Protocollo 115 118 Provincia di Lucca
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Protocollo 115 118 Provincia di Lucca

on

  • 1,200 views

PROVINCIA DI LUCCA - I Vigili del Fuoco, il 118 della Asl2 Lucca e della Asl12 Viareggio hanno firmato un protocollo d'intesa che prevede la semplificazione delle procedure per l'attivazione dei ...

PROVINCIA DI LUCCA - I Vigili del Fuoco, il 118 della Asl2 Lucca e della Asl12 Viareggio hanno firmato un protocollo d'intesa che prevede la semplificazione delle procedure per l'attivazione dei soccorsi congiunti.
In sostanza la centrale (il 115 o il 118) che ricevera' la richiesta di soccorso contattera' anche l'altra centrale fornendo i dati necessari all'attivazione delle squadre d'intervento piu' adeguate alla situazione.
I casi di riferimento in cui l'intervento fra Vigili e medici sara' congiunto e in cui si seguira' la procedura sono: gli incidenti stradali con particolari pericoli anche per l'equipe sanitaria, la ricerca di persone disperse, l'avvelenamento da gas, gli incidenti aerei e gli interventi con rischio nucleare, batteriologico, chimico o radioattivo. Anche per questo il protocollo prevede momenti di formazione ed esercitazioni congiunte per uno scambio di nozioni tecniche.

Statistics

Views

Total Views
1,200
Views on SlideShare
1,200
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
4
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Protocollo 115 118 Provincia di Lucca Protocollo 115 118 Provincia di Lucca Document Transcript

