Presentazione trapianti

996
-1

Published on

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
996
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
8
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione trapianti

  1. 1. Centro Nazionale Trapianti I trapianti Un trapianto consiste neltrasferimento di un organo o di un tessuto prelevato da un soggetto donatore in un soggetto ricevente
  2. 2. Centro Nazionale Trapianti *Dati preliminari al 31 maggio 2006 AUTOTRAPIANTO Organo o tessuto trapiantato dalla stessa persona o da parti diverse dello stesso corpo ALLOTRAPIANTO Trapianto di tessuti o organi tra dueindividui appartenenti alla stesse specie XENOTRAPIANTO Indica un trapianto in cui il donatoreappartiene ad una specie differente da quella del ricevente
  3. 3. Centro Nazionale Trapianti
  4. 4. Centro Nazionale TrapiantiCosa può essere donato?a) ORGANI 􀁺 Cuore 􀁺 Fegato 􀁺 Polmoni 􀁺 Reni 􀁺 Pancreas 􀁺 Intestinob) TESSUTI 􀁺 Cornee 􀁺 Segmenti vascolari (arteriosi e venosi) 􀁺 Valvole cardiache 􀁺 Segmenti osteo-tendinei 􀁺 Cute
  5. 5. Centro Nazionale Trapianti Il rene• E’ reso necessario dall’insufficienza renale cronica (progressiva incapacità del rene di svolgere la propria funzione di eliminazione di sostanze di rifiuto e di controllo dell’equilibrio idrico- salino)• La dialisi può permettere in questo caso la sopravvivenza del paziente ma ne compromette molto la qualità di vita
  6. 6. Centro Nazionale Trapianti Il cuore• E’ un trapianto salvavita• Le malattie del cuore che lo rendono necessario sono quelle che portano ad una dilatazione e ad uno sfiancamento del cuore, con la diminuzione della sua capacità di pompare sangue
  7. 7. Centro Nazionale Trapianti Il polmone• E’ possibile il trapianto di singolo polmone, o dei due polmoni, o del blocco cuore/polmoni contemporaneamente• E’ richiesto da pazienti con insufficienza polmonare irreversibile o con malattie combinate del cuore e del polmone
  8. 8. Centro Nazionale TrapiantiIl fegato • E’ un trapianto salvavita • Molte malattie del fegato (epatiti croniche aggressive, cirrosi epatica, tumori del fegato,ecc..) possono produrre insufficienze epatiche gravi e non curabili.
  9. 9. Centro Nazionale Trapianti Il pancreas e l’intestino• Il trapianto di pancreas è utilizzato in soggetti affetti da diabete giovanile (incapacità di produrre insulina)• Il trapianto di intestino è utilizzato in pazienti che abbiano subito l’asportazione quasi totale dell’intestino tenue e che sopravvivono solo grazie a nutrizione artificiale
  10. 10. Centro Nazionale Trapianti Il trapianto di tessuti• Si ricorre a un trapianto o innesto di tessuto quando il paziente ha perso la funzionalità di un organo o quando il tessuto si è danneggiato a causa di malattie degenerative o traumi• Non presenta di solito la stessa emergenza necessaria per gli organi
  11. 11. Centro Nazionale TrapiantiLa cornea • La cornea è una membrana trasparente che si trova davanti alla pupilla e lascia passare la luce • Una parte della cornea, ormai opaca, viene sostituita con tessuto ancora trasparente
  12. 12. Centro Nazionale Trapianti La cute• A differenza di altri trapianti di tessuti può a volte salvare la vita del paziente• In caso di gravi ustioni la mancanza di rivestimento cutaneo provoca infatti perdita d’acqua e di proteine, oltre ad essere via di ingresso di numerose fonti di infezione
