IL BUCO NERO DEI CECCHINI DI KIEV.
La notizia oramai sembra aver timidamente fatto breccia anche da noi.Il sito dell’Inter...
si vuole far precipitare la situazione.Sono la forma più brutale ed belluina di provocazione militare.
Provocare un’escala...
parte di una segreta organizzazione NATO stile “GLADIO”,e non un gruppo di nazionalisti ucraini come è
apparso nei media o...
convincere preferisce ancora il vincere.Gli chiedo allora:e se Putin la spuntasse anche qui?Ha trionfato alle
Olimpiadi,ha...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Il buco nero dei cecchini di Kiev.

427

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
427
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il buco nero dei cecchini di Kiev.

  1. 1. IL BUCO NERO DEI CECCHINI DI KIEV. La notizia oramai sembra aver timidamente fatto breccia anche da noi.Il sito dell’Internazionale scrive:Il ministro degli Esteri estone Urmas Paet ha confermato oggi il contenuto di una conversazione telefonica con l’alto rappresentante della politica estera UE Catherine Ashton,filtrata alla stampa,nella quale si parlava della questione dei cecchini che hanno sparato sulla folla durante i drammatici avvenimenti del 20 e 21 febbraio a Kiev.Il Ministro estone degli Affari esteri,è vivamente dispiaciuto che questa conversazione con la rappresentante della diplomazia europea,Catherine Ashton,sia filtrata,ma ne conferma l’autenticità”,ha dichiarato la portavoce del ministro Minna-Liina Lind. http://www.internazionale.it/news/ucraina/2014/03/05/estonia-confermata-telefonata-paet-ashton-su- cecchini-kiev/ Effettivamente,negare,a questo punto,non ha più senso,né per il Ministro estone,né per i media italiani,con qualche eccezione .Del resto,fischiettare innanzi ad simile bomba giornalistica,è decisamente qualcosa di indegno,oltre che di sospetto. http://www.lanuovabq.it/it/articoli-venti-di-guerra-una-lettera-da-mosca-8615.htm Deve averlo capito anche la diretta interessata.Vogliamo un’indagine sulle violenze e sulle uccisioni.Vogliamo che i responsabili vengano assicurati alla giustizia,dice Maya Kosyanchich,la portavoce dell’alto rappresentante della UE per gli Affari Esteri e la Politica di sicurezza,cioè Lady Catherine Ashton. http://italian.ruvr.ru/news/2014_03_07/La-UE-a-favore-di-uninchiesta-sul-caso-dei-cecchini-killer-di-Kiev- 7304/ Capito?Indagini subito.Non sembrava così precipitosa durante la telefonata.Quando all’Estone diceva penso che si dovrebbe indagare...Penso sia una cosa interessante, pareva spenta,quasi delusa.La cosa inquietant, è che discredita la nuova coalizione fin dal suo inizio incalzava il baltico.È per questo che devono essere cauti,devono chiedere grossi cambiamenti ma devono dare il tempo perché la cosa funzioni,frenava l’Euro-LadyEssere un attivista significa che tu tiri per ottenere, ma non sei un politico, ma devi giungere in qualche modo ad un qualche tipo di compromesso,nelle prossime settimane. Forse sono io che ho capito male,ma a me questo pareva un modo velato per dire all’Estone di contattare Olga Bogolomets,la dottoressa leader di Maidan,e dirle di lasciar perdere,fare un compromesso con la verità,altrimenti niente Governo,e niente ministero della sanità,che la Ashton è disposta ad offrire alla Bogolomets,il quale lo agognerebbe per poter fare le riforme annunciate nella sua lotta in piazza.Dei cecchini non si doveva parlare,mi era sembrato di capire volesse dire la Ashton, perché come sosteneva il ministro Paet la cosa discredita la nuova coalizione fin dal suo inizio.Che posso dire,l’uomo di Kiev,quello sentito per il mio articolo precedente,me l’aveva buttata là.Mi aveva detto che qualcuno intorno a Maidan lo aveva sussurrato sùbito:chi ha sparato potrebbe essere un rivoltoso o perfino qualcuno di estraneo alle due parti in lotta.Ma era un pensiero troppo malizioso,e c’era tanta carne al fuoco,e in più non sembrava convinto.E poi,chi si aspettava che saltasse fuori questa telefonatina della Ashton?Quei russi che l’hanno con grande probabilità registrata e diramata,non dovevano credere alle proprie orecchie,È una tale enormità che mi viene da pensare persino che Paet,il Ministro estone,sia complice dei russi.Si può parlare al telefono di una cosa così?Certo non sappiamo se la Ashton,che ora lancia comunicati per esibire la sua voglia di verità,stesse facendo orecchie da mercante oppure stesse coprendo qualcosa di grosso di cui è a conoscenza.Quello che sappiamo,è che questa potrebbe essere la punta di un iceberg talmente grande da poter affondare un transatlantico.I cecchini che ammazzano indiscriminatamente,sono un classico quando
