo all’utente un messaggio unificatorio di tutta la campagna “con me tutti i trevigiani saranno Sindaco”, concretizzandosi nello slogan “Giovanni Manildo. Il sindaco di tutti i trevigiani”. Concludo con alcune considerazioni: i simboli delle liste a sostegno visibili. Circa la musica: jingle molto ritmato, in linea con il format. Oltre 140 visualizzazioni. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Cosimo Cannito, candidato Sindaco PSI e civiche – Barletta (55”) Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Cosimo Cannito, candidato Sindaco PSI e civiche – Barletta (55”) • Serie di video declinati su temi differenti (ambiente, fisco, trasparenza, ecc.) che sembrano riprendere un famoso spot di Berlusconi, nel quale si declinavano le varie “emergenze” del paese. Qui si parla infatti di “emergenza ambiente”, “emergenza fisco”, e via dicendo. Un video ben costruito che serve a quanto pare a far conoscere il candidato: vi è una sintetica descrizione di sé, passando poi ai problemi concreti della propria città e ai temi-punti programmatici propri e delle liste che lo sostengono. Scenografie reali e non costruite, che trasmettono un vero contatto con il territorio, messaggi visivi e di contenuti paralleli trasmettono la “filosofia del candidato” e i suoi progetti. Voce del candidato fuori campo. Considerazioni: mancano i simboli dei partiti che lo sostengono; musica non delle più belle, anche se con una tonalità che ti tiene sveglio e attento sul video, sembra “riciclata” (alcune musiche “standard” vengono spesso utilizzate per non essere bannati da youtube in caso di violazione di Copyright della musica). In tutta la serie di video-filmati le visualizzazioni si aggirano su una media di 170 per singolo video. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Luca Cipriano, candidato al Consiglio Comuale PD – Avellino (32”) Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Luca Cipriano, candidato al Consiglio Comuale PD – Avellino (32”) • Video innovativo che trasmette la mission e la vision del candidato: quali sono i suoi princìpi ispiratori e gli elementi chiave della propria campagna. Giocando sul messaggio “Cipriano – Vitamina C, Ricarica la città” richiama diverse volte alla prima lettera del cognome del candidato. I colori richiamano i colori del PD, partito politico in cui si presenta. La musica è in tono con il “frizzantino-nuovo” veicolato dal messaggio. Tutte le informazioni relative alla competizione vengono fornite. Oltre 500 visualizzazioni. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Ignazio Marino, candidato Sindaco centrosinistra – Roma (40”) • Simpatico ed innovativo video -fumetto! E’ stata realizzata una serie su alcuni temi della campagna elettorale: purtroppo poco sfruttata. Il vide o è stato visualizzato solo 260 volte. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Gianni Alemanno, Candidato Sindaco centrodestra – Roma (1’26) Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Gianni Alemanno, Candidato Sindaco centrodestra – Roma (1’26) • Il video gioca tutto sullo spettro delle paure del passato (l’opposizione) e su quello che è stato fatto per superare la crisi provocata, secondo le parole del video, dagli amministratori precedenti (nel video si parla di “città lasciata in ginocchio”, “ostruzionismo scellerato”, utilizzando nei confronti del proprio avversario termini con connotazioni fortemente negative, affiancandole a numeri e statistiche, parte non molto utile in termini elettorali). Segue il presente (cose che sono state fatte, con numeri) e il futuro con la mission del candidato (abbiamo salvato Roma dal dissesto/adesso dobbiamo portarla fuori dalla crisi e verso lo sviluppo/dobbiamo continuare su questa strada/ abbiamo bisogno ancora di altri 5 anni per dare a Roma Capitale il Futuro che merita/). Assomiglia molto ad unthriller di un film del Cinema: la voce fuori campo (non quella del candidato) e l’accelerare della musica dal secondo 34 ci trasmette questa sensazione e ci emoziona, sotto sotto. Ci sembra di essere parte di questo cambiamento (lo slogan è “Insieme per Roma”). Rispondenza tra riprese video e frasi chiave visualizzate nel video. Oltre 299.000 visualizzazioni dalla pubblicazione. Alberto Vanin per Poli@rchia
    • I comunicati 2.0 Alberto Vanin per Poli@rchia
    • Web reputation: strumenti gratuiti per il monitoraggio della reputation di un politico 1. Monitoraggio dei Giustificativi online| lettura dei quotidiani locali: per la rassegna stampa giornaliera 3. Reputazione dei politici sui social network www.politicount.it, www.pagellapolitica.it 4. Analisi delle statistiche del nostro blog/sito 5. Lettura dei commenti nei vari blog/siti/social network (analisi qualitativa) Alberto Vanin per Poli@rchia