  13. 13. Centro Nazionale Trapianti Le valvole cardiache• Può essere considerato a volte un trapianto salvavita come quello del cuore• Riguarda per lo più bambini che nascono con gravi malformazioni cardiache congenite• La valvola cardiaca non funzionante può essere sostituita anche con una valvola artificiale (meccanica o biologica)
  14. 14. Centro Nazionale Trapianti I segmenti vascolari• Da molti anni arterie e vene umane sono considerate la fonte più sicura per innesti negli interventi di ricostruzione vascolare• Se una malattia porta all’occlusione dell’aorta addominale ad esempio si preferisce il trapianto• Le vene varicose (safene) ogni anno tolte a centinaia di pazienti ad esempio possono essere usate a scopo di innesto
  15. 15. Centro Nazionale Trapianti Il tessuto osseo• E’ quello in assoluto più usato• Non è un trapianto salvavita ma cura patologie che porterebbero a mutilazioni importanti• I pazienti che ne necessitano sono stati colpiti da tumori ossei o hanno subito gravi traumi che hanno distrutto parte di un osso• Possono essere trapiantati anche tendini e legamenti
  16. 16. Centro Nazionale Trapianti La membrana amniotica• Viene estratta dalla donatrice ma solo in casi di parti cesarei non urgenti, e quindi programmati• E’ un tessuto senza rischio di rigetto, resiste alle infezioni batteriche, è antinfiammatorio• Viene usata per la riduzione di cicatrici, per la formazione di nuovi tessuti e per varie forme di chirurgia ricostruttiva
  17. 17. Centro Nazionale TrapiantiDonazione di sangue e midollo osseoLe donazioni di:•Sangue ed emoderivati•Midollo osseosi possono considerare un caso particolare ditrapianto da donatore vivente.Nel midollo osseo sono presenti cellulestaminali ematopoietiche
  18. 18. Centro Nazionale Trapianti Le cellule staminali• Le cellule staminali sono cellule presenti in ogni organismo con la funzione di rigenerare e produrre nuovi tessuti.• Sono cellule non differenziate: non si sono ancora specializzate nel compiere una funzione definita all’interno dell’organismo.• Ogni cellula staminale dividendosi origina due cellule, una resta staminale e una si differenzia in cellula specializzata.
  19. 19. Centro Nazionale Trapianti Cellule staminali embrionali e adulte• Le cellule staminali embrionali sono presenti solo nei primissimi stadi di sviluppo dell’embrione e il loro uso è in fase sperimentale e soggetto a numerosi problemi di carattere etico• Le cellule staminali adulte sono presenti in tutti i tessuti del feto, del bambino, dell’adulto e nel cordone ombelicale. Le cellule usate per i trapianti sono staminali adulte.
  20. 20. Centro Nazionale TrapiantiCellule staminali ematopoietiche Hanno la capacità di autorinnovarsi e di proliferare ad un ritmo molto intenso differenziandosi in elementi cellulari maturi del sangue circolante: leucociti, eritrociti, piastrine Dove si trovano? Nelle cavità delle ossa. In particolare quelle “brevi” Bacino, coste, sterno, etc…
  21. 21. Centro Nazionale Trapianti
  22. 22. Centro Nazionale Trapianti Come avviene il prelievo dal donatore Le cellule staminali da donatore non consanguineo vengono prelevate dal midollo osseo mediante ripetute punture delle creste iliache Trattandosi di punture ossee, (ossa del bacino). è necessario che il prelievo venga eseguito in anestesia,risultando altrimenti doloroso. Il prelievo dura, di norma, 30-45 minuti e non comporta danno o menomazioni al donatore, come dimostra l’esperienza di oltre 150 mila prelievi di sangue midollare effettuati nel mondo.
