Stoccafisso Con Patate

6,395 views

Published on

un'altra ricetta facile e fattibile ovunque a base di Stoccafisso Norvegese reperibile dappertutto come si cucina a casa mia. Ottima Aflo

4 Comments
2 Likes
Statistics
Notes
No Downloads
Views
Total views
6,395
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
8
Actions
Shares
0
Downloads
25
Comments
4
Likes
2
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Stoccafisso Con Patate

  1. 1. “ Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà” Stoccafisso con patate alla Napoletana monsù Tina by Aflo
  2. 2. Prima di tutto rechiamoci da Gennaro per procurarci un bel pezzo di stoccafisso bene reidratato, per due persone sono sufficienti circa 750 gr di pesce
  3. 3. Facciamolo tagliare a pezzi non grandissimi
  4. 4. Più o meno saranno di questa misura,circa 4 dita
  5. 5. Diamogli un’altra lavatina e lasciamolo riposare
  6. 6. Laviamo anche un mezzo kg di pomodorini del Vesuvio e mettiamoli da parte
  7. 7. Sbucciamo e tagliamo a spicchi circa 600 gr di patate a grana compatta
  8. 8. Disponiamo un letto di patate in una teglia bassa che vada bene sia per il fuoco che per il forno
  9. 9. Aggiungiamo una cipolla tagliata a fettine sottili e facciamone uno strato
  10. 10. Lo stesso faremo con i pomodorini tagliati a pezzi
  11. 11. Per ultimo disponiamo i pezzi di stoccafisso su tutto
  12. 12. Facciamone vari strati
  13. 13. Fino a terminare gli ingredienti e terminiamo con sale , pepe e appena un cucchiaino di olio
  14. 14. Copriamo la teglia e facciamo cuocere a fuoco medio sul fornello
  15. 15. Dopo circa 20 minuti possiamo scoperchiare
  16. 16. Mettiamolo nel forno a 160 gradi per circa 30 minuti,è scoperto perché vogliamo che il nostro stoccafisso con patate si asciughi un pochino
  17. 17. Il tempo prefissato è trascorso,leviamo dal forno il nostro piatto finito
  18. 18. Ecco come si presenta
  19. 19. Il nostro piatto risulta bene amalgamato
  20. 20. Con la apposita paletta da pesce cominciamo a preparare i piatti
  21. 21. Eccolo fumante e profumato
  22. 22. Completiamolo
  23. 23. Usare gli attrezzi specifici non è indispensabile ma a me piace
  24. 24. Prepariamo anche il secondo piatto
  25. 25. Come si vede la apposita spatola è davvero comoda
  26. 26. Ecco il nostro stoccafisso pronto alla degustazione ,oltre al profumo che si spande nell’ambiente la vista è certamente appagata
  27. 27. La ricetta originale prevederebbe oltre un po’ di sale e pepe una spruzzata di origano ma noi preferiamo non aggiungerlo. Ci perdonate?
  28. 28. Non saranno ostriche ma a me piace accompagnare il piatto con un flute di spumante italiano sempre proseguendo la nostra lotta con gli amanti dei fast food.Viva l’ “Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà” e…. Buona fame a tutti da monsù Tina e da Aflo [email_address]

×