Your SlideShare is downloading. ×
0
“  Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà “ Tagliatelle ai funghi porcini monsù  Tina   by  Aflo
Procuriamo circa  400 gr di funghi porcini nostrani
Puliamo le cappelle con uno straccio umido
Tagliamone la base e raschiamone i gambi
Tagliamoli a lamelle non troppo sottili
Tritiamo dopo averli ammollati una bustina di porcini freschi per aumentarne il profumo
Mettiamo in una larga padella due spicchi di aglio in camicia intaccati ed un filo di olio ev di oliva
Quando l’aglio sarà imbiondito mettiamo in padella i nostri porcini
Ed anche i funghi secchi tritati
Aggiungiamo un pizzichino di sale per favorire la fuoriuscita dei liquidi
Diamo una prima rapida rimestata
Lasciamo cuocere a fuoco moderato per circa 10 minuti
A questo punto aggiungiamo una spruzzata di vino bianco secco
Lasciamolo evaporare a fuoco più vivace
Fino a quando non ne avvertiremo più l’aroma
Prepariamo un’abbondante trito di prezzemolo
Per due persone prepareremo circa 300 gr di pasta fresca
Non appena l’acqua che avremo preparato in precedenza bolle, caliamola
Una giratina per non farla ammassare
I nostri funghi sono cotti e in attesa della loro compagna,la pasta
Non scoliamo la pasta ma riversiamola con il forchettone nella padella
In questo modo ci porteremo dietro anche una buona quantità di acqua di cottura
Ricordiamo che il completamento di una buona pasta è sempre lo spadellamento
Per questo motivo  rigiriamo il tutto
Ricordate,la cottura della pasta deve terminare sempre in padella
Benissimo così
Oramai è cotta e spadellata per bene
Aggiungiamo una spolverata di pepe macinato fresco
Ed anche il prezzemolo tritato che avevamo preparato in precedenza
Mi raccomando che sia abbondante
Rimestiamo ancora
Ora il piatto è davvero finito
Pronto per andare in tavola
I piatti si cominciano ad identificare
Aggiungiamo anche i funghi rimasti sul fondo della padella
Ecco il nostro piatto portato in tavola
Qualcuno amerebbe aggiungere del grana grattuggiato ma non io
Ed allora,al lavoro per distruggere ma con molto gusto e piacere del palato quello che abbiamo impiegato più di un’ora e m...
Per onestà una dovuta precisazione,la pasta è stata lavorata e confezionata dal nostro specialista artigiano di fiducia. B...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Tagliatelle Ai Funghi Porcini

5,931

Published on

Un'altra versione di tagliatelle fatte in casa con funghi porcini nostrani.Ottimo
Aflo

12 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total Views
5,931
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
36
Comments
12
Likes
4
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Tagliatelle Ai Funghi Porcini"

  1. 1. “ Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà “ Tagliatelle ai funghi porcini monsù Tina by Aflo
  2. 2. Procuriamo circa 400 gr di funghi porcini nostrani
  3. 3. Puliamo le cappelle con uno straccio umido
  4. 4. Tagliamone la base e raschiamone i gambi
  5. 5. Tagliamoli a lamelle non troppo sottili
  6. 6. Tritiamo dopo averli ammollati una bustina di porcini freschi per aumentarne il profumo
  7. 7. Mettiamo in una larga padella due spicchi di aglio in camicia intaccati ed un filo di olio ev di oliva
  8. 8. Quando l’aglio sarà imbiondito mettiamo in padella i nostri porcini
  9. 9. Ed anche i funghi secchi tritati
  10. 10. Aggiungiamo un pizzichino di sale per favorire la fuoriuscita dei liquidi
  11. 11. Diamo una prima rapida rimestata
  12. 12. Lasciamo cuocere a fuoco moderato per circa 10 minuti
  13. 13. A questo punto aggiungiamo una spruzzata di vino bianco secco
  14. 14. Lasciamolo evaporare a fuoco più vivace
  15. 15. Fino a quando non ne avvertiremo più l’aroma
  16. 16. Prepariamo un’abbondante trito di prezzemolo
  17. 17. Per due persone prepareremo circa 300 gr di pasta fresca
  18. 18. Non appena l’acqua che avremo preparato in precedenza bolle, caliamola
  19. 19. Una giratina per non farla ammassare
  20. 20. I nostri funghi sono cotti e in attesa della loro compagna,la pasta
  21. 21. Non scoliamo la pasta ma riversiamola con il forchettone nella padella
  22. 22. In questo modo ci porteremo dietro anche una buona quantità di acqua di cottura
  23. 23. Ricordiamo che il completamento di una buona pasta è sempre lo spadellamento
  24. 24. Per questo motivo rigiriamo il tutto
  25. 25. Ricordate,la cottura della pasta deve terminare sempre in padella
  26. 26. Benissimo così
  27. 27. Oramai è cotta e spadellata per bene
  28. 28. Aggiungiamo una spolverata di pepe macinato fresco
  29. 29. Ed anche il prezzemolo tritato che avevamo preparato in precedenza
  30. 30. Mi raccomando che sia abbondante
  31. 31. Rimestiamo ancora
  32. 32. Ora il piatto è davvero finito
  33. 33. Pronto per andare in tavola
  34. 34. I piatti si cominciano ad identificare
  35. 35. Aggiungiamo anche i funghi rimasti sul fondo della padella
  36. 36. Ecco il nostro piatto portato in tavola
  37. 37. Qualcuno amerebbe aggiungere del grana grattuggiato ma non io
  38. 38. Ed allora,al lavoro per distruggere ma con molto gusto e piacere del palato quello che abbiamo impiegato più di un’ora e mezza per comporre…ma ne vale la pena se fate parte dei seguaci della “Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà
  39. 39. Per onestà una dovuta precisazione,la pasta è stata lavorata e confezionata dal nostro specialista artigiano di fiducia. Buona fame a tutti da monsù Tina e da Aflo [email_address]
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×