Anemia  da carenza di  ferro
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
1,531
On Slideshare
1,531
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
16
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Anemia sideropenica: importanza di una diagnosi accurata per una terapia efficace Anna Ermacora* & Paolo Doretto** * Pordenone, 15 novembre 2013
  • 2. Un po’ di fisiologia: il sangue
  • 3. IL SANGUE • Tessuto connettivo di origine mesenchimale • In un adulto di ca 70 Kg è 1/12 del peso corporeo ( 5-6 litri ) • Plasma (55%), sostanza intercellulare liquida: 90% acqua 10% sostanza secca (proteine, glicoproteine, lipoproteine, glucosio, urea, colesterolo, NEFA, ioni minerali, ormoni, vitamine, enzimi, anticorpi, gas) • Elementi figurati (45%): RBC : 4 – 5.5 X 1000000 µL WBC: 4000-10000 µL PLT : 150-450 x 1000 µL • pH :7.38-7.40
  • 4. Il midollo osseo: la fabbrica del sangue (emopoiesi)
  • 5. Funzioni  trasporta gas disciolti portando ossigeno dai polmoni ai tessuti e anidride carbonica dai tessuti ai polmoni;  distribuisce le sostanze nutritive assorbite nel tubo digerente o rilasciate dai depositi del tessuto adiposo o dal fegato;  trasporta i prodotti del catabolismo dai tessuti periferici ai siti di eliminazione come i reni;  consegna enzimi e ormoni a specifici tessuti-bersaglio;  regola il pH e la composizione elettrolitica dei liquidi interstiziali in ogni parte del corpo;  riduce le perdite dei liquidi attraverso i vasi danneggiati o ad altri lesionati. Le reazioni di coagulazione bloccano le interruzioni nelle pareti vascolari prevenendo modificazioni nel volume del sangue che possono intaccare seriamente la funzione cardiovascolare;  difende il corpo dalle tossine e dagli agenti patogeni: infatti trasporta globuli bianchi, cellule specializzate che migrano nei tessuti periferici per "combattere" infezioni o rimuovere detriti e apporta anticorpi, proteine speciali che attaccano micro-organismi o agenti estranei. Il sangue, inoltre, riceve tossine prodotte da infezioni, danni fisici o attività metaboliche e le consegna al fegato e ai reni dove possono venire inattivate o espulse;  aiuta a regolare la temperatura del corpo assorbendo e ridistribuendo calore. Il sangue, quasi al 50%, è fatto di acqua che ha una capacità straordinariamente elevata di trattenere calore.
  • 6. Emocromo • Esame quali-quantitativo degli elementi figurati (corpuscolati) del sangue • Ci informa sulla quantità degli eritrociti e sulla loro dimensione, forma e contenuto di emoglobina. • Sulla quantità totale e sui vari tipi di globuli bianchi o leucociti. • Sulla quantità delle piastrine. • Sull'ematocrito, ovvero il rapporto tra la massa di tutte queste cellule e il volume della parte liquida.
  • 7. EMATOCRITO (HT) • misura la percentuale dei globuli rossi rispetto alla frazione liquida del sangue • Valori normali 40 - 54% per l’uomo, 38 - 47% per la donna • aumento policitemia, poliglobulia, uso di diuretici, ustioni, vomito, disidratazione • diminuzione anemie, emorragie
  • 8. La viscosità del sangue è proporzionale al valore dell’ematocrito
  • 9. Elementi figurati I globuli bianchi Sono i responsabili delle difese immunitarie dell'organismo. Vi sono cinque categorie di globuli bianchi (linfociti, monociti, neutrofili, basofili e eosinofili) che insieme costituiscono meno dell'1% delle cellule del sangue. Svolgono una funzione difensiva contro gli aggressori provenienti dall'esterno e si avvalgono del sistema circolatorio per raggiungere il luogo attraverso cui sono penetrati elementi estranei. Le piastrine Le piastrine non sono cellule intere, bensì frammenti di megacariociti. Queste grosse cellule presenti nel midollo osseo formano le piastrine come gemmazioni citoplasmatiche avvolte dalla membrana; una volta staccatasi dal megacariocita, le piastrine entrano nel sangue. Svolgono un ruolo essenziale nel processo di coagulazione. Analogamente ai globuli rossi, le piastrine sono prive di nucleo e il loro ciclo vitale è compreso tra 10 e 12 giorni.
