Bollettino parrocchiale maggio 2010

  • 1,725 views
Uploaded on

Bollettino parrocchiale della comunità di Castions di Zoppola, maggio 2010

Bollettino parrocchiale della comunità di Castions di Zoppola, maggio 2010

More in: Education
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,725
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. ANNO XXXVIII - 3 (128) MAGGIO 2010 Comunità Viva bollettino parrocchiale di castions BOLLETTINO PARROCCHIALE - Castions di Zoppola - Dir. resp. Mons. Bruno Cescon - New Print Fossalta di Portogruaro (VE) Sped. in a.p. art. 2 / 20/c legge 662/96 - Udine - Mittente PARROCO 33080 CASTIONS di Z. (PN) - Telef. (0434) 97241 vita nuova e profezia cristiana Il VescoVo cI scrIVe Il nostro Vescovo Ovidio ha compiuto 75 anni il 27 marzo esporre questi segni nell’As- scorso. Raggiunta questa età, i Vescovi presentano al Papa semblea foraneale, un dele- (e i parroci similmente al proprio Vescovo…) la rinun- gato presenterà all’Assem- cia all’ufficio. Nella sua recente lettera dal titolo “Chiesa blea diocesana un riassunto di Concordia-Pordenone: ricorda e cammina”, il Vescovo, interpretativo delle esperien- con il suo stile immediato, semplice e concreto, pone in ze foraneali. rilievo il lavoro fatto in questi anni partendo dal Convegno All’Assemblea diocesana Diocesano del dicembre 2005. il Vescovo a sua volta farà Ogni anno veniva proposto il piano pastorale diocesano, sintesi della sua esperienza ricordiamo alcuni titoli: “Nuove relazioni”, “Nuovi stili di decennale in Diocesi e pro- vita”, “Nuove presenze”, “Vita nuova e profezia”. E’ leci- porrà le indicazioni pastorali to chiedersi se questi programmi abbiano avuto delle ri- per il 2010/2011. cadute sulla vita delle nostre comunità…, considerando Sembra un lavoro improbo, forse anche di poca utilità, che a volte siamo un po’ tutti sospettosi quando alla base consapevoli come siamo che tutto questo riguarda una mi- giungono documenti, carte, mail. Da un lato ciò indica noranza dei nostri cristiani… Eppure, facendo riferimento vitalità, spirito di iniziativa, efficienza; dall’altra la fatica alla presenza dello Spirito, siamo certi che questo tempo di realizzare quanto viene proposto. D’altronde, càpita un non è arido come sembra, ma proprio per l’opera dello po’ come quando si va a fare la spesa, non si compra tutto Spirito Santo riserva novità e suscita profeti e testimoni ciò che è esposto, ma si è liberi di scegliere quello che coraggiosi e audaci. serve (talvolta purtroppo esageriamo nello spendere…). Impegno di ciascun cristiano sarà allora quello di accom- Venendo alla lettera del Vescovo, egli ci chiede due cose: pagnare questi mesi di lavoro con la preghiera, fiduciosa, fare memoria e comunicare. costante e persistente. don Giuseppe 1. Fare memoria. Dopo l’espe- rienza della Visita Pastorale, il PrIMA coMUNIoNe Vescovo fa presente come nelle nostre comunità ci siano delle re- altà molto valide, che sono frutto di vita di fede con radici profon- de, e che vivono per l’impegno e la testimonianza dei credenti. 2. ComuniCare. E’ come quando ciascuno di noi fa delle esperienze belle ed entusiasman- ti, e non ce la fa a tenersele per sé, ma desidera farle conoscere. Ecco allora il bisogno di indivi- duare gli ‘eventi’ vissuti in questi anni e quindi comunicarli. Assemblea diocesana Per il 24 settembre, data fissata per l’Assemblea Diocesana, il Ve- scovo suggerisce i tempi e le fasi di preparazione: entro giugno proporre momenti di incontro nella comunità in cui Buffa Alessia, Furlan Lisa, Galvanin Damir, Ius Matilde, Ius Mery, Marcuzzi Sofia, Michieli Riccardo, scoprire e narrare questi ‘eventi’ Moro Alessandro, Muzzo Simone, Pizzolato Mauro, Pup Simone, Quattrin Marta, Sangion Marco, particolari; Serafin Davide, Zanforlini Maria
  • 2. dAl dIArIo dI celso costANtINI UNA lUce sUglI ANNI sensibilizzazione. Benedetto XVI il 14 febbraio Inoltre si tengono: contatti con la Caritas Diocesana per l’attivazione Pre e Post 2^ gUerrA MoNdIAle visitando il centro della Cari- tas di Roma don Luigi di Lie- del Fondo Diocesano dedicato alle persone con diffi- coltà economiche e accompagnamento delle stesse; La figura forse più illustre nella storia quasi bi-mille- Venerdi 28 maggio a Roma, nella sala delle confe- gro, ha voluto sottolineare che contatti con i Servizi Sociali comunali per situazioni   naria della diocesi di Concordia-Pordenone brilla oggi renze della Camera dei Deputati, verrà presentato il tutti i cristiani d’Europa lotta- emergenziali di bisogno; di nuova luce. Il Diario inedito del Cardinale Celso Co- volume: “Ai margini della guerra (1938-1947), Dia- no o dovrebbero lottare, contro incontri periodici di verifica e confronto tra volontari. stantini, pubblicato rio inedito del cardinale Celso Costantini”. Il testo è la povertà. Si sono schierati nel 2010, da lui curato da don Bruno Fabio Pighin. Interverranno, tra anche i vescovi d’Europa che, Alcuni dati riferiti al 2009: intitolato Ai margini gli altri, Antonio Zanardi Landi, ambasciatore d’Italia nello stesso giorno (o nei giorni numero beneficiari: famiglie 90 della guerra (1938- presso la S. Sede, il Cardinale Dias Ivan, prefetto della successivi), hanno visitato un borse spesa distribuite: 450 1947), è come una Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, Gio- centro di servizio per i poveri numero dei volontari: 12 splendida perla che vanni Maria Vian, direttore de L’Osservatore Romano. della loro diocesi. mette in maggiore Saranno presenti diverse autorità della Diocesi nostra Con il Papa quel giorno (il 14 Le ‘entrate’ sono costituite da offerte, compartecipa- evidenza il Porpora- e di Roma, del Pordenonese e di un buon numero di febbraio ricorre la festa dei san- zione delle famiglie che offrono oggetti e mobili, rica- to friulano, già ce- Castionesi, alcuni preti della Congregazione Discipu- ti patroni d’Europa Cirillo e Me- vato raccolta ferro (Zoppola), i prodotti provenienti dal lebre sugli scenari lorum Domini, ecc. Un evento da non perdere. todio) c’ero anch’io, e mi ricordo due cose: lo sguardo Banco Alimentare (2.172 kg.). nazionale e interna- commosso del Papa mentre parlava una donna ospite Le ‘uscite’ sono costituite da acquisto ulteriore di ali- zionale. abituale del dormitorio e le sue parole che dovrebbero menti (1.419 kg.), sostegno mirato per pagamento essere scolpite sulle porte delle chiese e in tutti i cen- bollette o prodotti per neonati. Sono passati circa lA PoVertà è UNo tri di solidarietà: “Cari fratelli e amici che qui trovate 70 anni dal secon- do conflitto mon- scANdAlo ! accoglienza, sappiate che la Chiesa vi ama profonda- mente e non vi abbandona, perché riconosce nel volto Per la Commissione Carità: ref. Pagurut Angela - 0434.978621 comunità viva comunità viva diale. Su quel pe- riodo tragico non Diceva Vladimír Špidla, ex-Commissario responsabile di ciascuno di voi quello di Gesù. Non ci sono poveri Furlanetto Carla - 434.979446 sono ancora acces-per gli Affari sociali “L’Europa è una delle regioni più di serie A o poveri di serie B, dobbiamo impegnar- sibili i documentiricche al mondo eppure al suo interno 78 milioni di ci perché a tutti sia assicurata una vita dignitosa”. persone vivono a rischio di povertà. È una situazione di molti Archivi, tra assolutamente inaccettabile! Dobbiamo fare di più e cui quelli Vaticani. Don Livio Corazza Una fonte preziosacambiare la nostra strategia. L’UE, i governi nazionali si rivela ora il suo Diario “segreto”, l’unico del genere di un alto esponente della Curia romana. e i cittadini operando assieme possono e devono agire per eliminare la povertà.” Il lAVoro PrezIoso dellA Egli iniziò lo scritto nel 1938, quando già vedeva il La povertà colpisce in particolare i bambini: il 19% coMMIssIoNe cArItà mondo scivolare nel baratro. Predisse la fine del fasci- dei bambini europei sono poveri! Non è finita. Spid- smo il 16 gennaio 1941. Si attivò indirettamente per la riferiva dei poveri presenti nei 27 stati dell’Unio- Le difficoltà di questi tempi hanno maggiormente evi- la sua caduta con estrema discrezione, influendo su ne Europea ma a questi, bisogna aggiungerne gli denziato il problema della povertà di tante persone. 