Il piede
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Il piede

on

  • 491 views

 

Statistics

Views

Total Views
491
Views on SlideShare
237
Embed Views
254

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

1 Embed 254

http://sclerosistemica.info 254

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Il piede Presentation Transcript

  • 1. www.sclerosistemica.info Sclerosi Sistemica, la cura del piede Una volta ulcerata la pelle, il piede necessita di essere curato e monitorato. Il Piede che presenta problemi importanti può richiedere un intervento chirurgico, la decisione è in genere condivisa tra reumatologo, chirurgo vascolare e podologo. E’ importante monitorare i significativi cambiamenti in corso e la circolazione periferica.
  • 2. Le Ulcere www.sclerosistemica.info Le medicazioni e la regolare pulizia dell'area sono molto importanti in quanto stimolano la rigenerazione dei tessuti. Le medicazioni dovrebbero essere rimosse, salvo diversa prescrizione, ogni 1-2 giorni per l'ispezione della ferita. Alcuni pazienti potrebbero avere dolore al cambio delle medicazioni, suggeriamo gli ausili in commercio studiati per questo tipo di ferite doloranti. Si potrebbe dover adottare un analgesico prima del trattamento, tale da alleviare questa sensazione dolorosa che potrebbe scoraggiare il cambio di medicazione. Le aree ulcerate possono richiedere mesi per guarire. Se avete un'ulcera sulla pianta del piede o più sovente al tallone o alle dita cercate di mantenere il piede a riposo e di non sovraccaricarlo con il perso del corpo. Osservate sempre i segni di infezione cioè arrossamento, gonfiore o pus.
  • 3. Le Ulcere www.sclerosistemica.info CONSULTATE SEMPRE UN MEDICO AD OGNI DUBBIO, INFATTI I CLASSICI SEGNALI DI INFEZIONE POSSONO NON SEMPRE ESSERE OVVI, L'UNICO INDICATORE PUÒ ESSERE IL DOLORE. SE È PRESENTE UN'INFEZIONE L'AREA DOVREBBE ESSERE DISINFETTATA REGOLARMENTE E IL BENDAGGIO RIMOSSO PER IL CONTROLLO DELLA FERITA ED EVENTUALE PUS. NORMALMENTE IL MEDICO PRESCRIVERÀ UN TERAPIA ANTIBIOTICA IN MEDIA PER UN PERIODO DI 2-3 SETTIMANE. RICORDIAMO CHE È SEMPRE IMPORTANTE INDOSSARE INDUMENTI CALDI E MANTENERE UNA TEMPERATURA COSTANTE AL FINE DI MIGLIORARE LA CIRCOLAZIONE DEL SANGUE, INFATTI PIÙ SANGUE AFFLUIRÀ VERSO LA PARTE ULCERATA MINORE SARÀ IL TEMPO DI GUARIGIONE La cura del piede in sclerosi sistemica
  • 4. La scelta delle calzature www.sclerosistemica.info I piedi cambiano forma nel corso degli anni, nella scelta della calzatura più adatta valutate la larghezza e la profondità, se la scarpa non è abbastanza profonda si avrà una maggiore trazione su uno delle dita dei piedi. Misurate la calzatura, sia da seduti sia in posizione eretta, valutando l’eventuale uso di solette ed il loro spessore e anche la possibilità di indossare calze pesanti. Le scarpe devono essere impermeabili all’acqua, si possono usare anche stivali ma assicuratevi che non siano troppo stretti, potrebbero limitare la circolazione del sangue. Preferite pelli più morbide e cercate di evitare materiali rigidi o di plastica. Evitate le calzature che strofinando a contatto con il piede possano causare vesciche e piaghe che potrebbero essere di difficile guarigione.