  • :,, ;il ffi * .*rÉ frrrtdl tcrHr àSc&ran per Protocollo lntesa la collaborazione Vigili Fuoco d' tra del e provinciale il Servizio 18 in ambito 1 a) Finalità ll protocollo prioritaria miglioramento sistema soccorso. ha d'intesa comefinalità il del di principali Gliobiettivi sonoi seguenti: . Agevolare I'UTENTE: più Rendendo facileed univoca fase dellarichiesta soccorso la di migliorando rapporto il comunicativo e procedure generali attivazione permettendo piùrapida semplificando le di delsoccorso; una individuazione e classificazione servizio del richiesto; le evitando duplicare richieste soccorso di di consentendo sala alla ancheper I'altro operativa chiamata raccoglieredati indispensabili di i entecoinvolto nelleoperazioni di soccorso. . AgevolareiSOCCORR|TOR|: Velocizzando operazioni attivazione; gli le di riducendo errorinellaformazione convogli soccorso dei di per impiegando risorse le idonee numero tipologia, relazione e in altipod'evento;consentendo I'attivazione tutte le volteche esistela possibilità pericoli congiunta di attuali, che si stannoevolvendo o mettendo a rischiol'incolumità deglistessisoccorritori; mettendo disposizione entrambe saleoperative i dati a le di tutti quot;in relativi all'evento, al momento noti dell'attivazione o acquisiti itinerequot;. b) Informazione formazionereciproca e essereprevisti Dovranno momenti formazione/informazione di ed addestramento congiunti secondo le esigenze voltain voltaevidenziate responsabili rispettivi di Enti,ritenendo azionidi primaria ai dei tali per importanza, conoscere megliole rispettiverisorsee capacitàoperative di evidenziare e aree di possibile miglioramento. Le partisiimpegnano inoltre istituire ad specifici momentiformativi in materia di: '/ Tecniche immobilizzazione (SW) degliinfortunati casodi trauma curadel 118 di (a e trasporto in per i vvf); ,/ Nozioni basedi prevenzioneprotezione per di e antincendio, nozioni tecniche valutare condizioni le dell'evento curadeiwf peril personale di rischio luogo (a sul 118). / per Informazioni la gestione interventiNBCR curadeiwf peril personale (a di sanitario) r' Alla verificapraticarelativa B.L.S.D. per il personale al wf, realizzata mediantel'utilizzodello specifico testdisposto per skill dallaDirezione Centrale la Formazione Dipartimento SP e del WF DC, secondo lineeguidainternazionali previste il personale professionista per le non sanitario, assisterà Direttore il dellaC.O. 118 od un suo delegato fini dellacertificazione ai all'utilizzo del Defibrillatore -Automatico (D.A.E.) Semi Esterno ./ Esercitazioni congiunte scenarideltipo su NBCR
  • ;!a *& i*.f lgddotdlclo*Inl Jrrrldafr$rft Jdltecm Procedura seguirein caso di potenziale contagioda agentepatogenodi personaleVF c) da dell'evento, C.O. 115 contatterà C.O. 118 e fornirale generalità Vigiledel la la del Al verificarsi Fuoco potenzialmente quelle del soggettoche può aver determinato il contagiato se conosciute, e, contagio le circostanze cui si è verificato in I'evento. e per fornendodatiraccolti i L'operatore C.O.118 comunica il Presidio della con Sanitario competente delle previsteprocedure atte a garantirela tutela e la prioritàdi trattamento l'attivazione sanitarie al personale WF. potenzialmente Le unitàVF che sono venutea contatto con liquidibiologici contagiati agenti da patogeni, dovrannorimanerein serviziofino a quandonon sarannostate visitatepresso il Presidio Sanitario competente. congiunti115- 118. d) fnterventi In casodi interventi congiunti cuisi riporta elenco di un esemplificativo, noncertamente ma esaustivo: presenza unao piùdelleseguenti lncidente a. stradalecon di caratteristiche o difficoltà accesso di aiferiti . pericolo incendio di e trasporto pericolose sostanze e rimozione perripristino ostacoli viabilitàstradale r pericoliattuali in faseevolutiva compromettono sicurezza la e/o che dell'equipe sanitaria, Soccorso persona presenza unao piùdelleseguenti b. a con di caratteristiche e difficoltà accesso soggetticoinvolti di ai r pericoliattuali in faseevolutiva compromettono sicurezza e/o che la sanitaria, dell'equipe Ricerca persona c. di dispersa Avvelenamento gasdi usodomestico; d. da e. Incidente aeromobile; di presenza rischio (N.B.C.R.) f. Interventicon di Nucleare BatteriologicoChimico Radioattivo e lo schemadi flussoda seguire,per una efficacee reciproca attivazione scambiodi informazioni, e è riportato nellaTabella allegata A con gli organidi informazione a) Rapporti Le informazioni organidi stampasaranno volta in voltae preventivamente agli di concordate i tra Responsabili Servizi 115 e 118.Le informazioni dei comunque dovranno non contenere considerati dati quot;sensibiliquot; sensidellanormativa vigore. ai in b) Revisione Protocollo. del Le parti impegnanoconcordare utilizzare modello la segnalazioneinconvenienti per si a ed un di . L' accordo validità mesi12 dalla ha di datadi stipula. Lucca febbraio 17 2009 del Servizio Il Responsabile Servizio del quot;118- Versiliaquot; Soccorsoquot; VF Lucca
  • tú{ff.td|Jleaúlsr IrridriffrJrtuîsm SCHEMA FLUSSO DI PERATTIVAZIONE ACCORDO 15-1 1 18 TabellaA - 118 115 coinvolgente o più automezzi presenza uno o a. Incidente con di stradale uno piùdeiseguenti punti o difficoltà accesso di aiferiti . pericolo incendio di r trasporto pericolose sostianze r rimozione per ostacoli ripristino viabilità stradale o pericoli attualie/o in fase evolutiva compromettano sicurezza che la dell'equipe sanitaria, ESEMPI DI persona presenza unoo piùdei seguenti punti b. Soccorso a con di SCENARI o difficoltàdiaccesso soggetticoinvolti ai OPERATIVI o pericoli attualie/o in fase evolutiva compromettano sicurezza la che dell'equipesanitaria, c. Ricerca persona di dispersa gasdi usodomestico; d. Awelenamento da e. lncidentediaeromobile; f. Interventicon presenza di rischio Nucleare Batteriologico Chimico e (N. Radioattivo B.C. R.) . L'Operatore Centrale(115 o 118) attiva le propriesquadredi soccorso di secondo procedure. le o Contatta l'altra Centrale fornendo i dati necessari alla localizzazione. alla ATTIVAZIONE classificazione, tempistica alla dell'interventoall' afflusso soccorsi zona e dei in DELLE SQUADRE prossima quella a interessatia. DI SOCCORSO E o per Gli operatori delle2 Centrali verificanodatiraccolti l'eventuale i rettificadelle procedure attivate. SCAMBIO PRIME . Le Centrali115e 118 notificheranno reciprocamente le eventuali circa ulteriori INFORMAZIONI attivazioni Entie/o di Organismiinteressatiall'emergenzaFF.OO. o di (118)ed il Direttore Soccorsi ll Direttore Soccorsi dei Sanitari dei Tecnici (115) si coordinerannosul posto, scambieranno delloscenario sulleprocedure informazioni condizioni sulle e da attuare verificheranno rispondenza D.P.l. e la dei ll DSS e il DTS concorderanno prioritàdi evacuazione le delle SUL POSTO vittime ll DSS e il DTS dichiarano alle rispettiveCentralila chiusura dell'intervento. per Le Centrali 15 e 118si scambieranno necessari la redazione atti 1 i dati di ALTRO amministrativi.