  • 10. Il numero dei globuli rossi è normalmente compreso tra 4,2 a 6 milioni per µL La vita media del globulo rosso è di 120 giorni, vengono distrutti all’interno della polpa rossa della milza
  • 11. ERITROPOIETINA • Ormone regolatore dell’eritropoiesi • Glicoproteina prodotta dal rene (85%) e dal fegato (15%) • Agisce sulle cellule staminali eritroidi • Lo stimolo alla secrezione è l’ipossia, cioè la deficienza di ossigeno a livello tissutale • La secrezione è facilitata dall’alcalosi che si sviluppa a grandi altitudini e EPO dalle catecolamine (dal rene) • L’aumento degli eritrociti compare dopo 2-3 giorni • Il livello ematico è molto aumentato nell’anemia Eritrone Proeritroblasti Eritrociti Ossigenazione dei tessuti Ipovolemia Anemia Diminuzione emoglobina Scarso flusso ematico Pneumopatie
  • 12. Funzione dei globuli rossi
  • 13. L’emoglobina • Cromoproteina formata da 4 subunità • Subunità: eme (Fe) + polipeptide (globina) • Hb lega O2 tramite il Fe2+ di ciascun eme • Ogni molecola di Hb lega 4 molecole di O2 Funzione: trasporto dell’ossigeno e dell’anidride carbonica fra i polmoni e i tessuti: il 99% dell’O2 è trasportato nel sangue legato all’Hb
  • 14. Biologia del ferro • Nutriente vitale ed essenziale per - trasporto e accumulo di O2 (Hb, mioglobina) - catalisi reazioni cellulari (enzimi) respirazione cellulare sintesi acidi nucleici (DNA) meccanismi di detossificazione e difesa
  • 15. Problemi di utilizzazione - tossicità (Fe2+) - solubilità (Fe3+)
  • 16. Acquisizione del ferro • per solubilizzarlo - riduzione (vit. C, A, B, rame..) - chelazione (ac. citrico, fosfati, AA..) - acidificazione (HCL) • per ridurre la tossicità - si lega a proteine per il trasporto (transferrina) per il deposito (ferritina)
  • 17. • Richieste di ferro - infanzia, pubertà, donne in età fertile, gravidanza • Dotazione marziale (2-5 g) - età e sesso - peso corporeo e [Hb] 50 mg/kg♂ 35mg/kg♀ pool metabolico (75%) pool di trasporto (<0,1%) pool di deposito (25%) pool labile intracellulare (LIP)
  • 18. Distribuzione del ferro corporeo Proteina Sede Quantità di ferro (mg) emoglobina Globuli rossi 3000 mioglobina Muscoli 400 citocromi Tutti i tessuti 50 transferrina Ferritina ed emosiderina Plasma e liquidi extravascolari Fegato, milza e midollo osseo 5 100-1000
  • 19.  Assorbimento a livello del duodeno  Contenuto di ferro in una dieta normale è pari a 10-30 mg/die  Solo il 10% del ferro introdotto con la dieta viene assorbito  L’assorbimento dipende dal contenuto e dalla composizione del pasto (carne, vit. C, HCl, fosfati, fitati, tannino)
