• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Digital workplace: parte 3°
 

Digital workplace: parte 3°

on

  • 333 views

Terza parte dell'incontro “Nuove tecnologie e Digital Workplace: processi, persone, piattaforme”. Come e perchè gli strumenti attuali di comunicazione aziendali (e-mail, intranet, riunioni,...) ...

Terza parte dell'incontro “Nuove tecnologie e Digital Workplace: processi, persone, piattaforme”. Come e perchè gli strumenti attuali di comunicazione aziendali (e-mail, intranet, riunioni,...) siano inadeguati ai nuovi contesti lavorativi. I benefici connessi all'uso delle tecnologie del web 2.0 in azienda

Statistics

Views

Total Views
333
Views on SlideShare
262
Embed Views
71

Actions

Likes
0
Downloads
6
Comments
0

1 Embed 71

http://abusetti.wordpress.com 71

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

CC Attribution-NoDerivs LicenseCC Attribution-NoDerivs License

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Digital workplace: parte 3° Digital workplace: parte 3° Presentation Transcript

    • www.federmanageracademy.itinfo@federmanageracademy.itSAILING 2013Nuove tecnologie e Digital Workplace:processi, persone, piattaformeRoma, 14 maggio 2013Alvaro Busettialvaro.busetti@gmail.comParte 3: Canali, Piattaforme e User Generated Content
    • il posto di lavoro servono a: comunicare (e produrre) contenuti costruire e gestire le relazioni personaligli strumenti "social"
    • il posto di lavoro servono a: comunicare (e produrre) contenuti costruire e gestire le relazioni personaligli strumenti "social"
    • La comunicazione sul posto dilavoro (la curva di Allen)
    • distanzaProbabilitàdicomunicareunavoltaasettimanaPROBABILITÀ DI COMUNICAZIONEE DISTANZA FISICA E ORGANIZZATIVA(CURVA DI ALLEN)5%50 metristessa unità org.stesso progettoinversamente proporz. al n° dei membriproporz. allinterdipendenza delle attivitàLa comunicazione sul posto dilavoro (la curva di Allen)
    • distanzaProbabilitàdicomunicareunavoltaasettimana5%50 metristesso progettoLabstaffLoan materialStudentStudentLabstaff Determinerequest (*)StudentLabstaffGetID cardStudentEnrolstudent (*)LabstaffLabstaffStudentGet labpassand materialLabstaffStudent Loan furthermaterial (*)comunicazione operativacomunicazione informalecomunicazione informativaLa comunicazione sul posto dilavoro (la curva di Allen)LA PROBABILITÀ DI COMUNICARE DIPENDEDAL TIPO DI COMUNICAZIONE
    • La comunicazione sul posto dilavoro (la curva di Allen)FACILITARE LA COMUNICAZIONEUN PROBLEMA NOTO DA TEMPOLarchitettura è un fatto sociale che prendeforma nello spazio…(rapporto spazio-funzione)
    • La comunicazione sul posto dilavoro (la curva di Allen)Larchitettura è un fatto sociale che prendeforma nello spazio…(rapporto spazio-funzione)
    • La comunicazione sul posto dilavoro (la curva di Allen)
    • Per il personale ultimamente sono aumentati:• il numero di collaboratori in altre sedi geografiche 57 %• il numero di persone con cui interagire (media 10) 60 %• la necessità di gestire rapporti con persone esterne 65 %• le attività che richiedono collaborazione attiva 67 %?La comunicazione sul posto dilavoro (la curva di Allen)
    • Per il personale ultimamente sono aumentati:• il numero di collaboratori in altre sedi geografiche 57 %• il numero di persone con cui interagire (media 10) 60 %• la necessità di gestire rapporti con persone esterne 65 %• le attività che richiedono collaborazione attiva 67 %La comunicazione sul posto dilavoro (la curva di Allen)Intranet 2.0 ?
    • DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…12INTRANET = SITO WEB ?Tecnologie & standards (intranet)Applicazioni / ServiziFunzionalità / Attività utenteProcessi (organizzazione)AZIENDAInsieme composto da una reteaziendale, protetta dal mondoesterno mediante dispositivichiamati “firewall”, e dall’insiemedi applicazioni che attraverso esu di essa vengono eseguite,sfruttando le tecnologie tipichedell’Internetworking (basate suglistandard di comunicazione diInternet)William Safire, 1994
    • DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…Tecnologie & standards (intranet)Applicazioni / ServiziFunzionalità / Attività utenteProcessi (organizzazione)AZIENDA
    • DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…Tecnologie & standards (intranet)Applicazioni / ServiziFunzionalità / Attività utenteProcessi (organizzazione)AZIENDAcomunicazionegestionecontenuticollaborazioneattivitàcaratteristicheattivitàgestionaliIntranet 1.0comunicazionegestionecontenuticollaborazioneattivitàcaratteristicheattivitàgestionaliIntranet 2.0
    • Stesso luogo Luoghi diversiSpazioSincronoTempoAsincronoDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…Modi e strumenti della comunicazionenellIntranet 1.0: canali e piattaforme
    • Stesso luogo Luoghi diversiSpazioSincronoTempoAsincronoDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…Modi e strumenti della comunicazionenellIntranet 1.0: canali e piattaformeI canali: informazioni create edistribuite da tutti bassa visibilità econdivisioneLe piattaforme: contenuto creato egestito da pochi alta visibilità econdivisione
    • Stesso luogo Luoghi diversiSpazioSincronoTempoAsincronoDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…La mail come prosecuzione dellaconversazione…
    • DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…La mail come prosecuzione dellaconversazione…
    • ccccccccccccccccDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…La mail come prosecuzione dellaconversazione…
    • DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…La mail come prosecuzione dellaconversazione…
    • Stesso luogo Luoghi diversiSpazioSincronoTempoAsincronoDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…LIntranet da bacheca elettronica astrumento per la comunicazione"da uno a molti" e "da molti a molti"
    • DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…222222Il problema dei contenuti…INTRANET = SITO WEBFonte: "Strategic Insight: socialising the intranet" MWD Advisors, Ottobre 2011
    • servizi / contenuti per molti utenti(siti intranet)soglia di economicitàdella produzione egestione dei contenuticontenuti / servizi per pochi utenti(mail, cartelle condivise, USB,…)“the long tail”DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo……da dove viene il problema dei contenuti ecome risolverlon° di contenuti (gestiti)n°diaccessixcontenuto
    • n° di contenuti (gestiti)n°diaccessixcontenuto1. riduzione dei costi di produzione e gestionedei contenuti (autoproduzione e mashup)“the user is the killer application“DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo……da dove viene il problema dei contenuti ecome risolverlo
    • n° di contenuti (gestiti)n°diaccessixcontenutoDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo……da dove viene il problema dei contenuti ecome risolverlo1. riduzione dei costi di produzione e gestionedei contenuti (autoproduzione e mashup)Risultato: più contenutinuova soglia dieconomicità“the user is the killer application“
    • n° di contenuti (gestiti)n°diaccessixcontenuto1. riduzione dei costi di produzione e gestionedei contenuti (autoproduzione e mashup)2. riduzione delle barriere all’utilizzo(ricerca, integrazione e-mail, mobile,…)DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo……da dove viene il problema dei contenuti ecome risolverlo
    • n° di contenuti (gestiti)n°diaccessixcontenutoDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo……da dove viene il problema dei contenuti ecome risolverlo1. riduzione dei costi di produzione e gestionedei contenuti (autoproduzione e mashup)2. riduzione delle barriere all’utilizzo(ricerca, integrazione e-mail, mobile,…)Risultato:piùaccessi
    • n° di contenuti (gestiti)n°diaccessixcontenuto1. riduzione dei costi di produzione e gestionedei contenuti (autoproduzione e mashup)2. riduzione delle barriere all’utilizzo(ricerca, integrazione e-mail, mobile,…)3. collegamento automatico dei contenutidi massa e di nicchia: tags, tassonomie,folksonomie, web semantico,…Risultato: visibilità dei contenutidi nicchia (knowledge)1. riduzione dei costi di produzione e gestionedei contenuti (autoproduzione e mashup)2. riduzione delle barriere all’utilizzo(ricerca, integrazione e-mail, mobile,…)DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo……da dove viene il problema dei contenuti ecome risolverlo
