Your SlideShare is downloading. ×
0
Una giornata uggiosa a Napoli Semplice,si fa una passeggiata sul lungomare by  Aflo Come la trascorriamo?
Non appena scesi in strada,nonostante  un po’ di foschia intravediamo la sagoma di Capri
Sullo sfondo a Sud il Castel dell’Ovo e il monte Faito
Si comincia a vedere la zona dei grandi alberghi,nonostante l’autunno avanzato si vedono ancora piccole barche da diporto ...
Girando lo sguardo,la splendida collina di Posillipo
Da Piazza Vittoria,porta di accesso ai “salotti buoni” di Napoli ,ammiriamo la fortezza di S.Elmo e il Museo, magnifico ,d...
Guardiamo nuovamente Capri e Punta Campanella,è proprio in quella zona dove la profondità delle acque –circa 700 -800 metr...
Tramite questa scala si passa al Chiatamone e da li si può raggiungere attraverso un percorso non proprio facilissimo
La Nunziatella,famosa scuola di ispirazione militare,è molto pittoresco incontrare i Cadetti in libera uscita  nelle loro ...
Anche guardandoci alle spalle lo spettacolo è notevole con l’inizio di Via Partenope,la Villa Comunale e la collina del Vo...
Ma riprendiamo a passeggiare verso  l’isolotto di Megaride ed il Castel dell’Ovo
Ci avviciniamo al Castello godendoci lo sfondo del Vesuvio
Sempre più evidente la nostra difesa verso il mare
una sosta  sulla terrazza del Circolo Nautico Savoia
Il porticciolo del Borgo di S.Lucia sempre all’ombra del Vesuvio
L’insegna di uno dei ristoranti più antichi del Borgo marinari.Io ho conosciuto la vera Zi Teresa,ero il suo medico di fid...
La gestione è cambiata varie volte,il livello è sempre accettabile,il conto è alle stelle
Percorso il collegamento tra via Partenope ed il castello scendiamo verso il Borgo Marinari
Ancora il porticciolo turistico di S.Lucia,quell‘ edificio in fondo è l’ Hotel Excelsior,uno dei più prestigiosi di Italia...
Le terrazze degli altri ristoranti più importanti del Borgo,  Gino e il Transatlantico,in realtà molto frequentati dai tur...
I localini caratteristici sono tantissimi
Quasi per tutto l’anno sono aperti fino quasi all’alba
Salutiamo  “ ‘O Castiell’ “come lo chiamano affettuosamente i nostri vecchi pescatori
Ritorniamo verso la realtà della città e delle sue contraddizioni
Composto da grandi alberghi,Napoli bene ,quartieri Spagnoli , Pallonetto e così via
La passeggiate è stata molto piacevole e distensiva ma piuttosto stancante quindi ci fermiamo in Via S.Luciaper utilizzare...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Castel Dell Ovo E Borgo

1,171

Published on

Passeggiata sul lungomare a Napoli fino al BorgoMarinari.Napoli,una delle più belle città del mondo

Published in: Travel
1 Comment
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,171
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
33
Comments
1
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Castel Dell Ovo E Borgo"

  1. 1. Una giornata uggiosa a Napoli Semplice,si fa una passeggiata sul lungomare by Aflo Come la trascorriamo?
  2. 2. Non appena scesi in strada,nonostante un po’ di foschia intravediamo la sagoma di Capri
  3. 3. Sullo sfondo a Sud il Castel dell’Ovo e il monte Faito
  4. 4. Si comincia a vedere la zona dei grandi alberghi,nonostante l’autunno avanzato si vedono ancora piccole barche da diporto pronte ad un giro nel Golfo
  5. 5. Girando lo sguardo,la splendida collina di Posillipo
  6. 6. Da Piazza Vittoria,porta di accesso ai “salotti buoni” di Napoli ,ammiriamo la fortezza di S.Elmo e il Museo, magnifico ,di S.Martino
  7. 7. Guardiamo nuovamente Capri e Punta Campanella,è proprio in quella zona dove la profondità delle acque –circa 700 -800 metri-favorisce la pesca della regina del golfo di Napoli, la Pezzogna
  8. 8. Tramite questa scala si passa al Chiatamone e da li si può raggiungere attraverso un percorso non proprio facilissimo
  9. 9. La Nunziatella,famosa scuola di ispirazione militare,è molto pittoresco incontrare i Cadetti in libera uscita nelle loro divise di ispirazione Borbonica e i resti carichi di leggende del castello dei Lamont Young o anche Villa Ebe
  10. 10. Anche guardandoci alle spalle lo spettacolo è notevole con l’inizio di Via Partenope,la Villa Comunale e la collina del Vomero che degrada verso Posillipo
  11. 11. Ma riprendiamo a passeggiare verso l’isolotto di Megaride ed il Castel dell’Ovo
  12. 12. Ci avviciniamo al Castello godendoci lo sfondo del Vesuvio
  13. 13. Sempre più evidente la nostra difesa verso il mare
  14. 14. una sosta sulla terrazza del Circolo Nautico Savoia
  15. 15. Il porticciolo del Borgo di S.Lucia sempre all’ombra del Vesuvio
  16. 16. L’insegna di uno dei ristoranti più antichi del Borgo marinari.Io ho conosciuto la vera Zi Teresa,ero il suo medico di fiducia,finita in età ultracentenaria
  17. 17. La gestione è cambiata varie volte,il livello è sempre accettabile,il conto è alle stelle
  18. 18. Percorso il collegamento tra via Partenope ed il castello scendiamo verso il Borgo Marinari
  19. 19. Ancora il porticciolo turistico di S.Lucia,quell‘ edificio in fondo è l’ Hotel Excelsior,uno dei più prestigiosi di Italia,le stelle non si contano
  20. 20. Le terrazze degli altri ristoranti più importanti del Borgo, Gino e il Transatlantico,in realtà molto frequentati dai turisti,meno da noi Napoletani
  21. 21. I localini caratteristici sono tantissimi
  22. 22. Quasi per tutto l’anno sono aperti fino quasi all’alba
  23. 23. Salutiamo “ ‘O Castiell’ “come lo chiamano affettuosamente i nostri vecchi pescatori
  24. 24. Ritorniamo verso la realtà della città e delle sue contraddizioni
  25. 25. Composto da grandi alberghi,Napoli bene ,quartieri Spagnoli , Pallonetto e così via
  26. 26. La passeggiate è stata molto piacevole e distensiva ma piuttosto stancante quindi ci fermiamo in Via S.Luciaper utilizzare il bus che ci porterà attraverso il Chiatamone,la Riviera di Chiaia fino a Mergellina dove abito. Alla prossima passeggiata. by Aflo [email_address]
  1. A particular slide catching your eye?

    Clipping is a handy way to collect important slides you want to go back to later.

×