Tartine di segale allo stoccafisso
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Tartine di segale allo stoccafisso

on

  • 861 views

Ottimo antipasto. Da provare, Aflo

Ottimo antipasto. Da provare, Aflo

Statistics

Views

Total Views
861
Views on SlideShare
861
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
7
Comments
3

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Tartine di segale allo stoccafisso Presentation Transcript

  • 1.  
  • 2. Per la materia base chiediamo a Gennarino,il nostro fornitore di fiducia
  • 3. Gennarino scegli tra i pezzi di stoccafisso messi a bagno,ne occorre ½ Kg per sei persone (concretamente ragno significa di prima scelta)
  • 4. Laviamo in acqua corrente il nostro stoccafisso
  • 5.  
  • 6. Poniamo lo stoccafisso in una pentola con acqua fredda
  • 7. Lessiamo lo stoccafisso schiumando di tanto in tanto
  • 8.  
  • 9.  
  • 10.  
  • 11. Il nostro stoccafisso è lessato
  • 12.  
  • 13. Mettiamolo in un piatto
  • 14.  
  • 15. Priviamolo della pelle
  • 16.  
  • 17. Controlliamo se ci sono spine residue
  • 18. Laviamo un ciuffo di prezzemolo
  • 19.  
  • 20. Tritiamo il prezzemolo ed uno spicchio di aglio
  • 21.  
  • 22. Spezzettiamo lo stoccafisso
  • 23.  
  • 24. Versiamolo in una ciotola a cupola
  • 25. Cominciamolo a lavorare con una spatola di legno
  • 26.  
  • 27. Versiamo di tanto in tanto un filo di olio ev di oliva
  • 28.  
  • 29. Continuiamo a lavorare lo stoccafisso
  • 30.  
  • 31.  
  • 32.  
  • 33.  
  • 34. Dovrà pian pianino diventare una mousse soffice e omogenea
  • 35. Completiamo con sale e pepe
  • 36. A questo punto incorporiamo anche il prezzemolo e l’aglio che avevamo tritato e tenuto da parte
  • 37.  
  • 38. La nostra mousse di stoccafisso è finita. Volendo per arricchire l’immagine possiamo ancora aggiungere un paio di foglie di scarola riccia tritata finemente(facoltativo)
  • 39. Prendiamo delle fette di pane di segale e tostiamolo
  • 40. Spalmiamo la mousse di stoccafisso (monsù Tina ha preferito aggiungere per coreografia la scarola tritata)
  • 41. Non resta che portare in tavola
  • 42. Certamente il lavoro è stato notevole ma il risultato premia ampiamente la nostra fatica. Per un’antipasto inconsueto buona fame da Tina e Antonio [email_address]