2 oltre 60 milioni del resto del Continente Europa. 3 chi aveva il potere di far crollare il regime dall’inter- Diventa quindi più decisiva la nostra presenza opero- no, evitando al Paese una sanguinosa guerra civile. Il Facendo una facile somma fa 140 milioni di poveri! sa con aiuti concreti. risultato è noto: la sfiducia e la cattura di Mussolini Non esiste in Europa una Nazione che ha così tanti abi- A tale riguardo, vorremmo informarvi sull’operato del- si ebbe nel luglio 1943. Ma dietro ai fatti, Costantini tanti. Certo non si ha notizie di persone che muoiono la Commissione Carità. mette in luce una trama segreta che spiega gli eventi. di fame in Europa. Ma certamente chi è povero in Eu- Pagine stupende lo ritraggono protagonista in aiuto a ropa non ha i soldi per pagare le medicine per sè e per Numero componenti: 9. miseria. i propri familiari; non può pagare gli studi per i figli…; migliaia di sinistrati, travolti nella disperazione o nella una povertà che diventa ancora più dura da accettare Compiti: AlcUNI dAtI sU IMMIgrAzIoNe Il Cardinale ebbe un ruolo determinante pure nel far nascere il nuovo assetto istituzionale in Italia. Offrì dovendosi confrontare con la ricchezza di chi vive ac- canto o di chi è ripreso dai mezzi di comunicazione. • visite ai malati e in particolare nelle ricorrenze di Al 31 dIceMbre 2009 Natale e Pasqua. La visita viene accompagnata da E non è finita. Questi dati si riferiscono a prima della rifugio nella sua residenza extraterritoriale al più gran- un pensiero augurale a nome di tutta la comunità A Castions de statista italiano del secolo XX, Alcide De Gasperi, crisi economico – finanziaria. Ora sono già aumentati. parrocchiale; sottraendolo alla deportazione nei lager nazisti. Riuscì E pensare che nel 2000 l’Unione Europea si impegnò Totale n.154 di 28 nazionalità diverse • volontariato alla Casa di Riposo; a scongiurare l’epurazione selvaggia a molti esponenti a dimezzare la povertà in Europa, soprattutto quella • raccolta indumenti da destinare a persone biso- Le nazioni più rappresentate: della cultura e della vita pubblica che avevano servito che colpisce le future generazioni. gnose (2 volte all’anno); Ghana 47 lo Stato durante il regime senza macchiarsi di alcuna L’Unione Europea ha colto la gravità della situazione • distribuzione borse spesa a persone che vivono nel Romania 29 colpa, difendendoli presso l’Alta Corte per le Sanzioni proclamando il 2010 anno europeo della lotta alla po- nostro territorio e sono in difficoltà finanziarie; Burkina Faso 16 contro il Fascismo. vertà e all’esclusione sociale per: ribadire la respon- • raccolta Banco Alimentare (gli alimenti raccolti Albania 10 Tra le vicende tenebrose, il Diario fa emergere la stu- sabilità di tutti gli attori sociali nella lotta contro la vengono inseguito distribuiti sul territorio e famiglie Togo 8 penda figura di Pio XII, di cui il Porporato friulano povertà; promuovere la coesione sociale e diffondere bisognose); le buone pratiche in materia di inclusione; rafforzare Ucraina 8 fu stretto collaboratore. All’unica guida spirituale di • preparazione festa anziani in collaborazione con un’umanità ferita e umiliata si rivolsero con gratitudi- l’impegno di tutti i principali attori politici a intrapren- altre Commissioni. A Orcenico I. ne anche gli Ebrei. Uno di essi, Guido Jung, ottenne dere azioni più efficaci. un’udienza pontificia grazie all’amico Celso Costanti- Anche Caritas Europa, coordinamento di tutte le Ca- Alcuni componenti della Commissione Carità sono pre- Totale n. 31 di 9 nazionalità diverse ritas d’Europa, ha messo a punto un programma di ni, al quale così riferì sull’incontro: Ho ringraziato Pio senti anche al Punto di Incontro Caritas dell’Unità Le nazioni più rappresentate: XII per l’assistenza prestata agli Ebrei; gli ho portato contenuti e di azioni condensata nella campagna uni- Pastorale delle parrocchie del comune, che ha sede a Macedonia 10 i sentimenti di un battaglione di miei connazionali, taria con lo slogan Zero Poverty: act now (povertà Zoppola, accanto alla casa canonica. Ucraina 5 ammirati e commossi per l’opera del Papa. zero: agisci ora!). Azzerare la povertà non è un’uto- Presso questo Punto Caritas, ogni sabato ore Marocco 4 pia ma ribadire che, come cristiani e come Caritas, 15.00/16.00 si svolgono le seguenti attività: Polonia 4 Bruno Fabio Pighin sentiamo l’impegno morale di far sì che nessuno sia ascolto delle famiglie e dei singoli, immigrati e italiani; povero per colpa di strutture ingiuste o a causa di distribuzione borse spesa; condizioni inique. distribuzione indumenti, oggetti per la casa e mobili, Non solo le Caritas ma anche tutte le Chiese d’Europa diffusione di informazioni in merito alle risorse del hanno accolto questa campagna di mobilitazione e territorio;
  • 3. grUPPo coPPIe sPosI nale, il sindaco ed alcuni capigruppo, di maggioranza e d’opposizione che sono intervenuti nella discussione. NotIzIe dAllA cAsA dI rIPoso Tutto questo grazie anche ad altre persone (l’Ass.ne S.Pietro di Azzano, la Banca di Credito Cooperativo, La Commissione famiglia del C.P . .P Nel piazzale antistante la sala convegni erano presenti E’ iniziata la primavera! Così sono iniziate le uscite ai le Assistenti sociali, il personale della Casa di Ripo- e il Gruppo sposi hanno organizzato, le associazioni, che hanno esposto alla comunità i mercati di Zoppola, Casarsa, Fiume Veneto, Azzano so, altri volontari) creando appunto, un “cordone” di a partire da novembre in 5 incontri loro obiettivi e le loro attività. (Il Cordon, La Piaz- X° e San Vito. Il tepore della primavera, il sole e gli in- solidarietà. mensili, un percorso dedicato alle za, La Castellana, Le Sorgive, Combattenti e Reduci, contri al mercato con amici e parenti fanno di queste coppie sul tema: “DINAMICHE DI Parrocchia Sant’Andrea, Circolo Culturale Ricreativo uscite un momento importante, ricco di emozioni ( di Dati annuali 2008 2009 COPPIA” (le fasi evolutive della cop- Castions, A.S.D. “Real Castellana”, Gruppo Alpini molti sorrisi e di qualche lacrima). pia, come costruire l’intesa, barriere Castions, Cooperativa Di Consumo, Corale Sant’an- Oltre alle uscite ed alle attività abitudinali che si svol- drea, Hawakanawa e Favettilandia) Persone trasportate 972 1.150 della comunicazione, i valori, ecc....). gono settimanalmente (come il gioco della tombola, le Il gruppo di lavoro, composto da 12 carte, il canto e i laboratori, …) un gruppo di 10 anziani Viaggi effettuati 617 709 coppie e accompagnato dalla dotto- Al convegno sono state portate molteplici testimo- si sta preparando per il torneo CA.SPI.CA., una gara di ressa Paola Molin, ha avuto l’oppor- nianze sui vari tipi di volontariato, da quello