  2. 2. si vuole far precipitare la situazione.Sono la forma più brutale ed belluina di provocazione militare. Provocare un’escalation via false-flag in modo spionistico,è di suo un procedimento lento,complesso,che richiede acume:devi infiltrare i tuoi agents provocateurs,comunicare con essi,metterli in condizioni di spingere i nemici a commettere errori tattici.Con gli sniper è tutta un’altra musica. I false-flag a base di cecchini sono il fast-food della strategia di sovversione.Ne piazzi anche solo uno che spara a dovere,e la situazione va subito in caduta libera.Il sito Zerohedge ,ricorda qualche episodio interessante degli ultimi anni. • Mosca, autunno 1993 spari verso Eltsin e i suoi sostenitori che assiedano la Duma,il cecchino,sostiene un Generale russo,è appostato sul tetto dell’ambasciata americana.• Venezuela,2002:durante un tentativo di colpo di Stato,cecchini sparano su ambo le fazioni.• Thailandia,2010:durante le cicliche proteste che coinvolgono i sostenitori del tycoon ,in esilio Thaksin Shinawatra e i suoi oppositori,intervengono cecchini che tirano sulla gente.• Siria, 2013:voci di cecchini lealisti filtrano alla stampa internazionale avida di colori forti per dipingere meglio il mostro Assad . http://www.zerohedge.com/contributed/2014-03-06/snipers-are-commonly-used-%E2%80%9Cfalse- flag%E2%80%9D-terrorists Non c’è raffinatezza,né onore,né rispetto,né una qualsiasi forma di lungimirante razionalità nell’opzione- sniper. La scelta operata a Kiev,poteva essere dettata da uno stallo della situazione.Oppure,come molto più plausibile, dalla necessità di ottenere il golpe entro una data precisa:il giorno lo conoscete tutti,è la vigilia della cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Sochi,con Vladimir Putin costretto a masticare amaro proprio nel momento della sua tanto agognata apoteosi sportiva.Ma allora, chi ha fatto scattare i cecchini a Kiev?C’è chi non si è tirato indietro e ha provato a rispondere.Come il giornalista di inchiesta F. William Engdahl:una segreta organizzazione militare neonazista legata alla NATO,ha giocato un ruolo decisivo negli attacchi mirati dei cecchini e nella violenza che ha condotto al collasso del Governo eletto. Per capire meglio,vale la pena di ripassare tutte le puntate di questa escalation. http://beforeitsnews.com/power-elite/2014/03/censored-graphic-video-kiev-neo-nazi-snipers-from-us- backed-ukrainian-coalition-2444998.html Dopo duri colloqui,tutti i maggiori partiti inclusa la maggioranza dei contestatori,si erano accordati per nuove elezioni presidenziale a dicembre ritorno alla Costituzione del 2004,rilascio di Yulija Timošenko dalla sua prigionia.Il compromesso apparve come la fine del caos di mesi e mesi e diede una via d’uscita a tutti i maggiori attori in campo.Il compromesso diplomatico durò meno di dodici ore.Quindi si scatenò l’inferno.I cecchini cominciarono a sparare alla folla il 22 febbraio a Maidan.Seguì il panico e la polizia antisommossa(i famosi Berkut,le aquile),secondo testimoni oculari,fuggì impaurita.Il leader di opposizione,Vitalij Kličko,si ritirò dall’accordo,senza dar ragioni.Yanukoič volò via da Kiev.La questione non ancora risposta è:chi ha impiegato i cecchini?Secondo fonti tra i veterani dell’Intelligence americana,i cecchini vengono da una organizzazione militare di estrema destra nota come Assemblea Nazionale Ucraina-Autodifesa del Popolo Ucraino(secondo l’acronimo inglese, UNA-UNSO).Andrij Škil,il leader del gruppo, dieci anni fa già lavorava come consigliere della Timošenko.Durante la Rivoluzione arancione del 2004, l’UNA-UNSO(che avrebbe rapporti con i neonazisti tedeschi del NPD),provvedeva alla sicurezza per i sostenitori della Timošenko e del pupazzo occidentale del momento,il butterato Yušenko.Dalla dissoluzione dell’URSS nel 1991,i sabotatori para-militari dell’UNA-UNSO,sono stati dietro ad ogni rivolta contro l’influenza russa.Il filo che connette tutte le loro campagne violente,è sempre anti-russo.UNA-UNSO, secondo veterani dell’Intelligence USA,è
