Format fenomeno di raynaud

319 views
240 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
319
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Format fenomeno di raynaud

  1. 1. www.sclerosistemica.info Fenomeno di Raynaud: la diagnosi precoce
  2. 2. Sclerosi Sistemica, una malattia moderna?www.sclerosistemica.info Il nome Sclerodermia fu coniato da  Nel 1899 il londinese un medico di Pavia Fantonetti nel Hutchunson differenziò il 1836. Fenomeno di Raynaud (primitivo), caratterizzato da spasmo primitivo delle arteriole Nel 1862 Maurice Raynaud di Parigi dalla SINDROME di Raynaud studiò alcuni casi di ‘gangrena (secondaria), sintomo di secca’ delle estremità degli arti in numerose patologie a carico corso di sclerodermia e descrisse del tessuto connettivo. proprio il fenomeno che da lui prende il nome. Recenti studi hanno dimostrato il nesso tra la fibrosi del tessuto connettivo e le compromissioni di organi interni quali apparato polmonare, gastro-esofageo, renale, cardiocircolatorio ed hanno fatto propendere per il nome di SCLEROSI SISTEMICA piuttosto che Sclerodermia.
  3. 3. Il Fenomeno di Raynaudwww.sclerosistemica.infoEsiste un campanello di allarme, primo sintomo del conclamarsi della SclerosiSistemica nel 90% dei casi: il Fenomeno di Raynaud secondario Se le mani cambiano colore, sono gonfie, doloranti, a volte perdono la «presa» e tendono ad avere lesioni (ulcere) che tardano a cicatrizzare chiedi al tuo medico di medicina generale una visita specialistica .  La diagnosi è semplice sono sufficienti: • un prelievo del sangue, • una capillaroscopia
  4. 4. Il Fenomeno di Raynaudwww.sclerosistemica.info  Il Fenomeno di Raynaud può precedere anche di anni le prime manifestazioni sclerodermiche.  Tale fenomeno nel paziente sclerodermico, anche nella fase di pre-sclerodermia, è grave e si accompagna spesso a lesioni trofiche; non è stagionale, insorge cioè anche in estate.  l’attacco è brusco, doloroso e rapidamente ingravescente, compaiono spesso lesioni (ulcere digitali)
  5. 5. La diagnosiwww.sclerosistemica.info La diagnosi del Fenomeno di Raynaud (secondario) e abbastanza semplice. Dapprima colpisce una o due dita, poi si estende simmetricamente a tutte le altre. Si manifesta nella maggior parte dei casi in 3 fasi: 1. Ischemica _ pallore: arresto della circolazione all’interno del sistema micro circolatorio. 2. Cianotica_ blu: segna il ritorno del flusso ematico nel sistema micro circolatorio 3. Iperemia reattiva_ rossa: conseguenza dell’abbondanza del flusso sanguigno del microcircolo
  6. 6. I distrettiwww.sclerosistemica.info  Le mani sono la sede più frequentemente colpita dal Fenomeno di Raynaud: pallore – cianosi – rossore, ma possono essere interessati anche:  piedi,  padiglioni auricolari,  gomiti,  naso,  lingua
  7. 7. www.sclerosistemica.infoLA SCLEROSI SISTEMICA È UNA MALATTIA CARATTERIZZATA DAMANIFESTAZIONI CLINICHE SUBDOLE; MANI FREDDE(FENOMENO DI RAYNAUD), DOLORI ARTICOLARI E MUSCOLARI,ACCORCIAMENTO DELLE FALANGI DELLE DITA DELLE MANI,REFLUSSO ESOFAGEO, ULCERE DELLE DITA, STIPSI GRAVICON SUB-OCCLUSIONE INTESTINALE, INSUFFICIENZARESPIRATORIA E CARDIACA. LA MALATTIA E’ ANCORA POCO CONOSCIUTA TRA I MEDICI DI BASE ED ANCHE TRA I MEDICI SPECIALISTI. IL RITARDO DELLA DIAGNOSI FAVORISCE LA VELOCITÀ DI PROGRESSIONE DELLA MALATTIA.
  8. 8. I segni riconoscibili del voltowww.sclerosistemica.info La Sclerosi Sistemica è spesso riconoscibile, da uno sguardo esperto, dall’aspetto del volto che si presenta ‘amimico’ cioè senza espressione, la pelle sulle guance e zigomi è tesa ed ‘indurita’. La pelle della fronte è tesa a livello delle labbra si ha un assottigliamento ( retrazione delle labbra) ed il formarsi di solchi tutto intorno. L’ampiezza dell’apertura della bocca si riduce; Il naso può apparire assottigliato e l’area intorno può mostrare numerose «teleangetasie» (puntini rossi).La possibilità di diagnosticare la malattia in fase precoce permetteun intervento tempestivo e può cambiare l’aspettativa e la qualitàdi vita dei pazienti.

×