  • 5. LA CURA DELLE UNGHIE www.sclerosistemica.info E’ SEMPRE IMPORTANTE UNA CORRETTA IGIENE E CONTROLLO DELLE UNGHIE, IN GENERE E’ CONSIGLIABILE IL TAGLIO DELLE UNGHIE SUBITO DOPO UN BAGNO. SE LE VOSTRE UNGHIE SONO INDURITE O DIFFICILI DA TAGLIARE È NECESSARIO CONTATTARE UN PODOLOGO. SPESSO UN’UNGHIA DEL PIEDE NON CRESCE DIRITTA, MA SI INCURVA PENETRANDO NELLA PELLE AI LATI DEL DITO, VIENE DETTA UNGHIA INCARNITA, PARIMENTI L’UNGHIA SI POTREBBE SPEZZARE. CIÒ ACCADE PIÙ DI FREQUENTE NELL’ALLUCE. QUESTO PUÒ RENDERE LE UNGHIE DIFFICILI DA TRATTARE. INOLTRE INTORNO ALL’UNGHIA SI POSSONO APRIRE PICCOLE E PROFONDE FERITE CHE VANNO SEMPRE MONITORATE PERCHE’ POTREBBERO ESSERE CAUSA DI INFEZIONI. POTREBBE ESSERE NECESSARIO UN PICCOLO INTERVENTO CHIRURGICO PER RADDRIZZARE LE UNGHIE O INTERVENIRE LADDOVE VI SIA UN PERICOLO DI INFEZIONE . Le unghie possono causare DISAGI E DOLORI alle persone affette da SCLEROSI SISTEMICA.
  • 6. LA CURA DELLA PELLE www.sclerosistemica.info L’IGIENE QUOTIDIANA E’ IMPORTANTISSIMA. LAVARE I PIEDI OGNI GIORNO IN ACQUA TIEPIDA (NON TROPPO CALDA), UTILIZZANDO SOLO UN SAPONE NEUTRO. SE AVETE LA PELLE DURA E I CALLI NON TENTATE DI TRATTARLI CON METODI FAI-DA-TE MA RIVOLGETEVI AD UN PODOLOGO. LA PELLE SECCA PUÒ ESSERE IDRATATA CON UNA SEMPLICE CREMA «MANI», EVITANDO LA ZONA TRA LE DITA POICHÉ QUI LA PELLE CONTIENE UN'ALTA PERCENTUALE DI UMIDITÀ CHE LE IMPEDISCE DI SECCARSI. SI PUO’ REIDRATARE LA PELLE CON UN BAGNO DI OLIO EMOLLIENTE E SI POSSONO UTILIZZARE CREME IDRATANTI, ALCUNI DELLE QUALI CONTENGONO ACIDO LATTICO, UREA O LANOLINA. E’ POSSIBILE SVILUPPARE UNA ‘IPERSENSIBILITÀ’ ALLA LANOLINA, ANCHE SE CIO’ AVVIENE RARAMENTE. L’ INTOLLERANZA AI PROFUMI È MOLTO PIÙ COMUNE, CERCATE DI UTILIZZARE PRODOTTI SENZA PROFUMI E SENZA PARABENI. CONSULTATE SEMPRE UN MEDICO SE NOTATE IMPORTANTI CAMBIAMENTI DELLA PELLE. La cura del piede in sclerosi sistemica
  • 7. I GELONI www.sclerosistemica.info MOLTE PERSONE CHE SOFFRONO DI FENOMENO DI RAYNAUD TENDONO A SVILUPPARE I GELONI, MANIFESTAZIONI CHE POSSONO CAUSARE PROBLEMI AI PIEDI CALZATI. I GELONI SONO IL RISULTATO DI UNA CATTIVA CIRCOLAZIONE SANGUIGNA CHE PER EFFETTO DEL FREDDO PROVOCA GONFIORE LOCALIZZATO E INFIAMMAZIONE, CON GRAVE PRURITO E UNA SENSAZIONE DI BRUCIORE. DI SOLITO COMPAIONO ALLE ESTREMITÀ DI DITA E ORECCHIE. LA PELLE PUÒ DARE PRIMA PRURITO, POI DIVENTARE ROSSA E GONFIA. SI POTREBBE VERIFICARE ANCHE UN'INFEZIONE INTORNO ALLA PELLE INTERESSATA. PER EVITARE I GELONI E’ NECESSARIO TENERE AL CALDO LA PARTE INTERESSATA CON INDUMENTI ADATTI E DI FIBRE NATURALI. ESISTONO IN COMMERCIO CREME E UNGUENTI CONTENENTI CANFORA O ANESTETICO LOCALE CHE POSSONO ESSERE UTILIZZATI PER IL SOLLIEVO DEL DOLORE. VERIFICATE SEMPRE CON IL VOSTRO MEDICO O PODOLOGO CHE TIPO DI TRATTAMENTO UTILIZZARE. La cura del piede in sclerosi sistemica
