Inquinamento atmosferico
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Inquinamento atmosferico

on

  • 453 views

 

Statistics

Views

Total Views
453
Views on SlideShare
453
Embed Views
0

Actions

Likes
2
Downloads
9
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Inquinamento atmosferico Inquinamento atmosferico Presentation Transcript

  • PuLiAmO lArIa daLla mAl ArIa!
  • Si considera inquinamento ogni particella, o gas, visibile o invisibile trovata nell'aria che non fa parte della normale composizione originale dell’atmosfera.
  • L’Inquinamento dell’aria  Attività naturali •Tempeste di sabbia e polveri •Eruzioni vulcaniche •Decomposizione di materia organica •Processi di erosione del suolo  Attività umane •Combustione di carbone e legna •Bruciare combustibili fossili •Utilizzo di cloroflurocarburi (CFCs) •Traffico veicolare
  • PRINCIPALI FONTI DI INQUINAMENTO ATMOSFERICO Fonti di inquinamento atmosferico fisse mobili Impianti industriali Centrali elettriche Impianti riscaldamento Automezzi Aerei Navi e natanti
  • Monossido di carbonio (CO) Per questo inquinante la sorgente principale è rappresentata dal traffico cittadino delle automobili, ma esso viene prodotto anche dalle industrie (aziende metalmeccaniche, fonderie). I danni che provoca sono numerosissimi sia per l’uomo sia per l’ambiente; è molto pericoloso perché è l’inquinante più abbondante in atmosfera e può rimanere in circolazione per mesi.
  • Biossido di zolfo (SO2) Questo inquinante proviene dagli impianti per il riscaldamento e in parte anche dalle emissioni dei veicoli diesel, dalle industrie e dalla produzione di energia elettrica; in natura invece deriva dall’attività dei vulcani. E’ una sostanza che può provocare le piogge acide, con danni alla salute delle piante e all’agricoltura, ma ha anche effetti corrosivi sui monumenti in marmo.
  • Ossidi di azoto (NOx) In natura si producono per azione dei fulmini, degli incendi e delle emissioni vulcaniche. L’uomo, invece, libera ossidi di azoto dagli impianti di riscaldamento, mediante alcuni processi industriali e con i gas di scarico dei veicoli a motore. Contribuiscono alla formazione delle piogge acide.
  • Particolato atmosferico(NOx) Sono sabbie, ceneri vulcaniche, pollini e spore, ma anche pulviscolo delle emissioni industriali spesso dovuto all’utilizzo di alcuni carburanti (ad es. gasolio). Tali polveri possono essere costituite da diversi elementi inquinanti (piombo, nichel, zinco, rame, cadmi o, fibre di amianto, solfati, nitrati, idrocarburi
  • Ozono (O3) L´ozono è un componente gassoso dell´atmosfera, molto reattivo e aggressivo, che: • negli strati alti dell´atmosfera terrestre (stratosfera) è di origine naturale e aiuta a proteggere la vita sulla terra creando uno scudo protettivo che filtra i raggi ultravioletti del sole; • negli strati bassi dell´atmosfera terrestre (troposfera) è presente in conseguenza a situazioni d´inquinamento e provoca disturbi irritativi all´apparato respiratorio.
  • TABELLA RIASSUNTIVA PRINCIPALI INQUINANTI ATMOSFERICI
  • PuLiAmO lArIa daLla mAl ArIa! Abbiamo un solo mondo ....……