  23. 23. Centro Nazionale Trapianti
  24. 24. Centro Nazionale Trapianti Rete della sicurezza Centri Interregionali di RiferimentoCentri Regionali Componenti di Riferimento CNT Video Conferenza internet Centro Nazionale TrapiantiEsperti Istituto Superiore di Sanità
  25. 25. Centro Nazionale Trapianti Donatore (cadavere)• Diagnosi di avvenuta morte cerebrale;• Commissione medico-legale per accertamento morte (anestesista, medico legale, ) 6 ore;• Informazione familiari;• Segnalazione disponibilità organi ai centri di riferimento per ricercare riceventi idonei;• Controlli donatore per malattie e compatibilità;• Certificazione morte;• Espianto;• Trasferimento cadavere in obitorioPER LEGGE L’EQUIPE MEDICA CHE ACCERTA LA MORTE, QUELLA CHE EFFETTUA L’ESPIANTO E QUELLA CHE EFFETTUA IL REIMPIANTO DEVONO ESSERE DIVERSE.SE L’ESPIANTO NON VIENE AUTORIZZATO, LE MACCHINE CHE TENGONO IN VITA IL DONATORE VENGONO STACCATE ED IL CADAVERE TRASFERITO IN OBITORIO.
  26. 26. Centro Nazionale Trapianti La morte cerebraleIl cervello è una struttura complessacon innumerevoli funzioni:a)La corteccia, che è la parte esternadella massa cerebrale ed è la sededelle funzioni superiori: intelligenza,creatività, pensiero, memoria…b)I nuclei centrali, posti all’internodel cervello che regolano i bisognifondamentali e le emozioni
  27. 27. Centro Nazionale Trapiantic) il tronco, alla base del cranio, chepresiede al controllo dei riflessifondamentali, dei centri del respiro edella regolazione della temperatura.La sua distruzione è incompatibile conla vita e causa l’interruzionedell’attività anche della corteccia e deinuclei interni; da qui il termine MORTECEREBRALE.
  28. 28. Centro Nazionale Trapianti
  29. 29. Centro Nazionale Trapianti
  30. 30. Centro Nazionale Trapianti
  31. 31. Centro Nazionale TrapiantiTempi conservazione organiCuore, Polmone 4-6 oreFegato, pancreas 12-24 oreRene 48-72 ore
  32. 32. Centro Nazionale Trapianti
  33. 33. Centro Nazionale Trapianti La compatibilità biologicaLa compatibilità biologica degli organi e deitessuti da trapiantare è determinata dalsistema HLA (Human Leucocyte Antigens),composto da molecole che si trovano sullasuperficie cellulare e che si comportanocome antigeni: venute a contatto con ilsistema immunitario di un individuodiverso, sono riconosciute come estranee esuscitano una risposta immune.
  34. 34. Centro Nazionale TrapiantiSe il tessuto trapiantato in un soggetto nonè HLA-compatibile (ossia le cellule che locompongono non hanno gli stessi antigeniHLA del ricevente), il trapianto vienericonosciuto come estraneo e rigettatoPrima di eseguire un trapianto, è necessarioaccertare che donatore e ricevente sianoHLA-compatibili, mediante un procedimentodetto tipizzazione tissutale
  35. 35. Centro Nazionale Trapianti Il rigettoIl ricevente deve essere sottoposto a terapiaimmunosoppressiva (cioè con farmaci cheinibiscono il funzionamento della rispostaimmunitaria nei confronti dell’organotrapiantato) pre- e post- trapianto per evitareil rigetto.Il rigetto può essere:•iperacuto (minuti- giorni)•acuto (giorni-mesi, è il più comune)•cronico (mesi-anni)
  36. 36. Centro Nazionale Trapianti
  37. 37. Centro Nazionale Trapianti
  38. 38. Centro Nazionale Trapianti
  39. 39. Centro Nazionale Trapianti
  40. 40. Centro Nazionale Trapianti
  41. 41. Centro Nazionale TrapiantiCome si può esprimere la volontà di donare? 􀁺 Attraverso una dichiarazione scritta che riportinome e cognome, dati anagrafici, manifestazionedi volontà, data e firma. 􀁺 Tessera AIDO (Associazione Italiana Donatori diOrgani). 􀁺 Attraverso la registrazione della volontà positivao negativa presso l’AUSL o il medico di famiglia(i dati vengono inseriti in un archivio collocatopresso il Centro Nazionale Trapianti).I costi sono a totale carico del S.S.N.