  • 8. LA CALCINOSI www.sclerosistemica.info LA CALCINOSI APPARE IN GENERE NELLA FORMA LIMITATA DELLA SCLEROSI SISTEMICA ED E’ CARATTERIZZATA DALL'ACCUMULO DI DEPOSITI DI CALCIO SOTTO LA PELLE. LA CALCINOSI SI PRESENTA PIÙ COMUNEMENTE NEI FIANCHI, MANI, GOMITI, GINOCCHIA E PIEDI. I DEPOSITI DI CALCIO CREANO DISAGIO E POSSONO DIVENTARE ESTREMAMENTE DOLOROSI IN PARTICOLAR MODO A LIVELLO DEI PIEDI, TALVOLTA CAUSANO ULCERAZIONI ALLA PELLE. IL TRATTAMENTO DELLA CALCINOSI È NECESSARIO AL FINE DI PROTEGGERE LA PARTE INTERESSATA DAL DOLORE ED EVENTUALI INFEZIONI. CI SI PUO’ AIUTARE CON ALCUNI AUSILI; ORTESI, SUOLE INTERNE O SCARPE SU MISURA. NON CERCATE DI RIMUOVERE I DEPOSITI DI CALCIO DA SOLI, RIVOLGETEVI SEMPRE AD UN MEDICO O CHIRURGO PER OGNI OPERAZIONE DI QUESTO TIPO. La cura del piede in sclerosi sistemica
  • 9. I CALLI www.sclerosistemica.info IL CALLO SI FORMA A CAUSA DELL’ ISPESSIMENTO DELLA PELLE DOVUTA ALLA PRESSIONE E PUÒ PROVOCARE DOLORE CRONICO. POSSONO FORMARSI IN PROSSIMITÀ DI UNA PROTUBERANZA OSSEA, SULLA PIANTA DEL PIEDE O SUL TALLONE. IL CALLO AI PIEDI DOVRÀ ESSERE RIMOSSO SE CAUSA FASTIDI E POSSIBILMENTE E’ BENE RIVOLGERSI A UN PROFESSIONISTA PODOLOGO IL QUALE EVITERÀ ACCURATAMENTE OGNI TAGLIO ACCIDENTALE DELLA PELLE. ALCUNI PAZIENTI POSSONO PROVARE DOLORE DURANTE LA RIMOZIONE DEL CALLO E PER DIVERSI GIORNI DOPO L’OPERAZIONE ANCHE SE IL CALLO POTREBBE NON ESSERE MOLTO SPESSO. LA REGOLARE APPLICAZIONE DI UNA CREMA EMOLLIENTE DUE VOLTE AL GIORNO, POTREBBE AIUTARE RENDERE UN PO' MENO FASTIDIOSO IL TRATTAMENTO. DOPO LA RIMOZIONE DEL CALLO E’ BENE UTILIZZARE UNA CREMA PROTETTIVA NELLA ZONA INTERESSATA DA APPLICARE PER UN PAIO DI GIORNI. La cura del piede in sclerosi sistemica
  • 10. OLTRE LA TERAPIA FARMACOLOGICA… www.sclerosistemica.info E’ EVIDENTE CHE, IN ABBINAMENTO ALLA TERAPIA ‘FARMACOLOGICA’, E’ NECESSARIO PRENDERSI CURA E MONITORARE CON GRANDE ATTENZIONE LE EVOLUZIONI A LIVELLO DELLA PELLE. IN PARTICOLAR MODO E’ SEMPRE IMPORTANTE EVITARE TAGLI E CURARE IMMEDIATAMENTE PIAGHE O ULCERE PER CERCARE DI SANARLE RAPIDAMENTE E SCONGIURARE POSSIBILI INFEZIONI. SE NECESSARIO CHIEDETE L’ATTIVAZIONE DEI SERVIZI INFERMIERISTICI DI SOSTEGNO CHE SIANO EROGABILI ANCHE AL DOMICILIO PER LA CURA DELLE ULCERE. LA RIMOZIONE DELLA PELLE MORTA È ESSENZIALE PER FAVORIRE LA GUARIGIONE. QUESTA PRATICA PUÒ ESSERE EFFETTUATA DA UNO SPECIALISTA PODOLOGO O DA UN CHIRURGO. IN GENERALE E’ BENE NON PRATICARE NESSUN RIMEDIO ‘DELLA NONNA’ MA RIVOLGERSI SEMPRE A SPECIALISTI E UTILIZZARE PRODOTTI INDICATI AL CASO. (CREME, POMATE, BENDAGGI ETC.) La cura del piede in sclerosi sistemica