Future Trends and LuXury
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Future Trends and LuXury

on

  • 1,502 views

Future Trends and LuXury

Future Trends and LuXury

Statistics

Views

Total Views
1,502
Views on SlideShare
1,502
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
23
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment
  • Un semplice interruttore simboleggia il potere dell’uomo e del suo mondo. L’energia elettrica
  • La relazione “remota” e virtuale si affianca a quella locale e fisica
  • Per informazioni o anche solo per ispirazione l’uso della rete è ormai la norma comunicazione sta assumendo i connotati di una rivoluzione culturale
  • Il diffondersi della tecnologia e di internet porta ad una percezione trasformata della realtà per tutti coloro che la possono sperimentare, in tempi molto più rapidi che in passato: cadono molte differenze di accesso, il “divide” non è più tecnologico
  • E comunque nessuno è mago Non penso mai al futuro. Arriva così presto (Albert Einstein)

Future Trends and LuXury Presentation Transcript

  • 1. Sguardi e visioni sulla nuova comunicazione Future Trends and LuXury
  • 2.
    • Le rivoluzioni accadono
  • 3. L’era dell’elettricità entra in una nuova fase
    • Alcune rivoluzioni sono evidenti
      • Passaggio dalla luce al buio Produzione di calore, luce, di qualunque altro oggetto materiale attraverso trasformazione di energia
    • Altre rivoluzioni sono meno evidenti
      • perché legate a elementi meno tangibili, con effetti meno immediati, ma altrettanto capaci di generare trasformazioni irreversibili
  • 4. Internet “rivoluzione elettrica”
    • Internet è energia, è rete elettrica, è capacità di produrre altro da sé
      • Impariamo a pensare a Internet come a un fluido in movimento, intorno a noi e in continua trasformazione
    • L’era digitale
      • L’avvento del digitale ha reso “elettrico” il linguaggio (Derrik de Kerckhove)
      • Le informazioni e le parole fluttuano come in un liquido attraverso una molteplicità di dispositivi
      • La diffusione dei contenti e i tempi di risposta sono immediati
  • 5. Se il linguaggio è energia elettrica…
    • Quale sarà l’interruttore?
    • Quale effetto dopo lo “switch on?
    • … certamente il mio parlare avrà delle conseguenze
  • 6. Un unico sistema nervoso
    • La diffusione dell’era digitale sta determinando un enorme cambiamento cognitivo e comportamentale
      • Siamo tutti parte di un unico sistema nervoso pulsante in grado di collegare istantaneamente ognuno di noi con chiunque altro
    • Questo scenario fluido e interconnesso modifica abitudini e bisogni
      • Nell’era della convergenza delle esperienze e della condivisione, della commistione tra dimensione pubblica e dimensione personale, come si ridefinisce la scala dei bisogni necessari e non necessari?
      • Come si ridefinisce il concetto di “alto di gamma”? di “lusso”?
  • 7. Lusso: bisogno inessenziale e indotto
    • Il lusso si fonda sulla soddisfazione di bisogni evoluti e mutevoli
    • Keywords
        • unicità , innovazione, esclusività , alto costo , eleganza , bellezza, distinzione , prestigio , aura
  • 8. La tecnologia stessa è un bene di lusso
    • Lo sviluppo tecnologico è da sempre responsabile della nascita di nuovi bisogni
      • il desiderio di oggetti high tech: la tecnologia stessa può essere un bene di lusso, capace di simboleggiare un lifestyle aspirazionale
  • 9. Lusso = 4000 $ - 1,5 kg
  • 10. Roba da geek o status symbol?
      • Gli early adopter e gli high-budget si concedono il lusso di sperimentare le nuove tecnologie nel loro tempo zero (il prototipo)
      • La vivono come elemento fondante del proprio posizionamento sociale
      • O come oggetto capace di portarli in una dimensione fuori del comune
  • 11. La variabile tempo
    • Il prodotto tecnologico è un bene di lusso in un tempo breve
    • Il ciclo di vita è velocissimo, più veloce dell’invecchiamento tecnologico
    • Da prodotto di lusso (per pochi) a prodotto di moda a prodotto di uso quotidiano (per tutti)
  • 12. Il futuro vivere tecnologico
    • Quello che qualche anno fa veniva rappresentato in forma fantascientifica o fantastica oggi ci appare molto più vicino e possibile
  • 13. Tutti con la Gazzetta del Profeta
    • Dalla gazzetta del profeta all’iPad: la materializzazione della fantasia
  • 14. Comunque “in rete”