  42. 42. Centro Nazionale Trapianti Donatore Segnalato: potenziale donatore sottoposto ad accertamento di morte encefalica, segnalato al coordinamentoDonatore Procurato: donatore nel quale sia stata accertatala morte encefalica, che abbia espresso in vita volontà didonare gli organi o i cui familiari non si siano opposti alprelievo, nel quale non siano state rilevate controindicazionial prelievo durante il periodo di accertamento Donatore Effettivo: donatore al quale sia stato prelevato almeno un organo solido
  43. 43. Centro Nazionale TrapiantiDonatori segnalati PMP – Anni 2002/2008 40,1 38,6 37,0 35,8 34,4 33,2 30,1 1713 1892 2042 1961 2107 2200 2289 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 FONTE DATI: Dati Reports CIR
  44. 44. Centro Nazionale TrapiantiConfronto Donatori Segnalati PMP 2007 vs 2008 Anno 2007 Anno 2007 Anno 2008* Anno 2008* 38,6 38,6 40,1 40,1 FONTE DATI: Dati Reports CIR
  45. 45. Centro Nazionale TrapiantiIncremento percentuale donatori segnalati ultimo quadriennio 40,1 + 16,6 % 34,4 1961 2287 2005 2008
  46. 46. Centro Nazionale TrapiantiDonatori procurati PMP – Anni 2002/2008 22,9 22,6 22,6 21,4 21,3 18,3 18,6 1045 1062 1220 1213 1305 1287 1286 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 FONTE DATI: Dati Reports CIR
  47. 47. Centro Nazionale TrapiantiConfronto Donatori Procurati PMP 2007 vs 2008 Anno 2007 Anno 2007 Anno 2008* Anno 2008* 22,6 22,6 22,6 22,6 FONTE DATI: Dati Reports CIR
  48. 48. Centro Nazionale TrapiantiIncremento percentuale donatori procurati ultimo quadriennio 22,6 + 6,0 % 21,3 1213 1286 2005 2008
  49. 49. Centro Nazionale Trapianti Donatori effettivi PMP – Anni 2000/2008 21,1 21,6 21,2 21,0 20,9 18,1 18,5 17,115,3880 987 1020 1042 1203 1197 1231 1194 12062000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 FONTE DATI: Dati Reports CIR
  50. 50. Centro Nazionale TrapiantiConfronto Donatori Effettivi PMP 2007 vs 2008 Anno 2007 Anno 2007 Anno 2008* Anno 2008* 20,9 20,9 21,2 21,2 FONTE DATI: Dati Reports CIR
  51. 51. Centro Nazionale TrapiantiIncremento percentuale donatori effettivi ultimo quadriennio 21 21,2 + 0,8 % 1197 1206 2005 2008
  52. 52. Centro Nazionale Trapianti *Dati preliminari al 31 dicembre 2008 Attività donazione per regione – 2007 vs 2008Anno 2007 % Opposizioni alla donazione Anno 2008*Anno 2007 % Opposizioni alla donazione Anno 2008* 31,0 % 31,0 % 32,7 % 32,7 % FONTE DATI: Dati Reports CIR
  53. 53. Centro Nazionale TrapiantiDonatori % opposizione – Anni 2002/2008 32,7 31,0 29,9 29,4 29,4 27,7 27,5 473 558 601 575 574 683 749 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 FONTE DATI: Dati Reports CIR
  54. 54. Centro Nazionale TrapiantiIncremento percentuale delle opposizioni ultimo triennio 32,7 + 11,2 % 29,4 2005 2008
