Digital workplace: parte 1°

  • 361 views
Uploaded on

Prima parte dell'incontro “Nuove tecnologie e Digital Workplace: processi, persone, piattaforme”. Il concetto di "posto di lavoro", i nuovi scenari occupazionali. Dalla catena fisica del valore, alla …

Prima parte dell'incontro “Nuove tecnologie e Digital Workplace: processi, persone, piattaforme”. Il concetto di "posto di lavoro", i nuovi scenari occupazionali. Dalla catena fisica del valore, alla catena virtuale del valore e l'emergere del "knowledge working".

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
361
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1

Actions

Shares
Downloads
7
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. www.federmanageracademy.itinfo@federmanageracademy.itSAILING 2013Nuove tecnologie e Digital Workplace:processi, persone, piattaformeRoma, 14 maggio 2013Alvaro Busettialvaro.busetti@gmail.comParte 1: Nuovi contesti lavorativi e "knowledge working"
  • 2. Introduzione…"Complicare è facile, semplificare èdifficile…Tutti sono capaci dicomplicare. Pochi sono capaci disemplificare"(Bruno Munari)
  • 3. il posto di lavoro digitale è lecosistemadi piattaforme e servizi (ICT) checonsente alle persone di lavorare,collaborare, comunicare, sviluppareservizi e prodotti e servire meglio iclienti…Jane McConnellil posto di lavoro digitale
  • 4. il posto di lavoro digitale modifica: il modo con cui le persone lavorano le pratiche manageriali il modo di produrre valoreil posto di lavoro digitale
  • 5. il posto di lavoro digitalelennesimo termine di moda?
  • 6. perché il lavoro è un posto ?"vado al lavoro…"
  • 7. perché il lavoro è un posto ?perché il lavoro è un posto ?"vado al lavoro…"
  • 8. "vado al lavoro…"perché il lavoro è un posto ?
  • 9. "vado al lavoro…"perché il lavoro è un posto ?
  • 10. "vado al lavoro…"perché il lavoro è un posto ?
  • 11. il posto di lavoro è : un luogo fisico dove sono disponibili glistrumenti di lavoroil posto di lavoro
  • 12. il posto di lavoro è : un luogo fisico dove sono disponibili glistrumenti di lavoro un posto dove si stabiliscono relazionisociali (finalizzate allattività produttiva)il posto di lavoro
  • 13. il posto di lavoro è : un luogo fisico dove sono disponibili glistrumenti di lavoro un posto dove si stabiliscono relazionisociali (finalizzate allattività produttiva)il posto di lavoro
  • 14. il posto di lavoro è : un luogo fisico dove sono disponibili glistrumenti di lavoro un posto dove si stabiliscono relazionisociali (finalizzate allattività produttiva)il posto di lavoroil posto di lavoro cambia perchécambia il modo di lavorare…
  • 15. il mondo del lavoro cambia…
  • 16. il mondo del lavoro cambia… il contesto lavorativo la natura delle attività
  • 17. Il contesto lavorativo:Indicatori di produttività8.625 aziende di 93 paesi con fatturatosuperiore a 500 milioni di $link: http://www.executiveboard.com/exbd-resources/pdf/executive-guidance/eg2013-annual-final.pdf
  • 18. Il contesto lavorativo:pressione competitiva e politicadel personalelink: http://www.executiveboard.com/exbd-resources/pdf/executive-guidance/eg2013-annual-final.pdf
  • 19. il posto di lavoro digit cambiasecondo dei trend che rientrano intre categorie: frequenti cambiamenti organizzativi aumento interdipendenza di attività e processi aumento delle attività di tipo "knowledge work"il contesto lavorativo
  • 20. Frequenti cambiamentiorganizzativiIl punto di vista del managementlink: http://www.executiveboard.com/exbd-resources/pdf/executive-guidance/eg2013-annual-final.pdf