      • Interfacce dematerializzate e macchine e dispositivi sempre più integrati e sempre meno visibili
      • Grandi aree di proiezione (grandi schermi), device multiuso, in un mix mediale sempre più esteso
      • Negli spazi outdoor…
        • Adv interattive, cinema 3D, ologrammi mix mediale
      • … e nelle nostre case
        • L’ambiente stesso in cui ciascuno di noi vivrà sarà sempre più permeato di tecnologia
    http://www.youtube.com/watch?v=rhH_RVIIC1U&feature=related http://www.youtube.com/watch?v=JBhl7tNDdJI&feature=related
  • 15. La rete: reale e virtuale
    • Internet rende concreta e diffusa la possibilità della tecnologia di superare il confine tra reale (o meglio fisico) e virtuale
      • Tutto è reale : il passaggio da una dimensione all’altra avviene senza soluzione di continuità
      • Le dimensioni dell’io tendono a moltiplicarsi: già oggi e sempre più in futuro ogni individuo avrà almeno due presenze/identità , quella fisica e quella virtuale
  • 16. Esperienze possibili per tutti
    • La diffusione della tecnologia rende le esperienze virtuali accessibili a tutti
    • La rete ha assunto una dimensione social
    • Il mondo della rete offre sempre nuovi canali di contatto, conoscenza ed esperienza
      • Relazioni e messaggi si orientano verso la condivisione e la partecipazione
    Internet + tecnologia = cambio di paradigma Rivoluzione culturale
  • 17. Internet e il paradosso lusso - tecnologia
    • Non è per tutti!
      • Sicuramente il lusso implica esclusività, diversità e separazione
    • Lo scenario attuale è invece dominato dalla tendenza alla connessione, alla partecipazione e co-generazione
      • L’ampiezza e la rapidità della diffusione digitale dei contenuti portano nuova consapevolezza e nuovo potere al consumatore, al cittadino, all’utente… a tutti noi
    • La questione è, se nel tempo, la nuova democratizzazione portata dalla tecnologia che trova in Internet la propria “energia” rappresenti un’opportunità o il declino per i brand del lusso
  • 18. Mantenere il posizionamento
    • Nella composizione del costo di un bene di lusso una parte consistente può essere attribuita all’ ”aura” che un brand ha saputo costruirsi
    • Il cambiamento del paradigma implica una revisione dei meccanismi di costruzione dell’ ”aura”
      • I mercati sono conversazioni (e lo sono per tutti)
      • Il brand deve imparare un nuovo modo di approcciare il mercato Apprendere il linguaggio della conversazione
  • 19. Lo storytelling nuovo asset strategico
    • Non ci sono conversazioni senza contenuti di interesse per chi parla e/o ascolta
    • Uscire dal silenzio
      • Anche la comunicazione del lusso dovrà superare le modalità “mute” delle campagne stampa (es. moda) per inserirsi nella conversazione
    • Comunicare con il mercato significa e significherà sempre più “raccontare storie”
      • L'azienda narra storie , semina informazioni che vengono incontrate dagli utenti in modo consapevole o inconsapevole
  • 20. Da chi imparare: i nativi digitali
    • Sono il mercato del futuro
      • Anticipano le traiettorie del bisogno e vanno accompagnati nel loro percorso di sviluppo personale e professionale
      • Le nuove generazioni, low-budget in attesa di crescere  , sono always on e utilizzano con disposizione innata la tecnologia
    • Mostrano le nuove tendenze
      • Sono naturalmente aperti alla condivisione e perfettamente parte della rete
      • Vivono nel mondo degli avatar come in quello fisico
  • 21. Generazione Y e il lusso
    • Mentre guardiamo il futuro, il giovane gruppo di consumatori di lusso è un mercato di destinazione potente
      • Questi consumatori più giovani sono cresciuti con i beni di lusso che hanno acquistato i loro genitori, rendendoli più consapevoli rispetto ad altre generazioni
    • Il nuovo consumatore del lusso della generazione Y
      • le persone d’età tra i 18 e i 27, sono molto più "psicologicamente impegnate nel lusso rispetto ai propri genitori" con l’unica differenza… possedere un reddito più basso (Times, 2008)
      • Conversano in rete come tutti i loro coetanei
  • 22. La convergenza delle esperienze
    • Occorre essere presenti e quindi sempre disponibili, dove si trova la propria audience (utenti reali, potenziali, futuri…)
      • Nel mondo fisico (negozi) e nel mondo virtuale, sui device che questa utilizza per connettersi
    • Il tempo 0
      • Solo rendendosi sempre disponibile la marca accorcerà il passaggio dalla manifestazione del bisogno alla sua soddisfazione:
