ARGOMARINE Final Conference - MOMAR Presentation - B. Gozzini

728 views

Published on

Published in: Technology
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
728
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
279
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

ARGOMARINE Final Conference - MOMAR Presentation - B. Gozzini

  1. 1. MOMAR Integrated system for the marine environment monitoring and control B. Gozzini,Consorzio LaMMA, Via Madonna del Piano, 10, Sesto Fiorentino (FI) 21 Novembre 2012 Portoferraio, Isola d’Elba (LI) UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  2. 2.   Progetto MOMAR Capofila REGIONE TOSCANA Partner PARTNER N. 2 – REGIONE SARDEGNA PARTNER N. 3 – IFREMER PARTNER N. 4 – UNIVERSITA’ DI CAGLIARI PARTNER N. 5 – CONSORZIO LAMMA   PARTNER N. 6 – CIBM     PARTNER N. 7 – L.E.M   PARTNER N. 8 – CENTRO STUDI PLURAL   Durata   4 MAGGIO 2009 – 4 MAGGIO 2012 Territori coinvolti TOSCANA, SARDEGNA, CORSICA, LIGURIA UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  3. 3. Obie&vo  principale  del  proge1o     Quadro   norma5vo   per   la   tutela   del   mare,   la   Dire&va   2008/56/CE   riconosce   nel   monitoraggio   un   importante   strumento   di   tutela   ambientale   e   intende   contribuire   alla   definizione   di   poli5che   comuni   a1raverso   un   sistema   di   controllo  integrato  per  lo  spazio  marino  transfrontaliero.      L’obie&vo  principale  di  MOMAR:  creare  un  percorso  unico  per  la  creazione  di   un  sistema  integrato  per  il  monitoraggio  marino  e  cos5ero  tra  le  regioni  che  si      affacciano  sull’Alto  Tirreno/Ligure  (Sardegna,  Corsica,  Toscana  e  Liguria)  nel  cui     territorio   la   ges5one   ambientale   si   è   basata   finora   su   approcci   scien5fici   e     metodologici  diversi  tra  loro.       UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  4. 4. Aspe&  tecnico-­‐scien5fici  del  proge1o  MOMAR     Is55tuto  Oceanografico  Francese   Centro  per  il  Mediterraneo  Centro  Interuniversitario  di  Biologia   Laboratorio  di  Meteorologia  e  Modellis5ca   Laboratorio  Ambiente  e  Risorse   Marina  ed  Ecologia  applicata   Dipar5mento  di  Sanità  Pubblica   Ambientale   Università  di  Cagliari   MOMAR  :  Monitoraggio  dell’Ambiente  Marino   à  una  messa  in  comune  della  conoscenza  per  un  miglioramento  delle   tecniche  di  monitoraggio  dell’ambiente  marino  e  cos5ero   à  a&vità  pluridisciplinare  basata  su  diverse  tecniche  di  monitoraggio   à  coinvolgimento  di  vari  partners  scien5fici  con  competenze   complementari,  con  importan5  sinergie   UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  5. 5. 3 grandi tematiche :•  Il monitoraggio dell’inquinamentoattraverso l’analisi chimica ed eco-tossicologica Campionamenti di acqua e sedimento per analisi•  Il monitoraggio remoto (immaginisatelliti) dello stato ecologicodell’ambiente costiero + campioni d’acqua per validazione•  L’analisi idrodinamica dello spostamentopotenziale degli inquinanti UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  6. 6. Integrare le informazioni disponibiliMisure Misurein-situ satellita Sistemi Collaborativi e Condivisi ri Modellistica UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  7. 7. Verso sistemi collaborativi e condivisi•  L’affidabilità dei singoli modelli può essere valutata solocol confronto con i dati misurati (in-situ, satellitari)•  Pochi dati disponibili à trarre il massimo profitto dalleinformazioni disponibili à campagne di misura (NURCagosto 2010, MELBA maggio 2011, Sud Elba giugno,settembre 2011)•  Confronto e collaborazione con le altre istituzioni presentisul territorio (ARPAT, SIR, Università) e con i gruppinazionali ed europei che lavorano sull’oceanografia UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  8. 8. Modellistica idrodinamica Obiettivo1.  correnti ed altre variabili oceanografiche alle scale regionali e costiere necessarie per valutare dinamiche locali anche sottocosta2.  modello che costituisca la base per applicazioni quali il trasporto e la diffusione di sedimenti, contaminanti, le dinamiche ecosistemiche, ecc. Importanza della caratterizzazione tridimensionale della circolazione marina. UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  9. 9. Modelli a scala regionale/costiera MENOR UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  10. 10. Modellistica idrodinamica TEMPERATURA SALINITA’ + VELOCITA’ 6 ottobre 2009 – 7 ottobre 2009 23 settembre 2009 Possibilità di inserire anche sedimenti e inquinanti per UNIONE EUROPEA vedere la loro evoluzione in un dato periodo UNION EUROPEENNE