  • 21. Frequenti cambiamentiorganizzativiIl punto di vista del managementlink: http://www.executiveboard.com/exbd-resources/pdf/executive-guidance/eg2013-annual-final.pdf
  • 22. Aumento interdipendenza diattività e processiIl punto di vista del managementlink: http://www.executiveboard.com/exbd-resources/pdf/executive-guidance/eg2013-annual-final.pdf
  • 23. Aumento interdipendenza diattività e processiIl punto di vista del managementlink: http://www.executiveboard.com/exbd-resources/pdf/executive-guidance/eg2013-annual-final.pdf
  • 24. Aumento interdipendenza diattività e processiPer me ultimamente sono aumentati:• le attività che richiedo di collaborazione attiva 67 %• il numero di decisioni da prendere 50 %• il numero di collaboratori in altre sedi geografiche 57 %• il numero di persone con cui interagisco (media 10) 60 %• la necessità di gestire rapporti con persone esterne 65 %Il punto di vista del personalelink: http://www.executiveboard.com/exbd-resources/pdf/executive-guidance/eg2013-annual-final.pdf
  • 25. Aumento delle attività di tipo"knowledge work"Il punto di vista del managementlink: http://www.executiveboard.com/exbd-resources/pdf/executive-guidance/eg2013-annual-final.pdf
  • 26. Aumento delle attività di tipo"knowledge work"Il punto di vista del managementlink: http://www.executiveboard.com/exbd-resources/pdf/executive-guidance/eg2013-annual-final.pdf
  • 27. il posto di lavoro cambia: esuberi di manodopera a bassa competenza scarsità di "knowledge workers"il mercato del lavoro
  • 28. Il mercato del lavoro:tipologie (secondo McKinsey)link: http://www.mckinsey.com/insights/organization/the_next_revolution_in_interactions Interaction workers: comprendono professionisti, manager,venditori, e tutti i profili che richiedono complesse interazioni conaltre persone, giudizio indipendente, e accesso alle informazioni.Svolgono attività non standardizzate e difficili da automatizzare. Transaction workers: elaborano informazioni o effettuanooperazioni ripetitive che hanno il potenziale per essereautomatizzate (ad esempio, cassieri di vendita al dettaglio,cassieri di banca, e impiegati). Production workers: svolgono un lavoro fisico per convertiremateriali da uno stato allaltro o assemblare beni e componenti(ad esempio, operai di fabbrica e lavoratori edili).
  • 29. Il mercato del lavoro:evoluzionelink: http://www.mckinsey.com/insights/employment_and_growth/the_world_at_work
  • 30. Il mercato del lavoro:esuberi e fabbisognilink: http://www.mckinsey.com/insights/employment_and_growth/the_world_at_work
  • 31. Il mercato del lavoro:tipologia vs. costolink: http://www.mckinsey.com/insights/high_tech_telecoms_internet/the_social_economy
  • 32. il posto di lavoro è figliodellinformatizzazione e automazionedei processi (tutti i processi)il "knowledge work"
  • 33. "…quando introduciamo un sistemainformatico, non stiamo progettando solole sue funzioni, stiamo progettando (o ri-progettando) il modo di lavorare, non sololo strumento…"Terry Winograd 1988
  • 34. "…quando introduciamo un sistemainformatico, non stiamo progettando solole sue funzioni, stiamo progettando (o ri-progettando) il modo di lavorare, non sololo strumento…"Terry Winograd 1988
  • 35. Dai processi al knowledge work:la catena del valoreInboundlogisticsOperationsOutboundlogisticsMarketing& SalesServiceProcurementTechnologyHuman Resource ManagementFirm infrastructureMarginPrimaryactivitiesSupportactivities
  • 36. upstream value downstream valueDai processi al knowledge work:il sistema del valore
  • 37. upstream value downstream valueDai processi al knowledge work:il sistema del valoreI flussi della catena del valore: beni materiali