  • 20. Contenuto in Fe facilmente assorbibile (eme 40-50% del Fe totale) mg di Fe contenuto in 100 gr di alimento FEGATO, FRATTAGLIE, FRUTTI DI MARE CARNE DI CAVALLO CARNE DI BUE mg di Fe assorbiti presumibilmente per 100 gr di alimento 5 - 10 0,77 3,9 2,5 1-2 0,9 0,6 0,3 – 0,4 1 0,1 ALTRE CARNI PESCI
  • 21. Contenuto in Fe difficilmente assorbibile mg di Fe contenuto in 100 gr di alimento CACAO, LIEVITO VERDURE (radicchio, spinaci, indivia, broccoletti) FRUTTA SECCA OLEOSA (noci, nocciole) CIOCCOLATO LEGUMI (fagioli, ceci) RISO, PASTA, UOVA PANE PASTICCERIA (torte, biscotti) FRUTTA FRESCA, ORTAGGI, LATTE, FORMAGGI mg di Fe assorbiti presumibilmente per 100 gr di alimento 10 1-5 0,5 0,2 2 1,5 1 1-3 0,06 0,09 0,05 <1 <0,05 0,05 – 0,1
  • 22. Fattori influenti sull’assorbimento Favorenti : PH gastrico acido Sostanze riducenti Composti che contengono gruppi -SH ( cisteina) Acido ascorbico Rame Inibenti : Alterazioni anatomiche ( assenza tot o parziale dello stomaco o dell’intestino) Farmaci : antiacidi, gastroprotettori, antibiotici Alimenti : uovo ( fosfati), cereali ( acido fitico) , te , caffè , cacao ( tannini), amidi
  • 23. Bilancio del ferro nell’adulto • Assume 1-2 mg di Fe al giorno (10% della dieta) • L’assorbimento e’ regolato ed avviene a livello del duodeno. • Il Fe viene ceduto alla Tf nel sangue, e distribuito ai tessuti. • La maggior parte va nel midollo osseo per l’EP, in parte viene immagazzinato nel fegato. • Viene quindi liberato dall’eritrocateresi ad opera dei macrofagi del SRE (milza). • Le perdite di ferro sono fisse e non regolate: desquamazione cellulare, liquidi, mestruazioni
  • 24. DIVERSI STADI DELLA CARENZA MARZIALE Situazione normale Fe di deposito Fe trasporto Fe eritrocitario
  • 25. CARENZA MARZIALE Fe di deposito Fe trasporto Fe eritrocitario - NELL’ORGANISMO NON C’E’ PIU’ FERRO NEI DEPOSITI, C’E’ POCO FERRO DISPONIBILE PER LA MIOGLOBINA E GLI ENZIMI EMICI, MA C’E’ ANCORA FERRO A SUFFICIENZA PER SINTETIZZARE Hb: MANCANO CIRCA 1000 mg DI FERRO
  • 26. ANEMIA SIDEROPENICA Fe di deposito Fe trasporto Fe eritrocitario VUOL DIRE CHE NON C’E’ PIU’ NEANCHE FERRO A SUFFICIENZA PER LA SINTESI DELL’ Hb: MANCANO PIU’ DI 1000 mg DI FERRO, IN GENERE PIU’ DI 2000
  • 27. FINE PRIMO TEMPO
  • 28. Definizione di anemia • DIMINUZIONE DELLA MASSA ERITROCITARIA concentrazione di emoglobina circolante rispetto ai valori normali di un soggetto avente la stessa età, lo stesso sesso, lo stesso tipo di emoglobina, non fumatore, a livello del mare.
  • 29. anemia incapacità di trasportare ossigeno ai tessuti dovuta alla diminuzione della massa eritrocitaria .