  11. 11. Valutazione dello stato ecologico con immagini satellitiDati dei sensori orbitali di osservazione della terra Derivazione di variabili « colore dell’acqua » Clorofilla (indicatore della ricchezza trofica) Materia in sospensione (indicatore deglia apporti fluviali…) Caratterizzazione ambientale delle zone costiere con copertura totale con alta risoluzione temporale Complementare delle misure in situ UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  12. 12. La concentrazione in Clorofilla a nelle acque superficiali Un indicatore dello sviluppo di fitoplancton Un indicatore della ricchezza trofica (potenzialmente dovuta agli apporti fluvio-costieri : fertlizzanti, acque di uso umano…) Clorofilla : considerata come un buon indicatore dello stato ecologicoDati satellitari usati per il progetto :ENVISAT/MeRISMedium Resolution Imaging Spectro-Radiometer ENVISAT •  Dati FR (Full Resolution) 320 metri !!! •  Acquistati da ACRI Aprile 2008 à Settembre 2009 •  Resto (2003 à presente) da acquistare in 2010 European Space Agency EOS TerraEOS/MODISMODerate Resolution Imaging Spectro-radiometer •  Dati Ocean Color a risoluzione 1 km scaricati su 2006 à 2009 UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  13. 13. Monitoraggio satellitare ALGORITMI PER LA STIMA DI CLOROFILLA OC3M Algoritmo bio ottico empirico globale, MODIS, acque di Caso 1, (NASA) MedOC3 Algoritmo bio ottico empirico, MODIS, OC3 calibrato sul Mediterraneo nord occidentale, acque di Caso 1 (Santoleri, CNR) OC5 Algoritmo bio ottico empirico, MODIS (MERIS e SeaWIFS), costruito sull’area del Golfo di Biscaglia e del canale della Manica, acque di Caso 1 e di di Caso 2 (IFREMER) SAM-LT Algoritmo bio ottico semianalitico, MODIS, calibrato localmente sul mari Ligure e Tirreno, acque di Caso 2 (Maselli, CNR) Valutazione verso dati in situ v NURC v Università di Firenze Ecologia Vegetale v MOMAR CIBM UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  14. 14. Monitoraggio satellitare MODIS AQUA 16 marzo 2009 UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  15. 15. Monitoraggio satellitare MODIS AQUA 16 marzo 2009 UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  16. 16. Monitoraggio satellitare Confronto tra mappe di SST e Clorofilla MSG SST MODIS AQUA 16/03/2009 SAM_LT UNIONE EUROPEA 16/03/2009 UNION EUROPEENNE
  17. 17. Misure in-situa flusso continuo Boa ondametrica Correntometri Boa oceanografica Mareografo Idrometro UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  18. 18. Campagne di misura Vorticità a mesoscala La traiettoria del «nostro» primo drifter Oscillazioni inerziali ? (20/05/2010) Effetti di trascinamento del vento (corrente superficiale) UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  19. 19. Campagne di misura Rep10 19 Aug – 3 Sept 2010 UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE Copyright © NURC 2010
  20. 20. Campagne di misura La campagna MELBA- MOMAR 2011 - Misure di correnti tramite ADCP trainato - profili CTD - Misure di clorofilla e parametri biogeochimici - Misure ecotossicologiche - Misure con AUV UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  21. 21. Campagne di misura La campagna MELBA- MOMAR 2011 UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  22. 22. MIsure Lagrangiane OceaNoGrafiche nell’Arcipelago sud toscano MILONGA 2011 UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  23. 23. The boats UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  24. 24. 10-14 October 2011 ARPAT: Piombino – Porto S. Stefano Monday 10 October ITC: Piombino – Marina di Campo ARPAT/ IT “Cappellini” Poseidon •  launch of all the lagrangians length of routes: ARPAT: 92 nmi ITC: 102 nmi UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  25. 25. Real & Virtual drifters Lagrangian Drifters, SSH [m] virtual trajectories UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  26. 26. UNIONE EUROPEAUNION EUROPEENNE
  27. 27. Drifter position after 9days UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE
  28. 28. GRAZIE  PER  L’ATTENZIONE   UNIONE EUROPEA UNION EUROPEENNE

×