  • 38. Dalla catena virtuale del valore nasce il"marketspace" e la Internet Economy(J. Rayport, J. Sviokla 1996)Dai processi al knowledge work:la catena virtuale del valorelink: http://www.ngycp.org/state/ky_clone/ngycp_ky_clone/Exploiting_the_Value_Chain.pdfInboundlogisticsOperationsOutboundlogisticsMarketing& SalesServiceProcurementTechnologyHuman Resource ManagementFirm infrastructureMarginPrimaryactivitiesSupportactivitiesInboundlogisticsOperationsOutboundlogisticsMarketing& SalesServiceacquisizione informazioni (es. ERP)la catena virtuale del valore
  • 39. …come si arriva alla "virtual value matrix":i processi di trattamento dellinformazioneDai processi al knowledge work:la catena virtuale del valorelink: http://www.ngycp.org/state/ky_clone/ngycp_ky_clone/Exploiting_the_Value_Chain.pdfInboundlogisticsOperationsOutboundlogisticsMarketing& SalesServiceInboundlogisticsOperationsOutboundlogisticsMarketing& SalesServiceacquisizioneorganizzazioneselezionesintesidistribuzione
  • 40. …estensione del modello a tutti i processi:attività caratteristiche e di supportoDai processi al knowledge work:contenuti e comunicazionedistribuzionesintesiselezioneorganizzazioneacquisizionecomunicazioneproduzionecontenutiKNOWLEDGE WORK
  • 41. upstream value downstream valueDai processi al knowledge work:il sistema virtuale del valore
  • 42. upstream value downstream valueDai processi al knowledge work:il sistema virtuale del valoreI flussi della nuova economia: beni materiali capitali informazioni influenza
  • 43. I processi di comunicazione definiscono ilposto di lavoro come sistema di relazioni…Dai processi al knowledge work:comunicazione e org. informaleProcessiInformazioniSocial network
  • 44. I processi come conversazioni:"action workflow"Preparazione NegoziazioneAccettazione Esecuzionerichiedente esecutorecondizioni disoddisfacimento,tempoRichiesta ooffertaAccordo(2 Promesse Reciproche)Dichiarazione diCompletamentoDichiarazionedi AccettazioneI processi possono essere rappresentaticome "conversazioni" allinterno del sistemadi relazioni…
  • 45. I processi come conversazioni:un esempioI processi possono essere rappresentaticome "conversazioni" allinterno del sistemadi relazioni…
  • 46. il posto di lavoro consiste in: (cercare) e accedere a informazioni produrre contenuti comunicare e gestire relazioni prendere decisioniil "knowledge work"
  • 47. il posto di lavoro è pervasivolungo lintera catena del valore, nonriguarda solo gli impiegati, è un tipodi attività, non una mansione…il "knowledge work"di solito si riconosce chi lo fa da: casella e-mail aziendale disponibilità di un PC disponibilità di un cellulare aziendale(eventuale)
  • 48. il posto di lavoro può esseresvolto in qualsiasi posto e momentoin cui siano disponibili gli strumentie i contenuti necessari a: accedere alle informazioni produrre contenuti comunicare e gestire relazioni prendere decisioniil "knowledge work"
  • 49. il posto di lavoro può esseresvolto ovunque sia disponibileil "knowledge work"un posto di lavoro digitale
  • 50. il posto di lavoro digitale
  • 51. il posto di lavoro digitale non è più un"posto" grazie alla disponibilità di: rete / cloud apparati mobili strumenti socialil posto di lavoro digitalemobilitàcomunicazione
  • 52. Grazie per la vostra attenzione !Alvaro Busettialvaro.busetti@gmail.comhttp://it.linkedin.com/in/abusettihttp://abusetti.wordpress.com/http://twitter.com/ABusettihttp://www.slideshare.net/abusettihttp://gplus.to/ABusettihttp://www.youtube.com/user/AlvaroBusettihttp://www.facebook.com/AlvaroBusettihttp://www.delicious.com/A.Busetti