  • 30. Classificazione fisiopatologica Iporigenerative da ridotta produzione di emazie Emolitiche da riduzione vita media eritrocitaria Emorragiche da perdita ematica
  • 31. Classificazione morfologica - macrocitiche (MCV >94 e MCHC >31) - microcitiche ipocromiche (MCV <80 e MCHC <31) - normocitiche normocromiche (MCV 82- 92 e MCHC >30)
  • 32. Anemia sideropenica la più frequente causa di anemia sia nei Paesi sviluppati che in via di sviluppo dal 66 - 80% della popolazione può essere carente di ferro più del 30% presenta anemia da carenza di ferro, Paesi in via di sviluppo 1. frequenza 6-8 volte maggiore per il basso consumo di carne 2. parassiti (ancilostoma e schistosoma)
  • 33. Prevalenza dell’anemia in varie aree del mondo Bambini 10 4 10 Bambini 10 Adulti maschi 6 Adulti maschi Adulti femmine 8 Adulti femmine Bambini 32 Adulti maschi 16 Adulti femmine 22 46 16 17 35 Adulti femmine Adulti maschi 56 Adulti maschi 35 Adulti femmine Bambini Bambini Bambini 35 Adulti maschi 36 Adulti femmine 42
  • 34. Anemia incapacità di trasportare ossigeno ai tessuti dovuta alla diminuzione della massa eritrocitaria Sintomi e manifestazioni cliniche legate alla mancanza di ossigeno a tessuti Segni e sintomi legati ai meccanismi di compenso
  • 35. Sintomi di anemia Facile affaticamento e perdita di energia Mancanza di respiro e mal di testa, in particolare con l'esercizio fisico cute pallida difficoltà di concentrazione vertigini crampi alle gambe Intorpidimento o freddo nelle mani e piedi Bassa temperatura corporea insonnia LA GRAVITA’ DEI SINTOMI DIPENDE DALLA GRAVITA’ DELL’ANEMIA E DALLA RAPIDITA’ CON LA QUALE L’ANEMIA SI STABILISCE. L’ANEMIA CRONICA E’ RELATIVAMENTE BEN TOLLERATA
  • 36. Pallore cutaneo
  • 37. Congiuntive normali Congiuntive pallide
  • 38. APPARATO CARDIOVASCOLARE: • • • • • • • • • • - DISPNEA DA SFORZO E A RIPOSO - CARDIOPALMO, TACHICARDIA - SOFFI VALVOLARI FUNZIONALI - ARITMIE CARDIACHE - CRISI DI ANGOR (ANGOR ANEMICO) - ISCHEMIA MIOCARDICA - SCOMPENSO CARDIACO - CARDIOMEGALIA - ANGINA ABDOMINIS - CLAUDICATIO INTERMITTENS ARTI INFERIORI
  • 39. Carenza di ferro Cute secca, anelastica, capelli sottili, fragili, radi. Unghie opache, fragili, appiattite o addirittura concave (coilonichia)
  • 40. Le labbra presentano piccole ragadi alle commissure (cheilite angolare)
  • 41. La mucosa orale è arrossata, la lingua liscia, levigata, pallida (glossite)
  • 42. APPARATO DIGERENTE: • ANORESSIA, NAUSEA, DISPEPSIA • FAME DI SOTANZE STRANE (GHIACCIO, CARTA , TERRA ) • DISFAGIA, DISGEUSIA
  • 43. Effetti sul sistema nervoso - FACILE AFFATICABILITA’, CEFALEA, VERTIGINI - PARESTESIE ARTI INFERIORI - TURBE PSICHICHE, IRRITABILITA’, DEPRESSIONE - DIMINUZIONE DEL VISUS, PARALISI OCULOMOTORIE (?) - NEUROPATIA PERIFERICA - TIA, ICTUS CEREBRI (anziani) - compromissione funzioni cognitive ( tutte le età) apprendimento verbale e memoria - Effetti sul sistema immunitario: - Calo delle difese
  • 44. Cause di carenza di ferro : PERDITE FISIOLOGICHE Perdite giornaliere : Fe fecale 1 mg Fe desquamazione cellulare (es pelle) 1 mg Fe urinario 0,1 – 0,4 mg donne in età fertile : flusso mestruale gravidanza 30 mg al mese 700-900 mg
  • 45. Cause di carenza di ferro : RIDOTTO/incongruo APPORTO ALIMENTARE RIDOTTO ASSORBOMENTO AUMENTATO FABBISOGNO EMORRAGIE