assisten- birilli contro la casa di riposo di Spilimbergo e Cavasso. Interventi in Casa di tunità di camminare insieme e di condividere espe- ziale, all’educativo, allo sportivo, al ludico ricreativo. Ogni anno si attende questo momento con fervore per Riposo a Castions 288 rienze. Il confronto tra coppie permette di aiutarsi e di Possiamo dire che sono emerse varie figure di volonta- stare in compagnia ma soprattutto per vincere la coppa ! riconoscersi nelle difficoltà dell’altro, nelle fasi di vita rio ma che infondo sono legate tutte dallo stesso pen- La gara si svolgerà prossimamente in casa di riposo Somma di ore dedicate 1.527 2.205 della famiglia e nelle varie situazioni problematiche siero comune e cioè, che è meglio dare che ricevere. (tempo permettendo naturalmente) VINCEREMO !!! legate ai figli. In questa società di veline e di paiette, non si distin- Km effettuati con gli Il Gruppo continuerà comunque a vedersi ogni mese, gue più il vero dal falso,il reale dal virtuale,dove ven- Monica automezzi 24.652 31.224 anche oltre il termine del percorso specifico, in incon- gono promossi valori che tendono a promuovere l’al- tri autogestiti e con l’ausilio di schede predisposte dalla lineamento degli individui verso il basso. Per fortuna, UN GIARDINO SEMPRE PIÙ BELLO Commissione diocesana. esistono ancora delle realtà dove o fai o non fai, dove delle persone si uniscono per dare alla società un ser- lUccIolAtA 2010 comunità viva comunità viva Il desiderio di incontrarsi in parrocchia come coppie sposi cristiani, ci ha reso consapevoli che attraverso il nostro vizio che nessun apparato può dare, dove l’individuo decide liberamente di donare la cosa più preziosa che A cAstIoNs amore di coppia, Dio passa per andare incontro ad altri. ha: il tempo. Nella serata del 10 aprile si è svol- Per il Gruppo coppie sposi, Sergio e Patrizia Se i grandi della terra avessero promosso la cultura ta la Lucciolata del Comune di del dono, nelle sue varie forme, questo mondo sareb- Zoppola. be forse migliore. Da quest’anno la Proloco e i nu- coNVegNo: Le associazioni di volontariato sono fondate sulla buo- na volontà dei propri associati che dedicano tempo e merosi volontari hanno pensato di organizzarla a Castions, e di anno 11/04/10 spesso denaro per dare un servizio alla comunità. Ho detto, non ha caso, tempo e spesso denaro perché nella in anno tutte le altre Frazioni del Comune saranno coinvolte nella buona riuscita della manifestazione. VoloNtArIAto - realtà, dopo aver dato la disponibilità a fare qualcosa, ci La buona partecipazione della cittadinanza e la sen- si trova a mettere mano alla borsa personale per rimpin- 4 solIdArIetA’ guare le casse associative, il più delle volte languenti. sibilità dimostrata dai commercianti e dalle Associa- zioni, ha permesso che la serata sia stata piacevole, 5 In questo contesto siamo perplessi quando ci viene nella foto: alcuni volontari della Casa di riposo. un bel gruppo non socIAle richiesto di devolvere il 5 per mille alle istituzione che c’è che dire, ma ce ne sono altri; del resto non è facile riunirli tutti. all’insegna della solidarietà e dell’impegno. Desideriamo, pertanto, ringraziarvi per la generosi- hanno già le loro entrate, togliendo ancora ossigeno Coloro che nei prossimi mesi avranno la fortuna di fre- tà dimostrataci, grazie alla quale sono stati raccolti alle attività che si basano per il loro sostentamento, quentare il giardino della Casa di Riposo noteranno con 3.450 euro che verranno devoluti all’Associazione Via sul volontariato gratuito. Spesso ci troviamo ad orga- ammirazione il nuovo parapetto della terrazza donato di Natale, da sempre impegnata nell’assistenza dei nizzare manifestazioni a sfondo ludico che servono dai volontari e installato con bravura e a tempo di re- pazienti ammalati terminali di cancro e dei loro fami- a sovvenzionare altri eventi, come questo convegno. cord da Gianni, Rino, Renato, Giorgio e Giosuè. Appa- gliari. Augurandoci di poter continuare su questa buo- Riteniamo che siano importarti anche per lo scambio rentemente ha l’aspetto caldo del legno ma in realtà è na strada, porgiamo calorosi saluti e un arrivederci inter-associativo e poi che trasmettano, lavorando e un prodotto realizzato in plastica riciclata: anche i non- alla prossima edizione. sudando assieme, facendo magari polenta e costa, ni sono attenti ad evitare sprechi e rispettare la natura. quel senso vero di comunità. Confidiamo che i vo- È un regalo prezioso che rende più sicuri gli ampi Denise Ragogna lontari in qualunque forma svolgano la loro attività, spazi della terrazza e rende più bello e accogliente il vengano considerati come una risorsa da preservare giardino molto frequentato nella bella stagione dagli e proteggere, e non da strumentalizzare. La loro pre- ospiti e dai loro famigliari. Ringraziamo di cuore la Il seMAForo senza attiva sul territorio promuove comunitariamente generosità dei volontari e l’abilità dei costruttori. un solo pensiero positivo che dovrebbe passare alle Finalmente anche noi nuove generazioni come un must imprescindibile per Marco siamo importanti. Vera- la costruzione di un mondo migliore, cioè credere che mente nel nostro intimo, “DARE E’ MEGLIO CHE RICEVERE”. a costo d’essere giudicati L’11 aprile 2010 presso la sala consigliare delle Co- operative Agricole si è tenuto il Convegno dal titolo: Siamo fieri di aver organizzato con l’aiuto di tanti “Il cordoN” un po’ presuntuosi, non questo evento; vorrei ringraziare i relatori e tutti quan- ci siamo mai sentiti gen- “VOLONTARIATO - SOLIDARIETA’ SOCIALE”. Que- ti si sono dati da fare gratuitamente per poterlo realiz- UN’AssocIAzIoNe te di scarso valore. sto è stato il primo evento organizzato dall’Associazio- zare. Un ringraziamento particolare alle Cooperative ne A.Castions (Associazioni Castions): che riunisce, in Agricole che hanno messo a disposizione la sala per che cresce Perché poi dovremmo sminuire il nostro modo un unico organo, pur lasciandole indipendenti, le varie il convegno. Speriamo il prossimo anno di organizzare d’essere? Quando c’è realtà e gruppi di volontariato del nostro paese. la “GIORNATA DEL VOLONTARIATO E DELL’ASSO- Possiamo dirlo, “Il Cordon” cresce come associati e come attività svolta; ed è proprio questo dato che già tanta gente che lo fa Sono intervenuti illustri relatori quali Franco Bagna- CIAZIONISMO” e che diventi per tutti un’occasione alle nostre spalle, senza rol (Presidente nazionale MO.V.I.), Dino Del Savio d’incontro per creare nuovi legami nella comunità. ci gratifica maggiormente: l’essere riusciti a dare un aiuto ad un numero maggiore di persone (anziane e rimorso e privi di quel (Educatore e Formatore IAL F.V.G.), Giuseppe Bertolo Viva i volontari, viva le associazioni e viva tutti quelli senso di colpa, che do- (Presidente Ass. San Pietro Apostolo), Matteo Moret- che si svegliano la mattina convinti che è più bello non) che hanno bisogno di spostarsi, di essere ac- compagnate ai centri di cura, al mercato, dal medico, vrebbe indurre noi alla to (Avvocato), Loris Sardelli (Membro del comitato ”DARE CHE RICEVERE”. modestia. Che fossimo etico nazionale CSEN), Flavio Pagura coordinatore di perché sole o impedite; oppure in Casa di Riposo, per animare le varie attività o anche solo dare compagnia forti e altruisti lo dimo- A.Castions. A rappresentare l’amministrazione comu- Per “ACASTIONS” Flavio Pagura stra la quantità e vivacità agli ospiti anziani ecc.
