Presentazione6

1,750 views
1,672 views

Published on

6a presetazione 4four - ducati

Published in: Business
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,750
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
121
Actions
Shares
0
Downloads
17
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione6

  1. 1. DESMOSTORIA 1926 - a Bologna, la famiglia Ducati ed altri investitori bolognesi fondano la Società Radio Brevetti Ducati 1946 - alla Fiera di Milano, compare il Cucciolo 1958 - l'anno del trionfo del sistema desmodromico 1993 - nasce il Monster, ad opera dell'argentino Miguel Galluzzi, compare una Ducati insolita.
  2. 2. nel 1995 la Ducati entra in una profonda crisi finanziaria Il grande successo di questi anni si chiama Monster, la moto in assoluto più venduta in Italia tra il 1998 e il 1999. La Ducati inizia a trasformarsi da un'azienda puramente metalmeccanica in un'azienda di intrattenimento. Ora offre un'esperienza motociclistica completa, incentrata sull'eccellenza tecnologica delle sue moto, ma che si estende anche alle corse, alla tradizione, agli accessori e all'abbigliamento.
  3. 3. Il 2000 vede la nascita della MH900e, progettata da Pierre Terblanche, la prima moto venduta esclusivamente su Internet; in seguito al successo dell’iniziativa, Ducati rafforza l’impegno sul Web creando Ducati.com Nel 2001 l’azienda celebra i 100.000 Monster Nel 2006 nasce il Desmoblog, il blog ufficiale della Casa: l’azienda bolognese è la prima in Italia in assoluto, e la prima al mondo nel settore motociclistico, a vantare un blog tenuto dal proprio presidente
  4. 4. Nel 2007 Ducati ha conquista il primo titolo Piloti nel campionato MotoGP, grazie a Casey Stoner, il 23 settembre sul circuito di Motegi in Giappone. Subito dopo Ducati si aggiudica anche il titolo Costruttori, coronando un’annata indimenticabile
  5. 5. Il caso monster Il Monster è la prima motocicletta quot;nudaquot;: lanciata con scalpore nel 1992, ha inaugurato una nuova idea di motocicletta e si è imposto come icona del design italiano Oggi, i quasi duecentomila Monster che circolano sulle strade di tutto il mondo, celebrano uno stile che ha creato una tendenza e ha raccolto consensi in maniera assolutamente trasversale, sia per quanto riguarda sesso che ceto sociale del “monsterista”. Ad accrescere il successo e la notorietà di questa moto ha contribuito anche la spontanea attenzione che il mondo della moda, dello spettacolo e dello sport continua a mostrare per questa originalissima moto Ducati. Dai divi di Hollywood ai piloti di formula uno a celebri stilisti, sono veramente tanti i testimonial spontanei di questo successo, così come ogni possessore di Monster comunica il proprio stile di vita anche attraverso la propria moto.
  6. 6. Per diventare un capolavoro di minimalismo visivo, è stato abbandonato tutto il superfluo: quot;Tutto quello di cui si ha bisogno sono sella, serbatoio, motore, due ruote e manubrioquot; spiega Miguel Galluzzi, il designer del Monster. Elementi considerati in precedenza puramente funzionali (basamento motore, telaio, ecc.) sono stati elevati allo stato di quot;forma funzionalequot; semplicemente per il fatto di essere messi in mostra
  7. 7. BLACK DOGO Un’opera d’arte a 2 ruote
  8. 8. DIMENSIONE ESTETICA del design Per creare questo nuovo monster si è riunito un team di specialisti di diversi campi ENNIO CAPASA – stilista SIMONE FALCETTA – designer specializzato NCR Poggipollini – la più prestigiosa officina di preparazioni motociclistiche italiana
  9. 9. Ennio Capasa è uno degli stilisti italiani più apprezzati in Francia, dove crea per la Costume National Da sempre è innamorato della Ducati, ed è un assiduo frequentatore delle sue officine Con un progetto di design industriale, Ennio Capasa ha ridisegnato e fatto sua la Ducati Monster