  • 46. Malassorbimento Competizione fra alimenti : integratori contenenti alluminio , magnesio , calcio, zinco , inibitori della pompa protonica/ antiacidi, elevato pH gastrico Dieta ad elevato contenuto di fibre, tannino, fitati o amido Competizione con altri metalli (rame, piombo) Difetto degli enterociti : Riduzione o alterazione dell’assorbimento degli enterociti Resezione intestinale Morbo celiaco Malattie infiammatorie intestinali Difetti congeniti degli enterociti
  • 47. Perdite ematiche Apparato gastroenterico : Emorragie gastroenteriche Varici esofagee Gastroduodeniti Ulcere peptiche Tumori e polipi Diverticolo di Meckel Parassitosi Angiodisplasia del colon Malattie infiammatorie intestinali Diverticoli del colon Emorroidi Apparato genito-urinario : Menorragie e menometrorragie Tumori/infezioni croniche Apparato respiratorio Epistassi Emosiderosi polmonare Infezioni Altri sanguinamenti: Traumi Salassi ripetuti Malformazioni vascolari Valvole cardiache : emolisi meccanica
  • 48. Helicobacter Pylori ” E’ un piccolo bacillo che colonizza la mucosa dello stomaco. L’infezione è generalmente acquisita durante l’infanzia; il contagio avviene in modo diretto, intrafamiliare, attraverso saliva, feci, vomito; Fattori di rischio: “bassa” condizione socio-economica; “affollamento” domestico; prevalenza nelle aree in via di sviluppo Avvenuto il contagio, in assenza di trattamento il batterio non viene più eliminato e l’infezione diventa cronica.
  • 49. Ruolo patogenetico dell’Helicobacter pylori nell’anemia sideropenica sanguinamento della mucosa gastrica (anche se il sangue occulto è positivo solo in una piccola percentuale di pazienti) utilizzo del ferro come fattore di crescita (la privazione di ferro inibisce la crescita dell’HP in coltura) la riduzione della secrezione acida nello stomaco potrebbe portare ad un ridotto assorbimento duodenale del ferro la gastrite cronica HP-associata può indurre un decremento della concentrazione di acido ascorbico, potente enhancer dell’assorbimento del ferro non-eme
  • 50. Helicobacter Pylori: manifestazioni cliniche Asintomatico nella gran parte dei bambini Sintomi gastro-intestinali: epigastralgia, dolore addominale ricorrente, nausea, vomito, diarrea….. Sintomi extra-digestivi: cardiovascolari, cutanei, disordini autoimmuni, anemia sideropenica, scarso accrescimento, PTI, neutropenia autoimmune, malattie epatoboliari, associazione con ulcera peptica e duodenale Associazione con carcinoma gastrico e MALT linfoma • Terapia eradicante: • omeprazolo, claritromicina, amoxicillina (x 1 settimana)
  • 51. FINE SECONDO TEMPO
  • 52. Diagnosi accurata e precoce (possibilmente prima dell’anemia!) • • • • • prevenire le complicanze sistemiche spia di neoplasia gastroenterica inadeguata risposta alla terapia con rHuEPO anemia risponde prontamente alla terapia distinguere tra ID e anemia da malattia cronica
  • 53. Diagnosi di deficit di ferro Trial terapeutico con ferro - incremento 1 g/dL Hb o 3% Ht dopo 1-2 mesi di terapia orale con ferro Colorazione di Perls - valutazione dei depositi midollari Test biochimici ferritina, Tf, %TSAT, sTfR
  • 54. Sideremia Si riduce con depositi depleti e prima ↓Hb Limiti • Ampie variazioni infra-circadiane (fino al 100% nelle 24 ore in soggetti sani, Cook JD, 1992), con ↑ alla sera • Mancanza di specificità: bassi valori dopo donazioni, emorragie, gravidanza, infezioni, flogosi acute e croniche, shock, febbre, neoplasie, infarto miocardico; aumento dopo ferro orale e ingestione di carne Non utile!