  • 4. dell’offerta di volontariato e le tante associazioni che vi sono nel nostro piccolo orticello. Magari un po’ fuo- AchIlle orNellA Giorgio e Roberto hanno preparato, assieme ad altre cose, queste informazioni riguardanti borgo Cevraia ri da quest’oasi, quella che noi riteniamo virtù, può essere intesa solo come frammentazione, che impe- “PIccolo eroe cAstIoNese” per i partecipanti alla “Pedalata Pasoliniana” orga- nizzata dall’Associazione Primavera 90 di Casarsa, direbbe di governare il gregge. A parte questa nostra Sono rimaste ben poche che poi ha visitato questi luoghi con un gruppo molto caratteristica non tanto nascosta, sembra che anche tombe con lapide della numeroso. esteriormente siamo diventati più importanti. Lo di- prima guerra mondiale Abbiamo pensato di fare cosa gradita ai lettori di “Co- ciamo tra il serio ed il burlesco, alla maniera di Ber- nel nostro cimitero di Ca- munità viva” nel pubblicarle. toldo il giullare del re, che scherzando diceva la sua stions, forse due o tre; verità. Finalmente anche noi abbiamo un semaforo! una di queste è quella di LA chIESA DI BORGO cEvRAjA Se oggi non hai un semaforo non sei nessuno. Siamo Achille Ornella. Il tempo importanti almeno quanto San Giorgio della Richin- l’aveva veramente ridotta La chiesa di borgo Cevraja si erge in mezzo ad un intreccio velda, che quel regolatore lo ha da tanti anni, su un male, annerita, le parole di cortili appartenenti a case, una volta rurali. il sagrato incrocio di traffico scarso. Figuriamoci allora, quanto completamente sparite di questa chiesa è praticamente un grande cortile rettan- siamo importanti noi! o sepolte dalla terra; mi golare. Se nel lato più lungo c’è un susseguirsi di case, Il nostro strumento è piazzato su una curva. Siamo, se un po’ frenata dal fatto che la moglie di Alfredo, è sembrato giusto darle una incollata all’altra, su quello parallelo c’è un susseguirsi uNA PoNte Di Citât, come recita una villotta friulana. Irma, non stava bene. Era comprensibile che Alfredo una pulita e restaurarla. di stalle, fienili, recinti per animali da cortile, dove una Veramente, era nato come limitatore di velocità, che ne stesse soffrendo; sono 70 anni fra poco che vive- Il ricordo del compianto volta (anni 50’-60’), razzolavano tranquillamente galline, passava dal verde al rosso, se si fosse superata la vano insieme (1943) cioè una vita, interrotta soltanto Achille, della sua tragica anatre, conigli, ecc. Spesso questi animali erano lasciati soglia limite. Per chi entrasse in Cevraia la prima vol- da un periodo di emigrazione come è successo a molti morte sono sempre forti liberi e alcuni si schieravano sui gradini della chiesa, dove ta dopo l’installazione, trovandosi il semaforo verde nell’immediato dopoguerra. nella grande famiglia Or- lasciavano evidenti segni del loro passaggio e delle loro poteva pensare, che nascosto dal fabbricato, l’altro Auguri Alfredo, ancora una volta, dal Gruppo Alpi- nella, composta all’epo- soste. fosse rosso e quindi si sentisse autorizzato a una qual- ni e, siamo sicuri, da tutti quelli che ti conoscono. ca da ben 27 persone, ma anche nel resto della co- Non c’era, comunque, da preoccuparsi, al decoro e alla comunità viva comunità viva che trasgressione e occupasse gran parte della sede munità e nell’ ampio gruppo di parenti della famiglia. pulizia del luogo ci pensava Stefano (“S’ciefinut” per la stradale. Così l’apparato, più che risolvere i proble- Giorgio Per chi non la conoscesse la sua storia è questa: gente del borgo): un sagrestano piccolo di statura che oltre mi, poteva crearli. Una volta scoperta la funzionalità, durante la prima guerra mondiale e l’invasione au- al compito di tenere pulito l’edificio, aveva anche quel- però, la variazione cromatica diventava ininfluente per i molti che non si facevano intimorire dai colori. AlFredo boreAN, striaca Achille non aveva ancora compiuto 18 anni, non partendo per il fronte si occupò della protezione lo di suonare la sveglia (ore 6.30), il mezzogiorno e l’ora del riposo (l’Ave Maria) alla comunità, naturalmente con il Una telecamera, avrebbe potuto indurre al rispetto e aiutare le finanze. Il limitatore potrebbe essere stato MeMorIe dI gUerrA delle sue 8 sorelle, tra cui le due più giovani di 13 suono delle campane a corda. e 14 anni. Per meglio nasconderle in caso di pe- La chiesa è dedicata a S. Stefano, primo martire. Ha utile se fosse stato posto solo in entrata al borgo, per- II Circolo Culturale Ri- ricolo costruì addirittura un rifugio, in breve tempo origini medioevali come molte altre e come tante al- ché avrebbe segnalato l’inizio di una zona che richie- creativo Castions ha imparò il tedesco, in modo da poter comprende- tre ha subito il danno della copertura a calce dei suoi deva attenzione. Di norma nelle carceri, le guardie pubblicato in occasione re il nemico e avere maggiori informazioni. Quan- muri interni durante il lungo periodo della peste, per si preoccupano che i loro custoditi non escano da lì. del 90° compleanno di do gli austriaci gli chiedevano “tu avere schwester, cui i suoi affreschi sono andati per lo più persi. i lavori Quelli che stanno fuori, di solito, non sgomitano per Alfredo Borean: froilain (sorella, signorina)” lui rispondeva, “no, io di restauro sono riusciti a salvare solo un paio di lacerti, 6 trovarvi alloggio, almeno fin’ora. Verificata quindi la Amico, Alpino e Reduce avere brot (pane)” che al tempo era una interes- che fanno ora compagnia a due grandi tele dipinte. (*) 7 scarsa utilità dell’apparato e che gran parte dell’inve- di Russia, il libro: AL- sante alternativa. Quando seppe dell’avanzata de- La chiesa, nella sua struttura portante, non è cambiata nel stimento era già stato fatto, si pensò che fosse meglio FREDO BOREAN, ME- gli italiani corse a prendere la bandiera italiana che tempo. Dopo il terremoto del 1976 è stato rifatto il cam- trasformarlo in semaforo. MORIE DI GUERRA. aveva nascosto e corse incontro ai connazionali e panile che si eleva di un paio di metri al di sopra del tetto Ora il traffico è ordinato. Spesso quelli che sono in La pubblicazione fa parte camminando davanti all’autoblindo, arrivò in piaz- della chiesa stessa. attesa del via libera non vengono incrociati da altri. della collana de “il fìl di za dove indicò il nascondiglio degli austriaci. Ma Durante l’anno vengono celebrate delle messe con ritmo In un mondo ancora frenetico e speriamo che duri, fier” che è giunta al suo proprio da lì partì un colpo di fucile che lo colpì in settimanale. il giorno di Santo Stefano è affollata da tutte fermarsi un momento quando capita, non è poi così settantesimo quaderno. pieno petto; cadde a terra, sul suo tricolore. Era il le persone vicine e anche da coloro che nel borgo sono grave. Magari per i nasi di quanti vivono lì e per