  55. 55. Centro Nazionale Trapianti *Dati preliminari al 31 maggio 2006Attività donazione per regione – Anno 2006* % Opposizioni alla donazione % Opposizioni alla donazione REGIONE 2006 2005* diff Prov. Auton. Trento 0,0% 0,0% 0,0% Friuli Venezia Giulia 7,4% 20,8% -13,4% Calabria 9,1% 40,0% -30,9% Sardegna 9,1% 35,1% -26,0% Lazio 17,1% 38,8% -21,7% Puglia 17,9% 40,3% -22,5% Prov. Auton. Bolzano 20,0% 25,0% -5,0% Lombardia 20,2% 20,5% -0,3% Italia Piemonte - Valle dAosta 21,7% 23,2% -1,5% 23,9% Liguria 24,4% 16,9% 7,5% Marche 25,0% 22,0% 3,0% Emilia Romagna 25,3% 25,8% -0,5% Toscana 26,4% 31,9% -5,5% Veneto 27,3% 20,0% 7,3% Umbria 30,0% 31,4% -1,4% Abruzzo - Molise 30,3% 43,8% -13,4% Campania 33,9% 37,8% -3,8% Sicilia 43,3% 60,6% -17,3% Basilicata 57,1% 23,1% 34,1% ITALIA 23,9 29,4 -5,5 FONTE DATI: Dati Reports CIR
  56. 56. Centro Nazionale Trapianti Totale Organi procurati – Anni 2002/2008Inclusi ii trapiantiInclusi trapianti combinati combinati FONTE DATI: Dati Reports CIR
  57. 57. Centro Nazionale TrapiantiIncremento percentuale organi procurati ultimo triennio 3431 3156 - 8,0 % 2005 2008
  58. 58. Centro Nazionale Trapianti Totale Trapianti – Anni 1992/2008Inclusi ii trapiantiInclusi trapianti combinati combinati FONTE DATI: Dati Reports CIR
  59. 59. Centro Nazionale TrapiantiIncremento percentuale trapianti eseguiti ultimo triennio 3177 2916 - 8,2 % 2005 2008
  60. 60. Centro Nazionale Trapianti *Dati preliminari al 31 Dicembre 2008 Trapianti per organo – Anni 1992/2008* Inclusi ii trapianti Inclusi trapianti combinati combinati 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008*rene 611 678 839 1061 1147 1221 1207 1314 1308 1448 1470 1487 1746 1671 1667 1585 1526fegato 202 216 326 404 426 476 549 685 728 796 830 867 1016 1053 1089 1041 990cuore 243 229 302 390 348 369 337 337 298 316 312 317 353 344 345 311 326polmone 17 29 33 32 58 83 67 101 60 61 59 65 85 97 93 112 93pancreas 38 26 22 20 27 29 51 35 43 79 77 77 109 112 102 84 69intestino 1 5 5 3 6 5 5 2 5 FONTE DATI: Dati Reports CIR
  61. 61. Centro Nazionale Trapianti *Dati SIT 8 dicembre 2008Liste di Attesa al 31 dicembre 2008* 12138 9.790 Italia Pazienti Iscrizioni FONTE DATI: Dati Sistema Informativo Trapianti
  62. 62. Centro Nazionale TrapiantiPazienti in lista al 31 dicembre – Anni 2002/2008Inclusi ii trapiantiInclusi trapianti combinati combinati FONTE DATI: Dati Reports CIR
  63. 63. Centro Nazionale TrapiantiIncremento percentuale pazienti iscritti in lista ultimo triennio 9790 8988 + 8,9 % 2005 2008
  64. 64. Centro Nazionale Trapianti Lista di attesa standard Pazienti iscritti in lista2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 FONTE DATI: Dati Sistema Informativo Trapianti
  65. 65. Centro Nazionale TrapiantiPazienti in lista di attesa per anno al 31 Dicembre
  66. 66. Centro Nazionale TrapiantiValutazione degli esiti – Confronto Registro CTS
  67. 67. Centro Nazionale TrapiantiDonatori effettivi pmp

×