  • 55. Transferrina La sintesi è regolata dallo stato marziale: - AUMENTO nelle deplezione dei depositi - RIDUZIONE quando i depositi aumentano Limiti • Poco sensibile: si riduce nelle infiammazioni, epatopatie, neoplasie, sindrome nefrosica, malnutrizione, aumenta in corso di terapia con contraccettivi orali
  • 56. Saturazione Transferrina Marcatore di deficit funzionale di ferro per valori <16% negli adulti e <7 o <10% nei bambini Limiti • Ridotta nelle malattie infiammatorie: non differenzia tra deficit di ferro e ACD Valori normali o aumentati sono utili nell’escludere la sideropenia
  • 57. Ferritina • Marcatore dei depositi di ferro Se ridotta, diagnostica di deficit marziale (alta specificità) • Proteina della fase acuta e marker tumorale aumenta nelle infiammazioni, infezioni, neoplasie, epatopatie, alcolismo, trasfusioni, terapie marziali per os, ipertiroidismo e con i contraccettivi orali In tali situazioni può essere normale nonostante un deficit marziale
  • 58. Recettore solubile della transferrina • Frammento circolante di TrR (sTfR) • Riflette la disponibilità del ferro a livello tissutale • non è influenzato dall’infiammazione, epatopatie, età, sesso, gravidanza
  • 59. DIVERSI STADI DELLA CARENZA MARZIALE Fe di deposito Fe di trasporto Fe eritrocitario Ferritina (µg/l) N Sideremia (µg/dl) N N Transferrina ( mg/dl) N N Saturazione Transferrina >20 >20 (%) Eritrociti N N <15 <10 N Ipo Micro
  • 60. MORFOLOGIA DELLE EMAZIE In corso di anemia sideropenica conclamata le emazie sono caratterizzate principalmente da: -MICROCITOSI: RBC di volume ridotto - IPOCROMIA: RBC pallidi - POICHILOCITOSI: RBC di forma variabile - ANISOCITOSI: RBC di dimensione variabile
  • 61. FINE TERZO TEMPO
  • 62. Prevenire È possibile prevenire l’ anemia con una dieta sana . Gli alimenti che contengono ferro : carne rossa magra , fegato, pesce, lenticchie e fagioli , verdure a foglia verde , e frutta secca . Mangiare cibi con vitamina B12 e acido folico , come uova e latticini, spinaci e banane . La vitamina C , presente in agrumi , altra frutta e verdura , aiuta ad assorbire il ferro
  • 63. Soggetti a rischio : bambini Fabbisogno di ferro elevatissimo a causa della enorme velocità di crescita Circa un bambino su sette sviluppa anemia da carenza di ferro entro i 2 anni , più spesso perché non ha abbastanza ferro nella dieta . Senza trattamento , una grave forma di anemia potrebbe incidere in modo permanente lo sviluppo del cervello compromissione spesso irreversibile basso QI, ritardo di crescita, anomalie del comportamento
  • 64. Diminuzione delle riserve neonatali Prematurità Gemellarità Basso peso alla nascita Grave sideropenia materna Dieta lattea esclusiva prolungata Ritardo nell’introduzione nella dieta di alimenti ricchi di ferro Tutti i latti contengono poco ferro; quello presente nel latte umano viene assorbito in misura maggiore
  • 65. Cause di sideropenia nella I e II infanzia Dieta strettamente vegetariana Deficiente assorbimento per alterazioni gastro-intestinali Anatomiche Resezioni gastriche o intestinali Fistola gastro-colica Funzionali Ipercinesi Achilia gastrica Malassorbimenti (es. celiachia) Infezioni Infestazioni da vermi Emoglobinurie croniche: EPN, E. da emolisi meccanica Anomalie anatomiche Diverticolo di Meckel Duplicazione intestinale Ernie gastriche transdiaframmatiche Angiomi e/o displasie artero-venose
  • 66. Cause di sideropenia durante la pubertà Apporto insufficiente Alimentazione sbilanciata Dieta ipocalorica Prevalenza di grassi Anoressia nervosa Aumento del fabbisogno velocità di crescita massa muscolare patrimonio eritrocitario Aumento delle perdite Mestruazioni nelle donne