l’am- Questo è un invito a leg- 2 Novembre 1918; il 4 Novembre la guerra finì. nati e si riconoscono fedeli a questa chiesa che li ha visti biente in generale, forse era meglio prima, quando il gerlo e cercarlo presso la Achille aveva anche 5 fratelli maschi e ben 4 di loro si diventare grandi. primato dell’inutilità lo lasciavamo a San Giorgio. sede degli Alpini in Via trovavano al fronte; tutti tornarono a casa feriti, anche Non ci sono più gli animali da cortile, forse non per rispet- Sant’Andrea a Castions, Centro San Giacomo, aperta come grandi invalidi, lui non sopravvisse alla guerra! to alla chiesa ma per ciò che noi normalmente chiamiamo Francesco Pagura la domenica mattina dalle 10,00 a mezzogiorno. Nell’autoblindo italiano c’era un ufficiale lombardo progresso. Chi si avvicina al luogo però respira ancora l’aria che notò l’accaduto e nel Corriere della Sera di Milano di quel tempo; un sentore di privato, come se la chiesa ap- I NoVANt’ANNI dI scrisse un ampio articolo con la sua storia grazie al qua- le ad Achille venne dedicata una scuola nel milanese. partenesse un po’a ciascuna delle case che la circondano e quindi a chiunque si avvicina ad essa. AlFredo (*) Notizie dettagliate sulle tele e sui lacerti si trovano nel 3° vol. dei In ricordo di un “piccolo eroe castionese” “Quaderni zoppolani d’arte” reperibile c/o la Biblioteca comunale. Il giorno 9 marzo 2010, compiva il nipote Ornella Giovanni Battista 90 anni l’amico e socio Alfredo Bo- Giorgio rean. Uno di quegli Alpini che sono riusciti a ritornare a casa “sani e salvi” dall’inferno del Don, con quella ritirata che sa di leggenda e descritta in decine e decine di libri. Alcuni di noi: Roberto, Giorgio, Egidio, Gianfranco, Renzo, Luigi e Renato nel tardo pomeriggio siamo an- dati a porgergli gli Auguri e per l’occasione gli abbia- mo regalato la spilla dell’ANA in oro, grande come un bottone da portare all’occhiello della giacca. Alfredo ha molto gradito il presente, naturalmente davanti al IL PENNONE DELLA BANDIERA – Ne sentivamo un bicchiere di “bianco” che lui preferisce, abbiamo in- po’ la mancanza, ora c’è; vicino alla nostra sede, nel cominciato a raccontarci storie e aneddoti simpatici cortile del S.Giacomo ora potremo esporre il tricolore della nostra vita. È trascorsa un’ora in allegria anche nei momenti più significativi e nelle ricorrenze.
  • 5. Sabato 28 tradizionale Concerto serale in onore del patrono s. Andrea. Domenica 29 Festa di S. Andrea patrono della Parrocchia. Ss. Messe ore 9.00 e 11.00 (questa sostenuta dalla Corale). Pranzo comunitario, poi filmati missionari, e lotteria finale. Purtroppo il programmato concerto d’organo non si è potuto effettuare per la malattia LA BANcjA DI BENEDEt reAl cAstellANA dell’organista. peccato. brIcIole croNAcA IN (anni 50’-60’ di riferimento) La “Festa dello sport” program- NOVEMBRE mata per il 5 e 6 giugno 2010 Avvento e Natale: proposte ed iniziative sulla scia raccolti e per il lavoro dell’uomo. Come da tradizione s. Domenica 15 Giornata del Grazie: a Dio per i doni dei della tradizione. La bancja di Benedet, concluderà una stagione vera- Messa presso le Cooperative con il seguito di un ricco rinfresco: Grazie. rivant da Cjasteòns, mente positiva e proficua per a vierseva plassa Çevraja. l’ASD Real Castellana. Ma anche delle novità: la Messa di mezzanotte anticipata alle ore 23.00. Ottima proposta. Settimana Missionaria: da martedi 24 a domenica 29. Gli amici Missionari della Comunità di Villaregia hanno A tacava dal portòn di Guarino Il settore giovanile con i suoi Il condiviso con noi e l’ACR hanno organizzatomalati e famiglie… gruppo giovani celebrazioni, incontri, visite a la Veglia e il presepio vivente: ecco allora perché la 32 bambini guidati da allenatori, dirigenti e ge- Grazie a loro per la testimonianza di vita di fede e di missione e grazie alla comunità per la partecipazione agli e finiva tal ciantòn dal mûr di claps notte di Natale quest’anno è stata eccezionale! E poi da aggiungere la bella idea di far un bel inviti e le famiglie per l’ospitalità. ca ghi faseva da sponda. nitori preparati hanno partecipato con profitto ai tornei autunnali della categoria “Pulcini” e “Piccoli brindisi di27 anticiposala. Festa del Patrono s. Andrea presso la Casa di Riposo. La s. Messa alle ore 9.30 Venerdi auguri in della Sì, parsè che la bancja amici” ed ai tornei primaverili con “Esordienti” e era fata di cera batuda, “Piccoli amici”. Già da questa giovane età si sono A presieduta dalcheilhanno collaborato in qualsiasi ospiti dellaoccasione delle feste. A il tradizionale tutti ta la brea, mercatino con don Basiliofatti dagli e concelebrata daiaiutati dai volontari. Graziehatutti!! Pursitcoloro Vicario del Vescovo, i lavoretti Danelon, modo in Casa parroci della Forania, chi a alta çinquanta schei da la strada saputi imporre con squadre blasonate e società che regalato28 tradizionale Concerto serale in onore del patrono la Andrea. di Natale e il presepio vivente, Sabato le stelle di Natale, ai giovani e ragazzi per s. Veglia e tignuda dongia da quatri palès vantano esperienza e storia nel settore. Uno dei e un pu’ di breis. nostri giovani parteciperà al torneo internazionale a Domenica 29 Festa di S. Andrea patrono della Parrocchia. Ss. Messe ore 9.00 e e anche a chi ha chi ha suonato e cantato, agli artisti, - piccoli e grandi - , dei presepi, 11.00 (questa sostenuta dalla Corale). Pranzo comunitario, poi filmati missionari, e lotteria finale. Quant che il cul di chei di Viareggio il prossimo giugno. Vogliamo ricordare preparato il gioioso brindisi al termine della serata, con lo scambio degli Auguri... Grazie a ca la dopravin ghi permeteva inoltre che per questo settore sono aperte le iscri- Purtroppo il programmato concerto d’organo non si è potuto effettuare per la malattia dell’organista. peccato. tutti!! a naseva un pu’ di erba. zioni per la prossima stagione 2010 / 2011. Avvento e Natale: proposte ed iniziative sulla scia della tradizione. A ghi fasevin la guardia da l’alt La prima squadra ha saputo confermare la propria quatri vis di bacò, esperienza giunta al terzo anno. Anche in questo Anno 2010 delle novità: la Messa di mezzanotte anticipata alle ore 23.00. Ottima proposta. Ma anche Il gruppo giovani e l’ACR hanno organizzato la Veglia e il presepio vivente: ecco allora perché la notte di Na- un’ùa selvadia ca madurava par prima settore con 30 atleti è stato creato un gruppo af- tale quest’anno è stata eccezionale! E poi da aggiungere la bella idea di far un bel brindisi di auguri in sala. fiatato e coeso. Il risultato della classifica è un po’ comunità viva comunità viva pa’ la contentessa da fioi deludente, ma pur sempre di ottimo livello avendo GENNAIO che hanno collaborato in qualsiasi modo in occasione delle feste. A chi ha regalato le stelle