  10. 10. DIMENSIONE FUNZIONALE del design Il monster BLACK DOGO è ergonomico Per la prima volta non dovrà essere il pilota ad addattarsi alla moto, ma la moto sarà come un vestito su misura per chi la guiderà - Distanza ridotta dal manubrio - Posizione ribassata e più avanzata delle pedane - Seduta più bassa di tutte le Ducati - Riduzione di peso di 7 kg
  11. 11. Il Black Dogo è caratterizzato da un frontalino anteriore corto e aggressivo, mentre dietro la scena è dominata del parafango curvo e corto. Marmitte e sella sono corte e compatte. Il copriserbatoio ha stringhe elastiche portaoggetti di nuova concezione.
  12. 12. DIMENSIONE COMUNICATIVA del design
  13. 13. Il monster BLACK DOGO è la nuova belva cittadina. Dopo Godzilla e King Kong sarà il Black Dogo a seminare il panico tra le strade cittadine La Ducati di Ennio Capasa è un prodotto all’avanguardia che solo l’èlite si può permettere: - Il copriserbatoio è in PELLE D’ELEFANTE, solo per veri cacciatori; - Gli specchietti retrovisori sono stati sostituiti da telecamere che trasmettono l’immagine sul monitor montato al posto della plancia degli strumenti per darle un’aria high tech
  14. 14. Il monster BLACK DOGO prende nome e stile dall’omonimo mastino argentino SINUOSITÁ – POTENZA – LUCIDITÁ - TENACIA il Monster BLACK DOGO è un eccezionale prodotto di design made in Italy
  15. 15. Il monster BLACK DOGO è la versione più tecnologica e futuristica che esista È prodotta in serie limitata ed è diventata oggetto di culto per i veri ducatisti A differenza dei monster tradizionali, tipicamente stradali, il BLACK DOGO si adatta senza fatica a qualsiasi percorso, sempre pronto ad assecondare i desideri del pilota
  16. 16. Dal DESMOBLOG Rientrando da Milano Saturday 10 November 2007 00:32:30 by Gabriele Del Torchio Ciao a tutti, approfitto di qualche minuto di pausa rientrando da Milano per raccontarvi cosa è successo in questi giorni. Lo stand e le presentazioni hanno riscosso un grande successo tra i giornalisti, che hanno apprezzato molto anche le nuove moto, celebrando nel contempo anche il nuovo titolo mondiale. Le grandi novità di prodotto che abbiamo portato qui rappresentano il frutto di un duro lavoro, della nostra ricerca e dello sviluppo tecnologico che Ducati sta esprimendo con la rinnovata gamma. Continueremo a fare del nostro meglio per condividere la passione per Ducati il più possibile. Non temete, stiamo anche leggendo i vostri commenti. Ripensare un mito come il Monster è stata una sfida, una grande sfida, e lo sarà ancora, in futuro. Chiederò a Claudio Domenicali di mettersi alla tastiera per darvi qualche informazione in più. Come tutte le grandi sfide, è normale che faccia discutere. Vi invito a venire a Milano questo week end a vederlo, a studiarlo, e a darci la vostra opinione. Non sempre le aziende coinvolgono in questo modo i motociclisti, ma noi crediamo ne valga sempre la pena.
  17. 17. Da “MOTOCICLISMO” novembre 2007 edizione straordinaria per l’ EICMA: “UNA LACRIMA SUL SERBATOIO DELLA NUOVA MONSTER: IL BIKER CON L’OCCHIO UMIDO ALLARGA LE BRACCIA, SI SCUSA. EFFETTI COLLATERALI DELLA PASSIONE. SI PUÒ PIANGERE PER UNA MOTO A 50 ANNI?” Dal DESMOBLOG Vi dico solo una cosa: il Monster delle foto non centra NIENTE con il Monster dal vivo, è un'altra vita. Secondo me, tra un mese ci sbaverò sopra. Dal DESMOBLOG Spero vivamente che il nuovo corso Ducati ti metta nelle condizioni di scrivere un altro brillante capitolo sull'evoluzione del darwinismo desmodromico: l'Homo Ducatistis non deve estinguersi!
  18. 18. MONSTER BLACK DOGO pura passione Ducati mixata alla moda e al design di una griffe emergente, tutto rigorosamente made in Italy
  19. 19. 4four.wordpress.com

×