  3. 3. parte di una segreta organizzazione NATO stile “GLADIO”,e non un gruppo di nazionalisti ucraini come è apparso nei media occidentali.A questo punto,per il lettore italiano,potrebbero attaccare a suonare campanelli dolorosi.Secondo le fonti di Engdahl,gli uomini di UNA-UNSO sono stati coinvolti(con conferme ufficiali),negli eventi lituani dell’inverno 1991, nel golpe sovietico dell’estate 1991,nella guerra per la Repubblica di Transnistria del 1992,nella guerra abkhata anti-Mosca del 1993, nella guerra cecena, nel campagna americana contro i Serbi in Kosovo , e nella guerra dell’9 agosto 2008 in Georgia. In pratica, sono stati coinvolti in ogni guerra sporca della NATO del dopo-Guerra Fredda, lottando sempre dalla parte degli Atlantici.Questi sono mercenari,dicono le fonti al giornalista,usati in tutto il mondo per le guerre sporche della NATO e per incastrare la Russia,perché questi possono fingere di essere forze speciali russe.Questa gente è cattiva, dimenticate i nazionalisti che vedete in vetrina,queste sono le persone dietro i fucili da sniper.Se questo dovesse essere vero,dice Engdahl,la UNA-UNSO non sarebbe opposizione maidanista.ma una forza NATO supersegreta che usa l’Ucraina come base,suggerendo che la pace del compromesso raggiunta dalla UE con i moderati è stata probabilmente sabotata da un grande giocatore escluso dai colloqui diplomatici del 21 ottobre,il Dipartimento di Stato di Victoria Nuland.I rapporti della Nuland(Nudelman e di McCain con il partito Svoboda,andrebbero in questo senso.Svoboda,dice lo spericolato reporter,è da intendersi come una proiezione parlamentare di UNA-UNSO.La nomina a Capo di Governo del timošenkiano Yatseniuk,sarebbe la prova che le mosse della Nuland sono andate a buon fine.Lo spettro del Fondo Monetario Internazionale che è planato sul Paese,sarebbe un altro grande risultato americano, ottenuto grazie alle uccisioni casuali praticate dai tiratori scelti.È un’ipotesi:ordo ab chao.Dagli omicidi indiscriminati all’ingresso ufficiale del potere economico globalista tutto acquisisce una sua forma geometrica in questo buco nero ucraino,fatto di sangue e di progetti occulti.Certo è che la parola Gladio,suscita nelle orecchie italiane ricordi che pensavamo sopiti.Rammentate?Terroristi neofascisti(e neanche solo loro),bombe sui treni,la morte distribuita in modo casuale a cittadini,poliziotti,giudici, militari,giornalisti,politici,donne,bambini.La trama ucraina comincia a somigliare a qualcosa che l’Italia ha conosciuto.Il format,possiamo dire,è collaudato.Anche lì,lo scatenamento di un potere brutale,dissennato,randomatico,totalmente estraneo all’onore e alla dignità della vita umana.È ancora quella stessa spirale mortale di terrore ed equilibrio,quel disegno opaco e sanguinario che ha consumato il nostro Paese per decenni.Adesso sappiamo che la Guerra Fredda non è mai finita e che ora riparte mille volte più forte.Quindi,anche la Strategia della Tensione?Mentre scrivo queste ultime righe,chiama la mia fonte,l’uomo di Kiev.Mi dice di guardare con estrema freddezza a questa teoria della Gladio ucraina:gli articoli sono girati anche qui.Ci vogliono prove però,e non ci sono. Non si possono fare analisi utili con queste voci.E se non alla querelle dei cecchini a cosa dobbiamo guardare per capire qualcosa di quel che succede in Malarussia?Due cose:primo,l’Est ucraino.Le manifestazioni filo-russe ci sono state,ma non travolgenti,lasci perdere la Crimea,quella era data per persa in partenza.Se lo scacchiere internazionale si sposterà davvero lì nelle prossime settimane,capiremo meglio la magnitudine delle potenze internazionali in gioco.Numero due,l’Ovest Ucraino.Ossia,il serbatoio della protesta di Maidan.Ora che è entrato ufficialmente il FMI,vi saranno come sempre misure drastiche che colpiranno la società specialmente le fasce più in difficoltà:tagli degli stipendi,delle pensioni,degli aiuti statali per il riscaldamento e il gas.Yatseniuk ha detto che il suo è un Governo di kamikaze. Lei si immagini,una cosa come il vostro Monti un tecnico che deve fare manovre lacrime e sangue.Il problema è che non le deve operare su un Paese ancora vagamente benestante come l’Italia,ma sull’Ucraina.La delusione degli ucraini occidentali che hanno combattuto a Maidan per ritrovarsi ora ancora più poveri,potrebbe riaccendere i giochi di nuovi. Yanukovich ha rinunciato all’Europa,per i 15 miliardi di dollari di Putin.L’idea che potrebbe aver avuto ragione a farlo è un tarlo da far ammattire perfino i nazionalisti ucraini occidentali.La partita non è chiusa.Saranno fondamentali le prossime settimane.Mi dice che alla fine,nonostante Soči,,alla Russia non interessa il soft-power.Il nuovo corso delle relazioni internazionali non ha intaccato Mosca,che al
  4. 4. convincere preferisce ancora il vincere.Gli chiedo allora:e se Putin la spuntasse anche qui?Ha trionfato alle Olimpiadi,ha vinto in Siria. Se risultasse vittorioso anche a Kiev,potremmo dire che è rinata la superpotenza?Ho sentito questa teoria,dice.Una superpotenza è come un’araba fenice.La potenza accumulata è troppa per dissiparsi completamente,quindi cova sotto le ceneri.Dopo 25 anni,risorge.L’URSS è caduta 23 anni fa.Ci siamo quasi.

×