di Natale, ai A tutti coloro e li rabiaduris dal nonu Chechi. attenuto risultati per mantenersi nell’alta classifi- giovani e ragazzi per la Veglia di Natale e il presepio vivente, a chi ha suonato e cantato, agli artisti, - piccoli e grandi - , dei Da lì, durant il dì, a partivin ca restando a ridosso delle prime. I risultati più presepi, e anche a chi ha preparato il gioioso brindisi al termine della serata, con lo scambio degli Auguri...Grazie a tutti!! i alegris zòucs dai frùs: concreti però restano quelli di aver dato il nome al Mercoledi 6: Festa dell’Epifania, alla benedizione dei bambini, si continua nell’opera di solidarietà il cibè, la cavaleta, la luna, … capo cannoniere del girone A di terza categoria e di a favore del centro di accoglienza di suor Lucina in Tailandia. ca zevin avant fin ora di çena. aver dato un giovane alla rappresentativa regiona- AnnO 2010 Dopo, la sera cu’l scùr, le. Nella compagine contiamo ben quattro ragazzi Pro: SOSTEGNO A DISTANZA (SAD). a partivin li stòris dai granç: che hanno continuato gli studi e si sono laureati. GENNAIO Novità: i progès di cui c’al veva belzà Tutti questi appunti qualificano egregiamente la Mercoledi 6: Festa dell’Epifania, alla benedizione dei bambini, si continua nell’ope- ra di solidarietà a favoregennaio le ss. accoglienza di saranno anticipate alle ore 1. Da domenica 17 del centro di Messe festive suor Lucina in Tailandia. una sicuressa di cjasa e di lavour passione e lo sforzo organizzativo dei dirigenti che con determinazione praticano un volontariato serio e di cui c’al pensava di zi e costante. PRO: e 10.30 (ad experimentum (SAD). 8.30 SOSTEGNO A DISTANZA per 6 mesi). 8 via lontan a trovala. Le centocinquanta persone che gravitano intorno a CiNOVITà: sono motivi molto importanti: 9 A la fin però vinseva l’allegria, questa ottima iniziativa paesana si augurano che li barseletis a nassevin dal vivi, 1.Da domenica 17 gennaio le ss. s. Messa delle saranno l’opportunità di ore 8.30 sagrato per scambio di - Agevolare la presenza di ADULTI alla Messe festive10.30 con anticipate allesostare sul e 10.30 (ad experimentum tutto ciò possa essere coronato da presenza nume- dal vivi di ogni dì; rosa alle partite, dall’affetto e dalla partecipazione parola… mesi). per una partecipazione più attiva dei ragazzi e giovani (servizio chierichetti, suonatori, canto… ecc). per 6 E anche il ridicul a nol manciava, della gente di Castions così da rievocare ed emula- Ci sono motivi molto importanti: Vorremmo far diventare questa Messa la più importante della domenica! di personis strambis o spiritosis re quei tempi incredibilmente belli della epica sto- Agevolare il parroco per le eventuali celebrazioni aMessaOrcenico I. o parrocchie vicine. - Agevolare il parroco di ADuLti alla s. Orcenico I. - Agevolare la presenzaper le eventuali celebrazioni a delle 10.30 con l’opportunità di sostare sul sagrato per andera avonde. ria del nostro Calcio. Per uno -sguardo ad un futuro non lontano: non ci non ci saranno più 6 sacerdoti nelle parrocchie del Comune Zoppola. E E ci scambio di parola… ad un futuroper una partecipazione6 sacerdoti nelle parrocchie del Comune di di Zoppola. ci Per uno sguardo e anche non lontano: saranno più più attiva dei ragazzi e giovani (servizio chierichet- Giorgio ti,saranno menocanto… ecc). più Messa, comediventare il VescovoMessa la più importante della domenica! suonatori, Messe (e (e forse più Messa, comediceva già il VescovoSennen…). saranno meno Messe forse Vorremmo far diceva già questa Sennen…). Roberto e Claudio, maggio 2010 Agevolare il parroco per le eventuali celebrazioni a orcenico i. e parrocchie vicine. Per unoPurtroppoadservizio chenon lontano:ACLIci saranno più 6 presso il nostro Centro viene del Comune di 2. sguardo il un futuro il Patronato non prestava da anni sacerdoti nelle parrocchie interrotto a Zoppola. e della riduzione delMesse (e forse più Messa, come diceva già il Vescovo Sennen…). causa ci saranno meno personale. 2. Purtroppo il servizio che il Patronato ACLI prestava da anni presso il nostro Centro viene interrotto a causa riduzione del incontro formativo su: “Le celebrazioni liturgiche: che importanza hanno nella vita della Domenica 24 personale. del cristiano e della comunità. E’ dalla liturgia che nasce e vive la Chiesa”. Relatore don Domenica 24 incontro formativo su: “Le celebrazioni liturgiche: che importanza hanno nella vita del cristiano e della comunità. E’ dalla liturgia che nasce e vive la Chiesa”. Relatore don Alessandro di gruppo… Un Alessandro Tracanelli dell’Ufficio Liturgico Diocesano. Dialogo-confronto, lavoro Tracanelli dell’Uf- ficio Liturgico formativo molto interessante. lavoro di gruppo… Un incontro formativo molto interessante. incontro Diocesano. Dialogo-confronto, Nota:Nota: dal mese di gennaio, in occasione dell’anno sacerdotale, vengono riportate sul dal mese di gennaio, in occasione dell’anno sacerdotale, vengono riportate sul foglio parroc- chiale PAR INFORMA’ notizie, riflessioni e catechesi del santo Curato D’Ars, Patrono deiCurato foglio parrocchiale PAR INFORMA’ notizie, riflessioni e catechesi del santo sacerdoti. Anche se vissuto 150 anni fa, gli esempi di santità e di dedizione a Dio e alla Chiesa rimangono comeD’Ars, Patrono dei sacerdoti. Anche se vissutodella domenica, viene acceso un lume posto testimonianze per sempre… Inoltre, alle Messe 150 anni fa, gli esempi di santità e di sull’altare della Madonna, per i pretirimangono come testimonianze per sempre… Inoltre, alle dedizione a Dio e alla Chiesa e le vocazioni. Messe della domenica, viene acceso un lume posto sull’altare della Madonna, per i preti FEBBRAIO e le vocazioni. Domenica 7: Giornata per la Vita. Quest’anno viene posto alla nostra attenzione il momento di crisi economica che tante famiglie stanno vivendo. FEBBRAIO Il pensiero va a coloro che perdono il lavoro o fanno fatica a trovarlo, a quelle coppie che vorrebbero formare una famiglia e trovano grosse difficoltà, a coloro che stentano di arrivare alla fine del mese, ecc. Abbiamo volu- Domenica 7: Giornata per la Vita. to dare risalto ai genitori che hanno battezzato i loro figli lo scorso 2009. C’è stata una bella risposta: con loro abbiamo ringraziato Dio posto dononostravita e della fede. Quest’anno viene per il alla della attenzione il momento di crisi economica che tante famiglie stanno vivendo. Il pensiero va a coloro che perdono il lavoro o fanno fatica a trovarlo, a quelle coppie che vorrebbero formare una famiglia e trovano grosse difficoltà, a coloro che stentano di nella foto: i Piccoli della real arrivare alla fine del mese, ecc. Abbiamo voluto dare risalto ai genitori che hanno battezzato i loro figli lo scorso 2009. C’è stata una bella risposta: con loro abbiamo ringraziato Dio per il dono della vita e della fede.
