Involtini Di Tacchino E Crostoni Con Spinaci E Latteria

1,217 views
1,119 views

Published on

Un saporitissimo secondo di carni bianche
Aflo

1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Ci stiamo preparando per invii meno virtuali ,non appena possibile provvederemo.Grazie per avere utilizzato la nostra cucina a conduzione familiare
    Aflo
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,217
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Involtini Di Tacchino E Crostoni Con Spinaci E Latteria

  1. 1. “ Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà “ Involtini di petto di tacchino con spinaci e latteria con crostoni di pane Napoletano cotto a legna monsù Tina by Aflo
  2. 2. Lessiamo 300 gr. di spinaci anche surgelati
  3. 3. In una capace padella antiaderente lasciamo sciogliere una noce di burro
  4. 4. Metiamo gli spinaci nel burro fuso e amalgamiamo
  5. 5. Aggiustiamoli di pepe
  6. 6. Mettiamo 200 gr. di prosciutto cotto in un pentolino piuttosto alto
  7. 7. Aiutandoci con un mixer riduciamolo in poltiglia
  8. 8. Prendiamo un bel pezzo,circa 250 gr di formaggio che fonda.Noi abbiamo usato una Latteria (ottimo formaggiot ipico Friulano)
  9. 9. Riduciamolo a pezzettini
  10. 10. Aggiungiamoli nella padella dove attendono gli spinaci con il burro
  11. 11. Aggiungiamo anche il prosciutto e rimestiamo per un pò
  12. 12. Con l’apposito pennello da cucina ungiamo per bene una pirofila da forno
  13. 13. Useremo del petto di tacchino tagliato a fettine abbastanza sottili
  14. 14. Su ogni fettina di tacchino disponiamo un cucchiaio del composto di spinaci prosciutto e latteria passato nel burro
  15. 15. Arrotoliamole facendone un’ involtino ripieno
  16. 16. Chiudendolo con uno o due stuzzicadenti
  17. 17. Proseguiamo con la stessa sequenza fettina…composto…
  18. 18. Chiusura con stuzzicadenti
  19. 19. In questo modo fino a finire gli ingredienti
  20. 20. Disponiamo i nostri involtini nella pirofila oleata
  21. 21. Mettiamo una fontanella di pangrattato su un foglio di carta uso alimentare
  22. 22. Rigiriamoci i nostri involtini
  23. 23. E rimettiamoli nella pirofila
  24. 24. Tagliamo in maniera grossolana delle fete di pane cotto a legna piuttosto spesse
  25. 25. Spalmiamo un cucchiaio del composto residuo
  26. 26. Aggiungiamo quelli che diventeranno crostoni agli involtini nella pirofila
  27. 27. Anche con i crostoni proseguiamo fino a finire il composto
  28. 28. Completiamo la pirofila
  29. 29. Aggiustiamo di pepe
  30. 30. E di sale
  31. 31. Aggiungiamo un filino di olio ev di oliva aiutandoci con un cucchiaio per non esagerare
  32. 32. Subito in forno caldo a 180 ° per 15-20 minuti
  33. 33. Trascorso il tempo questo è il risultato
  34. 34. Ci sembra perfetto per quello che volevamo ottenere :cotto ma morbido
  35. 35. Cominciamo a impiattare gli involtini
  36. 36. Un crostone di accompagnamento
  37. 37. Ecco il piatto finito
  38. 38. Un primo taglio per essere sicuri che il risultato sia proprio quello che volevamo
  39. 39. Oramai siamo avezzi. Il risultato è come sempre degno dell’ “Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà “ di cui mi onoro di essere fondatore e sempre alla faccia dei fast food e voglio esagerare dei posti consigliati dalle varie blasonate guide di cucina. L’unico posto sul quale sono assolutamente d’accordo è avervi inserito Nonna Anna che mi onoro di conoscere e frequentare ancora oggi da oltre 40 anni il cui locale è situato nel mercatino rionale proprio sotto casa mia.Anche oggi per necessità abbiamo dovuto ricorrere alla sua arte e pranzo e cena per due persone ci è costato 15 Euro.Se non mi credete siete tutti invitati da me e valuterete con il vostro palato.Buona fame a tutti antonio.florino@gmail.com monsù Tina by Aflo

×