Your SlideShare is downloading. ×
Frittata Di Maccheroni
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Introducing the official SlideShare app

Stunning, full-screen experience for iPhone and Android

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Frittata Di Maccheroni

930
views

Published on

Per " I piatti poveri della cucina Napoletana " la frittata di maccheroni,un'idea sempre attuale …

Per " I piatti poveri della cucina Napoletana " la frittata di maccheroni,un'idea sempre attuale
Aflo


0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
930
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
11
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. “ Accademia d’ ‘o mmusc’ magnà “ La cucina “povera” Napoletana La frittata di maccheroni monsù Tina by Aflo
  • 2. Per due persone rompiamo in un piatto il guscio di due uova fresche
  • 3. Aggiungiamo un pochino di pepe macinato fresco
  • 4. E strapazziamole per benino
  • 5. Uniamo le uova a circa 200 gr di pasta “avanzata” e ben condita. Spesso se ne cucina di più apposta
  • 6. Mischiamo bene le uova alla pasta rigirandola più volte
  • 7. In una padella antiaderente versiamo un cucchiaio di olio ev di oliva
  • 8. Una volta che l’olio si è bene riscaldato riversiamoci la pasta con le uova
  • 9. Lasciamole prendere forma
  • 10. Magari aiutandoci con un largo e piatto cucchiaio di legno
  • 11. Lasciamo cuocere la prima faccia a fuoco medio –le uova devono legare il tutto-.
  • 12. Facciamola scivolare pian pianino su un largo coperchio
  • 13. La complessa operazione è riuscita appieno
  • 14. Poggiamo la padella antiaderente sulla frittata
  • 15. E con un rapido movimento di polso rigiriamola
  • 16. In questo modo lasceremo dorare anche l’altra faccia della frittata
  • 17. Lasciamola riposare un paio di minuti
  • 18. Adesso possiamo tagliarla con facilità a spicchi
  • 19. Bella immagine di sezione
  • 20. Ecco uno spicchio ben riuscito
  • 21. Subito nel piatto
  • 22. L’assggio è si utile ma per il nostro piacere,sono secoli che questa apparentemente banale pietanza ha la funzione principe nelle gite fuori porta e nelle “scandalose” colazioni sulle spiagge che si effettuavano nei “ favolosi ” anni 50 nei miei ricordi infantili oramai lontani.Buona fame a tutti … monsù Tina by Aflo [email_address]