  • 6. della sofferenza, e animata dagli anziani presenti e arricchita dall’Unzione degli Infermi per alcuni anziani. Alla fine abbiamo concluso con un bel brindisi in sala. GRAZIE A TUTTI! Lunedi 15:11: Giornata del malato Giovedi assemblea CPP. OdG: Una buona affluenza di anziani e malati, di ospiti della Casa di R. e di volontari ha caratterizzato questa INVIto Momento di preghiera e riflessione Coloro che desiderano pubblicare alcuni eventi che possono interessare la vita di comunità (es.: matrimoni giornata del malato, festa della Madonna di Lourdes. La s. Messa è stata ben presieduta da don Galiano Lenardon che da anni opera nel mondo della soffe- fuori parrocchia, lauree. ecc.) lo facciano presente. Proposte per Quaresima-Pasqua renza, e animata dagli anziani presenti e arricchita dall’Unzione degli Infermi per alcuni anziani. Alla fine abbiamo concluso con un bel brindisi in sala. GRAZIE A TUTTI! Varie ed eventuali Nozze d’oro 50° dI MAtrIMoNIo Lunedi 15: assemblea CPP OdG: . TAVELLA GUIDO e VENIR LINA MARTIN GIOVANNI e ARTUSO MARIA LORENZON AURELIO e VENDRAMINI LIDIA Giovedi 25: in preghiera con le Donne del Tempio e i Postini, per dire loro grazie della disponibilità Momento di pizzeria e riflessione 07/11/2009 27/02/2010 e della costanza nel servizio metà novembre) Verifica periodo scorso (da in parrocchia. Proposte per Quaresima-Pasqua Varie ed eventuali MARZO Giovedi 25: in pizzeria con le Donne del tempio e i Postini, per dire loro grazie della disponibilità e della costanza nel servizio in parrocchia. Lunedi 1: Un Cardinale Costantini MARZO‘inedito’ Lunedi 1: Un Cardinale Costantiniha presentato presso il Palazzo Montereale Mantica, a Don Bruno Pighin ‘inedito’ Don Bruno Pighin ha presentato presso il Palazzo Montereale Mantica, a Pordenone. il volume: Pordenone. il volume: “Edizione critica del Diario inedito del Cardinale Celso “Edizione Costantini. Ai margini della guerra 1938-1947”. Altro tassello prezioso critica del Diario inedito del Cardinale Celso Costantini. Ai margini della guerra 1938- 1947”. Altro tassello prezioso nell’arricchireparrocchiano. Noi di Castions eravamo presenti nell’arricchire il nostro illustre il nostro illustre parrocchiano. Noi di Castions eravamo presenti in un discreto numero. comunità viva comunità viva Incontri formativi di Quaresima NeolAUreAtI 1°. Venerdi 12. Relatore d. Federico Zanetti, biblista. “L’incontro con Gesù: provocazione per una scelta”. l 20 gennaio scorso, MIRKO DANELUZZO si è laureato con lode in architettura, presso la Universität Füer 2°. Venerdi 19. Relatrice: dott.ssa P Molin, psicologa. . Angevandte Kunst – University Of Applied Arts di Vienna. “I giovani e le scelte: come educare i giovani a maturare scelte responsabili”. Ne diamo notizia con le più vive congratulazioni. 3°. Venerdi 26. “Come educare i giovani ad una vita di fede”. Don Giosuè Tosoni, rettore del Seminario. coNtAbIlItA’ 2009 Purtroppo l’ultimo incontro è saltato, causa indisposizione del relatore. Gli incontri, aperti a tutti, anche per le altre parrocchie, hanno visto una buona e interessate presenza. ENTRATE USCITE Elemosine festive 7.990,08 Culto 7.290,60 Domenica 21: Pellegrinaggio dell’Unità pastorale al SANTUARIO della MADONNA di MOTTA di LIVENZA, nel 500° Elemosine feriali 2.841,17 Manutenzione 3.364,10 anniversario delle apparizioni. Candele 3.196,65 Stampa 920,70 Il canto dei Vesperi (e possibilità di confessarsi), s. Messa e visita al santuario. Stampa 619,32 Spese gestionali 20.747,96 10 Un bel pomeriggio e un’esperienza da ripetere in altre occasioni. Cevraia (in chiesa) 1.457,36 Imperate 350,00 11 SETTIMANA SANTA E PASQUA S. Marco (in chiesa) 1.692,61 Assicurazione 1.776,84 Riproposte le celebrazioni e i riti tradizionali. Coinvolte diverse persone soprattutto per i riti del Triduo Pasquale: alla s. Offerte parrocchia 18.927,00 Attività parrocchiali 3.526,10 Messa del giovedi santo è stata fatta la lavanda dei piedi ad alcuni rappresentanti della comunità; i gruppi parrocchiali Raccolta ferro 2.296,00 Bollettino 3.611,30 hanno arricchito la Via Crucis del venerdi santo con commenti e preghiere ben preparati; la Veglia pasquale è stata Madonnina 304,94 Cancelleria 326,90 animata dai cresimandi e dal gruppo giovani che hanno coinvolto i ragazzi più piccoli. Grazie a tutti! Bollettino 1.396,00 Curia 1.159,00 Attività parrocchiali 3.024,00 Solidarietà 5.678,63 APRILE Solidarietà 5.678,63 Domenica 18: TOTALE 49.423,76 TOTALE 48.752,13 Grande festa e grande partecipazione alla S. MESSA DI 1^ COMUNIONE di 15 fanciulli di 4^ elementare (vedi in un discretoprima pagina). foto e nomi in numero. oFFerte PArrocchIA (fino aprile circa) La 1^ s. Messa è stata celebrata da P Marco Bagnarol di Toronto. Lo conosciamo per averlo avuto ospite un paio di . NN 50, 50° di matrimonio di Martin Giovanni e Maria 50, i figli in memoria Borea Benito 300, 50° di matrimonio di Tavella Gui- Incontriun ammiratore e Quaresima anni fa: è formativi di cultore del Cardinale Costantini, e ha tradotto in inglese il libro edito dal Comune e curato do e Lina 50, NN 20, famiglia Tedesco 40, sposi Chiara e Daniele Ius 80, NN 40, Classe 1948 70, Battesimo Chelleris Andrea dal prof. F. Metz: “Da Castions di Zoppola alla Cina. Opere e giorni del Cardinale Celso Costantini”. per Ludovico 50, in memoria Papais Maria 300, 50° di matrimonio di Pellegrini Marcello e Franca 200, i familiari in memoria Ornella 1°. Venerdi 12. Relatore d. Federico