  • 67. Soggetti a rischio : donne in età fertile Le mestruazioni abbondanti possono dare perdite ematiche tali da causare anemia ferrocarente emocromo e bilancio marziale 1 v all’anno Circa la metà delle donne in gravidanza soffre di anemia da carenza di ferro . Le donne incinte dovrebbero ottenere circa 27 milligrammi di ferro ogni giorno dalla loro dieta . Gli integratori pre-concepimento dovrebbero contenere anche ferro , è imporatante conoscere il bilancio marziale pre –gravidanza e dopo il parto . Anche l’allattamento è causa di perdita di ferro
  • 68. Soggetti a rischio: terza età Condizioni economiche disagiate , alimentazione insufficiente per quantità e qualità Predominanza di alimenti vegetali Farmaci che ostacolano l’assorbimento del ferro
  • 69. Trattamento Eziologico : correzione delle cause della carenza . In molti casi non correggiamo il deficit se non trattiamo la causa Dietetico: aumentare l’apporto di ferro (soprattutto ferro emico) Farmacologico : preparati per os o ev Sustitutivo: in caso di grave compromissione cardiaca si dovrà ricorrere a trasfusione di emazie concentrate
  • 70. Gestione non farmacologica Accorgimenti dietetici : Tè e caffè inibiscono l'assorbimento del ferro se consumato con un pasto o subito dopo il pasto. Vitamina C (acido ascorbico) è anche un potente esaltatore di assorbimento del ferro dagli alimenti non carnei se consumato con un pasto. L'entità dell'effetto della vitamina C sull'assorbimento del ferro aumenta con la quantità di vitamina C nel pasto. Promuovere e sostenere l'allattamento al seno esclusivo per circa 6 mesi, seguiti da allattamento al seno con alimenti complementari appropriati, ricca di ferro nel secondo anno di vita.
  • 71. Terapia : farmaci per bocca - Sale ferroso meglio che ferrico - Complesso polinucleare meglio che sale - Non raccomandate le forme protette - 100 mg meglio di 40 mg (per unità)
  • 72. Terapia : farmaci per bocca Effetti collaterali : nausea, vomito , dispepsia , stipsi , diarrea o feci scure. Strategie per ridurre al minimo questi effetti : Iniziare con una dose bassa e aumentare gradualmente più di 4 o 5 giorni , assumere l’ integratore con i pasti. Sebbene i preparati di ferro a lento rilascio abbiano meno effetti collaterali gastrointestinali , possono essere meno efficaci Accorgimenti per rendere più efficace la terapia : Assumere con succo d'arancia e altri alimenti ricchi di vitamina C. non mescolare la pillola di ferro con calcio , caffè o tè , che possono ostacolare l'assorbimento.
  • 73. Terapia : farmaci endovena In caso di : - intolleranza gastrica - ridotto assorbimento intestinale - anemia severa , per velocizzare il recupero - Preparati : ferro saccarato o gluconato e ferro destrano E’ consigliata una dose test
  • 74. . MONITORAGGIO (terapia per os) Emocromo dopo un mese Aumento Hb >1g/dL Continua la terapia fino a normalizzazione di Hb e ferritina (3-6 mesi) Aumento Hb < 1g/dL Ricerca causa di refrattarietà (non compliance, sprue dell’adulto, malassorbimento, eccessive perdite..)
  • 75. Benefici della terapia POPULATION GROUP BENEFITS bambini Miglioramento della crescita e delle capacità di apprendimento Dove l’anemia è comune , aumento della sopravvivenza adolescenti Aumentato sviluppo cognitivo Nelle ragazze , incremento dei depositi pre-gravidanza Gravide e nascituri Diminuzione dei nati sotto-peso Dove l’anemia severa è comune , diminuzione della mortalità materna e delle complicanze ostetriche Tutti Miglioramento del benessere , della capacità lavorativa delle capacità cognitive
  • 76. Grazie e arrivederci