        • Sarà in grado di rispondere al “Lo voglio!”
  • 23. Fisico e virtuale: una distinzione obsoleta
    • Nella consapevolezza del lusso si comprerà on line o offline indifferentemente
      • Dal negozio al device mobile, tutti i momenti di interazione con la marca devono offrire un’esperienza continua e di pari livello qualitativo
      • Lo store on line dovrà replicare la stessa esperienza di esclusività
    • L’esperienza nel mondo fisico resterà sempre un momento centrale del contatto con la marca
      • si va ancora da Cartier o da Tiffany, ma con maggiore consapevolezza di compiere un gesto rituale, di vivere un’esperienza
      • La mediazione umana avrà un ruolo fondamentale nell’esperienza del lusso
  • 24. Quale strategia?
      • Diventare oggetto di desiderio cross-generazionale attraverso la tecnologia
      • Essere presente nei luoghi (fisici/virtuali) in cui si muovono le persone
      • Inserirsi nella conversazione con un approccio story telling
      • Far sì che ciascuno possa vivere attraverso la marca la propria esperienza di lusso
      • Creare un ecosistema della comunicazione all’interno del quale ciascuno potrà trovare l’unicità che cerca
  • 25.
    • “ Il guaio del nostro tempo è che il futuro non è più quello di una volta”
    • Paul Valéry
  • 26.
    • “ Chi parla dell'avvenire è un cialtrone, è l'adesso che conta”
    • Louis-Ferdinand Céline
  • 27. Grazie dell’attenzione
  • 28. Beni esclusivi per bisogni esclusivi
    • si sceglierà in base al contesto (mai una bottiglia troppo costosa per una cena informale tra amici)!
    • Si ridefiniscono la percezione del valore e il desiderio di soddisfacimento dei propri bisogni in base al proprio posizionamento sociale e alla propria cultura
  • 29. Cos’è per me il lusso? E per te?
    • Valori che valgono per tutti?
      • Nelle società occidentali si diffonde un nuovo lusso che attrae una nuova tipologia di consumatori, più coscienti delle proprie scelte di consumo e di vita
    • In un’epoca sempre più demanding come quella in cui viviamo, il lusso è sempre di più
      • avere tempo
      • vivere esperienze e emozioni
      • avere libertà di scelta
      • disporre di spazi riservati
      • poter soddisfare un bisogno ora e subito
  • 30. Di cosa parliamo?
    • Comunicare il valore e il senso dell’esclusività
      • Un’esperienza unica ed emozionante
    • Portare l’attenzione sui valori e sulle atmosfere che caratterizzano la marca
      • La brand awareness emergerà dal contesto valoriale
        • La marca e la value proposition verranno veicolati dal contesto, dai suoi significati e dalle sue implicazioni
        • Il messaggio commerciale e il prodotto saranno presenti solo in modo “mediato”, come sottofondo alla comunicazione
  • 31. Un giorno qualsiasi Dal web al mobile La comunicazione ci accompagna fino in negozio e oltre Guarda il video Open Screen Project
  • 32. Le tribù barbare
    • L’accelerazione e la diffusione della conoscenza rendono il target più consapevole del contesto, più fluido e nomade
      • Come le tribù barbare i target si compongono e ricompongono attorno a passioni e tendendenze, in un mash up continuo
      • Tutti possono sapere tutto opportunità per il brand del lusso perché l’aspirazione al lusso è più radicata e diffusa
      • Tutti possono sapere tutto il processo si democratizzazione sembra depauperare l’idea stessa di esclusività alla base del lusso
  • 33. Grandi vini
    • Krispy Kreme …è in vendita anche all’interno del supermercato Entenmanns…e quindi diventa una commodity
    • ma l'aura … è la parola chiave
      • in realtà, l'esclusività è un’aura che non si può imbottigliare
  • 34. Una nuova chiave interpretativa del lusso
    • La miglior moto non è la cosa migliore, a meno che sia la moto migliore per la persona per cui la stiamo costruendo “Ben Serotta ”
    • Beni esclusivi per bisogni esclusivi
      • Il lusso come risposta a bisogni singoli, individuali, e pertanto del tutto esclusivi
  • 35. Come capire quali sono i bisogni da soddisfare?
    • Come individuare l’irreversibile?
      • Comprendere e cavalcare le rivoluzioni nel modo di comportarsi, comunicare e vivere
      • Come individuare quali sono i nuovi “Mai più senza …”?
    • Cominciamo ad andare “fuori target”!
      • Lavorare sul mercato aspirazionale oltre che su quello reale
      • Osservare le nuove generazioni!