Zanetti, biblista. “L’incontro con Gesù: provocazioneSi trovava qui Anna Maria (Nite) 150, Battesimo Wagner Grace e Massimiliano 100, NN 10, NN 30, NN 60, NN 20, NN 20,Battesimo Vac- in Italia per accompagnare il nostro compaesano MARCOCCHIO GELINDO (di 101 anni!! emigrante in Canada dal una scelta”. carella Samuele 100, Battesimo Gasparotto Cristian 50, NN per lezionario Cevraia 60, NN 30, NN 300, NN 30, NN 50, Club 1918) alla cui figlia il Sindaco ha conferito la cittadinanza onoraria per meriti manageriali e filantropici. Arcobaleno 50, famiglia Nardin per nascita Graziano 100, NN 50, la famiglia in memoria Bidoli Vito 200, NN 60, NN 200, NN 2°. Venerdi 19. Relatrice: dott.ssa P. Molin, psicologa. Domenica 25: Festa di s. Marco, s. Messa delle 10.30 nella chiesetta omonima. Ringraziamo gli amici della borgata 25, NN 100, fratello Antonio in memoria Benvenuti Livio e Ornella Cosmina 150, i familiari Brusutti in memoria Ornella Cosmi- “I giovani e le scelte: come educare i giovani a maturare scelte responsabili”. na 150, Ornella Anna e familiari in memoria Ornella Cosmina, Nite e Benvenuti Livio 300, in onore Madonna 20, per lampada per la cura che hanno verso la chiesetta e per il ricco rinfresco del dopo-Messa! “Come educare i giovani ad una vita di fede”. Santissimo 20, i coscritti in memoria Benvenuti Livio 120, NN 80, 25° di matrimonio di Spada Sergio e Luisa 100, NN 30, NN MAGGIO Purtroppo l’ultimo incontro è saltato, causa indisposizione del relatore. 30, NN 20, NN 100, 50° di matrimonio di Lorenzon Aurelio e Lidia, NN 60, in memoria Vettor Erminia 100, NN 25, gli amici Gli incontri, aperti a tutti,del Rosario presso leparrocchie, hanno visto una buona e interessate dell’infanzia in memoria Benvenuti Livio 140, famiglia Brusutti Amedeo e figli e nipoti Zabeo in memoria Brusutti Cosmina 150, Continua la bella tradizione anche per le altre case. Buona la partecipazione. NN 40, Benedizione case Nord 1.255, Benedizione case Ovest 1.880, NN 20, NN 20, NN 100, NN 10, NN 50, i familiari in presenza. 23: Festa di Pentecoste. Alla s. Messa: presentazione dei cresimandi. Saluto alle suore indiane che la- Domenica memoria Pasin Guido 150, la famiglia in memoria Marson Irma 500, i figli in memoria Nonis Mercede 100, famiglia Rosin 40, sciano s. Giovanni per altre destinazioni. Un ringraziamento per il prezioso (anche se nascosto) servizio a favore famiglia Cocchetto 25, NN 20, i volontari del Mercatino di S. Andrea 150, NN 25. soprattutto degli anziani e malati. Domenica Veglia allo Spirito Santo per la Forania di Valvasone. Lunedi 24: 21: Pellegrinaggio dell’Unità pastorale al OFFERTE CHIESA S. MARCO SANTUARIO della MADONNA di MOTTA di LIVENZA, nel 500° anniversario NN 30, De Anna Creminio e Gina 50, NN 50, NN 50, NN 40, NN 50, fam. Cannella 60. GIUGNO delle apparizioni. OFFERTE BOLLETTINO Domenica 6, Festa del Corpus Domini, confessarsi), s. Messa e visita Il canto dei Vesperi (e possibilità di conclusione dell’anno catechistico.al santuario. Borean Romano 40, Fabbro Dino 70, NN 50, in chiesa 19, Malfante (Argentina) 30, NN 10, Borean Mario e Paola (Australia) Domenica 13: per le donne del tempio e i postini, gita-pellegrinaggio a S: Romedio (in Trentino) 20, NN 30, NN 20, NN 20, Ius Lia 50, Ius Cecilia 50, NN 80, NN 20, NN 40, Barlassina 20, NN 25, NN 30, NN 10, NN 20, Un bel alla stupenda e un’esperienza da ripetere in altre occasioni. il servizio!! e visita pomeriggio abbazia di Novacella, vicino Bressanone. Grazie per NN 20, NN 50, NN 50, i figli in memoria Nonis Mercede 50, NN 25, NN 10, Angelina e famiglia in memoria Pagura Marcella (Australia) 100, Mattiuzzo Silvano 20, Cinat P Giorgio 20, NN 25. . Estate: preparazione dei campi estivi. Auguri!! SETTIMANA SANTA E PASQUA Salvo errori e/o omissioni. Riproposte le celebrazioni e i riti tradizionali. Coinvolte diverse persone soprattutto per i riti del Triduo Pasquale: alla s. Messa del giovedi santo è stata fatta la lavanda dei piedi ad alcuni
  • 7. DEFUNtI PAPAIS MARIA ORNELLA ANNA MARIA BIDOLI VITO BENVENUTI LIVIO ORNELLA COSMINA ved. Tedesco (NITE) di anni 71 di anni 59 ved. Brusutti di anni 95 ved. Benvenuti il 10 gennaio 2010 il 31 gennaio 2010 di anni 83 il 11 novembre 2009 di anni 85 il 1 febbraio 2010 il 19 novembre 2009 comunità viva VETTOR ERMINIA PASIN GUIDO MARSON IRMA SARTOREL LUIGIA IBERATI ELIDE ved. Cancian di anni 79 in Borean di anni 78 ved. Sartori di anni 98 il 14 marzo 2010 di anni 86 il 18 aprile 2010 di anni 86 l’8 marzo 2010 il 10 aprile 2010 il 5 maggio 2010 ANAGRAFE PARROCCHIALE Novembre 2009-maggio 2010 12 SPOSI QUATTRIN MARIA ved. Pegorin FOGLIATO LEONARDO e BOREAN BARBARA di anni 94 il 22 maggio 2010 il 17 maggio 2010 MORET ALEX e IUS LAURA il 29 maggio 2010 DEFUNtI FUORI PARROcchIA IUS ANGELA MARIA PAGURA MARCELLA BOREAN BRUNA ved. Seminara di anni 84 ved. Blasato di anni 84 il 21 novembre 2009 il 4 marzo 2010 di anni 71 il 4 dicembre 2009 BATTESIMI in Australia a Milano in Canada CHELLERIS ANDREA di Michele e Infanti Susy, 22 novembre ANNIvERSARI TONIZZO SARA di Patrik e Bertazzo Katia, 22 novembre WAGNER GRACE e MASSIMILIANO di Shon e Ruffo Nicoletta, 29 novembre VACCARELLA SAMUELE di P. Luigi e Santarossa Ilenia, 26 dicembre MORO FILIPPO di Remo e Ius Elena, 26 dicembre GASPAROTTO CRISTIAN NONIS MERCEDE di Paolo e Luisa Eleonora, 26 dicembre BONAVOLTA GIUSEPPE ved. Daneluzzo di anni 79 il 31 luglio 2000 il 4 settembre 2009 SALVATORE FILIPPO in Canada di Kristijan e Marta, 30 maggio