    • Stesso luogo Luoghi diversiSpazioSincronoTempoAsincronoDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo……da dove viene il problema dei contenuti ecome risolverloI canali: informazioni create edistribuite da tutti bassa visibilità econdivisioneLe piattaforme: contenuto creato egestito da pochi alta visibilità econdivisione
    • Le piattaforme (Intranet, siti WEB): il loro contenuto è creato egestito da pochi, il contenuto è visibile a tuttal’azienda, la condivisione è alta.I canali (es. e-mail, SMS): le informazioni sono create edistribuite da chiunque, il grado di condivisione è basso.Le piattaforme WEB 2.0: possibilità per tutti di produrrecontenuti (caratteristica dei canali) la possibilità per tutti di accedere aicontenuti (caratteristica dellepiattaforme).Enterprise 1.0 Enterprise 2.0siti intranet blog, wikie-mail activity streaminstant messaging microbloggingvideoconferenza web conferencecartelle condivise,e-mail con allegaticondivisione contenuti--presence e profilipersonali-- tags, tassonomieDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…
    • canale di comunicazioneA BAvrei la richiesta x*.A chi mi rivolgo ?Cv. 1.0v. 1.0v. 2.0Ti mando una mailHo una richiesta x*.So che B mi può aiutareAvrei la richiesta x*,mi puoi aiutare ?* Richiesta di un documento, soluzione a unproblema, nome di un contatto,…NB A deve sapere che B lo può aiutare !!altrimenti prima deve trovare chi sa achi rivolgersi…DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…La comunicazione tramite canali
    • Piattaformacanale di comunicazioneA BAvrei la richiesta x*.A chi mi rivolgo ?Cv. 1.0v. 2.0Vai sullintranetHo una richiesta x*.So che B mi può aiutareAvrei la richiesta x*,mi puoi aiutare ?v. 1.0alert* Richiesta di un documento, soluzione a unproblema, nome di un contatto,…v. 2.0B1. A viene aggiornato sulle nuove versioni;2. C non ha bisogno di sapere chi lo può aiutare;3. C conosce chi lo può aiutare;4. C riceve l’informazione aggiornata.DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…La comunicazione tramite piattaforme 2.0
    • ROI ?Esempio: organizzare un"potluck party"VIDEO http://www.youtube.com/watch?v=wQcqlO5Gk8A
    • PiattaformaEnterprise 2.0ACTIVITY STREAM?DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…Lactivity stream: il lettore decide cosa ricevereSeguire persone /contenuti
    • DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…Lactivity stream: il lettore decide cosa ricevere
    • Stesso luogo Luoghi diversiSpazioSincronoTempoAsincronoDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…Integrazione bidirezionale tra canali epiattaforme…
    • Stesso luogo Luoghi diversiSpazioSincronoTempoAsincronoDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…Dal contenuto alla riunione:"presence" e Unified Comm. & Collab.
    • DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…mailboxIntranet 2.0activity stream
    • DallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…mailboxIntranet 2.0activity streamUCC
    • Stesso luogo Luoghi diversiSpazioSincronoTempoAsincronoDallIntranet 1.0 allIntranet 2.0:verso il modello collaborativo…Copertura dellintero "spazio dellacomunicazione" (escluso il "face to face")
    • 424242Fonte: "The social economy: Unlocking value and productivity through social technologies"McKinsey Global Institute, Luglio 2012
    • Grazie per la vostra attenzione !Alvaro Busettialvaro.busetti@gmail.comhttp://it.linkedin.com/in/abusettihttp://abusetti.wordpress.com/http://twitter.com/ABusettihttp://www.slideshare.net/abusettihttp://gplus.to/ABusettihttp://www.youtube.com/user/AlvaroBusettihttp://www.facebook.com/AlvaroBusettihttp://www.delicious.com/A.Busetti